Guida completa alle Criptovalute più Green e dalla blockchain sostenibile

Le migliori criptovalute sostenibili e a basso consumo.

L’interesse per l’ecosostenibilità sta crescendo esponenzialmente e tocca vari aspetti della vita delle persone. In questo approfondimento, in particolar modo, ti mostreremo quali sono le criptovalute green che si stanno affermando.

Ormai il fenomeno green si è esteso ben oltre i limiti degli incentivi e dell’impegno aziendale. Il mondo degli investimenti non è esente da questa rivoluzione green e sono tanti gli asset collegati a questo settore.

In particolare parleremo delle criptovalute green che stanno spopolando tra i crypto trader interessati a costruire un wallet eco-sostenibile. 

Molte criptovalute classiche, infatti, hanno ricevuto non poche critiche per l’elevato consumo energetico che ne permette il funzionamento.

Nel corso di questo approfondimento, forniremo una panoramica completa su come investire in criptovalute green e quali sono quelle più gettonate sui mercati. Per iniziare velocemente puoi seguire il procedimento illustrato qui sotto:

  • Registrati a eToro;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Cerca fra gli strumenti le criptovalute più green, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l’importo, imposta stop loss o take profit e procedi con la tua strategia.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

eToro, come vedrai in seguito, non è l’unica scelta. Qui sotto puoi vedere la tabella completa delle migliori piattaforme per investire in criptovalute green.

Criptovalute più green – Le migliori piattaforme

=
BitcoinBitcoin
Ordina per

7 Fornitori che corrispondono ai tuoi criteri

Metodi di pagamento

Caratteristiche

Fruibilità

Support

Commissioni

1 o meglio

Sicurezza

1 o meglio

Seleziona valuta

1 o meglio

Valutazione

1 o meglio
Broker consigliato
154 Nuovi utenti oggi

Valutazione

per € 1000 ricevi
0.0235BTC
Cosa ci piace
  • Trading di criptovalute reali e CFD di criptovalute
  • Broker autorizzato con assicurazione sui depositi
  • Wallet integrato
Commissioni
Sicurezza
Seleziona valuta
Caratteristiche
Verifica istantaneaPer principiantiServizio di portafoglioApp mobile
Metodi di pagamento
Carta di creditoGiropayNetelerPaypalBonifico SEPASkrillSofort
154 Nuovi utenti oggi
per €1000 ricevi
0.0235 BTC

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Valutazione

per € 1000 ricevi
0.0234BTC
Cosa ci piace
  • Conto demo illimitato
  • MetaTrader 5
  • Spread e commissioni trading contenuti
Commissioni
Sicurezza
Seleziona valuta
Caratteristiche
Per principiantiApp mobile
Metodi di pagamento
Carta di creditoGiropayNetelerPaypalBonifico SEPASkrillSofort
per €1000 ricevi
0.0234 BTC

Il 74% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se sei in possesso delle conoscenze sul funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di affrontare l'elevato rischio di perdere i tuoi soldi.

Valutazione

per € 1000 ricevi
0.0235BTC
Cosa ci piace
  • Acquisto reale di oltre 380 criptovalute
  • Strumenti finanziari crypto a 360 gradi
  • Wallet integrato
Commissioni
Sicurezza
Seleziona valuta
Caratteristiche
Verifica istantaneaPer principiantiApp mobile
Metodi di pagamento
Carta di creditoBonifico SEPA
per €1000 ricevi
0.0235 BTC

Investire in criptovalute espone gli utenti ad un mercato molto volatile, considera se sei nella condizione di poter perdere denaro

Criptovalute più green – Comparazione piattaforme

Broker consigliato
eToro
visitare ora

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Libertex
visitare ora

Il 74% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se sei in possesso delle conoscenze sul funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di affrontare l'elevato rischio di perdere i tuoi soldi.

