DigitalOcean: Come comprare azioni dopo l’IPO?

Guida completa all'IPO DigitalOcean. Scopri l'analisi, le previsioni e la quotazione delle azioni in Borsa.

Una delle offerte pubbliche iniziali ad aver ultimamente generato più interessi sul mercato di recente è stata l’IPO di DigitalOcean. Si tratta di una società americana, con sede nel territorio di New York, operante nell’ormai esploso settore del cloud computing.

Il lancio delle azioni Digital Ocean (NYSE: DOCN) è avvenuto il 24 marzo 2021, quando il titolo ha finalmente fatto il suo debutto all’interno del mercato. Come ogni offerta pubblica iniziale tecnologica, anche quella di DigitalOcean ha creato non pochi dibattiti.

Uno dei più accesi ha riguardato il suo prezzo di apertura, confermato su livelli inferiori rispetto a quelli della IPO. All’interno della nostra guida scopriremo nel dettaglio i valori, soffermandoci in modo specifico sulla compagnia e sulla sua neo quotazione in Borsa.

Anche se alla data di redazione di questo articolo eToro non permette di investire in azioni di questa azienda, resta per noi il miglior broker. Per cui vale la pena controllare se abbiano aggiornato il loro listino, cosa che viene fatta settimanalmente.

Anche se alla data di redazione di questo articolo eToro non permette di investire in azioni di questa azienda, resta per noi il miglior broker. Per cui vale la pena controllare se abbiano aggiornato il loro listino, cosa che viene fatta settimanalmente.

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Cerca fra gli strumenti di tuo interesse, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l'importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

A tal riguardo, per chiunque fosse intenzionato a investire e comprare azioni DigitalOcean, visioneremo le principali soluzioni ad oggi disponibili sul mercato. Fra le stesse, un occhio di riguardo sarà posto sui migliori broker, ossia gli intermediari che aggiornano costantemente i propri listini con nuovi titoli rilevanti.

Azioni Digital Ocean: Quotazione in tempo reale

Qui trovi il prezzo delle azioni Digital Ocean in tempo reale e il grafico con le variazioni del titolo in borsa.

DigitalOcean: Storia e sviluppo

La storia di DigitalOcean inizia nel 2011, periodo nel quale le prime grandi compagnie tecnologiche avevano iniziato a interessarsi al mondo dei servizi di archiviazione in digitale.

In un territorio dominato da grandi colossi, le idee dei due fondatori, ossia Ben e Moisey Uretsky, riuscirono lentamente a trovare la propria strada e concretezza.

I primi test vennero così avviati grazie alla presenza di una piccola squadra di sviluppo, con la pionieristica idea di voler servire società e sviluppatori nel settore del cloud computing (considerato dal team ancora poco sviluppato rispetto agli standard del tempo). Le idee premiarono fin da subito.

Nel giro di pochi anni la compagnia aveva superato molti dei suoi competitors, stabilizzandosi nel 2013 (ossia dopo solo due anni) come uno dei gruppi del suo settore con maggiore livello di crescita (secondo Netcraft).

Processi di internazionalizzazione successivi le permisero di accrescere in modo esponenziale, avvicinandosi ai livelli mostrati dall’allora AWS di Amazon (NASDAQ: AMZN), nel 2015.

A oggi, la compagnia è in continuo sviluppo e mostra valori in crescita non solo in merito al numero dei servizi proposti, ma anche sotto l’aspetto della clientela. Entrando all’interno della pagina ufficiale si evince la presenza di DigitalOcean in circa 195 paesi nel mondo, di milioni di sviluppatori e oltre 570.000 clienti.

La mission della società è quella di voler offrire a gruppi, grandi aziende e piccoli privati soluzioni rapide, ma soprattutto economiche, per la gestione dei sistemi cloud e legati al settore informatico e delle applicazioni. Nuovi comparti operativi sono stati implementati nel corso degli ultimi anni e il gruppo è alla costante ricerca di miglioramenti.

La società rappresenta un concreto punto di riferimento nel settore Iaas (ossia Infrastructure as a service), PaaS (ossia Platform as a service), mostrando un proprio ecosistema diversificato e incentrato su più offerte.

Qui in basso, nella tabella, trovi invece alcune informazioni fondamentali sulla società.

Anno di fondazione1992
Sede legaleLenexa, Kansas
Capitalizzazione di mercato4,56$ miliardi
CEOYancey L. Spruill
TickerNYSE: DOCN
SettoreCloud service

DigitalOcean IPO

Gli stessi sviluppi e traguardi raggiunti nel corso degli anni, hanno permesso al gruppo di promuovere e proporre la propria offerta pubblica iniziale. Il lancio della IPO di DigitalOcean era stato preannunciato già nella seconda metà del mese di febbraio. Durante lo stesso, la società aveva presentato il tradizionale modello IPO S – 1 da consegnare all’ente regolatore SEC.

ipo wall street

Al suo interno era possibile leggere le informazioni preliminari, nonché le stime in merito al lancio ufficiale delle azioni all’interno della Borsa. L’offerta pubblica iniziale non ha tardato ad arrivare. Prevista per il 23 marzo del 2021, è stata completata con successo all’interno del mercato americano.

Oggi il titolo DigitalOcean è quotato direttamente sull’indice NYSE, ed espresso tramite l’identificativo “DOCN”. Come esposto nel l’introduzione, uno degli aspetti ad aver fatto maggiormente discutere ha riguardato il valore delle azioni al momento dell’offerta iniziale e quello di apertura.

Il primo, ossia il prezzo delle azioni DigitalOcean durante l’IPO, era stato proposto a 47 dollari. La stessa somma aveva permesso al gruppo di ottenere una raccolta complessiva di oltre 775 milioni di dollari.

Il numero complessivo delle azioni emesse ha così raggiunto circa 16,5 milioni di unità. Il valore di mercato stimato ha invece raggiunto i circa 5 miliardi di dollari.

Nonostante i prezzi proposti durante l’offerta pubblica iniziale, il prezzo di apertura (in questo caso nel mercato vero e proprio della quotazione diretta) ha segnato quota 41,50 dollari. Lo stesso valore, tradotto in percentuale, ha riguardato una flessione negativa, pari al circa 12 % rispetto alle soglie IPO.

Nonostante ciò, il lancio delle azioni DigitalOcean ha creato notevoli interessi. La valenza da società per azioni pubblica rappresenta sicuramente un nuovo traguardo, nonché un nuovo inizio importante. Fra i principali investitori ricordiamo AI Droplet Holdings LLC, IA Venture, Andreessen Horowitz e molti altri.

Comprare azioni DigitalOcean conviene?

DigitalOcean servizi

Dal momento della sua quotazione in Borsa, il titolo DigitalOcean ha iniziato a rappresentare una nuova possibile scelta per investitori e traders mondiali.

Nel corso degli ultimi tempi sempre più società tecnologiche hanno deciso di cavalcare l’onda delle offerte pubbliche iniziali, sperando di emulare i risultati delle grandi big.

Dal suo canto, prendendo in considerazione i risultati aziendali del gruppo americano, si evince un crescendo considerevole anche in termini di fatturato. Entrando maggiormente nello specifico, i dati mostrati nel 2019 vedevano la compagnia chiudere l’esercizio con circa 255 milioni di dollari.

I risultati del 2020 hanno invece mostrato cifre pari a 318,4 milioni di dollari, rapportati a un incremento del 25%. Buone notizie sono arrivate anche nel comparto perdite, assestatosi a quota 43,6 milioni di dollari.

Ricordiamo come per qualsiasi società tecnologica, soprattutto quelle ancora in fase di sviluppo, la valenza degli investimenti iniziali (e di continuazione) rappresenti un aspetto cruciale, che se da una parte pesa sul bilancio, dall’altra ne permette un costante mantenimento e un successivo sviluppo.

Gli stessi risultati derivano da una perfetta organizzazione e da un modello di gestione ampiamente diversificato, molto attivo anche nel campo etico e sociale. Scopriamo come.

DigitalOcean: Come guadagna?

Entrando all’interno della pagina ufficiale di DigitalOcean si evince la presenza di una piattaforma semplice da utilizzare, appositamente strutturata per agevolare la fruizione degli utenti. I servizi messi a disposizione sono numerosi.

Ogni utente ha la possibilità di seguire tutorial e di visionare reali applicazioni basate sulla tecnologia del gruppo. A seguire alcuni dei principali comparti operativi di DigitalOcean:

  • Prodotti: all’interno dello stesso troviamo i principali servizi messi a dilazione dalla tecnologia DigitalOcean. Si parte dai tradizionali servizi di Hosting per i siti web, passando per il supporto alla creazione di applicazioni desktop e applicativi mobili, fino ad arrivare alla strutturazione di servizi in streaming e di gaming. Altri servizi conosciuti riguardano poi il sistema innovativo e semplificato di cloud hosting, cloud VPN ed esecuzione di Big Data. Numerosi strumenti di sviluppo hanno così permesso di creare un ambiente unico, dove gli sviluppatori potessero trovare completezza in ogni fase dei propri processi.
  • Hollie’s Hub for Good: come esposto in precedenza, il gruppo risulta molto attivo su questioni etiche e sociali. Attraverso questo comparto ha l’obiettivo di supportare numerosi progetti senza scopo di lucro, aiutando sviluppatori e sostenendo la collettività. Durante il documento di presentazione della quotazione, il gruppo ha ricordato la destinazione del circa 1% della valutazione pre-IPO per migliorare ulteriormente la stessa sezione.

Azioni DigitalOcean: Previsioni

DigitalOcean Service

Come esposto in precedenza, l’aspetto dei finanziamenti e dei successivi investimenti di un gruppo tecnologico, soprattutto se inserito nel settore cloud e informatico, giuocano un ruolo importante.

Nel corso degli anni DigitalOcean ha potuto contare su diversi round di finanziamento, che le hanno permesso di migliorare i servizi e di stringere rapporti con molte società.

Il mercato di interesse della compagnia, secondo gli esperti, ha mostrato una valutazione pari a circa 44 miliardi di dollari. La stessa, nel corso dei prossimi 3 anni, potrebbe superare i 100 miliardi, portando il settore a livelli colossali.

In tutto ciò, operatori come DigitalOcean, o altre compagnie internazionali, potrebbero rappresentare punti di riferimento importanti. Fra i punti di forza della compagnia ricordiamo la sua pluriennale esperienza, che ad oggi vanta oltre 10 anni, e la parallela presenza di un numero di clienti fidelizzati considerevoli.

Sempre più società hanno iniziato a intuire le potenzialità dei servizi in cloud e della gestione di dati attraverso sistemi alternativi. I vantaggi principali permessi da gruppi come DigitalOcean riguardano minori tempi di gestione, efficientamento nelle operazioni e minori costi.

Quanto all’aspetto azionario, nonostante il prezzo sia partito da valori poco sopra i 41 dollari per unità azionaria nel mese di marzo, al primo di aprile il valore della quotazione DigitalOcean aveva mostrato aumenti fin sopra i 43,70 dollari, per poi subire successive correzioni.

DigitalOcean: Analisi sulla concorrenza

Strettamente connesso al paragrafo precedente, troviamo lo studio nei riguardi dei competitors. La nascita di nuove società, nonché la presenza di grandi gruppi storici, rappresenta una reale minaccia per la società americana.

In tutto ciò, è possibile ricordare come il settore generi annualmente un giro d’affari miliardario, che fa sempre più gola a molti operatori. A seguire i principali competitors del gruppo DigitalOcean:

  • Vultr: rappresenta uno dei principali concorrenti di DigitalOcean, nonostante mostri molti meno anni di esperienza. Mette a disposizione dei propri clienti pacchetti e servizi di hosting, creando ambienti cloud basati su rapidità, sicurezza e convenienza.
  • Amazon: attraverso i propri servizi di gestione e comparti operativi legati al mondo dei dati (Amazon Web Service) e della gestione degli stessi, rappresenta una reale minaccia per la compagnia oggi esaminata.
  • Google: anche in questo caso, tramite i diversi comparti operativi della società, Google (NASDAQ: GOOG) offre innovativi servizi in cloud, utilizzati annualmente da milioni di utenti. Ricordiamo infatti la presenza di Google Cloud Hosting.
  • Altri competitors: Microsoft Azure, UpCloud, IBM, SiteGround, Aruba e molti altri.

Come comprare azioni DigitalOcean

Uno dei sistemi più rapidi per poter comprare azioni DigitalOcean è far affidamento sui migliori broker online. In questo caso, diversamente dai sistemi tradizionali basati su canali bancari, si ha la possibilità di investire sui propri titoli azionari preferiti semplicemente utilizzando un computer.

Ulteriori vantaggi, attengono anche l’assenza di costi fissi, presenti invece all’interno di operazioni bancarie, per ogni singolo eseguito. I migliori broker di trading, come ad esempio eToro, applicano solamente bassissimi spread, permettendo agli investitori di negoziare senza vedersi eroso il capitale da pesanti Fees.

Un ulteriore aspetto da poter ricordare, attiene poi la presenza degli strumenti derivati. Oltre ad acquisire il possesso azionario in modo diretto, le migliori piattaforme permettono di operare anche tramite strumenti derivati (basati su repliche dell’andamento) e di aprire non solo posizioni al rialzo, ma anche al ribasso.

Di seguito, una tabella completa con tutti i migliori broker regolamentati e professionali.

BrokerCaratteristicheApri Conto Demo
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Copia i migliori trader!
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

75% of retail CFD accounts lose money

broker trading
  • Forex, CFD & Crypto
  • Piattaforma trading Desktop e Mobile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Piattaforma trading facile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • No Min. Deposito
  • Piattaforma di trading avanzata
  • Licenza CySec, FCA e KNF
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • 100 € Deposito minimo
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

76,5% of retail CFD lose money

broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

eToro per negoziare sui titoli azionari

eToro broker

Un broker dalle mille risorse, che permette di negoziare su migliaia di strumenti finanziari, aggiornando costantemente i propri listini, è eToro.

La piattaforma messa a disposizione dal broker si mostra efficiente e semplice da utilizzare, tutto ciò per agevolare anche la fruizione da parte di traders alle prime armi.

Una volta aperto il proprio account, con semplici passaggi e in modo completamente gratuito, l’utente ha la possibilità di gestire il proprio profilo sia in modalità web desktop sia tramite una comoda applicazione per dispositivi mobili. All’interno della stessa, oltre alla visione di grafici, indicatori e numerosi strumenti di supporto, può attuare le proprie strategie.

In aggiunta alla modalità personale, ricordiamo anche la presenza della funzione automatica “Copy Trading”. Molto semplicemente, permette di ottenere le stesse aperture e scelte strategiche, avviate dai traders più esperti presenti sul broker.

Ogni strategia personale, così come anche il meccanismo di copia automatica, può essere testata tramite un conto di prova iniziale, messo a disposizione senza nessun costo e senza nessun obbligo di mantenimento o di deposito.

DigitalOcean IPO – Domande frequenti

Quando è stata l’IPO di DigitalOcean?

Le prime informazioni ufficiali in merito all’IPO di DigitalOcean sono state mostrate nel corso della seconda metà del mese di febbraio. Quanto al lancio vero e proprio, è stato invece mostrato nel corso della seconda metà del mese di febbraio.

Come comprare azioni DigitalOcean?

Uno dei sistemi più rapidi, ma soprattutto autonomi, per poter comprare azioni al giorno d’oggi, attiene l’utilizzo dei migliori broker online. Gli stessi permettono di poter negoziare sui titoli, utilizzando anche gli innovativi contratti per differenza.

Dove comprare azioni DigitalOcean?

Le migliori piattaforme di trading online, come quelle esposte nel corso del nostro approfondimento, aggiornano costantemente i propri database, aggiungendo (qualora si mostrino rilevanti) numerosi e nuovi strumenti finanziari. In questo modo ne permettono la negoziazione, utilizzando semplicemente un computer ed una connessione ad internet.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.