I migliori Bitcoin Robot per fare trading automatico – Guida completa

Come ottenere profitti con il trading automatico su Bitcoin, evitando le truffe.

Gabriele De Carmine

Esperto di strategie di trading e prevenzione del rischio.


Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.

Potrebbe capitare di chiedere come si possa fare a penetrare in un mercato così nuovo ma allo stesso tempo già così tanto elitario come quello delle valute digitali. Le nuove innovazioni nel campo delle IA potrebbero offrire una soluzione: i Bitcoin Robot.

Tuttavia, tra sedicenti guru della finanza che promettono montagne di soldi al prezzo di un follow, siti-truffa e servizi scadenti, è quanto mai normale. L’investitore alle prime armi in un certo senso è lasciato a sé stesso in quel mare sconfinato che è il mercato delle criptovalute. Ecco perché ti proponiamo la seguente tabella con quelli che dovrebbero essere i migliori robot di trading:

Trader BotTasso di successoDeposito minimoOpinioni utenti
Bitcoin Prime88%250€4,4 su 5 (Trustpilot)
Bitcoin 360 AI91,4%250€Non disponibile
Bitcoin Bank Breaker80%250€3,8 su 5 (Trustpilot)
Immediate Bitcoin91,5%250€4,2 su 5 (Trustpilot)
Bitcoin Billionaire89%250€4,6 su 5 (Trustpilot)

Proprio per questo, in molti si mettono alla ricerca di servizi alternativi. Scorciatoie, si potrebbe dire, all’interno dell’economia del mercato finanziario. Uno dei casi più eclatanti in questo senso è quello relativo ai robot trader per criptovalute. Sono migliaia gli utenti che hanno iniziato ad affacciarsi a questo mondo di recente. 

Come era prevedibile, però, gran parte sono rimasti molto delusi o truffati da servizi costruiti a puntino per attirare quote di investitori disperati disposti a tutto pur di accaparrarsi una fetta della torta nel mercato crypto. 

Su questa fascia di utenza, siti e bot-truffa hanno fatto incetta delle loro vittime ed hanno macchiato il nome dei robot trader con un segno indelebile. 

Nei prossimi paragrafi descriveremo tutto ciò che ti serve conoscere per evitare questi problemi. Se invece conosci già le caratteristiche principali del trading algoritmico, potresti trovare interessante un tutorial rapido per iniziare con Bitcoin Prime:

  • Visita il sito ufficiale di Bitcoin Prime;
  • Effettua la registrazione sulla piattaforma di trading automatico;
  • Inserisci le impostazioni richieste dall’algoritmo;
  • Monitora costantemente i tuoi investimenti.

I Bitcoin Robot per il trading di criptovalute sono sicuri?

A metterla così potrebbe sembrare una causa persa. Si potrebbe giungere alla rapida conclusione che tutti i bot per il trading di criptovalute sono truffe e andrebbero contrastati. 

forex robot

Ma è davvero così? 

Le notizie negative fanno sempre, in tutte le epoche, decisamente più notizia di quelle positive. Dunque è perfettamente normale che un novellino o un principiante alle prime armi così come un utente non perfettamente informato possano non aver mai sentito parlare di trading bot che sembrerebbero effettivamente funzionare e generare profitti

Diversi team di sviluppo, nel tempo, hanno sviluppato piattaforme che sembrerebbero davvero essere in grado di generare degli utili per i propri utenti. Movimenti nati per ridare credito agli algoritmi di borsa, puntate visionarie di qualche prodigio dell’informatica, trovate di imprenditori fuori dal comune: i motivi per cui queste piattaforme nascono sono moltissimi. 

Eppure negli ultimi anni è emersa una fascia di piattaforme per robot trading nel campo delle criptovalute che sembrerebbe poter ridare luce a questo settore del mercato.

Certo, nemmeno qui si può avere la matematica certezza del loro funzionamento. I servizi di trading automatico e di robot trading, si noti bene, non sono assolutamente regolamentati da parte delle istituzioni nazionali e internazionali come la SEC americana o la CONSOB italiana. 

Né può mai esistere un robot trader preciso e sicuro al 100%, sarebbe come vincere alla lotteria ogni giorno. Il mercato è mutevole e dinamico, per quanto un algoritmo possa essere adattivo e ben progettato, non riuscirà mai ad avere un tasso di successo delle operazioni perfetto.

Leggi pure
Cos'è Bitcoin Rocket e che tipo di guadagni promette?

I migliori robot per il trading di Bitcoin e criptovalute – La nostra Top 5

A questo proposito, però, negli ultimi mesi il Team di esperti di Finaria ha svolto diverse indagini sul tema dei trader bot per criptovalute. Abbiamo analizzato dozzine di piattaforme cercando di darne una visione più competente ed onesta possibile nel tentativo di stilare una testimonianza credibile che fosse in grado di evitare spiacevoli sorprese all’utenza più ignara. 

Per questo motivo, abbiamo deciso di condensare i risultati delle nostre ricerche in questo articolo. Stilare una top 5 dei migliori robot per il trading di bitcoin non è certo impresa semplice. Nel nostro girovagare per il web a caccia di indizi sui robot trader, ci siamo imbattuti diverse volte in quelle che sembrerebbero essere piattaforme attendibili e funzionanti. 

Di seguito proponiamo la nostra top 5 dei migliori robot per il trading di criptovalute, dando una prima analisi generale delle piattaforme e dei servizi offerti dal sito e del prodotto in questione con tutte le caratteristiche principali. 

1. Bitcoin Prime

Bitcoin Robot - bitcoin prime

Bitcoin Prime è una delle piattaforme di trading automatico per criptovalute più conosciute nel settore e negli ultimi mesi ha spesso fatto parlare di sé.

Bitcoin Prime è un robot per il trading creato dal guru dell’informatica Steve McKay, che afferma di essere in grado di generare profitti automatici con la tecnologia dell’Intelligenza Artificiale.  

Il team di sviluppo della piattaforma sembrerebbe promettere ai propri utenti come sia possibile raggiungere anche 1.000€ al giorno di guadagno, con un tasso di guadagno vicino all’88% circa. 

Questa prospettiva è sempre parsa particolarmente ottimistica al nostro team di esperti e sicuramente si tratta di una soglia difficilmente raggiungibile con il solo investimento minimo richiesto dalla piattaforma, pari a 250€. Ed anche partendo da una quota superiore, ad esempio 500€, si tratterebbe di una scalata difficile.

È tuttavia possibile ipotizzare come un algoritmo in funzione 24 ore su 24, sette giorni su sette, in un periodo di elevata volatilità del mercato, potrebbe riuscire ad arrivare alla soglia prospettata dal team di sviluppo partendo da una base di circa 500€. 

A seguito della registrazione sulla piattaforma sviluppata da McKay, all’utente viene fornito gratuitamente un account su un Broker online ufficiale operante nel Paese di provenienza dell’utente. Nel caso dell’Italia, molti utenti ottengono un conto su piattaforme di trading come Battle Trade. 

Una volta registrato e depositato il capitale iniziale minimo richiesto, l’utente può far partire il robot. A questo punto, l’intelligenza artificiale e l’algoritmo di Bitcoin Prime dovrebbero mettersi in moto per analizzare migliaia di transazioni al secondo e decriptare la strategia migliore per investire sulle criptovalute.

Il robot si occuperà di investire per conto dell’utente non appena si attiva la funzione di trading automatico. In caso di profitto, la piattaforma permette di prelevare i fondi senza pagare alcuna commissione dopo aver ritenuto la sua parte. Bitcoin Prime infatti non sembra richiedere commissioni di alcun tipo, ma trattiene una piccola percentuale sui profitti. 

Le opinioni degli utenti

Le opinioni sulla piattaforma di Bitcoin Prime, come sempre, sono piuttosto contrastanti. Un gran numero di utenti sembrerebbero affermare di aver trovato una certa stabilità finanziaria grazie agli extra generati dall’algoritmo, altri invece hanno parlato del bot come una truffa. 

Ovviamente, è quasi impossibile decretare chi ha ragione e chi invece torto, andrebbero analizzati caso per caso centinaia di situazioni diverse e non vi sono materialmente le risorse né banalmente le possibilità per farlo. Dunque il nostro consiglio è quello di essere sempre prudenti quando si tratta di servizi del genere.

2. Bitcoin 360 AI

Bitcoin Robot - bitcoin 360 ai

Una delle realtà più interessanti all’interno del mondo dei robot per il trading di criptovalute è anche quella offerta da Bitcoin 360 AI. Come suggerisce il nome stesso, si tratta di una piattaforma che sembrerebbe in grado di sfruttare alcuni degli avanzamenti tecnologici più importanti nel campo di applicazione dell’intelligenza artificiale

Come nel caso precedente, si tratta di una piattaforma ancora non ufficialmente riconosciuta da alcun organo di tutela internazionale e dunque non dispone di quelle autorizzazioni che possono consentire di darne un parere obiettivo e certo. 

Bitcoin 360 AI, come molte altre piattaforme del suo genere, si occupa di mettere in contatto tre poli principali: utente, algoritmo e piattaforma di trading.

Generalmente quest’ultima come abbiamo vista è rappresentata da un broker online ufficiale sul quale il bot inizia ad operare una volta raccolte le informazioni necessarie. 

Il funzionamento alle spalle di Bitcoin 360 AI sembra essere piuttosto semplice ed intuitivo: la piattaforma permette agli utenti di accedere gratuitamente al software di analisi dei mercati interfacciandosi con l’algoritmo centrale. 

L’impostazione dell’ordine di trading è un’operazione che viene svolta automaticamente dal software e girata poi alle piattaforme di trading che offrono le migliori condizioni di investimento per la effettiva esecuzione.

I dati e le previsioni elaborate dall’algoritmo centrale vengono tradotte in ordini e indicazioni di trading che vengono girate sul mercato. Intanto, un altro algoritmo secondario del sistema si occupa di confrontare le offerte delle varie piattaforme affiliate al software al fine di trovare le condizioni di investimento migliori per ciascun ordine. In questo modo si ottimizza sempre. 

Attraverso queste operazioni, Bitcoin 360 AI promette di poter rendere ai propri utenti ed investitori profitti fino al 91,4% anche se a dirla tutta la natura stessa del mercato delle criptovalute da un lato e il gran numero di variabili disponibili nella configurazione parametrica dell’algoritmo rendono difficile poter fornire una cifra esatta.

Le opinioni degli utenti

In seguito ad alcuni problemi e disguidi con la piattaforma, va notato come la pagina Trustpilot di Bitcoin 360 AI non è, ad oggi, più visitabile da nessun utente. Ciò tuttavia non limita la possibilità di farsi un’idea generale delle opinioni fornite dagli utenti in merito al servizio. 

Uno dei punti forti di Bitcoin 360 AI è infatti proprio la sua forte e coesa community interna divisa fra i canali e gruppi telegram ufficiali della piattaforma ed i suoi gruppi su piattaforme come Discord. 

Su queste piattaforme è stato possibile per il nostro team raccogliere testimonianze ed è stato evidenziato come la maggioranza (quasi il 70%) sembra ritenersi tutto sommato molto soddisfatta dell’esperienza fatta con Bitcoin 360 AI. Una minoranza, invece, lamenta malfunzionamenti e promesse non mantenute.

Ancora una volta è impossibile riuscire a determinare quale dei due gruppi abbia ragione è impossibile e non si può che raccomandare prudenza quando si decide di interfacciarsi con piattaforme del genere.

3. Bitcoin Bank Breaker

Bitcoin Robot - bitcoin bank breaker

Una piattaforma che ha fatto molto scalpore e sembrava aver finalmente aperto a tutti le numerose possibilità del mondo crypto è stata Bitcoin Bank Breaker.

Anche su questo robot trading di criptovalute nel corso dei mesi precedenti il nostro team di analisti esperti ha cercato di scavare a fondo e scoprire il funzionamento alla base del programma. 

La piattaforma sembrerebbe in grado di mettere a disposizione una piattaforma di trading incentrata quasi esclusivamente sul trading di Bitcoin.

Secondo le informazioni fornite e reperibili tramite il team di sviluppo Bitcoin Bank Breaker consente ai propri utenti di usufruire di un bot innovativo capace di:

  • Indagare il mercato in cerca di opportunità di investimento.
  • Calcolare se queste sono effettivamente proficue.
  • Valutare l’indice di rischio.
  • Effettuare l’operazione se tutti i criteri sono impostati.

Grazie all’innovativo algoritmo a disposizione dei bot di Bitcoin Bank Breaker queste quattro operazioni vengono svolte in totale autonomia dal programma senza bisogno di appoggiarsi ad alcun intervento dell’operatore umano. All’utente dunque non resta altro da fare che configurare l’algoritmo secondo le impostazioni di preferenza ed azionare il tutto.

Concentrandosi su un singolo mercato, quello del Bitcoin e dei suoi derivati, l’algoritmo riesce ad essere decisamente più preciso della media e di conseguenza in grado di registrare ed operare anche su oscillazioni minime di mercato costruendo su di esse i suoi margini di profitto.

Né il sito né gli sviluppatori di Bitcoin Bank Breaker sono arrivati a fornire ai propri utenti stime certe per quanto riguarda il tasso di profitti che l’algoritmo è in grado di generare agendo sul mercato. Dalle poche informazioni che il nostro team di analisi è riuscito a fare delle stime che sembrerebbero poter essere attendibili. 

Dai suoi studi, infatti, il team di esperti di Finaria ha potuto stimare come Bitcoin Bank Breaker potrebbe essere in grado, nelle giuste condizioni di mercato e di configurazioni, di portare all’utente margini di profitto vicini all’80%. 

Le opinioni degli utenti

Per quanto riguarda le opinioni date dagli utenti su Bitcoin Bank Breaker, in questo caso è stato impossibile rivolgersi a Trustpilot. La piattaforma è ancora molto giovane e dunque non c’è da stupirsi se non sia ancora stata creata una pagina dedicata sul noto sito di Feedback per utenti.

Per raccogliere informazioni e recensioni sulla piattaforma, dunque, il nostro team si è rivolto ai canali Telegram, Discord ed ai forum dedicati alla finanza online. Da queste fonti è uscito fuori un ritratto che vede una discreta maggioranza degli utenti essere soddisfatti del servizio offerto da Bitcoin Bank Breaker avendo registrato profitti in linea con le nostre previsioni. 

4. Immediate Bitcoin

Bitcoin Robot - immediate edge

Uno dei metodi più innovativi e discussi degli ultimi mesi per investire i propri risparmi nel mondo dei robot per il trading di criptovalute è il servizio offerto da Immediate Bitcoin.

Nelle settimane precedenti il nostro team si è occupato di redigere un’analisi accurata del programma e qui di seguito riportiamo i punti principali. 

La piattaforma è stata creata da un team di sviluppatori veterani del settore decisi a proporre un modo originale ed innovativo per permettere l’investimento nel mercato delle criptovalute. Si tratta di un sistema all’avanguardia capace di prevedere la direzione delle cripto ed effettuare l’investimento corretto che possa permetterti di ottenere guadagni anche immediati, come affermato dalla stessa piattaforma. 

Una delle caratteristiche più interessanti di Immediate Bitcoin è quella del Trading Demo. Diversamente da molte altre piattaforme simili, questo servizio offre ai propri utenti la possibilità di fare pratica con la piattaforma attraverso un account demo. Così facendo l’investitore può prendere la mano con tutte le funzionalità del bot senza mettere a repentaglio il proprio capitale.

Secondo quanto riportato dal team di sviluppo di Immediate Bitcoin, il tasso di profitto potrebbe arrivare intorno al 91% con rendite quotidiane a tre zeri. Noi crediamo che sia possibile ritenere che in una situazione di particolare volatilità, e partendo da un deposito ben maggiore dei 250€ minimi richiesti, si possa raggiungere questo tipo di guadagni.

In casi più normali, tuttavia, sembrerebbe più lecito aspettarsi ritorni fra l’80% – 85% e dei profitti a due zeri. Si tratta di stime decisamente più credibili ma ancora alte ed in grado di far guadagnare un discreto margine di utile ad ogni investitore.

