Come Investire 3.000 Euro nel 2021: Consigli e Idee

Come investire 3000 euro oggi? Scopri idee per farli fruttare, i rischi e i potenziali rendimenti.

Se hai aperto la nostra pagina, sarai sicuramente interessato a scoprire nel dettaglio come investire 3000 euro oggi. Diversamente dal passato, dove gli investimenti potevano contarsi sul palmo di una mano, ed erano messi a disposizione solamente ad investitori con notevoli capitali a disposizione, ad oggi tutto è cambiato.

La presenza di nuovi sistemi, ha permesso la nascita di metodologie per far fruttare i propri capitali, sulla base delle diverse esigenze e adatti a tutte le tasche. Ma come investire 3000 euro?

Nonostante 3000 euro possano per molti rappresentare una somma relativamente bassa, permettono lo stesso di poter accedere a numerosi sistemi innovativi. Non si potrà di certo acquistare un immobile, o aprire un’attività commerciale, come nel caso di somme superiori ai 50.000 euro, ma le possibilità esistono ed è bene conoscerle nel dettaglio per stabilire quelle più adatte alle proprie necessità.

Prima di partire con qualsiasi processo di investimento, risulta infatti doveroso avviare accurate analisi, in modo da conoscere nel dettaglio le diverse possibilità, i diversi rendimenti attesi associati alle stesse, ma soprattutto i differenti gradi di rischio. Nei paragrafi successivi partiremo da investimenti basati su prodotti finanziari tradizionali, fino ad arrivare a moderni sistemi di investimento online, come ad esempio le negoziazioni permesse da broker professionali come eToro.

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Cerca fra gli strumenti che preferisci, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l’importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Come investire 3000 oggi

investire 3000 euro

Un punto di partenza importante, per capire come investire 3000 euro oggi, riguarda la pianificazione. Uno degli errori più comuni, commesso soprattutto da investitori alle prime armi, attiene l’utilizzo del proprio capitale sul primo sistema di investimento visionato online o presentato da un amico. Contrariamente da tutto ciò, risulta invece fondamentale analizzare nel dettaglio tutte le proposte disponibili, onde evitare di perdere tutto in poco tempo e vedere vanificati i propri risparmi.

Per tale ragione, anche con somme di 3000 euro, è importante pianificare le proprie strategie, decidendo in modo preliminare gli obiettivi da voler raggiungere, ma soprattutto il grado di rischio da voler associare al proprio investimento. È importante sapere, come non tutti gli investimenti abbiamo lo stesso rischio.

In modo specifico, sistemi che danno la possibilità di ottenere una percentuale maggiore del ritorno sull’investimento iniziale, possiedono di norma un livello di rischiosità maggiore. Parallelamente a ciò, sistemi che permettono di ottenere una piccola percentuale di resa, sono associati a rischi meno elevati.

Un secondo aspetto importante, da tenere a mente nella propria pianificazione all’investimento, attiene la diversificazione. A questo punto, in molti potrebbero chiedersi come investire 3000 euro diversificando, considerando l’importo relativamente basso. È bene ricordare, come la maggior parte dei sistemi presenti ad oggi sul mercato, soprattutto se associati a sistemi di investimento innovativi, permettono molte volte di poter iniziare con capitali molto bassi, addirittura da poche centinaia di euro.

È quindi intuibile come anche con un capitale di 3000 euro risulti possibile diversificare le proprie scelte, o in alternativa selezionare un unico sistema. Scopriamo quindi quali sono le alternative per investire 3000 euro oggi.

Investire 3000 euro: in banca

Investire 3000€ in banca

I canali bancari rappresentano una delle prime opzioni eventuali per poter investire 3000 euro. In questo caso, le somme basse, associate ad una percentuale minima di ritorno sull’investimento, permettono di ottenere piccole rese. Tutto ciò è associato ad un grado di rischio minore rispetto ad altre metodologie. Ma quali sono i sistemi per investire 3000 euro in banca?

  • Sottoscrizione di obbligazioni bancarie: si tratta di particolari prodotti finanziari, che a fronte di un investimento iniziale, permettono di ottenere delle piccole percentuali di ritorno. Le cedole staccate posso essere di due tipologie: fisse, oppure variabili.
  • I Titoli di Stato: in parole povere, si tratta di somme di denaro prestate allo Stato, che permettono di ottenere una percentuale di intesse (in base al capitale versato) ad una determinata data di scadenza prefissata. Si tratta quindi di prodotti garantiti dallo stesso ente statale, legati ad un ritorno ponderato al rischio. In questo caso risulta fondamentale tenere a mente le proprie ambizioni e necessità, considerando come investire 3.000 euro in Titoli di Stato possa ipoteticamente portare all’ottenimento di pochi euro nel corso degli anni.
  • Depositi immobilizzati: si tratta di uno dei tanti servizi paralleli a quelli dei conti corrente. In questo caso, a fronte di un deposito vincolato per più mesi, il cliente ha la possibilità di ottenere percentuali di ritorno, che tuttavia si dimostrano relativamente basse in caso di piccole somme e vincoli a pochi mesi.

Investire 3000 euro in posta

investire in posta

Gli investimenti postali rappresentano una delle metodologie tradizionali per cercare di far fruttare i propri capitali. Anche in questo caso, la presenza di un rischio moderato, fa sì che il rendimento atteso sia ponderato allo stesso.

Così come per le banche, anche Poste Italiane mette a disposizione un proprio servizio di custodia, ossia di apertura di un conto corrente, con possibilità di utilizzare tutti i servizi accessori, pagando commissioni (carte di pagamento e così via). Quanto al comparto dei prodotti finanziari, esistono prettamente 3 sistemi per poter investire 3000 euro in Posta.

  • Sottoscrizioni obbligazionarie: attraverso gli sportelli abilitati, i clienti hanno la possibilità di sottoscrivere investimenti obbligazionari, assoggettati all’ottenimento di rendimenti alla scadenza. Rientrano all’interno della categoria delle obbligazioni, così come quelle esposte in precedenza per le banche.
  • Libretti Postali e Buoni Fruttiferi: rappresentano i due principali servizi messi a disposizione da Poste Italiane ai priori clienti. Investire 3000 euro in Buoni Fruttiferi, prendendo come riferimento i Buoni ordinari, dà la possibilità di ricevere un rendimento annuo lordo pari a 0,30 %. La sottoscrizione degli stessi Buoni può essere estesa e prorogata fino ad un massimo di 20 annualità. Mettendo a disposizione un capitale di 3000 euro, si evince come lo stesso processo non permetta di ottenere raddoppi o di diventare ricco.

Investire 3000 euro: in Crowdfunding

Investire in Crowdfunding

Fra le tante metodologie elencate, risulta possibile investire 3000 euro nel Crowdfunding. È un termine inglese che sta ad indicare la possibilità di poter partecipare ad un progetto di raccolta capitali, da mettere a disposizione di imprenditori o di chi ne fa richiesta. Questi ultimi, possono utilizzare i fondi raccolti per costituire una nuova società, una start-up, un progetto tecnologico, o addirittura un complesso abitativo.

Quali alternative per investire 3000 euro nel Crowdfunding? Ecco 4 varianti:

  • Equity Crowdfunding: assoggettabile ad un vero e proprio prestito, permette di investire 3000 euro in un progetto (come ad esempio una start-up), diventando partecipanti all’interno della società.
  • Crowdfunding immobiliare: permette di investire 3000 euro in immobili, partendo anche da una somma minima di soli 50 euro. In questo caso, all’interno delle piattaforme vengono messi a disposizione diversi progetti di costruzione e l’investitore ha la possibilità di diversificare le proprie scelte sulla base del rendimento atteso.
  • Lending Crowdfunding: investire 3000 euro attraverso questa metodologia significa mettere a disposizione i propri capitali sotto forma di prestito. Al termine del progetto, l’investitore ha la possibilità di ricevere una percentuale di ritorno, variabile da progetto a progetto.
  • Reward Crowdfunding: si tratta di una quarta possibilità, simile alle precedenti in merito al processo di raccolta, ma diverso sulle modalità di ottenimento del rendimento, che in questo caso avviene attraverso l’erogazione di premi.

Investire 3000 euro in un business online

Diversamente da chi possiede ingenti capitali a disposizione, un investitore con 3000 euro non ha la possibilità di aprire una propria attività commerciale. Le stesse richiedono costi di avviamento, costi per la merce, costi per la licenza, costi per l’affitto e così via.

investire in business online

Ma una soluzione per poter ugualmente aprire un business esiste ed è permessa dalla presenza dei canali telematici. Investire 3000 euro in un business online permette di poter aprire un proprio negozio di abbigliamento digitale o semplicemente un sito da utilizzare per affiliazioni.

In questo contesto, è infatti possibile ricordare la presenza di costi fissi, che partono dal pagamento dell’hosting, passando per il costo del dominio, fino ad arrivare alla gestione dello stesso da parte di un manager professionista o di eventuali collaboratori.

In ogni caso, ad oggi, esistono numerose piattaforme economiche, che permettono di aprire il proprio business online con pochi capitali a disposizione. Un occhio di riguardo, in caso di vendite di prodotti e servizi, dovrà tuttavia essere posto su aspetti regolamentari, nel pieno rispetto delle normative vigenti.

Investire 3000 euro: in Borsa

Investire in Borsa

Investire 3000 euro in Borsa significa mettere a disposizione il proprio capitale, scegliendo di puntare sui propri strumenti finanziari di interesse. L’accesso al mercato borsistico viene messo a disposizione da specifici operatori, come ad esempio banche o intermediari specializzati. Gli stessi permettono di investire 3000 euro in azioni o in altri assets, richiedendo tuttavia commissioni fisse su ogni operazione.

Un secondo sistema alternativo, che permette di accedere al mercato, tuttavia con la possibilità di operare in modo autonomo, riguarda la presenza dei broker online. Gli stessi, contrariamente dai metodi di investimento tradizionali, non richiedono nessun costo fisso, esponendo chiaramente i propri piccolissimi spread sugli scambi.

Uno dei broker più innovativi, che conta ad oggi milioni di utenti, è eToro. Si tratta di un operatore completo, che permette di comprare direttamente il sottostante dello strumento finanziario (come ad esempio nel caso di specifici titoli azionari), inserendo l’asset nel proprio portafoglio a lungo termine. Oltre ciò, garantisce a tutti l’utilizzo di strumenti derivati, ossia contratti per differenza, che permettono di negoziare senza possedere l’asset, agendo sia al rialzo (posizione di acquisto) sia al ribasso (posizione di vendita).

A seguire i migliori broker che permettono di investire 3000 euro:

BrokerCaratteristicheApri Conto Demo
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Copia i migliori trader!
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

75% of retail CFD accounts lose money

broker trading
  • Forex, CFD & Crypto
  • Piattaforma trading Desktop e Mobile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Piattaforma trading facile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

Diversificazione sugli investimenti in Borsa

Un aspetto importante, da tenere in considerazione per chi decidesse di investire 3000 euro in Borsa, attiene la presenza di diversi comparti. In modo specifico, sulla base delle proprie conoscenze, ma anche delle specifiche caratteristiche di ogni mercato, ogni utente ha la possibilità di focalizzare l’attenzione solamente su un comparto di strumenti finanziari, attuando una diversificazione all’interno dello stesso, oppure focalizzare l’attenzione su più fronti.

I titoli azionari rappresentano uno dei mercati più discussi ed analizzati di sempre. Nel corso degli ultimi tempi, soprattutto dal 2020 in poi, molte quotazioni azionarie sono state letteralmente messe sotto i riflettori. Può ad esempio citarsi il caso di Amazon, o dei colossi social quali Facebook o Snapchat. Ancora, può ricordarsi l’attenzione posta sui titoli di aziende legate alla cannabis, come Aphria, Tilray e molti altri.

Ulteriori comparti riguardano i cambi valutari e le materie prime. Le piattaforme esposte in precedenza, oltre ad essere leader nel settore del trading su titoli azionari, permettono di negoziare anche sul mercato forex, nonché sulle principali commodities presenti sul mercato (oro, argento, rame, petrolio e così via). La presenza dei contratti per differenza, permette inoltre di poter agire allo scoperto, puntando anche in caso di ipotesi di crollo dei prezzi.

In ultimo, è possibile tenere a mente gli investimenti su criptovalute. Tralasciando i sistemi di acquisito tramite exchange, broker completi come eToro permettono di poter negoziare su Bitcoin, Ethereum, Ripple e molto altro, senza il bisogno di possedere alcuna moneta all’interno del portafoglio. Da tenere a mente, come per ogni strumenti crittografico o finanziario, la presenza dell’alto rischio e della volatilità, siano aspetti da dover sempre considerare.

Come investire 3000 euro – Domande frequenti

Come investire 3000 euro senza rischi?

Nel settore degli investimenti, soprattutto se ad alto rendimento, è bene partire con la consapevolezza della sempre presente componente del rischio. Nello stesso settore degli investimenti, risulta possibile individuare investimenti con elevato grado di rischio ed investimenti con un rischio più basso.

Su cosa investire oggi 3000 euro?

Nonostante la cifra rappresenti per molti un capitale relativamente basso, è ad oggi possibile individuare diverse metodologie di investimento, adatte a tutte le tasche e tutte le necessità, esposte nel dettaglio all’interno della nostra guida.

Come investire 3000 euro in azioni?

Fra i tanti investimenti a disposizione, è possibile ricordare le negoziazioni sui mercati finanziari. Ad oggi, i principali titoli azionari vengono messi a disposizione da broker professionali, come quelli esposti all’interno del nostro approfondimento, che danno la possibilità di investire con 3000 euro.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.