Comprare Azioni ENI: Quotazione e Previsioni. Conviene comprare?

Il grafico aggiornato sul titolo Eni e le informazioni per chi vuole investire

Andrea Roventini

Dottore Commercialista ed Esperto Trader


 Il 73.81% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore

Qualunque investitore italiano, almeno una volta nella vita, avrà considerato l’idea di comprare azioni Eni (BIT: ENI). Il titolo dell’ex ente pubblico, con il famoso logo del cane a sei zampe, è particolarmente interessante almeno per due motivi.

🏆 Miglior Broker Azioni ENI Capital.com
📈 Previsioni ENI in rialzo: 125%
💳 Commissioni 0,5%

Anzitutto è il principale prodotto azionario italiano correlato con il valore del petrolio, visto che la compagnia estrae, raffina e distribuisce olio e gas naturale (ma non solo). Sei vuoi investire nel greggio, quindi, tieni d’occhio anche Eni.

Il secondo sono le dimensioni della società energetica e i suoi affari in Italia e all’estero, che ne fanno una delle imprese a maggiore capitalizzazione del pianeta. Questo, ovviamente, prima che la diffusione del coronavirus e la guerra di prezzi del petrolio non facesse affondare il valore delle azioni Eni, minacciando anche il dividendo per gli azionisti.

  1. Registrati a Capital.com;
  2. Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  3. Fai pratica con il tuo conto demo;
  4. Cerca ENI tra le Azioni, prova le altre funzionalità;
  5. Seleziona l’importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

 Il 73.81% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore

Quali sono le previsioni 2020-21 per la compagnia petrolifera di bandiera italiana? Saprà riprendersi dopo la crisi innescata da COVID-19? Scopriamolo.

Azioni Eni sulla Borsa Italiana

Eni S.p.A. è una multinazionale che opera in 67 paesi nel mondo quotata su Borsa Italiana (BIT: ENI) ma anche a Wall Street (NYSE: E). Il titolo, insieme ad altre azioni come Enel, UniCredit, Intesa, Snam e Generali, fa parte del paniere delle Blue Chips, le 40 società italiane a maggiore capitalizzazione in borsa che compongono l’indice FTSE Mib.

Leggi pure
Indice FTSE MIB: cos'è, quotazione oggi, come investire

I numeri parlano da soli: Eni è una delle 100 imprese al mondo con la maggiore capitalizzazione di mercato, la quinta compagnia nel settore dei servizi petroliferi. Attraverso diverse aziende partecipate, l’ex Ente nazionale idrocarburi è attivo anche nel comparto della chimica, dell’energia elettrica e cresce in quello del rinnovabile.

Eni è un titolo italiano interessante per chi cerca un investimento sul petrolio di tipo azionario, visto che l’azienda si occupa di estrazione del greggio e di lavorazione e distribuzione di carburanti e gas naturale. L’alternativa sono le azioni Saipem, società che invece si occupa di costruire le infrastrutture (pozzi e oleodotti).

La seguente tabella riassume le principali informazioni sul titolo ENI.

Codice Isin: IT0003132476
Codice Alfanumerico: ENI
Capitalizzazione: 21 miliardi di dollari
Lotto Minimo: 1
Fase di Mercato: Fase Tecnica
Mercato/Segmento: Petrolio e Gas Naturale
Ricavi attesi 79 miliardi di dollari 
Dividendo Eni 2021 0,89 €
Prossime date pagamento utili (2021): 26 febbraio 2022

Dividendo Azioni Eni

La crisi petrolifera indotta dal coronavirus ha costretto Eni a ripensare una nuova politica di distribuzione del dividendo. La cedola 2020 precedentemente fissata a 0,89€ per azione è stata sostituita a fine luglio 2020 con un dividendo annuale composto da:

  • una componente fissa di 0,36€ per azione, se il prezzo del petrolio Brent raggiunga una media annua di 45 $/barile;
  • una componente variabile se il prezzo del greggio europeo dovesse superare i 45 $/barile, compresa tra 0,36 e 0,7 euro.

dividendo eni 2020

Con questa strategia la compagnia del cane a sei zampe sceglie di associare la remunerazione degli azionisti all’aumento della quotazione del Brent e interrompe la striscia al rialzo del dividendo iniziata nel 2015.

Il pagamento dei dividendi Eni è fissato in 2 tranche. La prima viene erogata a fine di settembre dell’anno corrente, il saldo invece nel maggio dell’anno successivo. L’acconto del dividendo 2020 sarà versato il 23 settembre.

 Il 73.81% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore

Previsioni Azioni Eni

In queste settimane gli azionisti, investitori e forum di finanza guardano al titolo Eni con opinioni contrastanti. Iniziamo dal dato: il prezzo delle azioni è in discesa da marzo, passando da 32,5€ a 27€.

