CAC 40: Valore in tempo reale, Paniere Titoli e Come investire

Quotazione in tempo reale CAC 40: tutte le info utili agli investitori

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

CAC 40 è un acronimo che sta per “Cotation Assistée en Continu” e rappresenta l’Indice di Borsa più importante sul territorio francese. 

Sebbene il CAC 40 sia un Indice di Borsa francese, sappiamo bene che è uno dei più negoziati su scala internazionale.

Per questa ragione, il nostro scopo è dotarti delle informazioni necessarie affinché tu possa riuscire a comprendere alcune questioni, tra cui: “cos’è e come funziona il CAC 40?”.

Prima di addentrarci nei dettagli relativi all’Indice in questione, vogliamo anticiparti che tratteremo anche delle soluzioni migliori per investire sul CAC 40: il trading online CFD.

A tal proposito, se intendi accedere immediatamente al mercato, ecco i rapidi step per aprire un account di trading con uno dei leader del settore:

  • Registrati a eToro;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Cerca fra gli Indici: FRA40, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l'importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Come vedremo in maniera più approfondita nel corso della guida, iscriversi ad una piattaforma di trading online CFD gioverà tanto gli investitori esperti che quelli alle prime armi, in quanto si tratta di servizi accessibili in termini economici e semplici da utilizzare.

CAC 40: Cos’è e come funziona?

Il CAC40 (Cotation Assistée en Continu) è il più importante Indice presente sulla Borsa di Parigi, il cui valore iniziale di 1.000 punti risale al 1987, come abbiamo già affermato durante l’introduzione.

Borsa di Parigi

Inizialmente presentava una denominazione differente, ovvero “Compagnie des agents de change”, modificata in quella attuale per dare l’idea di un mercato in costante evoluzione.

Nonostante si tratti di un termometro da cui misurare lo stato di salute dell’economia francese, è importante sapere che almeno il 45% delle azioni appartenenti alle società quotate presso l’Indice in questione sono detenute da investitori stranieri.

In effetti, nel CAC 40 non sono comprese esclusivamente società con sedi in Francia, ma anche quelle che godono di una presenza rilevante sul territorio o che abbiano come mercati riferimento quelli appartenenti all’eurozona.

Si tratta di un Indice ponderato  a capitalizzazione flottante. Ciò significa, prima di tutto, che ogni società ha un margine di influenza limitato sull’intero paniere, che non può andare oltre il 15%. Per “capitalizzazione flottante”, invece, si indica il numero di azioni disponibili sul mercato moltiplicate per il loro valore.

In più, i titoli inseriti nel CAC40 devono possedere un’ulteriore specificità: liquidità di mercato, calcolata in base a:

  • Ampiezza: direttamente collegata al flottante delle singole azioni;
  • Spessore: si rifà al concetto di spread, ovvero alla differenza tra valore iniziale (di acquisto) e finale (di vendita) di un titolo.

Da queste prime informazioni deriva conseguentemente il fatto che non possono essere inseriti nell’Indice francese Penny Stocks e simili, in quanto vengono considerate azioni ordinarie appartenenti a società che soddisfano i criteri elencati poc’anzi.

Composizione CAC 40: lista dei titoli quotati sull’Indice

La composizione dell’indice francese CAC 40 riguarda le società che, attualmente, fanno parte dei 40 titoli dalla market cap più elevata in riferimento al territorio europeo in questione. 

Per semplificare il tutto, puoi verificare i titoli quotati sull’Indice CAC 40 dalla tabella sottostante:

SocietàCapitalizzazione
Air Liquide€69,86 MRD
Airbus€88,32 MRD
Alstom€16,09 MRD
Arcelormittal€29,60 MRD
Atos€5,72 MRD
AXA€52,53 MRD
Bnp Paribas€66,49 MRD
Bouygues€11,90 MRD
Capgemini€27,69 MRD
Carrefour€13,88 MRD
Credit Agricole€36,91 MRD
Danone€41,27 MRD
Dassault Systemes€54,81 MRD
Engie€28,39 MRD
Essilorluxottica€67,17 MRD
Hermes€129,11 MRD
Kering€92,06 MRD
L'Oreal€208,60 MRD
Legrand€24,38 MRD
Lvmh€335,06 MRD
Michelin€24,21 MRD
Orange€25,34 MRD
Pernod Ricard€48,15 MRD
Publicis13,73 MRD
Renault€10,52 MRD
Safran€51,03 MRD
Saint Gobain€30,09 MRD
Sanofi€109,76 MRD
Schneider Electric€75,76 MRD
Societe Generale€21,94 MRD
Stellantis Nv€61,87 MRD
Stmicroelectronics€28,94 MRD
Teleperformance€20,30 MRD
Thales€18,54 MRD
Total€102,15 MRD
Unibail-Rodamco-We€10,51 MRD
Veolia Environ€14,15 MRD
Vinci€54,48 MRD
Vivendi€32,65 MRD
Worldline€25,55 MRD
Le 40 società che compongono il CAC40

Oltre ad inserire i titoli, abbiamo deciso di presentare anche le più recenti variazioni riportate dalle singole società. Dall’analisi della composizione del CAC 40 emergono due aspetti:

  1. Il settore bancario e petrolifero sono quelli maggiormente presenti nell'indice e che hanno maggior rilevanza nelle variazioni delle sue quotazioni;
  2. Il CAC 40 comprende numerosi titoli di impatto globale, dalla Kering a L'Oreal fino a BNP Paribas, Renault e altri. Quindi, seppure a carattere nazionale, la sua composizione è comunque equilibrata e proiettata sullo sviluppo dell'economia europea e mondiale in generale.

CAC 40: Come investire sull’Indice?

Il primo aspetto di cui vogliamo occuparci riguarda la risoluzione di una problematica molto comune tra gli investitori, ovvero le modalità con cui investire sui principali mercati finanziari. 

La nostra soluzione, come già accennato, ricade sul fare trading online CFD attraverso il supporto di una piattaforma professionale ed affidabile.

Un Indice di Borsa non è altro un paniere di titoli, per cui si rivela un ottimo escamotage per attuare una strategia di diversificazione semplice ma efficace, diluendo il rischio tra le 40 società quotate sull’Indice “Cotation Assistéè en Continu”.

Pertanto, bisognerà adottare delle metodologie di investimento che seguano logiche flessibili e dinamiche, in modo da seguire l’andamento del mercato, spesso altalenante ed incerto, e con cui applicare qualsiasi tattica o strategia di trading. 

Tutto ciò diviene possibile andando ad approfondire le caratteristiche dei già citati CFD (Contracts for Difference).

Possiamo inserire in un breve elenco i vantaggi che potrai trarre scegliendo questa opzione di investimento:

  • Operazioni speculative: piuttosto che acquistare ed inserire direttamente un asset nel tuo portafoglio, con i CFD potrai negoziare sul sottostante. Di conseguenza, avrai l’opportunità di speculare sul bene di mercato da te scelto, traendo profitto dai movimenti di prezzo (volatilità giornaliera) che registra anche nell’arco di qualche ora/giorno;
  • Vendita allo scoperto: i CFD offrono una soluzione per speculare sia sul rialzo che sul deprezzamento di un asset. Sarà sufficiente andare in short selling per cercare di chiudere in positivo degli ordini piazzati durante situazioni sfavorevoli, almeno in apparenza;
  • Leva finanziaria: strumento particolarmente apprezzato dai retail traders, è l’ideale per moltiplicare eventuali guadagni da ogni operazioni che si conduce; naturalmente diventa vantaggioso quando utilizzato in maniera consapevole e ragionata.

Prima di presentare brevemente le caratteristiche dei migliori broker di trading con cui investire sul CAC 40, ecco una tabella da cui valutare le commissioni e i costi applicati da ogni singola piattaforma:

BrokerCommissioni trading CAC 40
eToroSpread da 100 pips
Capital.comA partire da 0,7%
LibertexA partire da 0,11% sui Volumi di Trading
Profili commissionali dei migliori broker

eToro

etoro logo

eToro puoi considerarlo come il player del trading online che ha conquistato la scena, agevolando sia utenti esperti che alle prime armi.

Propone una piattaforma regolamentata e multi-asset, da cui poter accedere ad una vasta selezione di titoli azionari ed Indici di Borsa.

Il broker in questione ha introdotto delle funzioni gratuite ormai ben apprezzate in tutto il mondo, in quanto fanno da reale supporto ai principianti.

Tra queste, rientra il Copy Trading: come suggerisce il termine, è uno strumento con cui potrai scegliere, in base alle tue preferenze, gli investitori più performanti dell’intera piattaforma.

Dopodiché, sarà eToro ad occuparsi di tutto: i risultati dei popular investor verranno copiati e riportati sul tuo profilo, facendo di tale funzione un valido espediente per ottenere dei rendimenti immediati.

Per scoprire il funzionamento e l’efficienza dei servizi proposti da eToro, ti consigliamo di aprire un conto demo gratuito, in modo da verificare il tutto senza esporti a rischi.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro

Capital.com

Capital.com logo

Capital.com è un secondo broker che gode di una fama internazionale, offrendo una piattaforma intuitiva da utilizzare, ma ricca  di strumenti per studiare ed analizzare i mercati. Non a caso, parliamo di un broker pluripremiato, il quale offre costantemente delle migliorie per semplificare l’attività dei propri utenti sulla propria piattaforma.

A tal proposito, potrebbe interessarti la presenza del sistema di Intelligenza Artificiale, realizzato appositamente per far sì che gli utenti sappiano quali sono gli sbagli sistematici che commettono durante i propri investimenti. Godendo di un supporto del genere, ai  meno abili viene offerta  l’occasione di imparare dai propri errori, mentre ai più esperti quella di ottimizzare le proprie operazioni.

Aprire un account demo gratuito potrebbe apparirti la scelta migliore per visionare l’intera proposta di trading Capital.com, senza dover nemmeno effettuare il primo deposito minimo. 

Libertex

libertex logo

Libertex è uno dei broker ECN più consigliati del settore, il quale sembra favorire diverse tipologie di utenti.

La piattaforma appare semplice da utilizzare e costa di corsi formativi gratuiti a cui accedere per colmare un’eventuale mancanza di esperienza e conoscenza nel settore. Dopodiché, potrai metterti alla prova e testare le tue abilità speculando sull’andamento del CAC40.

Tutto ciò diviene possibile facendo pratica con un conto di prova gratis: senza necessità di effettuare il primo deposito e senza vincoli, accederai a dei mercati aggiornati in tempo reale per provare le tattiche migliori con cui inserirti sul mercato.

Plus500

Plus500 è un broker di trading online fondato nel 2008 e che gode di un’esperienza pluriennale nel settore. Grazie alla vastità dei servizi e degli asset disponibili, presenta una piattaforma che ha fatto immediatamente breccia tra utenti di tutto il mondo.

plus500 logo

La caratteristica più importante del broker in questione è la proposta relativa alle opzioni MIBO per investire in Indici di Borsa come il CAC40.

Trattandosi sempre di contratti derivati con cui comprare o vendere un asset, avrai molteplici chances per accedere al mercato.

Aprire un account di prova gratuito Plus500 ti condurrà ad una conoscenza più approfondita dei servizi e delle funzioni presenti, verificandone il funzionamento senza correre alcun tipo di rischio.

Quotazione in tempo reale CAC 40

Per avere un’idea dell’andamento dell’Indice, ti suggeriamo di consultare il grafico con quotazione in tempo reale CAC 40 che trovi a inizio articolo. Monitorando le performances di mercato, potrai valutare correttamente quando e come aprire una posizione per sfruttare i movimenti più consistenti offerti da uno degli Indici di Borsa più importanti dell’eurozona.

Andamento storico CAC 40

Dare uno sguardo ai dati storici del CAC 40 fornisce una visione più ampia della posizione che assume sui mercati finanziari, ricavando delle informazioni necessarie che rispondono alla domanda “investire sull’Indice di Borsa francese CAC 40 conviene?”

Intanto, possiamo partire affermando che nasce nel 1987 con un valore iniziale di 1000 punti. Dopodiché, passa sotto la gestione dell’EuroNext: un operatore che si occupa di altri indici, tra cui l’AEX; Indice di Borsa olandese.

La cronologia dei prezzi mostra un andamento spesso stabile del CAC40, con dei picchi massimi e minimi. A tal proposito, ricordiamo il massimo storico raggiunto nel 2007, con un valore pari a 9144,55 punti. Più nello specifico, raggiunse un record di ben €6.177,00.

Come mostra l’immagine qui inserita, dal 2011 ad oggi, l’Indice in questione ha spesso riportato delle flessioni negative: tra le più recenti, abbiamo marzo 2020. A causa della pandemia globale covid-19, il CAC ha toccato nuovamente dei livelli pari a 3901.50.

Andamento storico CAC40
Andamento storico CAC 40

Intanto, però, il grafico ci mostra un ulteriore dato importante relativo all’andamento dell’Indice sul mercato: a partire dalla seconda metà del 2020, ha intrapreso un rialzo costante e graduale, giungendo nuovamente a quotazioni elevate, toccando finalmente la soglia dei 6548.75 punti.

Dai dati passati del CAC 40 emerge che si tratta di uno dei top Indici dell’intera Europa, in quanto mostra sicuramente la situazione dell’economia francese, ma è un ottimo indicatore anche per comprendere lo stato generale in cui riversano tutti i paesi del territorio.

Studiare l’andamento dell’Indice CAC 40

Consultare i dati passati riportati da un asset è un’operazione che trova maggiore validità quando questi vengono mostrati su un apposito grafico di trading.

Infatti, partendo dai rendimenti passati del CAC 40, potrai effettuare uno studio utile per comprenderne i movimenti futuri, ricavando così delle valide previsioni di mercato.

Tutto ciò rientra nella disciplina nota come analisi tecnica: affiancata all’analisi fondamentale, conferisce un quadro esaustivo della situazione che l’asset di riferimento sta affrontando. Per maggiore chiarezza, ecco un esempio grafico. 

Ti suggeriamo, in questo caso, di impostare il grafico in base alle tue esigenze operative, avendo cura di applicare i dovuti indicatori ed oscillatori, affinché tu possa rilevare i trend principali di mercato.

Analisi tecnica CAC40
Analisi tecnica CAC 40

Al grafico abbiamo inserito una semplice Media Mobile impostata a 20 periodi, in modo da verificare la tendenza di mercato generale vissuta dall’Indice francese, avvalendoci di un indicatore semplice da interpretare, adatto perciò anche a coloro che non hanno dimestichezza con studi del genere.

Come abbiamo evidenziato sull’immagine, durante novembre del 2020 il CAC40 presentava una situazione di stasi tesa al ribasso, con un valore di 4748.

Nel corso dell’anno 2021, però, nonostante qualche correzione al ribasso, l’Indice è riuscito ad assumere una posizione nuovamente stabile, presentando un trend al rialzo tale da toccare i 6000 punti.

Pertanto, dall’analisi tecnica siamo riusciti a mettere in luce il momento positivo che sta vivendo il CAC40, da cui possiamo capire che l’economia francese, e dell’Europa in generale, è in netta ripresa dopo la battuta d’arresto inaspettata dovuta al corona-virus.

CAC 40: ci sono altri Indici?

Quando facciamo riferimento al CAC40, in realtà, possiamo prendere in considerazione un’ampia varietà di sotto-indici, appartenenti pur sempre alla medesima famiglia.

In primis, possiamo presentare delle varianti all’Indice in questione, ovvero:

  • CAC 40-EXT: è un Indice il cui valore si ottiene dai futures negoziati sul mercato francese;
  • CAC 40-EW: nasce nel 2009 e presenta la stessa composizione del CAC, ma variano le modalità di calcolo. Infatti, in questo caso, ciascuna delle 40 società ha un peso pari al 2,6% sul valore dell’intero Indice. 

In realtà, potresti considerare ancora altre scelte, tra cui:

  • Il CAC 20;
  • CAC Large 60;
  • Il CAC MID 60;
  • CAC SMALL.

Come avrai facilmente percepito, esistono differenti opzioni da valutare per inserirti sul mercato francese che, ti ricordiamo, rappresenta una delle maggiori potenze europee.

Quali fattori influenzano il valore del CAC 40?

Per quanto il CAC 40 sia il maggior esponente dell’economia francese sui mercati internazionali, fa ugualmente parte della famiglia EuroNext. Ciò significa che dovrai prestare particolare attenzione a tutti quei fattori e quegli aspetti che possono influenzarne l’andamento sul mercato, causandone delle variazioni di valore. 

In linea generale, possiamo constatare la diretta esposizione dell’Indice francese all’intero mercato dell’eurozona, per cui è suscettibile alla situazione politico-economica relativa a tali Paesi. Scendendo nei dettagli, i market movers che influenzano il valore del CAC40 sono:

  • Situazione economica francese: PIL, inflazione, deflazione, tasso di disoccupazione ed ulteriori indici da cui comprendere se la Francia sta vivendo un momento positivo oppure è in fase di stagnazione economica;
  • Wall Street: gli USA hanno sempre giocato un ruolo predominante per l’economia globale. Sembra, perciò, che ci sia una correlazione diretta tra Stati Uniti ed Europa: durante il rafforzamento della prima, anche l’economia del nostro continente si risolleva.
  • Andamento delle singole società: è chiaro che, contenendo ben 40 titoli, una flessione significativa delle aziende più rilevanti in termini di capitalizzazione di mercato potrebbero leggermente far flettere l’andamento del CAC 40.

Prima di concludere, vogliamo trattare un’ulteriore questione che, molto spesso, potrebbe sfuggire ma che rientra tra i fattori che incidono sull’Indice.

Si tratta dei dividendi distribuiti dalle società: a causa di quello che conosciamo come “dividend effect”, quando le multinazionali più importanti dell’Indice staccano i dividendi, si notano delle variazioni, spesso in calo, delle performances del CAC40.

Perché investire sull’Indice CAC 40?

Dopo aver presentato il funzionamento e i criteri adottati dal Conseil Scientifique per revisionare la composizione dell’Indice, vogliamo trattare i motivi per i quali molti investitori decidono di investire sul CAC40.

Prima di tutto, parliamo di una  scelta che sembra  accomunare principalmente investitori che intendono diversificare i propri investimenti, decidendo di puntare direttamente ad un paniere comprendente più titoli. Così facendo si garantiscono anche un’interessante soglia di liquidità, raggiungendo il proprio obiettivo: diminuire i rischi.

La Francia si erge come quinta potenza economica mondiale, così che investire sul CAC40 diventi una scelta comune anche ai cassettisti, ovvero gli investitori interessanti a periodi temporali protesi verso il lungo termine.

Considerando la volontà della nazione di inserire l’Indice di Borsa in un contesto florido e dedito ad una crescita economica annuale, sono sempre più numerosi i traders che accorrono verso il paniere di titoli parigino.

Allo stesso tempo, il CAC40 si presta bene anche ad operazioni giornaliere, ovvero al day trading. Ciò diviene possibile in quanto, anche nell’arco di qualche ora, l’Indice riporta dei movimenti consistenti di cui poter approfittare per i propri affari.

In verità, stiamo parlando di un asset che viene inserito nel wallet di investitori e traders di tutto il mondo, in quanto hanno compreso il potenziale da poter trarre dall’Indice dal ticker FRA40.

In sintesi, le ragioni che spingono diverse tipologie di azionisti ad interessarti a questo Indice riguardano la stabilità e le perfomances che lo contraddistinguono, così come le opportunità di diminuire i rischi rispetto alle probabili entrate.

Investire in CAC 40 conviene: il parere degli esperti

 Per rispondere al dubbio: “investire in CAC 40 conviene?” possiamo basarci sulle opinioni e i pareri degli esperti finanziari che, da anni, monitorano ed analizzano l’andamento, le perfomances e i vantaggi/svantaggi di negoziare sull’Indice parigino.

Senza dubbio, gran parte degli analisti ritiene che investire in CAC 40 sia una scelta conveniente, soprattutto nel caso di novizi investitori. Oltre alla questione legata ad una strategia di diversificazione, gli esperti sottolineano un ulteriore aspetto: reperire informazioni e news sull’Indice è davvero semplice.

Per questa ragione, avrai a disposizione tutti gli aggiornamenti di cui necessiti per direzionare correttamente i tuoi investimenti, soprattutto perché seguire l’andamento di un intero paniere di titoli è molto più rapido e facile che studiare ed analizzare ogni singola azione. 

Allo stesso tempo, devi considerare la posizione che assume la nazione rispetto all’Europa: i primi risultati del 2021 mostrano una crescita dell’economia francese, con un incremento delle spese dei consumatori e del PIL, superando persino le aspettative.

Ciò significa che il CAC40 è un Indice appartenente ad una potenza il cui ruolo non sarà facilmente sostituibile, imponendosi tra le prime scelte di chiunque voglia puntare agli Indici di Borsa. Una dimostrazione pratica ti può venire da quest'analisi dell'andamento futuro del CAC40 in vista dei risultati ottenuti nel primo semestre del 2021:

potenziale evoluzione delle quotazioni del CAC40
Investire nel CAC40 conviene? La parola al titolo

In conclusione, non è assolutamente un azzardo pensare di destinare parte dei propri risparmi ad un investimento sul CAC40: dovrai studiare e trovare le strategie operative più adatte per sfruttare, a tuo favore, qualsiasi situazione di mercato.

Considerazioni finali

Il CAC 40 ha un potenziale molto più interessante di quello che gli investitori si potessero aspettare, soprattutto dopo una situazione complessa come quella vissuta nel corso del 2020.

Nonostante ciò, sono state rilevate delle peculiarità che conferiscono all’Indice di Borsa francese tutti i requisiti giusti per far sì che venga valutato uno degli asset più appetibili dei mercati.

Ciò sembra avere maggiore validità soprattutto per investitori alle prime armi e quelli interessati al lungo termine, anche se non possiamo escludere a priori delle strategie di day trading.

Grazie ad una composizione variegata ed equilibrata, il CAC40 garantisce performances ottimali e sembra aver ormai raggiunto una certa solidità sul mercato, nonostante sia soggetto a diverse influenze esterne che ne causano variazioni di prezzo.

Prima di terminare e presentarti alcune delle domande più frequenti sull’Indice in questione, ti ricordiamo l’importanza di scegliere le giuste modalità per investire.

In questo caso, il trading online CFD, da poter iniziare grazie ai broker già citati durante la guida, è la soluzione ideale per poter operare in base a qualsiasi movimento, anche in calo, riporti il CAC40.

Godendo di commissioni variabili e competitive, anche se disponi di un capitale esiguo potrai accedere al mercato e metterti alla prova, tentando di ottenere il meglio da un asset come l’Indice di Borsa francese.

Domande frequenti

Cos'è il CAC 40?

Il CAC40, acronimo di “Cotation Assistée en Continu” è il più importante Indice di Borsa francese e rientra anche tra i più noti dell’intera Europa. Fondato nel 1987, ad oggi è il termometro da cui gli investitori possono misurare l’andamento della situazione economica francese.

Come funziona il CAC 40?

Il CAC 40 è un Indice di Borsa ponderato a capitalizzazione corretta sul flottante, contenente le 40 società più performanti della Francia. Revisionato periodicamente, l’Indice intende mantenere costantemente elevati i livelli di liquidità di cui ogni investitore può trarre dei benefici personali.

Conviene investire in CAC 40?

La Francia sta mostrando una graduale ma definitiva ripresa economica. Considerando anche l’interessante varietà di titoli inseriti, appartenenti a settori differenti, il CAC40 si mostra conveniente anche per seguire la tipica strategia di diversificazione, col fine di diluire i rischi di perdita.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.