Binance
visitare ora

Investire in criptovalute espone gli utenti ad un mercato molto volatile, considera se sei nella condizione di poter perdere denaro

Valutazione
5.0
5.0
4.5
Valutazione dell'app mobile
9/10
8/10
10/10
App mobile
Portafoglio
Numero di monete
1285934
Commissione di trading
SpreadSpread0.1%
Commissioni di deposito
€0€01.8%
Commissioni di prelievo
$5€11% o €1,50
Regolamentato
Cysec & FCAN/AN/A
Deposito minimo
$50$100€0.01
Trading con leva
N/AN/AN/A
Bitcoin
€42504.25€42670.00€42590.71
Ethereum
€3668.40€3625.20€3613.89
XRP
€0.72€0.70€0.70
Tether
€0.88N/AN/A
Litecoin
€135.33€133.47€133.50
Bitcoin Cash
€397.88€395.54€392.60
Chainlink
€16.64€16.67€16.70
Cardano
€1.20€1.18€1.17
IOTA
€0.94€0.92€1.58
Binance Coin
€497.91€486.49€486.00
Stellar
€0.24€0.24€0.23
Bitcoin SV
€106.48€105.85N/A
USD Coin
€0.89N/AN/A
EOS
€2.67€2.62€2.60
Monero
€174.10€174.79N/A
Credit Card
Giropay
Neteller
Paypal
Sepa Transfer
Skrill
Sofort

Criptovalute green: Cosa sono?

Ora che sai come investire in criptovalute green tramite i migliori intermediari finanziari, proviamo a fare un po’ di chiarezza su cosa effettivamente sia una criptovaluta green.

Criptovalute Green

Alcuni trader che hanno particolarmente a cuore l’ambiente, infatti, potrebbero sentirsi scoraggiati dall’intraprendere una strada orientata nel settore crypto proprio in virtù del dispendio energetico di cui si parla tanto. 

Nonostante le criptovalute puntino ad abbattere i procedimenti burocratici centralizzati di un sistema monetario centrale, il dispendio energetico di cui si fanno carico non è un aspetto da sottovalutare.

Le numerose critiche mosse a Bitcoin nel corso del 2021 si sono incentrate proprio su questo aspetto e la conseguenza è stata immediata.

La community che ha a cuore l’universo blockchain si sta sempre più raggruppando intorno al vessillo della sostenibilità ambientale. Ecco come sono nate le criptovalute green.

Una criptovaluta green è una moneta virtuale che ha consumi energetici bassi o che utilizza solo fonti rinnovabili. 

Un progetto blockchain che pone al centro l’attenzione ai temi ambientali fornendo, allo stesso tempo, dApps e servizi decentralizzati di nuova generazione.

Criptovalute per l’ambiente: Le caratteristiche

Considerando i dati riportati, investire in criptovalute potrebbe sembrare una pessima idea se si vuole prestare una certa attenzione per l’ambiente. Ma non è così perché stanno nascendo numerose blockchain eco – friendly che permettono di lanciare criptovalute con un ridotto impatto ambientale. 

In sostanza, una criptovaluta per essere considerata green, deve possedere alcune caratteristiche principali: 

  • Consumo per transizione non elevato
  • Capacità di sostenere un gran numero di transazioni
  • Tecnologia PoS
  • Sistema decentralizzato

Sull’ultimo punto occorre soffermarsi per fare una piccola precisazione. Per chi ha un minimo di conoscenza delle criptovalute, infatti, può sembrare strano che si possa prediligere un sistema centralizzato piuttosto che uno decentralizzato. 

Eppure sembra proprio che un sistema decentralizzato, tipico della tecnologia PoW, tenda a richiedere un maggior dispendio energetico.

Top 5 criptovalute più green e a bassi consumi

Dopo questa panoramica generale sui criteri fondamentali per individuare una criptovaluta e le opportunità di investimento possibili, si può entrare nel vivo di questo approfondimento presentando le migliori criptovalute green su cui investire. 

Di seguito, infatti, descriveremo nel dettaglio le criptovalute che mostrano un minor impatto ambientale per il basso consumo energetico richiesto. 

1. IOTA

Criptovalute Green iota

Tra le criptovalute più eco-friendly in circolazione troviamo IOTA, una moneta lanciata nel 2016 basata su un protocollo a basso consumo energetico. 

Lo scopo è quello di consentire la comunicazione tra dispositivi dotati di internet, i cosiddetti IoT da cui prende nome il progetto. 

IOTA non si basa su una blockchain ma su un tangle che funziona tramite un grafo diretto che non necessita di mining. Il token del protocollo è MIOTA ed è quotato sulle migliori piattaforme di trading online. 

L’interesse verso questa moneta è cresciuto anche grazie alla nuova coscienza ecosostenibile diffusa che sta orientando sempre più trader verso scelte più green. Comprare IOTA oggi presenta interessanti prospettive di profitto, specie sul medio/lungo periodo.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

2. Stellar

Stellar, lanciata nel 2014, sta vivendo un periodo particolarmente positivo proprio a casa della sua spinta green. 

Il protocollo ha avuto modo di crescere esponenzialmente negli anni riuscendo ad inserirsi bene nel panorama finanziario non virtuale, suscitando l’interesse di molte grandi aziende e istituti bancari. 

Il suo contributo ambientale sta nella capacità di fornire un numero elevato di transazioni a basso consumo e, quindi, anche a basso costo, 

Il suo Token XML ha già un ampio successo sui mercati in quanto uno dei più gettonati nel panorama crypto dei pagamenti interbancari

Questa criptovaluta eco-friendly ha di fatto introdotto numerosi spunti di crescita per l’intero settore ed è stata presa come modello da numerose dApps nate tra il 2020/2021. 

Comprare Stellar presenta un ROI (Return On Investment) annuale medio di circa il 362.75%, con ottime prospettive di crescita future.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

3. EOS

Correva l’anno 2018 e nasceva uno dei più forti sistemi operativi su blockchain per la condivisione di transazioni e risorse: EOS. 

Il Network funziona mediante un sistema DPoS (Delegated Proof of Stake) che permette di ottenere numerose transazioni a costi ridotti e consumi bassissimi. 

Accanto a questo sistema DPoS, troviamo un livello di consenso aBTF. Insieme offrono un’elevata scalabilità che permette di sostenere un elevato numero di transazioni senza ricorrere a un elevato consumo energetico. 

Il progetto EOS si presenta, quindi, estremamente all’avanguardia per le tecnologie utilizzate e per l’impatto ambientale quasi nullo. 

Vale quindi la pena di prendere in considerazione di comprare EOS per i propri investimenti green, anche sul medio e lungo periodo. 

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

4. Cardano

Sorprendentemente anche la celebre Cardano si piazza tra le criptovalute più green del momento. 

In questo caso ci troviamo di fronte a un sistema decentralizzato ma che comunque riesce ad essere funzionale senza un consumo elevato di energia. 

Il protocollo, infatti, funziona tramite un sistema PoS basato su una tecnologia Ouroboros che rende e transazioni più economiche, soprattutto in termini di energia. 

Una delle particolarità di Cardano è la somiglianza di base alle funzionalità di Ethereum, che però sono state ottimizzate per ottenere un’emissione di smart contract meno dispendiosa e più green.

Cardano, quindi, si dimostra un token di successo e interessante da un punto di vista finanziario, ma anche una buona opportunità per poter investire in criptovalute eco-friendly.

Comprare Cardano è un’operazione diventata ancora più interessante da quando eToro ha reso disponibile lo staking su ADA.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

5. Ripple

Ripple è una criptovaluta molto discussa ma che ha riscosso, nonostante ciò, un enorme successo negli ultimi tempi, piazzandosi tra i più influenti progetti crypto del 2021.

Si tratta, infatti, di un protocollo fortemente inserito in contesti di finanza reale con enormi potenzialità di crescita. Oltre a questo, però, è anche tra le criptovalute più green del momento grazie ai consumi molto bassi dovuti principalmente alla sua tecnologia centralizzata.

Anche in questo caso manca il mining dato che il sistema è basato su super-nodi che ne consentono il funzionamento. Il sistema centralizzato su cui è basato Ripple, permette anche di controllare le fonti energetiche sfruttate dalla rete. 

In questo modo, sarà possibile ottenere contemporaneamente costi ridotti e un minor impatto ambientale.

In questa lista, Ripple si pone come ponte tra le criptovalute della categoria appena presentata e la successiva poiché ha ottimi progetti green in cantiere. Comprare Ripple, dunque, è il modo migliore per partecipare attivamente al fermento che ne sta interessando la rete.

Gli sviluppatori del Network, infatti, hanno dichiarato che questo decennio sarà interamente dedicato all’ ecosostenibilità. Entro il 2030, infatti, la moneta intende diventare interamente green arrivando a sfruttare solo fonti rinnovabili. 

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Top 5 criptovalute con progetti green

Come già accennato, le criptovalute ecosostenibili possono dividersi in due principali categorie: quelle a basso consumo energetico (che abbiamo appena presentato), e quelle con progetti green. 

Si tratta di token creati appositamente con un intento ecologico e, quindi, impegnate direttamente nel rispetto e la rivalutazione dell’ambiente. 

Di seguito, quindi, presenteremo le 5 migliori criptovalute con progetti green selezionate appositamente dai nostri esperti. 

1. Chia Coin

Criptovalute Green chia

La prima crypto green che andremo a presentare è Chia Coin  che sta facendo parlare molto di sé proprio per la sua natura ecosostenibile. 

Chia Coin è una blockchain nata con lo scopo di consentire la vendita di software per transazioni smart per importanti aziende, enti governativi e istituzioni finanziarie, oltre all’emissione di asset e supporti per la blockchain open source. 

Tuttavia, il vero successo della criptovaluta sta nella spinta pionieristica di dare importanza all’impatto ambientale delle criptovalute prima che si diffondesse questa idea. 

L’obiettivo principale di Chia Coin, infatti, è quello di ridurre i danni ambientali del mining mediante un sistema innovativo chiamato “Proof of Space and Time” (PoST) che riesce a ridurre al minimo le emissioni di CO2 causati dal mining. 

Questo la rende uno dei progetti green più ambiziosi in campo di criptovalute, con ottimi effetti sulla sua crescita in campo finanziario. Comprare Chia Coin è, dunque, una scelta interessante, anche se bisognerà aspettare la sua quotazione presso una delle piattaforme principali.

2. SolarCoin

Criptovalute Green solarcoin

Come suggerisce il nome, SolarCoin è una criptovaluta collegata alla produzione di energia solare. In questo caso, alla base del funzionamento del protocollo ci sono due diverse tecnologie PoW: 

  • PoW Crittografico tipico delle valute digitali;
  • PoW che funge da lettura metrica dell’energia solare generata.

I due sistemi sono complementari e compensano la distribuzione di SolarCoin e di energia prodotta. Anche il mining è basato su una tecnologia ecosostenibile, infatti, utilizza un sistema PoST. 

La transazione tra i due sistemi, inoltre, causa la diminuzione di una quantità di moneta che, in questo modo, guadagna sempre più valore. Infine, l’estrazione avviene solo tramite produzione di energia solare. 

Un progetto ambizioso che ancora non si è pienamente affermato. Comprare SolarCoin, infatti, resta un’operazione relegata ai DEX e ancora non approdata presso le principali piattaforme di trading.

3. Power Ledger (POWR)

Criptovalute Green powr

Tra i migliori progetti ecosostenibili nello scenario delle criptovalute non può mancare Power Ledger, un protocollo che permette la compravendita diretta di energie rinnovabili, senza intermediari. 

Il mercato delle energie sostenibili, infatti, è in fase evolutiva e si presenta, quindi, ancora molto concentrato. 

Power Ledger ci ha visto lungo e cerca di sdoganare questa cosa provando a fornire determinati servizi senza l’intermediazione di grandi aziende o enti pubblici. 

Il sistema funziona mediante due strati di blockchain che, a loro volta, sono alimentati da due diversi token:

  • POWR;
  • Sparkz.