Il brusco dimezzamento del valore della quotazione di Eni è il risultato del fuoco incrociato di due eventi negativi:

  • Il conflitto armato tra Russia e Ucraina
  • L’incertezza derivata dalle sanzioni imposte alla Russia che rappresenta il primo fornitore di petrolio per l’Italia

In questi giorni l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha tagliato l’outlook di Eni da stabile a negativo, costringendo la compagnia petrolifera a ridurre di 2 miliardi di euro gli investimenti messi in bilancio per il biennio 2021-2022. Per S&P Eni rimane una realtà solida (classe A-), ma è chiaro che l’aumento del prezzo delle sue commodities più importanti (petrolio e gas naturale) dovuto alla crisi russa ne comprometterà il risultato economico dei prossimi mesi.

Qual è dunque la previsione per le azioni Eni per il 2022? La quotazione del titolo gradualmente tornerà a risalire, riportandosi intorno ai livelli pre-covid. Il punto però è capire quando arriverà davvero la correzione al rialzo: il greggio infatti viaggia ancora intorno una soglia non accettabile e i risultati economici nel breve termine non promettono niente di buono.

In ogni caso, è molto probabile che in un futuro non troppo lontano la società petrolifera tornerà molto interessante, e per gli investitori con un orizzonte medio lungo comprare azioni Eni oggi potrebbe dare delle buone soddisfazioni. Non solo perché continueremo ad avere ancora bisogno di petrolio (almeno per i prossimi 50 anni), ma anche perché Eni ha gettato le fondamenta anche in altri settori strategici, come quello dell’energia elettrica, della chimica e soprattutto delle rinnovabili.

 Il 73.81% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore

Come comprare azioni Eni

Il titolo Eni è scambiato sulle più importanti piattaforme di trading online regolamentate. Se hai intenzione di investire in azioni Eni qui ti mostriamo due soluzioni convenienti, da scegliere a seconda della tua strategia di trading.

Se vuoi comprare azioni Eni e conservarle per un periodo medio lungo puntando sul rialzo delle quotazioni (e sul dividendo) la soluzione è investire con eToro, un broker israeliano con commissioni competitive.

Se invece hai una mentalità da trader e progetti di investire nel breve periodo sul titolo Eni (magari per approfittare dei suoi rialzi repentini) puoi utilizzare il broker Capital.com, che ti permette di investire in CFD a Zero fee aggiuntive (si applicano gli spread). Con i contratti per differenza hai più flessibilità: compri e vendi in giornata senza sostenere le commissioni imposte dalle azioni, operi con leva finanziaria e puoi anche vendere allo scoperto.

5

Capital.com – Numero 1 per il Trading

  • 0% Commissioni su Azioni ed ETF
  • Oltre 5.000 Azioni e 470 coppie di Criptovalute
  • Depositi e Prelievi Gratis
il 73,81% degli investitori perde denaro con il trading di CFD

Azioni Eni – Domande Frequenti

Perché le azioni Eni scendono?

In questi primi mesi del 2022 la quotazione delle azioni Eni è scesa a causa delle forti vendite degli azionisti. Due sono le cause che hanno scatenato il sell off: le abbiamo analizzate in questa guida.

Le azioni Eni sono da comprare?

Forum e analisti si dividono sulle previsioni del titolo Eni. Per alcuni la risposta è sì, mentre molti raccomandano ancora cautela. Leggi perché dovresti investire in azioni Eni e perché no.

Come acquistare azioni Eni?

Per comprare azioni Eni puoi aprire un conto di trading con il broker regolamentato Capital.com e investire nell’asset sottostante, a 0 commissioni.


Andrea Roventini

Dottore Commercialista ed Esperto Trader

Laureato in Economia all'Università di Bologna nel lontano 2003, svolgo da 10 anni l'attività di Commercialista presso lo studio della mia famiglia. Amo definirmi trader indipendente e "alternativo" proverò a darvi qualche informazione sui migliori sistemi per ottenere risultati positivi con il trading e con gli investimenti.

Laureato in Economia all'Università di Bologna nel lontano 2003, svolgo da 10 anni l'attività di Commercialista presso lo studio della mia famiglia. Amo definirmi trader indipendente e "alternativo" proverò a darvi qualche informazione sui migliori sistemi per ottenere risultati positivi con il trading e con gli investimenti.


condividi l'articolo sui social

Ci sono 2 commenti per questo articolo
  1. siro battaglia 27 Ottobre 2020 15:10

    prima che si riprende ENI ci vorrano almeno circa due anni

  2. mario 27 Ottobre 2020 17:27

    le azioni che ho in portafoglio ora valgono il 60% in meno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.

CHIUDI X