Le opinioni degli utenti

Nel corso della nostra analisi su Immediate Bitcoin abbiamo avuto modo di raccogliere anche le opinioni di diversi utenti. In primo luogo, si possono notare le opinioni e recensioni riportate direttamente sul sito ufficiale della piattaforma. 


Secondo quanto affermato sul sito di Immediate Bitcoin, sarebbero già milioni gli utenti soddisfatti dalla piattaforma. Personalmente, riteniamo questa cifra particolarmente improbabile ed è verosimile si tratti di una cifra utilizzata a fini di marketing. Una prospettiva decisamente più probabile sarebbe quella di qualche centinaio di migliaio di utenti. 

Per ottenere un’idea più chiara sulle opinioni rilasciate sul conto di Immediate Bitcoin, si può fare utilizzo di Trustpilot. Sulla sito infatti i nostro analisti sono riusciti a trovare diversi feedback sull’operato della piattaforma e del bot di trading. Mettendo insieme i tasselli, ne viene fuori un punteggio di circa 4,2 su 5. Di tutto rispetto.

5. Bitcoin Billionaire

Bitcoin Robot - bitcoin billionaire

Ultimo, ma ovviamente non per importanza, fra le proposte all’interno della nostra top 5 dei migliori bot per il trading di bitcoin e criptovalute è Bitcoin Billionaire.

Oltre al nome altisonante, si tratta di una delle piattaforme più discusse all’interno del circuito ed anche in questo caso il nostro team vi ha dedicato una profonda e dettagliata analisi. 

La piattaforma si propone come un vero e proprio hub nel quale gli utenti e gli investitori possono dedicarsi al trading tramite robot e algoritmi all’interno del vasto mercato delle criptovalute, affidandosi all’automatismo del sistema che a sua volta sembrerebbe rivolgersi a broker esterni per portare avanti le varie operazioni.

Il servizio offerto si propone come una piattaforma semplice da utilizzare proprio perché non richiede una grande partecipazione attiva degli utenti essendo basata su una tecnologia programmata per eseguire gli ordini automaticamente.

Il software della piattaforma è basato su una tecnologia VPS che dovrebbe consentire un’esecuzione degli ordini rapida e funzionale, e sembra fornisca validi segnali di trading. Inoltre, in linea con le altre piattaforme, anche Bitcoin Billionaire dovrebbe consentire l’arbitraggio di criptovalute.

Secondo quanto riportato sul sito ufficiale della piattaforma, secondo il team di sviluppo la piattaforma di Bitcoin Millionaire dovrebbe essere in grado di generare fino a 1.000€ di profitti al giorno con un tasso di profitto vicino all’89% circa.

Come nel caso precedente, ci sembra una stima fin troppo ottimistica considerando l’investimento minimo richiesto di appena 250€ e verosimilmente per raggiungere un profitto netto di 1.000€ sarebbe necessario investire sulla piattaforma circa 600-650€ e sperare in buone condizioni di mercato.

Nonostante ciò resta il fatto che una prospettiva di profitto dell’89% sia verosimile e la si sia già vista su altre piattaforme discusse all’interno di questa top.

Dunque pur dovendoli limitare per questioni legate alla realtà ed obiettività dei fatti, Bitcoin Billionaire dovrebbe ugualmente essere in grado di generare consistenti profitti.

Se vuoi provare il trading algoritmico di Bitcoin Billionaire, clicca il pulsante in basso.

Le opinioni degli utenti

Per quanto riguarda le opinioni che gli utenti hanno dato nel corso del tempo all’operato svolto da Bitcoin Billionaire, come in molti casi lo spettro sembra dividersi fra chi si ritiene pienamente soddisfatto del servizio offerto dalla piattaforma e chi invece lo ritiene al pari di truffe e fregature circolanti sul web. 

Navigando su Trustpilot, i nostri analisti esperti sono riusciti a racimolare un numero sufficiente di opinioni da poter tirare le somme su un giudizio generale offerto dagli utenti nei confronti di una piattaforma come Bitcoin Billionaire

Dalle analisi, il servizio è risultato essere particolarmente apprezzato dalla maggioranza degli utenti, facendo segnare un punteggio di 4,6 su 5. Si tratta di uno dei punteggi più alti, anzi il più alto, ritrovato all’interno di questa top 5 sui migliori robot per il trading di bitcoin e criptovalute. 

Una risposta certa, tuttavia, non è possibile darla. L’idea più probabile è che molti fra i detrattori saranno stati attirati da una presunta promessa di guadagni certi e si saranno sentiti presi in giro vedendo che non si sono verificati. Mentre chi apprezza la piattaforma si è approcciato con la giusta mentalità e senza false speranze. .

Chi ha un po’ di dimestichezza col trading online, infatti, è ben consapevole del fatto che non esistono guadagni certi e che bisogna aspettarsi risultati negativi dagli investimenti in qualsiasi momento.

Leggi pure
Cos'è Bitcoin Hack e quanti ricavi fa ottenere?

Migliori Bitcoin robot trading – Caratteristiche a confronto

Dopo aver visto più o meno nel dettaglio ognuno dei cinque trader bot per criptovalute analizzati nei paragrafi precedenti, potrebbe essere d’aiuto vedere le loro caratteristiche principali in un confronto più diretto. 

Nella tabella a seguire abbiamo racchiuso le informazioni fondamentali di ogni piattaforma già discussa. Dal confronto fra i vari dati e caratteristiche si possono già evincere una serie di dati interessanti che possono condurre a spunti di discussione interessanti. 

Trader BotTasso di successoDeposito minimoOpinioni utenti
Bitcoin Prime88%250€4,4 su 5 (Trustpilot)
Bitcoin 360 AI91,4%250€Nessuna disponibile
Bitcoin Bank Breaker80%250€3,8 su 5 (Trustpilot)
Immediate Bitcoin91,5%250€4,2 su 5 (Trustpilot)
Bitcoin Billionaire89%250€4,6 su 5 (Trustpilot)

In primo luogo, si può notare come il bot più apprezzato dagli utenti non è necessariamente il più redditizio o quello che sembrerebbe garantire il miglior tasso di successo delle operazioni. Osservando la tabella si può notare infatti come il bot più apprezzato dagli utenti sia Bitcoin Billionaire, mentre quello che dichiara un maggior tasso di successo è Immediate Bitcoin

Altro punto che salta all’occhio è quello legato al deposito minimo. In ogni caso si tratta di un deposito di circa 250€, questo potrebbe portare a porsi diverse domande sul perché sorga una similitudine tanto plateale. 

Sia chiaro che anche in questo caso non può esistere una risposta certa ma riteniamo che l’ipotesi formulata dal nostro team di analisti esperti sia una delle più probabili in tal senso. La esponiamo brevemente nel paragrafo che segue. 

Bitcoin Robot: algoritmi a confronto

Un algoritmo, soprattutto se studiato per investimenti ad alta intensità, ha bisogno di una certa quantità di capitale iniziale per poter operare in maniera efficiente e costante all’interno di un mercato dinamico e volatile. Altresì è probabile che, trattandosi di algoritmi di successo ed a simile tasso di profitto, quelli delle piattaforme analizzate abbiano richieste di capitale simili

Richiedere 250€ di deposito minimo, allora, potrebbe essere visto anche come una soglia più mentale che tecnica. Gli algoritmi, per quanto simili e indirizzati verso lo stesso obiettivo, non saranno mai identici. Uno potrebbe aver matematicamente bisogno di 238€ (si tratta di esempi, fatti su stime ipotetiche e non confermabili) ed un secondo potrebbe bisognare 221€. 

In questo senso, 250€ è una cifra più tonda di, sempre per esempio, 238€ o 221€. Anche mentalmente, per l’investitore, risulta di più semplice elaborazione rispetto ad una cifra particolare e specifica che potrebbe far sorgere perplessità. 

Leggi pure
Cos'è Bitcode Prime e che guadagni promette?

Cosa sono i robot per il trading?

Utilizzare robot per il trading di bitcoin e criptovalute è una trovata piuttosto recente. Hanno iniziato a farsi strada agli sgoccioli del 2021 ma è solo con il 2022 che hanno fatto davvero breccia nel grosso del mercato iniziando a diffondersi come vera e propria realtà di investimento per numerosi utenti. 

Come suggerisce il nome stesso, i robot trader sono dei robot in grado di portare avanti automaticamente compiti e operazioni di trading. I robot trader vi riescono senza necessitare il supporto del trader o, come si è visto, avendo bisogno di assistenza minima da parte dell’operatore. 

L’investitore umano, nella maggioranza dei casi, non dovrebbe far altro che configurare il bot e avviarlo. Quindi questo sembrerebbe poter prevedere autonomamente alle necessità del mercato ed alle richieste dell’investitore. 

Prima di poter essere azionato, però, le piattaforme di robot trading chiederanno un deposito minimo. Senza questo, il robot si troverebbe a operare senza capitale sul mercato e, come è facile comprendere, non porterebbe ad alcun guadagno. 

Occorre ricordare tuttavia come si tratti di strumenti non regolamentati, dunque è sempre necessario prestare una certa dose di cautela e prendere le informazioni con le pinze. Il consiglio del team di Finaria è sempre quello di iniziare con il minimo richiesto, se si è interessati. Vi sarà modo in futuro, una volta sperimentata la piattaforma, di aumentare eventualmente il proprio investimento.

Come funzionano i Bitcoin robot trading?

Spiegare per filo e per segno il complesso funzionamento alle spalle di un robot per il trading di criptovalute risulterebbe troppo tecnicistico e decisamente noioso per qualunque tipo di lettore. Molto più comodo (e utile) potrebbe invece essere una veloce spiegazione dei concetti base che stanno alle spalle di questi strumenti. 

forex Robot

Una conoscenza, seppur limitata, di strumenti come i robot trader può in molti casi fare la differenza fra il fare profitti ed il perdere il proprio capitale.

Non è un caso che molte delle recensioni negative individuate dal nostro team in merito ai robot trader prima citati riguardino proprio servizi semi automatici ed abbiano come protagonisti utenti inesperti che non sapevano come approcciarsi al sistema. 

Innanzitutto, va sottolineato come un robot trader non sia spesso altro che un algoritmo di trading automatico associato ad un account su una o più piattaforme per il trading online. La parte centrale risiede proprio nell’algoritmo appena citato. È in queste righe di codice che risiede la vera mente del bot e sono loro a decretare se questo sia di successo o meno. 

L’algoritmo, spesso accompagnato da sistemi di intelligenza artificiale più o meno performanti, si occupa di leggere ed elaborare le informazioni provenienti dal mercato di riferimento. Quindi, una volta elaborati i dati ricevuti applica una serie di codici algoritmici che hanno come risultato l’elaborazione di una strategia il più adatta possibile alla situazione di mercato. 

A questa poi viene eventualmente applicata la configurazione imposta dall’operatore umano che può riguardare filtri, obiettivi, capitale a disposizione e funzioni come stop loss e take profit. 

Tutto questo avviene nel giro di pochi decimi di secondo e, una volta risolta questa serie di operazioni, l’algoritmo comanda al robot di iniziare a condurre una serie multipla di movimenti finanziari sul mercato. Dunque il processo riparte, alla ricerca di nuove opportunità e nella gestione delle operazioni già aperte.

I vantaggi dei Bitcoin robot per il trading 

Quando si parla di robot per il trading di bitcoin sono diversi i vantaggi che possono essere annoverati fra quelli prodotti dall’utilizzo di questi strumenti. 

Si tratta di servizi che sembrerebbero in grado di rendersi particolarmente utili tanto per i principianti ansiosi di immettersi nel mercato crypto tanto per veterani interessati a provare metodi di investimento più mobili, moderni e smart. 

Per questo motivo, nei brevi paragrafi qui di seguito abbiamo raccolto una selezione dei principali vantaggi legati all’utilizzo dei bot per il trading di criptovalute. Imparare a conoscerli sarà fondamentale per un eventuale ingresso all’interno di questo mondo, riuscendo così a sfruttare al meglio gli strumenti forniti da questi servizi. 

Servizio Automatico 

Bitcoin Robot trading

Il vantaggio che più salta all’occhio dei robot trader per bitcoin e criptovalute è la loro natura spesso completamente automatizzata che relega l’utente/investitore ad un ruolo secondario e di supervisore per le operazioni. 

Appoggiandosi ad elaborati algoritmi di analisi e sistemi avanzati di intelligenza artificiale, molti programmi riescono ad analizzare ed elaborare strategie sul mercato in tempo reale ed in totale autonomia senza necessitare di correzioni e indicazioni da parte dell’investitore umano. 

Molte piattaforme, va detto, si tengono però ancora fedeli alla doppia pratica. Vale a dire che per i loro bot mettono a disposizione sia modalità totalmente automatizzate che semi-automatiche. In queste seconde all’investitore umano spetta ancora il compito di configurare il programma e fornire indicazioni di base all’algoritmo. 

Spesso le soluzioni semi-automatiche si rivelano più efficienti di quelle totalmente automatiche, proprio per via dell’aggiunta dell’aiuto umano. Gran parte delle piattaforme analizzate in questa guida adottano entrambe le soluzioni.

Ottimo per principianti 

Una soluzione totalmente automatizzata, va da sé, è perfetta per i principianti. La possibilità di lasciarsi guidare da un algoritmo studiato da esperti e da intelligenze artificiali adattive ai mercati può sembrare un’ottima occasione per chi è alle prime armi. 

Anche se il loro utilizzo non è limitato ai dilettanti, infatti, queste piattaforme si propongono spesso come ottime opportunità per i meno esperti per riuscire ad entrare nel mercato e fare esperienza prima di passare a metodi manuali che richiedono maggiore conoscenza del settore specifico. 

Molte piattaforme, come è stato fatto notare nei paragrafi precedenti, mettono anche a disposizione dei conti demo limitati con i quali l’utente alle prime armi può esercitarsi ad impostare e configurare l’algoritmo del bot prima di investire capitale reale sul sito. Si tratta di trovate semplici ma estremamente utili nello sviluppo personale e professionale dell’investitore. 

Commissioni ridotte 

Uno dei maggiori vantaggi paventati dai sostenitori dei robot per il trading di bitcoin e criptovalute è la loro particolare politica riguardo tasse e commissioni imposte sul servizio. Va notato, infatti, che nessuna delle piattaforme presentate in questo articolo richiede commissioni su depositi, prelievi o sull’utilizzo dell’algoritmo di trading. 

Dunque potrebbe venire da chiedersi come facciano questi robot, che spesso sono vere e proprie aziende e fonti di profitto per i loro sviluppatori, a riuscire a guadagnare? Dove sta il segreto? 

Detto fatto, la risposta è molto più semplice di quanto potrebbe sembrare. Molte piattaforme del settore infatti invece di applicare una commissione o tassa fissa su depositi e prelievi impongono all’utente una piccola commissione sui profitti. Si tratta di una commissione di circa il 2% in molti casi e viene attivata automaticamente al prelievo. 

Ipotizzando una commissione del 2%, ad esempio, se avete prodotto 500€ di profitti su una piattaforma qualunque e decidete di ritirarli tutti, al momento del prelievo il sito applicherà una commissione di circa 10€, dunque il profitto netto sarà di 490€. 

Si tratta di una soluzione semplice ma spesso ben accolta dal pubblico: in questo caso infatti la piattaforma guadagna solo se i suoi utenti e investitori guadagnano. Se depositate 200€ e decidete di ritirarli dopo qualche tempo, infatti, non sarà applicata alcuna commissione. Le commissioni si contano solo ed esclusivamente sui profitti.

Gli svantaggi dei Bitcoin robot per il trading

Oltre ai numerosi vantaggi, va segnalata ugualmente la presenza non secondaria di alcuni svantaggi che potrebbero compromettere l’esperienza di utilizzo di queste piattaforme se non presi con la dovuta serietà. 

Quello dei robot trader è un mondo ancora relativamente nuovo e dunque sono ancora diversi i dubbi legati al loro utilizzo.

Per questo motivo in molti li ritengono ancora un prodotto grezzo e che necessiti una levigatura.

Questo processo sembrerebbe già in atto e molti team di sviluppo aggiornano costantemente i loro prodotti per ridurre problemi e svantaggi.

Il problema, comunque, resta ancora e dunque è bene riuscire a mettere in evidenza quelli che sono ritenuti essere i principali svantaggi legati ai robot per il trading di bitcoin e criptovalute

Conoscendo in anticipo i rischi ed i problemi che potrebbero eventualmente presentarsi, un investitore può avere modo di prepararsi ed agire preventivamente nei confronti dei vari ostacoli di percorso.

Di seguito, dunque, abbiamo preparato una breve rassegna di quelli che secondo il nostro team di analisti esperti sono attualmente i principali svantaggi e problemi all’interno del mondo dei trading bot per criptovalute:

Regolamentazioni assenti 

Lo svantaggio più evidente, e grave, quando si parla di robot per il trading di criptovalute è la mancanza assoluta di qualsiasi tipo di regolamentazione e licenza internazionale. 

Diversamente dai broker online e altri servizi simili, le piattaforme per trading bot non vengono riconosciuta da nessun corpus legislativo come intermediari validi di mercato e dunque non possono richiedere l’ottenimento di licenze come quelle fornite da CySEC, CONSOB, SEC e via discorrendo. 

Sia chiaro, ciò non rende questi servizi “illegali”, ma semplicemente impedisce di avere la certezza matematica sulla loro affidabilità e relega ogni considerazione ad ipotesi che per quanto precise non lo saranno mai al 100%. 

Proprio per questo motivo, il consiglio che il team di Finaria sente di dare a chi è interessato a queste piattaforme è sempre quello di procedere con cautela e limitarsi, almeno all’inizio, a versare solo il deposito minimo richiesto per operare senza esporsi ad inutili rischi che metterebbero a repentaglio il capitale. 

Algoritmi obsoleti

Uno dei problemi registrati più di frequente è quello relativo agli algoritmi. Se da un lato molte piattaforme ne sembrano fare un vanto sbandierando l’innovatività dei propri algoritmi e la loro adattabilità al mercato, molte altre hanno il problema opposto ed i loro algoritmi risultano ormai obsoleti e inadatti al trading

Si tratta di un problema piuttosto grave perché affidarsi ad un bot fondato su un algoritmo obsoleto ed incapace di intercettare il mercato significa star buttando il proprio investimento. Un algoritmo non aggiornato ed ormai vecchio avrà molte difficoltà a far registrare profitti, per via delle sue istruzioni ormai datate ed inadatte alla situazione attuale.

Per questo motivo sarebbe opportuno che le piattaforme procedessero ad aggiornamenti costanti ogni uno o due mesi apportando le dovute modifiche generali ai loro algoritmi. Così facendo si può massimizzare la resa del robot trader sul mercato. 

Leggi pure
Cos’è Crypto Bull e che tipo di guadagni promette?

Robot per il trading – Le opinioni degli esperti

All’interno del mondo degli esperti del settore finanziario i robot trader sono spesso stati accolti con una certa ostilità, ai loro occhi colpevoli di aver denaturalizzato il lavoro del trader. Altri, anche se una minoranza, hanno visto nei bot per il trading online un comodo strumento a cui affidarsi per operazioni specifiche. 

Anche il nostro team di Finaria ha raccolto questa seconda posizione, reputando i robot per il trading automatico strumenti utili per quella platea di principianti che è desiderosa di avvicinarsi al mondo del trading e si troverebbe in difficoltà ad operare direttamente sul mercato, inghiottita da schiere di balene. 

Questo non significa però che si debbano vedere i robot trader come la soluzione universale a tutti i problemi legati all’inesperienza. Come abbiamo ripetuto più volte all’interno di questo articolo, anche loro sono strumenti di rischio. Dunque sarebbe un errore gettarvisi a capofitto investendo tutti i propri risparmi. 

A maggior ragione, considerando il fatto che si tratta di strumenti finanziari non regolamentati ed operativi su un mercato, quello delle criptovalute, ancora lontano dal ricevere una qualche normativa internazionale per via della sua natura particolarmente volatile. 

In generale, si potrebbe dire che al riguardo dei robot per il trading di criptovalute il mondo degli esperti si sia letteralmente spaccato fra chi li reputa superflui e dannosi e chi invece vi ritrova strumenti utilissimi per lo sviluppo e la formazione di una nuova generazione di trader più moderna, smart e flessibile. 

Le opinioni degli utenti 

Anche il mondo dei normali utenti e investitori si è diviso in maniera simile. Basta fare un giro su forum o gruppi telegram frequentati da appassionati di finanza per notare come il tema dei robot trader infiammi spesso le discussioni per migliaia e migliaia di messaggi e post differenti fra chi li sostiene e chi, invece, li disprezza. 

fake
Occhio alle recensioni fake

La verità non può appartenere, in fin dei conti, a nessuna delle due parti. Non si potrà mai avere la certezza matematica del 100% se queste piattaforme siano realmente utili o solo una perdita di tempo studiata per attirare investitori inesperti. Sta al singolo utente e lettore scegliere quale strada percorrere fra le due e se investire o meno in questi progetti.

La scelta, in tal senso, è assolutamente personale e soggettiva. Le informazioni raccolte in giro per il web devono essere solo indicative e cercare di mostrare tanto i vantaggi quanto gli svantaggi di questo mondo. È poi l’investitore a decidere autonomamente se affidarsi a questo nuovo sistema o se limitarsi a sistemi di trading tradizionali.

Utilizzare i Bitcoin robot trading di criptovalute conviene?

Dunque, ci si potrebbe chiedere, alla fine utilizzare i robot per il trading di bitcoin e criptovalute conviene davvero? È davvero un modo valido e consigliabile per generare margini di profitto tali da giustificare un suo utilizzo?

La risposta a questa domanda è che in realtà dipende dal proprio livello di esperienza: per un principiante con basse aspettative e poco capitale potrebbe essere una soluzione. Per un esperto, almeno i primi tempi, potrebbe essere frustrante prendere confidenza con un sistema che non si conosce investendovi il proprio tempo.

In secondo luogo, dipende anche dalla piattaforma che si decide di utilizzare. Come abbiamo avuto modo di constatare e discutere, non esistono due bot per il trading che siano uguali in tutto e per tutto. Così come esistono robot che sembrerebbe valere la pena provare ed utilizzare ed altri dai quali è consigliabile stare alla larga.

Vi sono, dunque, troppe variabili per poter esprimere un giudizio universale in merito al tema dei robot per il trading di criptovalute, almeno per il momento. Se negli anni a venire dovesse cambiare qualcosa, soprattutto per quanto riguarda il tema relativo alle tutele ed autorizzazioni legali ad operare, si avrebbero margini di certezza nettamente più ampi.

Al momento, il consiglio migliore da poter dare è che se si è interessati ed incuriositi da questo nuovo mondo e si vuole in qualche modo provare, è consigliabile procedere poco per volta. Dunque, procedere con cautela e prendersi il proprio tempo per familiarizzare con la nuova piattaforma versando in un primo momento il minimo richiesto così da non esporsi troppo. 

Ovviamente, questa fase di avvicinamento deve essere preceduta da una in cui ci si informa a dovere sulle prospettive legate a questo mondo. Se possibile, poi, si ricercano guide e recensioni relative al robot che si intende provare.

Leggi pure
Cos'è Chain Reaction, e quanto si può guadagnare?

Bitcoin Robot: Considerazioni Finali

I robot per il trading di Bitcoin e criptovalute sembrerebbero essere la nuovissima frontiera dell’investimento online. Si tratta di programmi e software presentati al grande pubblico come utilissimi per generare utili e profitti in quantità. 

Non è raro, tuttavia, vedere spesso associati questi prodotti a truffe o siti poco raccomandabili. Nel tempo infatti sono stati diversi i malintenzionati a cavalcare l’onda dei robot trader per foraggiare le proprie malefatte ai danni di investitori ignari. 

La situazione, però, sembra star migliorando. Pur non disponendo ancora di quella serie di tutele legali ed autorizzazioni necessarie per avere la certezza assoluta, sembra che molti robot (come ad esempio quelli citati in questo articolo) stiano iniziando in un certo senso a normalizzarsi. 

Si tratta sicuramente di una nota positiva. Uno sviluppo onesto e consapevole di queste piattaforme aprirebbe nuove porte a quegli investitori interessati ad investire in Bitcoin o in altre criptovalute. 

Tuttavia, per quanto rosea possa sembrare la situazione, il consiglio generale resta sempre ed ugualmente quello di cercare di esporsi il meno possibile se si è intenzionati a provare programmi del genere. Limitarsi ai servizi più raccomandati, investire solo il minimo indispensabile e non lasciarsi attirare dalle promesse di guadagni facili. 

Seguendo queste semplici regole potrebbe essere possibile restare al sicuro da episodi spiacevoli e riuscire davvero a generare utili di una certa entità per il proprio portafogli, sfruttando tutte le potenzialità di questo nuovo sistema.

Bitcoin robot trading – Domande frequenti

Cosa sono i bot per il trading di Bitcoin?

I robot per il trading di bitcoin sono sistemi per il trading automatico fondati su un algoritmo operativo che decide gran parte delle operazioni di mercato al posto dell’operatore umano. L’investitore si limita teoricamente a configurare il sistema come desidera, fornire un capitale iniziale sopra al minimo richiesto ed attivare il servizio.

I robot per il trading di Bitcoin sono sicuri?

Non vi può essere la sicurezza matematica del 100% sul fatto se i robot per il trading di bitcoin siano sicuri. Si tratta di strumenti e servizi non regolamentati da alcun ente nazionale o internazionale e la legislazione corrente sorvola sul tema. Tuttavia il nostro team ha analizzato a fondo le piattaforme trattate in questo articolo e sembrerebbero essere affidabili. 

Quali sono i migliori bot per il trading di criptovalute?

A seguito di accurate analisi si potrebbe affermare come le migliori piattaforme per il trading di criptovalute oggi esistenti sul mercato possano essere le 5 discusse nel corso di questo breve articolo. Si tratta comunque di un mercato vasto dove nuove piattaforme nascono ogni giorno.

Il trading con i robot conviene?

La risposta dipende in ultima analisi solo dal singolo. Le piattaforme analizzate in questa guida sembrerebbero affidabili ed i loro tassi di guadagno raggiungibili per quanto ottimistici. Dunque si potrebbe affermare come il trading con i robot convenga, a patto di determinate condizioni e di informarsi prima sul robot in questione.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.


Gabriele De Carmine

Esperto di strategie di trading e prevenzione del rischio.

Esperto di strategie di trading e prevenzione del rischio. Laureato in Scienze Statistiche ed Economiche nel 2013, collaboro con Finaria dal 2017 con l'obiettivo di condividere la mia passione per l'analisi finanziaria e le mie esperienze di trading.

Esperto di strategie di trading e prevenzione del rischio. Laureato in Scienze Statistiche ed Economiche nel 2013, collaboro con Finaria dal 2017 con l'obiettivo di condividere la mia passione per l'analisi finanziaria e le mie esperienze di trading.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *