Bitcoin (BTC): Valore e stime sul prezzo futuro

Quotazione BTC/USD in tempo reale e le informazioni più importanti per investire.

Converti Bitcoin

1 bitcoin = 37682 eur 16:16 23.09.2021

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Se hai aperto il nostro approfondimento è perché sarai sicuramente alla ricerca di maggiori informazioni sul valore del Bitcoin, sulla formazione dello stesso e sui principali e potenziali scenari futuri legati alla criptovaluta più famosa al mondo.

Il Bitcoin vanta ad oggi una fama di carattere mondiale ed oltre a rappresentare la criptovaluta storica per eccellenza, vanta una serie di record degni di nota, difficilissimi da raggiungere per altri assets all’interno del settore crittografico.

🏆 Miglior piattaforma 2021 per BitcoineToro
🏅 Miglior broker CFD per BTCCapital.com
🥇 Miglior exchange per BTCBinance

Per tutti coloro intenzionati a comprare Bitcoin, o negoziare sullo stesso tramite strumenti derivati, metteremo a disposizione un elenco completo ed aggiornato con i principali intermediari autorizzati, che permettono di iniziare con semplici e rapidi passaggi:

  1. Registrati a eToro;
  2. Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  3. Fai pratica con il tuo conto demo;
  4. Cerca fra gli strumenti il Bitcoin, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  5. Seleziona l'importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Cos’è Bitcoin

Il Bitcoin rappresenta senza ombra di dubbio una delle criptovalute più storiche presenti all’interno del settore. È una moneta digitale a tutti gli effetti, non esiste in formato fisico e può essere scambiata solamente per via telematica tramite indirizzi di rete.

Lo scambio avviene in modalità peer-to-peer, permettendo di effettuare transazioni senza la presenza di ulteriori e costosi intermediari. L’assenza di una banca centrale, diversamente da qualsiasi altra valuta legale, ha rappresentato una delle maggiori rivoluzioni dell’ultimo secolo.

Ma se non esiste alcuna banca centrale come vengono prodotti nuovi Bitcoin? Il funzionamento alla base della generazione dei Bitcoin si basa sul complesso, ma orami noto, processo di Mining.

Gli utenti di rete, che vengono chiamati minatori, mettono a disposizione la potenza dei propri dispositivi informatici, così da partecipare a complessi calcoli per risolvere codici (validando le transazioni all’interno della rete) e creare così nuova moneta digitale.

Alla validazione della stringa, che non rappresenta altro che un codice alfanumerico differente rispetto ad altri, il tutto si conclude con l’estrazione dei BTC ed il parallelo e fondamentale aggiornamento sul libro mastro dei blocchi, ossia la cosiddetta Blockchain.

In stretta associazione con il processo di estrazione, troviamo il concetto di Timestamp. Lo stesso permette di determinare con precisione assoluta il tempo di estrazione del blocco e la sua convalida all’interno del libro mastro.

La rete che va ad identificare la presenza delle tecnologie di scambio e di invio di transazioni viene per convenzione indicata con la voce “Bitcoin”, mentre la moneta digitale in se, semplicemente con “bitcoin”, avente la b minuscola.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Come si forma il valore Bitcoin

Come ogni altro strumento crittografico, ma potremmo dire anche assets finanziario scambiato all’interno di un mercato regolamentato, anche il valore di Bitcoin si forma prettamente dall’incontro tra la domanda e l’offerta.

Nel caso del Bitcoin, essendo un vero e proprio assets crypto, sono gli exchange (ossia intermediari professionali) a mettere in collegamento i soggetti volenterosi di acquistare BTC con quelli volenterosi di voler vendere BTC.

Secondo il nostro team di esperti in materia, effettuando un’accurata analisi all’interno del mercato, i migliori exchange per Bitcoin (ma anche per molte altre criptovalute) sono:

BrokerCommissioniConto demoCopy tradingCriptovaluteSpreads
eToroZero$100.000290,75%
Binance0,1%NoNo370+Variabili
Coinbase€0,99 – €2,99NoNo67+0,5%

All’interno degli exchange professionali l’utente ha la costante possibilità di poter visionare il valore del Bitcoin aggiornato attimo dopo attimo. Può altresì beneficiare di pratici grafici in tempo reale, con i quali poter avviare propri studi e proprie analisi sulla criptovaluta.

Il Market Cap di Bitcoin

Una delle informazioni più importanti, presa in esame da chiunque sia intenzionato ad avviare analisi complete su criptovalute, riguarda il Market Cap (ossia la capitalizzazione).

Come avviene per altri strumenti finanziari, come ad esempio per i titoli azionari, anche per il Bitcoin risulta possibile calcolare il livello di capitalizzazione, che tiene semplicemente conto del numero complessivo di monete in circolazione.

Prezzo Bitcoin x Circolante (Supply) = Market Cap

38.546,40 USD x 18.774.918 BTC = 723.705.511.478$

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Grafico prezzo Bitcoin (BTC/USD)

Il grafico (BTC/USD) esposto qui, permette di constatare in che modo il valore del Bitcoin si stia muovendo all’interno del mercato.

Le variazioni del valore attuale in live risultano aggiornate attimo dopo attimo e rapportate in modo preciso rispetto al dollaro americano USD. In ogni caso, si ha la possibilità di modulare il range temporale, andando ad impostare un grafico nel breve, medio o lungo periodo.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Bitcoin (BTC): Valore storico

Essendo il Bitcoin una criptovaluta com più di 10 anni di storia, si evince la presenza di una quotazione costernata da variazioni al rialzo ed al ribasso, tipiche di ogni singolo strumento crittografico.

A seguire, una tabella completa attinente lo storico sul valore del Bitcoin, in riferimento a date aggiornate secondo il sito autorevole ed informativo CoinGecko:

DataValore Bitcoin (BTC)
05/05/2013116,79 dollari
15/12/201717.978,63 dollari
16/03/20205.397,93 dollari
14/04/202163.576,68 dollari
02/08/202139.914,83 dollari
  • Iniziando dal principio, il 3 gennaio del 2009 corrisponde agli inizi della criptovaluta. Grazie alla cosiddetta Genesis Block, il sistema primordiale riuscì ad estrarre i suoi primi 50 Bitcoin, che all’epoca rappresentavano un valore colossale, nonché un primo traguardo importante.
  • Attorno al mese di ottobre dello stesso anno, il valore di Bitcoin prese finalmente forma. Il rapporto di cambio rispetto al dollaro americano vedeva 1 $ corrispondere a circa 1,309.03 BTC, che tradotto sta a significare 0,0007 centesimi di dollaro per Bitcoin. Valore che, confrontato con i massimi storici del 2021, rende lo sviluppo della criptovaluta ancora più sbalorditivo.
  • Nel mese di febbraio del 2011, il valore del Bitcoin riuscì ad ottenere il tanto ambito livello del dollaro, aprendo le strade a successivi trend in aumento.
  • Nel 2013, la quotazione del Bitcoin ebbe dapprima la capacità di rompere il muro dei 20 dollari (nel mese di febbraio) e successivamente dei 220 dollari nel mese di aprile.
  • A cavallo fra il 2017 ed il 2018, il valore del Bitcoin ottenne nuovi massimi storici, superiori ai 19.00 dollari, superati solamente nel corso degli anni successivi.
  • Giunti al 2020/2021, dopo il forte down al di sotto i 7.000 dollari, in concomitanza con l’arrivo della pandemia Covid 19, il valore di Bitcoin ebbe la capacità di superare la colossale soglia dei 60.000 dollari per unità, per poi mostrare variazioni successive.
Grafico valore storico Bitcoin su CoinGecko
Grafico valore storico Bitcoin

Valore di partenza del Bitcoin

Come ricordato in precedenza, il valore di partenza del Bitcoin può far riferimento al 5 ottobre del 2009, ossia lo stesso anno della creazione della criptovaluta.

All’epoca, per riuscire a comprare un solo Bitcoin, bastavano 0,0007 centesimi di dollari.

Può a tal riguardo ricordarsi il noto caso su una delle prime transazioni di BTC per scambi ed acquisti reali, effettuato nel 2010 per comprare cibo con 10.000 Bitcoin, aventi un controvalore in valuta legale pari a circa 30 dollari americani.

Un semplice calcolo permette di stabilire il valore ordierno di quei 10.000 Bitcoin al tasso attuale, o ancora più sorprendentemente rispetto ai massimi storici toccati nel corso del 2021.

Valore più alto del Bitcoin

Con il passare degli anni, il valore del Bitcoin ha avuto la capacità di passare da quote molto basse (se confrontate con quelle attuali), pari ad una manciata di centesimi, fino a livelli a 5 zeri.

Entrando nel dettaglio, i punti di massimo ottenuti nel corso del 2017 sono stati recentemente superati con la grande corsa del BTC mostrata agli inizi del 2021. La quotazione del Bitcoin, in data 8 febbraio 2021, vedeva la criptovaluta scambiata a circa 64.800 dollari.

In concomitanza con lo stesso evento, il Bitcoin era stato letteralmente messo sotto i riflettori per una serie di notizie.

Fra le stesse possiamo ricordare le considerazioni sulla criptovaluta da parte di grandi società nel corso dei mesi precedenti (si pensi a MicroStrategy) o da parte di personaggi famosi dal calibro di Elon Musk.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Valore più basso del Bitcoin

Nel corso della sua lunga storia, il valore del Bitcoin ha mostrato diversi periodi in diminuzione, d’altronde caratteristici di qualsiasi strumento di negoziazione, data la pur sempre presente volatilità ed imprevedibilità dei mercati.

In modo particolare, al di là del valore più basso del Bitcoin, che va a coincidere con i periodi iniziali della criptovaluta, lo strumento ha subito due ribassi storici. Il primo nel 2018, dopo il raggiungimento del nuovo punto di massimo storico, ed il secondo nel 2020.

Nel corso dei difficili periodi paralleli al Coronavirus, il valore del Bitcoin aveva mostrato una flessione negativa su base totalitaria considerevole, protagonista di un calo fin sotto i 7.000 dollari per unità (ossia per BTC).

Valore Bitcoin comparato con Ethereum

Arrivati a questo punto, è bene tenere a mente come il valore del Bitcoin, essendo lo stesso l’asset cardine all’interno del mercato delle criptovalute, viene molto spesso rapportato con quello di altre criptovalute.

Tutto ciò per cercare di analizzare il cosiddetto livello di correlazione, il quale va a confrontare semplicemente le curve dei rialzi e dei ribassi (in altri termini della volatilità degli strumenti), in modo da constatare se le stesse mostrino o meno variazioni similari.

valore bitcoin vs ethereum
Valore Bitcoin Vs Valore Ethereum

Abbiamo quindi deciso di mettere a confronto due delle criptovalute più conosciute al mondo. Da una parte il Bitcoin ad oggi esposto e dall’altra Ethereum, ecosistema chiave per progetti di finanza decentralizzata (DeFi), applicazioni decentralizzate e molto altro.

Il grafico esposto permette di constatare la presenza di livelli di correlazione diretti mostrati dai due assets in determinati momenti della loro quotazione, con le rispettive variazioni registrate all’interno del mercato.

Valore Bitcoin – Euro (BTC/EUR)

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Un ulteriore grafico fondamentale, prende invece in considerazione il cambio fra il Bitcoin e la valuta legale Europea (ossia l’Euro).

Anche in questo caso il rapporto di cambio fra il BTC e l’Euro (BTC/EUR) viene aggiornato attimo dopo attimo, permettendo altresì di variare il range temporale, soffermandosi sia sui dati nel breve periodo che su quelli storici.

Per tutti coloro intenzionati ad investire in Bitcoin, ricordiamo la presenza di broker-exchange regolamentati e professionali, come ad esempio eToro.

Criptovalute simili al Bitcoin

Arrivati a questo punto, è possibile ricordare come ad oggi il paniere crittografico mondiale veda la presenza di migliaia di criptovalute. Una delle differenze più importanti, che divide le stesse in due grandi categorie, riguarda proprio il processo di generazione.

Nel corso dei paragrafi precedenti abbiamo ricordato come il Bitcoin venga letteralmente estratto con il processo di Mining. Di contro, una seconda tipologia di criptovalute, comprende tutti quegli strumenti prodotti grazie al sistema di Staking.

In questo caso, invece di mettere a disposizione la potenza del proprio computer per poter generare criptovalute, l’utente interessato immobilizza (ossia congela) propri possedimenti crypto, così da ottenere come ricompensa del processo ulteriori criptovalute.

Vediamo quindi alcune criptovalute simili al Bitcoin sulla base dello stesso sistema Proof of Work (e non Proof of Stake):

  • Ethereum
  • Dogecoin
  • Bitcoin Cash
  • Litecoin
  • Ethereum Classic
  • Monero
  • Bitcoin SV
  • Siacoin

Passando invece a criptovalute simili al Bitcoin sulla base del livello di capitalizzazione, teniamo a precisare come ad oggi, ormai da molti anni, il Bitcoin risulti in prima posizione, con un distacco considerevole.

Al momento di questa stesura, sulla base del livello di Market Cap, la classifica generale sulla Top 8 all’interno del paniere crypto vede:

  1. Bitcoin
  2. Ethereum
  3. Binance Coin
  4. Cardano
  5. Ripple
  6. Dogecoin
  7. Polkadot
  8. Bitcoin Cash

Criptovalute alternative al Bitcoin

Parlare di criptovalute alternative al Bitcoin significa parlare di strumenti crittografici che, al pari del re delle criptovalute, hanno avuto la capacità di generare interesse ed attenzione all’interno del mercato crypto.

Lo stesso conta ad oggi migliaia di criptovalute, molte delle quali finite completamente nel dimenticatoio, altre ancora divenute ecosistemi degni di nota, in grado di apportare concretezza e valore aggiunto, risultando altresì legati ad un proprio token di riferimento.

USD Coin – Minor rischio e ROI minore

USD Coin

Una delle possibili criptovalute alternative al Bitcoin è rappresentata dalle stablecoin. Di cosa si tratta esattamente? Rappresentano criptovalute, ossia ugualmente monete digitali, tuttavia ancorate ad una valuta in corso di validità legale.

Il tipico caso è quello di USD Coin, il quale rappresenta una stablecoin ancorata al dollaro americano, come d’altronde va ad indicare la sua denominazione. Tutto ciò permette di convertire 1 dollaro USD in 1 USD Coin.

Da ciò ne deriva come l’andamento del valore della criptovaluta risulti strettamente connesso con quello della valuta legale.

Quanto ai possibili ritorni, ad oggi utenti e possessori hanno la possibilità di beneficiare dell’innovativo meccanismo di Staking, ottenendo risorse variabili sulla base del congelamento delle proprie risorse.

Zcash – Rischio associato ad un ROI simile

Zcash

Ci troviamo in questo caso di fronte ad una criptovaluta da una parte in possesso di un proprio grado di autonomia e dall’altra legata in qualche modo al Bitcoin. La stessa trae infatti le sue origini proprio da un fork (ossia una biforcazione) della criptovaluta BTC.

Fra le principali potenzialità dell’ecosistema troviamo sicuramente un maggiore grado di privacy. Zcash viene infatti considerata la criptovaluta anonima per eccellenza, risultando in competizione con pochissimi altri assets similari all’interno del mercato.

Come detto in precedenza, resta tuttavia pur sempre un assets crypto con proprio valore e proprio andamento, confrontabile con il Bitcoin sotto l’aspetto della correlazione.

Ripple – Maggiore rischio e ROI maggiore

Ripple

Uno strumento crittografico che ha abbondante fatto parlare di se nel corso degli ultimi mesi è Ripple. Si tratta di un ecosistema complesso, con un modello di business particolare, incentrato molto sulla finanza moderna.

L’ecosistema, attraverso il suo token di riferimento XRP, si è fin da subito posto come strumento cardine e centrale nel settore dei pagamenti e delle transazioni (anche su larga scala). Per questo motivo, è risultato un progetto preso molto in considerazione da banche ed istituti finanziari.

Questioni legali ed accuse mosse proprio nel corso del 2020, hanno tuttavia fatto in modo che molti esperti del settore considerassero il Ripple come strumento altamente volatile (come d’altronde tutte le criptovalute) ma legato ad un proprio grado di imprevedibilità.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Valore Bitcoin: Stime sul valore futuro

valore bitcoin stime

Analisi ed esperti del settore, sono alla costante ricerca di informazioni e analisi per cercare di intuire in che modo il Bitcoin si evolverà nel corso dei mesi successivi.

In tutto ciò, considerando diversi aspetti, sia di carattere fondamentale che di carattere tecnico. Tralasciando questioni legate ad analisi tecniche sulle previsioni Bitcoin, la stessa criptovaluta è stata recentemente messa sotto i riflettori per una serie di notizie.

  • Nel corso dei mesi precedenti, il Bitcoin, assieme ad altre criptovalute rilevanti, è stata inserita all’interno di una delle piattaforme di pagamento più utilizzate al mondo, ossia PayPal.
  • BTC è stata presa in considerazione da numerose società di investimento (e non solo), come ad esempio MicroStrategy. Nel corso degli ultimi mesi, anche le banche hanno lentamente iniziato ad esporre proprie considerazioni nei riguardi dell’asset, integrando numerosi servizi su criptovalute (si pensi ad esempio al caso di Morgan Stanley).
  • Il Bitcoin è diventato per la prima volta una valuta legale, ossia in corso di validità, nella nazione di El Salvador. Tutto ciò ha letteralmente aperto le porte a nuovi e possibili utilizzi concreti della moneta digitale.
  • Lo sviluppo del Mining in America, soprattutto dopo le chiusure e gli spostamenti di alcune fattorie di Mining dalla Cina.

Sulla scia di queste notizie, esperti e professionisti hanno provato ad esporre proprie considerazioni in merito, nell’ottica del breve, medio e lungo periodo. Scopriamole a seguire.

Valore Bitcoin a 50.000 dollari

Partendo con valori già ottenuti dal Bitcoin nel corso della sua storia, sono in molti, fra esperti ed appassionati, a chiedersi se la criptovaluta riuscirà nel corso dei prossimi mesi a recuperare terreno, portandosi al di sopra l’asticella dei 50.000 dollari.

Nel corso del mese di luglio 2021, il re delle criptovalute aveva mostrato all’interno del proprio grafico un trend al ribasso, protrattosi anche al di sotto dei 30.000 dollari (soglia che era stata considerata anche sotto l’aspetto psicologico da molti professionisti).

Recuperi successivi avevano tuttavia permesso al valore di Bitcoin di recuperare terreno, nella speranza (per molti traders rialzisti) di un potenziale recupero a 50.000 dollari.

A tal riguardo, gli esperti di TradingBeasts ipotizzano un valore del Bitcoin a gennaio del 2022 con quote minime attorno ai 31.522,032 e quote massime attorno ai circa 46.355,929 dollari.

Valore Bitcoin a 60.000 dollari

Opinioni maggiormente ottimistiche, vedono invece un valore del Bitcoin a 60.000 dollari. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad una soglia considerata psicologica da molti traders professionisti.

Da tenere a mente, come la presenza di valori storici addirittura superiori alla stessa, mostri come il Bitcoin abbia avuto tutte le capacità per ottenerla ed addirittura superarla.

Anche in questo caso, tenendo in considerazione le analisi esposte dagli esperti di TradingBeasts, la piattaforma professionale stima un potenziale raggiungimento dei 60.000 dollari nel 2024.

In modo specifico, pongono un possibile valore minimo a dicembre del 2024 a circa 41.241,272 dollari ed un possibile valore massimo a circa 60.648,930 dollari.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Valore Bitcoin a 100.000 dollari

Un’ulteriore soglia esposta da molti appassionati ed uomini di spicco nel settore delle criptovalute, vedrebbe il valore del Bitcoin a quota 100.000 dollari.

valore bitcoin mark yusko
Mark Yusko

La stessa soglia rappresenta un livello ancora mai raggiunto dalla criptovaluta, contrariamente da quelle esposte in precedenza, e per questo motivo piena di incognite. Ad esporre proprie considerazioni in merito, tuttavia, troviamo molti professionisti ed esperti di criptoasset.

In modo particolare, nel corso dei mesi precedenti, il CEO della colossale Morgan Creek Capital, ossia Mark Yusko, ha espresso che il valore del Bitcoin potrebbe non soltanto raggiungere i 100.000 dollari nel corso dei prossimi mesi, ma anche ottenere l’ambizioso traguardo dei 250.000 dollari nel giro di 5 anni.

Valore Bitcoin a 1.000.000 dollari

In tutto ciò, il traguardo più ambito resta quello del valore di Bitcoin ad 1.000.000 di dollari.

Cifra colossale, che porterebbe il livello di capitalizzazione del BTC, in rapporto con il quantitativo disponibile sul mercato, a livelli record, superando di gran lunga molte società mondiali quotate messe assieme.

valore bitcoin jesse powell
Jesse Powell

Per molti professionisti del settore, un valore così elevato potrebbe richiedere molto tempo. In tutto ciò, allargando l’orizzonte temporale, le incognite e le imprevedibilità risulterebbero molto più presenti rispetto al breve periodo.

In ogni caso, il leader del noto exchange Kraken, ossia Jesse Powell, avrebbe proposto proprie considerazioni in merito al raggiungimento del Bitcoin di un valore pari ad 1 milione di dollari nei prossimi 10 anni.

Tutto ciò, qualora il Bitcoin diventasse la principale criptovaluta mondiale, accettata da qualsiasi tutte le nazioni ed in molte parti del mondo. Speranze che per adesso restano molto lontane dai valori attuali, ma che alcuni visionari hanno iniziato ad immaginare con fervore.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Conviene comprare Bitcoin?

Prima di procedere con le dovute conclusioni, ricordiamo come comprare Bitcoin rappresenti ad oggi un investimento ad alto rischio.

Tutto ciò per via della pur sempre presente imprevedibilità dei mercati, a sua volta legata alla volatilità e quindi al rischio intrinseco che accompagna ogni negoziazione su assets crypto o di altra natura finanziaria.

Dal suo canto, come evinto nel corso della guida, il Bitcoin ha rappresentato molto di più che una semplice criptovaluta fine a se stessa, rappresentando per molti una vera e propria istituzione ed uno strumento concreto in molti settori (anche legati alla finanza moderna).

Per chiunque fosse intenzionato a comprare Bitcoin, o negoziare sullo stesso tramite strumenti derivati, ricordiamo ancora una volta la presenza di broker ed exchange professionali e regolamentati, come ad esempio eToro.

Come comprare Bitcoin

Arrivati a questo punto, prendendo in considerazione il regolamentato broker eToro, è possibile esporre una comoda guida step by step.

La piattaforma mette a disposizione tutto il necessario per poter comprare e negoziare su criptovalute, compreso un portafoglio digitale di nuova generazione, chiamato eToro Wallet.

1. Registrazione

Il primo passaggio da poter portare a compimento riguarda la registrazione. Molto semplicemente, accedendo all'interno della pagina ufficiale, il broker permette di compilare una rapida sezione di iscrizione.

Le modalità messe a disposizione sono due: una modalità manuale, che richiede l'inserimento di nome, email e propria password ed una rapida, basata sull'associazione del proprio account Google o Facebook.

Al termine, dopo aver cliccato su invio, l'ultimo step prima di poter iniziare ad operare, attiene la verifica del proprio account (tramite link ricevuto su email) e verifica dell'identità.

2. Deposito

Il broker eToro mette a disposizione diversi sistemi di pagamento per poter finanziare il proprio account.

Fra gli stessi ricordiamo sia sistemi standard e tradizionali (come ad esempio i depositi bancari), sia sistemi basati su piattaforme di pagamento moderne, come ad esempio PayPal.

In ogni caso, si ha sempre la possibilità di iniziare con un comodo conto demo, a costo zero, senza alcun limite di tempo e basato sul caricamento di capitali virtuali all'interno della piattaforma.

3 Acquisto Bitcoin

Entrando all'interno del proprio account, risulta possibile aprire la specifica pagina del Bitcoin.

Le varie funzioni presenti permettono di visionare il valore di cambio, di impostare una leva pari ad 1, così da poter acquistare direttamente l'asset sottostante.

eToro Bitcoin

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Criptovaluta Bitcoin: Pro e contro

A seguire una tabella esaustiva con alcuni aspetti chiave si principali punto di forza e di debolezza della criptovaluta Bitcoin:

  • Criptovaluta con una lunga storia alle spalle
  • Massimi storici superiori ai 60.000 dollari
  • Presa in considerazione da molte società e uomini d'affari
  • Criptovaluta più capitalizzata al mondo
  • Rischio generalista sulla volatilità del mercato
  • Presenza di strumenti crittografici ad elevate prestazioni, appartenenti all'ultima generazione

Valore Bitcoin – Domande frequenti

Qual è la quotazione di Bitcoin oggi?

La quotazione del Bitcoin (BTC) varia 24/7. All'interno della nostra guida hai la possibilità di visionare in modo dettagliato il prezzo (BTC/USD) in tempo reale.

Cosa vale un Bitcoin (BTC) oggi?

La quotazione del Bitcoin (BTC) ha superato i 38.589,18 $ (circa 32.527,65 €). Vedi la quotazione del valore di Bitcoin (BTC) aggiornata attimo dopo attimo nel nostro approfondimento.

Come comprare Bitcoin (BTC)?

All'interno del nostro esposto abbiamo ricordato come ad oggi molti operatori professionali, come ad esempio il broker & exchange eToro, permettano di comprare Bitcoin in modo rapido ed in totale autonomia.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.