Questo progetto, quindi, offre ottime opportunità di investimento sia per quanto riguarda il trading che in termini di energie rinnovabili. Comprare PowerLedger è possibile per ora solo su Binance.

4. Energy Web Token

Criptovalute Green ewt

Energy Web Token (EWT) è il token di Energy Web Chain, una blockchain pubblica PoA sviluppata per supportare applicazioni operanti nel settore energetico, in particolare di natura aziendale. 

La tecnologia utilizzata è basata su un sistema di Ethereum gestito da oltre 25 nodi Validator che comprendono startup, utility e operatori di rete. 

Il progetto nasce da un’organizzazione no profit omonima che include società energetiche private e pubbliche di oltre 15 paesi in tutto il mondo. 

Chiaramente le energie scambiate all’interno del protocollo sono tutte di natura ecosostenibile ponendo EWT tra i più interessanti token green del momento. 

5. Bitcoin Green

Criptovalute Green btg

Infine troviamo Bitcoin Green, il progetto alternativo a Bitcoin ma interamente eco-friendly. 

Dopo le numerose lamentele ricevute dal gigante delle criptovalute per i danni ambientali che comporta, è stata lanciata una nuova criptovaluta per fornire un’alternativa green al classico BTC. 

L’algoritmo utilizzato si basa sul Green Protocol  basato su una tecnologia PoS che ottimizza molti problemi di scalabilità e sostenibilità dei Bitcoin. 

Questa valuta digitale, infatti, non prevede un mining altamente tecnologico ma può essere estratta da qualsiasi computer domestico con un consumo energetico veramente basso. 

Lo scopo della criptovaluta è proprio quello di far luce su tutti i problemi legati al mining e ai pesanti algoritmi utilizzati dalle monete digitali tradizionali, in modo da sensibilizzare e incentivare la produzione di criptovalute sempre più sostenibili.  

La particolarità di questa criptovaluta è quella di essere stata modellata proprio sul sistema dei BTC originali, ma interamente green, a provare che un cambiamento di queste tecnologie è possibile. 

Leggi pure
Cosa sono i Bitcoin Futures? Quotazione e Come operare

Investire in criptovalute green conviene?

Alla luce di quanto detto fino ad ora, viene da chiedersi: investire in criptovalute green conviene? 

Il mercato delle criptovalute è ancora abbastanza recente rispetto ai tradizionali mercati borsistici e, quindi, in fase di evoluzione. Ancora di più il settore delle criptovalute eco-friendly, che sono un prodotto nuovissimo e ancora poco conosciuto ai più. 

Eppure basta guardarsi intorno per capire che il futuro è sempre più proiettato verso una scelta ecosostenibile, in ogni ambito della vita quotidiana o lavorativa. 

Ciò che succede sui mercati è lo specchio di ciò che ci circonda, e non sono esenti i mercati digitali delle criptovalute. Sembra quindi che i progetti legati all’ecosostenibilità nel settore delle criptovalute possano fornire ottime opportunità di investimento. 

Se sei interessato a effettuare investimenti potenzialmente vantaggiosi contribuendo a ridurre l’impatto ambientale, allora investire in criptovalute green fa al caso tuo.

Quanto consuma una criptovaluta?

Ma quanto consuma una criptovaluta? Le prime blockchain, tra cui quelle più note di Bitcoin o Ethereum, si sono ritrovati al centro di una diatriba proprio per l’elevato dispendio energetico che richiedeva il loro funzionamento. 

Si trattava, infatti, di software basati su calcoli molto complessi che richiedono un consumo energetico elevato e che, quindi, hanno un notevole impatto sull’ambiente se si considera l’esecuzione su larga scala. 

Stabilire l’esatto consumo di una criptovaluta non è semplice perché entrano in gioco una serie di fattori, spesso legati alle diverse tecnologie utilizzate.  Ad esempio, Bitcoin è considerata una delle criptovalute meno ecologiche poiché richiede calcoli molto complessi per garantire ogni transazione. 

Una singola transazione, infatti, consuma quanto 600.000 transazioni di un qualsiasi circuito di carte di credito regolare. Il consumo annuale di energia elettrica di Bitcoin sfiora i 65 Terawatt/ora, circa quanti ne occorrono per una nazione europea di medie dimensioni. 

Inoltre, l’emissione di CO2 si aggira intorno a 37 milioni di tonnellate con un impatto ambientale impressionante. 

Questi sono esempi che riguardano il caso specifico dei Bitcoin, ma le criptovalute funzionano tutte in modo diverso.

Il consumo energetico è ripartito in modo diverso in base al network utilizzato. Alcune criptovalute presentano un elevato consumo per una sola transazione, mentre altre hanno un limite che, se viene superato, comporta un rialzo del consumo. 

In linea di massima, le blockchain che funzionano tramite una tecnologia PoW, tendono a consumare di più rispetto alla più recente tecnologia PoS che richiede una potenza di calcolo ridotta. 

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Il futuro delle criptovalute green

Criptovalute Green

L’interesse per le questioni ambientali sta crescendo esponenzialmente ed è destinato a non arrestare la sua ascesa nel corso del prossimo decennio. 

In effetti, il tema dell’ecosostenibilità è partito da piccoli gruppi marginali, per poi conquistare aziende e addirittura i più importanti governi di tutto il mondo. 

La conseguenza di questa sensibilizzazione è che istituzioni pubbliche e private, società di vario genere e enti governativi, hanno messo al primo posto dei progetti futuri proprio il rispetto per l’ambiente e il finanziamento di alternative green per ridurre i problemi che anni di inquinamento hanno portato al pianeta. 

Il mercato delle criptovalute sta seguendo questa scia e sempre più protocolli nascono con l’intento di ridurre al massimo l’impatto ambientale che l’emissione e lo scambio di token può avere sull’ ambiente. 

Qual è quindi il futuro delle criptovalute green? Dopo questa promessa sembra quasi superfluo dire che le prospettive di crescita di queste criptovalute sono enormi. 

Ormai le criptovalute emergenti adottano a priori tecnologie a risparmio energetico, mentre quelle esistenti si stanno adattando. 

Sembra quindi che il futuro delle criptovalute sia green e che costruire un e-wallet interamente eco-friendly potrebbe rivelarsi un’ottima idea anche sul lungo termine. 

Leggi pure
Come e Dove Comprare Ripple (XRP) in Italia: Guida passo passo e migliori piattaforme

Criptovalute più green: opinioni e pareri degli esperti

Prima di concludere vorremmo aprire una parentesi su quelle che sono le opinioni degli esperti sulle criptovalute green. Consultare i pareri degli esperti, infatti, può essere un ottimo aiuto in fase pre-investimento per poter avere una visione più approfondita dell’argomento. 

Inizialmente, infatti, gli esperti del settore erano scettici su una effettiva conversione green delle criptovalute. L’elevata energia richiesta per il mining, infatti, non faceva ben sperare su un eventuale futuro ecosostenibile per questo settore. 

Tuttavia, le tecnologie all’avanguardia utilizzate per la nascita di valute virtuali prettamente eco-friendly hanno cambiato le carte in tavola rimettendo il mercato delle criptovalute in gioco. 

Lo stesso Elon Musk si è definito molto interessato al settore, spingendo senza mezze misure ad assicurarsi di utilizzare solo criptovalute green. 

Quindi, malgrado qualche dubbio iniziale, la maggior parte degli esperti si sono mostrati favorevoli a questa nuova piega eco-friendly che stanno prendendo i mercati delle criptovalute. 

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Criptovalute più green: Come investire

Prima di procedere con l’elenco dei migliori token selezionati, apriremo una piccola parentesi su come investire in criptovalute green.

È fondamentale, infatti, trovare un intermediario finanziario al quale affidare il proprio investimento e questa scelta può dipendere da diversi fattori. 

  • Innanzitutto la sicurezza: per realizzare un investimento di successo ed evitare di trovare intermediari disonesti, occorre assicurarsi di affidarsi solo a piattaforme affidabili;
  • In secondo luogo, bisogna scegliere in base ai propri obiettivi e le proprie esigenze di trading. 

Ad esempio, se si desidera speculare sui prezzi tramite strumenti derivati invece di comprare direttamente la criptovaluta, si può optare per un broker online. 

Si tratta di piattaforme di trading online autorizzate dai principali organi europei che offrono una serie di asset su cui investire e strumenti finanziari che possono risultare utili in fase di analisi. 

Se invece si è più propensi all’acquisto di criptovalute reali, si può aprire un conto presso uno dei principali exchange online, delle piattaforme apposite per il crypto-trading. 

Queste, infatti, permettono di scambiare criptovalute e di aprire un e-wallet nel quale gestire i propri fondi. 

eToro

etoro logo

eToro non può di certo mancare in questa lista, in quanto broker online numero 1 al mondo. 

Nel caso specifico delle criptovalute, eToro svolge un ruolo importante perché può fungere sia da broker che da exchange. 

Infatti, se si intende speculare su criptovalute green, è possibile aprire un conto live sulla piattaforma di eToro e sfruttare tutti gli strumenti a disposizione. 

Nel caso in cui si vuole procedere anche con l’acquisto diretto, invece, è possibile usare lo stesso account su eToroX, il wallet di eToro creato appositamente per conservare criptovalute. 

Tramite questa piattaforma, infatti, sarà possibile costruire il proprio crypto wallet eco-friendly, con la possibilità di collegare i due account e gestirli contemporaneamente.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Binance

Binance logo

Per comprare criptovalute green reali, Binance è una delle scelte migliori sul mercato. Si tratta, infatti, di uno dei principali exchange di criptovalute al mondo. 

Offre, infatti, centinaia di crypto asset da negoziare in modo facile e veloce, a prezzi altamente competitivi.

Binance offre una piattaforma intuitiva e facilmente accessibile anche a trader meno esperti, con la possibilità di scambiare criptovalute green in qualsiasi momento grazie alle App per Android e iOS. 

Criptovalute più Green: Conclusioni

In conclusione si può dire che il rispetto per l’ambiente è uno dei punti focali del futuro delle criptovalute. 

Nel corso di questo approfondimento, infatti, abbiamo avuto modo di ottenere una panoramica completa su quelli che sono i problemi dell’impatto ambientale delle blockchain e sulle possibili soluzioni che stanno adottando gli sviluppatori. 

In questo modo, sarà possibile effettuare investimenti interessanti cercando di ridurre l’emissione di anidride carbonica e il consumo energetico, con effetti benefici per il pianeta e per le proprie tasche. 

Ricordiamo che, in ogni caso, bisogna analizzare a fondo il crypto asset nel quale si intende investire per assicurarsi che corrisponda ai criteri sopra elencati per essere definiti green. 

Inoltre occorre anche analizzarli da un punto di vista finanziario per valutare se si tratta di un investimento potenzialmente profittevole, tenendo sempre conto di tutti i rischi del caso. 

5

Broker eToro – Opinioni e Recensione: la Nostra Guida

  • 0% commissioni su azioni ed ETF
  • Social trading
  • Più di 12 milioni di utenti
il 67% degli investitori perde denaro con il trading di CFD

Criptovalute Green – Domande Frequenti

Cosa sono le criptovalute green?

Le criptovalute green sono valute digitali con obiettivi eco-friendly o a basso consumo energetico, come: EOS, IOTA o CHIA.

Conviene investire in criptovalute green?

L’ecosostenibilità è al centro dell’interesse collettivo ed è un settore in continua crescita. Investire in criptovalute green conviene perché si tratta di asset a basso consumo energetico e a ridotto impatto ambientale, e al contempo di investimenti potenzialmente vantaggiosi. 

Come investire in criptovalute green?

Si può investire in criptovalute green tramite acquisto diretto di criptovalute reali o speculando sulle oscillazioni di prezzo dei token tramite derivati finanziari.

Dove investire in criptovalute green?

È possibile investire in criptovalute green tramite i migliori broker di trading online autorizzati oppure acquistarle sui principali exchange di criptovalute. 

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *