Starbucks entra nel Metaverso? L’annuncio del CEO

Sandra Giuliano

Esperta in Finanza personale, Trading e Investimenti


Howard Shultz

Che il metaverso sia l’argomento del 2022 e, probabilmente, il futuro dell’umanità lo abbiamo capito ormai tutti. Tante aziende e marchi importanti hanno già deciso di investire nel metaverso e gli ultimi arrivati in questo settore sono quelli di Starbucks: colosso nel settore delle caffetterie. Infatti, il 2022 sembra essere l’anno opportuno per Starbucks per la sua definitiva entrata nel metaverso.

Non si tratta di qualcosa di inaspettato perché nell’ambiente si mormorava da mesi che qualche novità era nell’aria. Sebbene non si capisce ancora in che modo questa novità sarà annunciata. Ciò che sappiamo è che il metaverso sta proseguendo nel suo processo di coinvolgere i brand internazionali della moda come Nike e Adidas. Adesso è il momento di Starbucks. Poi, di chi arriverà l’ora? 

Vediamo nelle prossime righe quali sono le prossime mosse di Starbucks e in che modo entrerà nel settore del metaverso e dei migliori NFT

NFT e metaverso: i progetti di Starbucks

Uno dei brand più conosciuti al mondo sta per fare un deciso passo in avanti verso il metaverso. Secondo quanto riferito da Howard Shultz, CEO del gruppo, Starbucks è l’unica delle aziende leader nel mondo ad avere un tesoretto di asset, dai gadget collezionabili alle tappe della storia della società. 

Shultz non è nuovo a dire la sua su criptovalute e affini, in quanto fortemente appassionato di questo settore. Molti ritengono che porterà Bitcoin e le altre crypto più popolari ad essere accettate come metodo di pagamento in Starbucks.

Per ora, ciò non è avvenuto ma ci sono delle importanti novità in merito a NFT e a metaverso. Sembrerebbe che il gruppo entrerà a far parte di questi due settori entro il 2022. Quali saranno le reali modalità di ingresso? 

Alcuni esperti del settore ipotizzano che Starbucks possa appoggiarsi ad un metaverso già esistente. Altri, invece, affermano che abbia tutte le carte in regola per creare un nuovo mondo virtuale e competere con le realtà già sviluppate.

Leggi pure
Tether, USD Coin e Tron prendono le distanze da Terra e UST

Su quale metaverso arriverà Starbucks? 

Sebbene non siano chiare quali siano le intenzioni da parte del colosso del caffè, sembrerebbe che il metaverso di The Sandbox sia pronto per accogliere l’azienda. Questo metaverso, infatti, ha già coinvolto numerosi brand e lentamente sta diventando un vero punto di riferimento nel settore.

Per questo noi crediamo che comprare The Sandbox adesso possa essere un ottimo investimento per il futuro.

Tuttavia, finché Starbucks non fornirà altre informazioni in merito, si tratta solamente di speculazioni. Infatti, non è impossibile che l’azienda possa muoversi in maniera completamente autonoma, considerando la forza commerciale e innovativa di cui dispone.

Il 2022 sembra essere l’anno in cui sempre più brand approcciano al metaverso e al mondo degli NFT. Starbucks è solo una delle tante aziende interessate a questi mondi e non ci stupiremmo del fatto che altre società potrebbero fiutare modi di fare business in questi settori. 


Sandra Giuliano

Esperta in Finanza personale, Trading e Investimenti

Esperta di Economia, Trading, Investimenti e Finanza Personale. Laureata nel 2008 in Economia aziendale e management all'Università Bocconi di Milano collaboro con Finaria dal 2013 con l'intento di divulgare la mia conoscenza e le mie esperienze personali e lavorative nel campo della trading e degli investimenti in generale.

Esperta di Economia, Trading, Investimenti e Finanza Personale. Laureata nel 2008 in Economia aziendale e management all'Università Bocconi di Milano collaboro con Finaria dal 2013 con l'intento di divulgare la mia conoscenza e le mie esperienze personali e lavorative nel campo della trading e degli investimenti in generale.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *