Cos’è lo Yield Farming? L’ultima frontiera della DeFi

Tutto quello che c'è da sapere sulla nuova frontiera di rendite passive crypto

Baldassare Poma

Appassionato di Finanza, criptovalute e investimenti DeFi


Se hai sentito parlare di “yield farming” e dei metodi legati a queste operazioni per guadagnare passivamente dalle tue cripto, è probabile che tu abbia bisogno di qualche informazione in più.

Sei nel posto giusto: in questa guida ti spiegherò tutto quello che c’è da sapere sullo staking e sulle liquidity pool più proficue per le tue criptovalute.

Partiamo dal principio: cosa significa yield farming?

Il termine yield farming è traducibile in italiano come “produzione agricola” ma è più corretto interpretarlo con l’espressione “agricoltura del rendimento”.

Nell’universo DeFi, con il termine yield farming si intendono una serie di strategie e protocolli sviluppati appositamente per incentivare i possessori di grandi quantità di criptovalute a diventare “liquidity provider” (LP o fornitori di liquidità).

I protocolli decentralizzati di yield farming incentivano questa fornitura di liquidità attraverso vari sistemi:

  • Percentuali delle commissioni di transazione
  • Interessi dei prestatori
  • Token di governance

Insomma, se fornisci liquidità vieni ricompensato con percentuali di rendimento anche molto vantaggiose, le quali possono arrivare anche al 1.000%. Un vero e proprio affare per i grandi “hodler” di criptovalute, spesso denominati “whales” (balene) proprio per la mole enorme di criptovalute detenute nel wallet.

Ovviamente, la pratica dello yield farming non è affatto priva di rischi e si articola di strategie anche molto complesse. Per questa ragione, più avanti ti forniremo anche delle alternative allo yield farming, più semplici e altrettanto remunerative come, ad esempio, quelle offerte dai conti deposito in criptovalute.

Puoi iscrivere subito un conto deposito se hai delle criptovalute da mettere a rendita, con pochi passaggi e senza difficoltà potrai ottenere immediatamente delle rendite passive dalle tue crypto. Segui i semplici step riassunti di seguito:

  1. Registrati su AQRU;
  2. Collega il tuo wallet (MetaMask, Ledger, Trustwallet, etc);
  3. Deposita le criptovalute e avvia il conto deposito;
  4. Seleziona l’importo e inizia e generare interessi.

Yield Farming: Caratteristiche principali

Lo yield farming si definisce come un’insieme di strategie complesse di investimento nella finanza decentralizzata (DeFi). Per operare queste strategie di yield farming è necessario “bloccare” grandi quantità di criptovaluta tramite attività come lo staking, il farming o tramite i prestiti di criptovalute per ottenere delle ricompense o delle vere e proprie rendite passive.

Quando un utente delle piattaforme DeFi fornisce le proprie criptovalute per lo yield farming viene definito come “fornitore di liquidità” (LP). I fornitori di liquidità risultano fondamentali per il corretto funzionamento di moltissime applicazioni DeFi e smart contracts come le “pool di liquidità”.

Le “pool di liquidità” alimentano un mercato in cui gli utenti e le applicazioni DeFi possono prendere in prestito le criptovalute pagando delle commissioni. Parte di queste commissioni sono utilizzate dal sistema per premiare i fornitori di liquidità.

Questo sistema è in rapida crescita ed è diventato sempre più popolare negli ultimi 3 anni, dopo il lancio dell’ecosistema Compound Finance, uno tra i primi a rendere lo yield farming “mainstream”.

Tuttavia, le strategie legate alle pratiche di yield farming sono decisamente complesse e in continua evoluzione. I principali fornitori di liquidità si muovono tra diverse piattaforme, alla continua ricerca dei rendimenti più alti possibile.

Così nello yield farming entrano in gioco molte variabili ed esigenze tecniche che possono rendere molto complesso il meccanismo di guadagno a chi non è esperto di DeFi e smart contract.

Anche se spesso lo yield farming viene paragonato allo staking di criptovalute, in realtà arriva molto più in profondità nella tecnologia decentralizzata e risulta decisamente più complesso di un semplice processo di staking.

In sintesi, esistono diversi metodi che compongono le attività di yield farming:

  • Staking: blocchi le tue cripto in apposite staking pool per generare nuovi token.
  • Prestiti: prendi in prestito i fondi dalle liquidity pool utilizzando una crypto come collaterale.
  • Depositi: simile ai conti deposito tradizionali, ma con rendimenti APY molto maggiori.
  • Liquidity minting: fornendo crypto alle liquidity pool e generando profitti dallo swap di criptovaluta.
  • Voto: utilizzando i token di governance e partecipando alle votazioni per lo sviluppo degli ecosistemi DeFi si possono ricevere delle ricompense.

Vediamo più nel dettaglio come funziona lo yield farming e come si possono calcolare i rendimenti che ne scaturiscono.

Come funziona lo Yield Farming

Lo yield farming si compone quasi principalmente di due soggetti principali: i fornitori di liquidità e le pool di liquidità.

Le pool di liquidità sono smart contract sviluppati solitamente sulla blockchain Ethereum e prevedono l’utilizzo di token ERC-20.

I fornitori di liquidità depositano i loro fondi in criptovalute nelle pool di liquidità e grazie ad un modello chiamato automated market maker (AMM), la pool di criptovalute viene utilizzata dagli utenti che possono prendere in prestito le crypto o scambiarle con altri token.

Chiaramente l’utilizzo di queste pool comporta delle commissioni agli utenti esterni ed una percentuale di queste costituisce il guadagno per i fornitori di liquidità, a cui vengono distribuite sotto forma di token di governance della piattaforma che fa da AMM.

Quanto appena descritto è il funzionamento di base di una piattaforma di yield farming, ma ciò non esclude che le implementazioni possono essere in continua evoluzione, proprio come la tecnologia blockchain che sta alla base di tutto il funzionamento delle pool di liquidità.

In generale, i principali sistemi di yield farming accettano stablecoin ancorate al dollaro americano, come:

  • DAI
  • USDT
  • USDC
  • BUSD

È interessante sapere che molti protocolli di yield farming emettono token che replicano o rappresentano le criptovalute che vengono messe a fornire liquidità alla pool. Quindi se, ad esempio, utilizziamo la piattaforma Compound per lo yield farming e depositiamo in essa la stablecoin DAI, riceverai al suo posto il token cDAI, o Compound DAI.

Questi processi di “derivazione” possono contare anche ulteriori passaggi, andando ad aumentare ulteriormente i livelli di complessità delle strategie di yield farming e, anche per queste ragioni, ne sconsigliamo l’utilizzo a crypto investitori ancora alle prime armi.

Continuando nella lettura di questa guida, troverai delle alternative più pratiche che contribuiranno comunque a produrre delle rendite molto alte per le tue criptovalute, anche se non ne possiedi quantità da “whale”.

Stiamo parlando di piattaforme CeFi che semplificano questi processi e si classificano tra i migliori conti risparmio criptovalute.

Come si calcolano i rendimenti dello Yield Farming: APY e APR

Molte delle terminologie usate nello yield farming decentralizzato sono prese da concetti simili già esistenti nella finanza centralizzata, come, ad esempio:

  • Fornitori di liquidità (LP)
  • Tasso percentuale annuo (APY)
  • Resa percentuale annua (APR)

Se abbiamo già descritto in cosa consiste essere un fornitore di liquidità, gli altri due termini (APY e APR) sono comunemente utilizzati per calcolare e misurare i rendimenti generati su base annua tramite le strategie di yield farming.

La differenza tra APY e APR sta nel fatto che il tasso percentuale annuo (APR) non prende in considerazione i profitti ottenuti dal processo di reinvestimento delle rendite generate dallo yield farming, mentre l’APY si. In generale, queste metriche servono, anche se in maniera poco precisa trattandosi di proiezioni su base annua, a misurare il livello di ricompensa ottenibile dalla fornitura di liquidità nelle apposite “pool”.

Si parla spesso dell’introduzione di nuovi parametri di misurazione dei rendimenti più attinenti alla dinamicità e velocità dei progetti DeFi, dove risulterebbe più utile misurare i ritorni su base settimanale o addirittura giornaliera.

Cos’è il Total Value Locked (TVL)

Un altro importante parametro, utilizzato dai LP per scovare le occasioni di guadagno migliori, è quello del Total Value Locked (TVL): cioè il valore totale bloccato su una piattaforma DeFi che permette strategie di yield farming.

Il valore totale bloccato, permette di misurare la salute generale della DeFi oltre al mercato dei rendimenti. In parole povere, questo parametro misura il numero di attività di yield farming attualmente attive su quel protocollo specifico. Seguendo questo parametro, i Liquidity Provider possono classificare le pool più grandi e scegliere al meglio, in base alle strategie, dove mettere le proprie criptovalute a “farmare”.

Ti offriamo una tabella che riassume e ordina le principali piattaforme per yield farming:

PiattaformaPoolTVLTipologia di ricompensaAPY
DeFi SwapBNB – DEFC$2,500,000DEFC75%
VenusvBTC – BTCB$685,674,672XVS0.80%
CurverenBTC – wBTC$466,416,719CRV1.76%
SushiUSDC -ETH$189,864,014SUSHI3.86%
SynthetixsUSD$173,171,609SNX-CRV4.12%
SUNUSDT – TRX$48,062,973SUN-OLD22.39%
FlamincomeWBTC$42,495,799WBTC3,93%
Dati ricavati da Coinmarketcap.com
Leggi pure
Recensione BlockFi: Le Opinioni degli esperti sul conto deposito crypto

I rischi principali nello Yield Farming

Abbiamo già sottolineato che le attività di yield farming possono risultare anche molto complesse e, trattandosi di attività finanziarie, comportano anche rischi elevati.

Di seguito ti forniamo la lista dei principali rischi connessi a queste operazioni.

  • Perdite temporanee di valore
  • Attacchi hacker
  • Bug informatici nei protocolli

Questi rischi sono reali e piuttosto frequenti, soprattutto in questa fase iniziale di sviluppo per i protocolli DeFi che offrono soluzioni e strumenti per lo yield farming. Inoltre, trovandoci in un sistema decentralizzato gestito in maniera automatica e immutabile dalla tecnologia blockchain, spesso le perdite registrate in questo ambito non possono essere annullate.

Perciò ti consigliamo di acquisire una sufficiente conoscenza di questi strumenti e dei rischi collegati allo yield farming, prima di operare queste strategie complesse.

Cos’è il collaterale nella DeFi

Un ultimo concetto da tenere ben presente, se si vuole comprendere al meglio il funzionamento dei sistemi di yield farming che stiamo per presentarti, è quello relativo alla collateralizzazione nella DeFi.

Simile al concetto della Margin Call dei migliori broker di trading online, anche nei AMM decentralizzati troviamo un sistema automatico per proteggere i propri fondi dai drastici crolli di mercato. Al fornitore di liquidità che intende prendere in prestito capitali digitali dalle Pool, viene imposto di fornire una “garanzia collaterale”.

Si tratta di una sorta di assicurazione sul prestito ed è un parametro da tenere presente quando si utilizzano sistemi di yield farming.

È importante capire che, in linea generale, quando il valore del collaterale scende sotto alla soglia limite richiesta dalla piattaforma DeFi, l’operazione potrebbe essere liquidata sul mercato. Proprio come per la Margin Call nel trading online, puoi evitare che l’operazione venga liquidata aggiungendo ulteriore collaterale.

Yield Farming: I protocolli con le migliori pool di liquidità

Ora che conosci tutte le principali caratteristiche e funzionalità dei sistemi di yield farming, possiamo passare all’approfondimento dei migliori protocolli che offrono questi sistemi di rendita passiva basati sulle criptovalute.

Per farlo, ci affidiamo ad una lista offerta dai nostri esperti di DeFi, dove possiamo esaminare le piattaforme più interessanti per operare questa tipologia di investimento.

Alcune piattaforme sono già consolidate e risultano tra le principali destinazioni per gli esperti di yield framing, altre come VVS FINANCE, sviluppata sulla nuova e innovativa blockchain di Crypto.com (CRONOS), rappresentano una interessante novità.

1) DeFi Swap di Deficoins.io

Uno dei più interessanti progetti nati nel 2021 è DeFi Coin. Il protocollo di DeFiCoins.io si pone l’obiettivo di creare un mercato decentralizzato dove gli utenti possono scambiarsi le loro criptovalute e ottenere ricompense.

Per fare ciò, e soprattutto per incoraggiare l’holding della moneta virtuale, è stata introdotta una tassa del 10% su ogni transazione. Oltre a scoraggiare il trading giornaliero, e quindi a limitarne la volatilità, questa tassa viene distribuita al 50% a tutti i possessori del token, mentre l’altra metà finisce a finanziare la liquidity pool.

Nel maggio 2022 è stato lanciato DeFi Swap, il DEX del progetto, che ha ridato vita al token facendogli registrare una crescita di oltre il 500% in 48 ore.

Gli sviluppatori assicurano che presto arriveranno altre novità, intanto è possibile mettere in staking i DEFC con 4 profili di rendimento:

DEFC StakingDurataAPY
Bronze30 giorni30%
Silver90 giorni44%
Gold180 giorni60%
Platinum365 giorni75%

Delle percentuali davvero ottime e che stanno facendo ingolosire chi ama questo tipo di investimenti.

Per accedere a queste offerta, bisogna innanzitutto comprare DeFi Coin.

Il token della piattaforma è DEFC e opera sulla Binance Smart Chain, attualmente è possibile negoziarlo su PancakeSwap e su BitMart. Presto dovrebbero arrivare altri exchange tra i più popolari.

2) VVS FINANCE di Crypto.com

VVS Finance è la piattaforma DeFi della blockchain CRONOS, la side-chain di Crypto.com, famoso exchange all-in-one, tra i più utilizzati al mondo per investimenti crypto.

VVS Finance, oltre a rendite molto elevate, offre ai propri utenti un’interfaccia grafica molto intuitiva ed user-friendly.

D’altronde il nome VVS Finance sta a significare: Very Very Simple Finance. Questa prerogativa di semplicità di utilizzo distingue immediatamente l’innovazione a cui punta la piattaforma, cercando di rendere il più intuitivo possibile l’utilizzo dell’Automated Market Maker (AMM).

VVS Finance offre molteplici strumenti ad alto rendimento come:

  • Diverse pool di liquidità
  • Possibilità di Staking per diverse criptovalute
  • Programma IGO (Initial Gem Offering) per trovare nuovi progetti
  • Eventi specifici con particolari premi in palio

La piattaforma è sviluppata in modo da evitare lo slippage (slittamento di prezzo).

VVS Finance: Dati e rendimenti

Se vuoi scoprire tutte le attività che puoi svolgere utilizzando il DEX, ecco una tabella che ne riassume i principali:

FunzionalitàDescrizione
Bling SwapPermette di scambiare i token con una commissione dello 0,03%
Fornitura di liquiditàI Liquidity Provider (LP) ottengono una ricompensa pari ai ⅔  delle commissioni di swap in proporzione al valore dei token depositati nella liquidity pool
Crystal FarmingGli LP ricevono premi mettendo i loro token in queste particolari pool ad alto rendimento
Glitter MiningGli utenti possono depositare token VVS e ottenere ulteriori “reward” nella criptovaluta nativa di VVS Finance (VVS)
IGO (Initial Gem Offering)Gli utenti possono accedere alla vendita esclusiva dei nuovi token lanciati su Cronos
Strumenti di analisiUna dashboard dove analizzare tutte le prestazioni dei token disponibili su VVS Finance

Potrebbero interessarti i livelli di rendimento che si riescono ad ottenere da questi strumenti, sebbene le pool di liquidità si aggiornano costantemente su VVS FINANCE, ti riportiamo di seguito alcune delle pool attualmente attive ed il loro rendimento in APR.

Mettendo in una pool i propri CRO insieme ad altre criptovalute, è possibile ottenere dei rendimenti piuttosto interessanti:

Crystal FarmingLiquidità bloccataToken RicompensaAPR
CRO-ETH$313.850.072VVS23.29%
CRO-WBTC$267.305.902VVS27.25%
CRO-USDC$62.757.548VVS21.17%
CRO-VVS$136.411.789VVS105.69%

Se invece si possiedono dei VVS, è possibile ottenere le seguenti ricompense con lo staking:

Glitter MinesAPY/APR
Auto VVS50.19%
Manual VVS41.37%
Earn TUSD Stake VVS57.42%
Earn SINGLE stake VVS59.81%

Come puoi vedere, i rendimenti sono molto alti e la semplicità di utilizzo rende VVS FINANCE la novità più interessante per tutti gli investitori che, seppur non esperti di DeFi e yield farming, vogliono trarre il massimo profitto dalle proprie criptovalute.

Per operare al meglio con VVS Finance, il nostro consiglio è quello di aprire un conto con l’exchange Crypto.com, appartenente allo stesso ecosistema DeFi di CRONOS. Se hai già un conto su un altro tra i migliori exchange di criptovalute e sei interessato alle offerte di VVS Finance, dovrai necessariamente possedere alcuni token VVS o CRO.

Puoi scoprire come procurarteli leggendo la nostra guida su come comprare CRO.

3) Curve Finance

Anche Curve Finance è tra i protocolli DeFi più interessanti ed utilizzati dagli utenti per le strategie di Yield Farming. In particolar modo, questo DEX è indicato per operare con le stablecoin più efficienti, consentendo lo Swap di grandi quantità di stablecoin concedendo livelli di slippage tra i più bassi del mercato.

La piattaforma ha un layout ed uno stile decisamente retrò, ricordando vagamente i primi programmi informatici mai esistiti. Nonostante la veste decisamente “vintage”, Curve Finance offre molte pool per stablecoin con rendimenti in termini di APY e APR decisamente competitivi.

Puoi trovare i principali riassunti nella tabella seguente o visitando il sito ufficiale di Curve Finance.

PoolTVLAPR/APY
USDT + wBTC + WETH$863,6mmin: 3.96%
max: 9.90%
ETH + stETH$5.301,1mmin: 0.281%
max: 0.702%
UST + 3Crv$1.340,2mmin: 3.70%
max: 9.25%

4) Uniswap

Anche Uniswap è un DEX e AMM tra i più popolari ed utilizzati dagli investitori digitali, il quale consente di scambiare molte tra le principali coppie di token ERC-20 in maniera del tutto decentralizzata.

I fornitori di liquidità possono partecipare allo yield farming mettendo in stake entrambi i token delle liquidity pool, in un rapporto di 50 e 50, così da guadagnare un parte delle “fee” transazionali ed il token di governance UNI.

Vediamo le Pool migliori sulla rete Ethereum dove gli utenti di UNISWAP possono bloccare le proprie crypto per ottenere rendite passive.

PoolTVLAPY/APR
USD/ETH$412.67m0.3%
WBTC/ETH$368.68m0.3%
USDC/ETH$307.26m0.05%
FRAX/USDC$264.72m0.05%
DAI/USDC$238.59m0.01%

Esistono altre pool su reti Polygon, ma sia i livelli di TVL che i relativi APR sono inferiori a quelli mostrati nella tabella. Puoi approfondire leggendo il contenuto redatto dai nostri esperti sul valore Uniswap, o visitando il sito ufficiale della piattaforma.

5) Synthetix

Tra le soluzioni più avanguardiste ed innovative per fare yield farming c’è la piattaforma DeFi Synthetix. Molti investitori durante gli ultimi mesi hanno iniziato a comprare Synthetix prevedendo una rapida crescita del token nativo di questo protocollo.

Infatti Synthetix si pone come uno dei protocolli DeFi più futuristici, in grado di permettere ai fornitori di liquidità di bloccare il token SNX (Synthetix Network Token) ed emettere asset sintetici.

Possono diventare asset sintetici i token o altri asset digitali che possano dimostrare di avere un feed di prezzo affidabile. Questo permette a Synthetix Network di evolvere le funzionalità come AMM e concedere strategie e strumenti di yield farming, teoricamente, su qualsiasi asset che ne rispetti i prerequisiti, come ad esempio l’oro o altre commodities.

La piattaforma è molto semplice da utilizzare ed offre un layout differente da quelli classici, infatti non sono presenti le classifiche con le staking pool attive, ma è possibile connettere il proprio wallet crypto e calcolare immediatamente le possibilità di reward ottenibili dalle varie modalità di yield farming, come:

  • Mint e Burn
  • Earn
  • Debt

6) PancakeSwap Finance

Anche PancakeSwap fa parte dei DEX (exchange decentralizzati) più utilizzati dagli utenti che cercano ottimi rendimenti e nuovi token da “farmare”.

Sviluppato su Binance Smart Chain, PancakeSwap utilizza un modello AMM in cui tutti gli utenti possono partecipare alle pool di liquidità.

Tra i protocolli sviluppati su BSC, PancakeSwap è quello con il Valore Totale Bloccato (TVL) più alto:

  • TVL superiore ai $5 miliardi

Gli APY sono davvero elevati e le modalità per fare yield farming sono spesso divertenti e incentrate su sfide, giochi, NFT ed altro ancora.

Vediamo come si configurano le pool principali su PancakeSwap:

PoolStake Totale / LiquiditàAPY/APR
IFO CAKE26,103,436 CAKE62.06%
Auto CAKE133,261,282 CAKE62.11%
Manual CAKE54,782,113 CAKE49.09%
Earn PEX204,612 CAKE132.79%
Earn GMI491,789 CAKE139.26%

Le pool di nuove coin ottenibili tramite lo staking di token CAKE riescono a restituire APR davvero elevati, come abbiamo visto in tabella.

Inoltre, con PancakeSwap è possibile Farmare con coppie di token a livelli di rendimento ancora superiori, come riassunto nello specchietto di seguito

FarmsLiquiditàAPR
PEX-BNB$ 438.206503.56%
GMI-BNB$ 544.536433.85%
CAKE-BNB$ 273.581.64735.32%
BUSD-BNB$ 371.887.95515.12%

Possiamo notare come gli APR delle coppie di crypto da mettere in stake su PanckaceSwap siano molto elevati.

Alternative allo Yield Farming: I conti deposito Crypto

Rivolgendoci in particolar modo a quegli investitori che non sono esperti di Finanza Decentralizzata e criptovalute, ma che guardano a queste possibilità con interesse, ci teniamo a fornire un’alternativa completa allo yield farming. Si tratta di un sistema più pratico e gestito da piattaforma sicure ed affidabili, spesso centralizzate, ma che riescono ad offrire livelli di rendimento anche molto elevati: i conti deposito criptovalute.

Sebbene il funzionamento dei conto deposito criptovalute sia molto vicino a quello visto per le strategie di yield farming, questo avviene in maniera decisamente più pratica.

Il miglior conto deposito criptovalute offre dei “pacchetti” estremamente semplici da comprendere, per quanto riguarda il funzionamento, le tempistiche e soprattutto i rendimenti. Anche in questi casi si parla di staking e pool e di liquidità, oltre che di prestiti e mutuari, quindi ti renderai conto che siamo veramente vicini al concetto di yield farming.

Anche per i conti deposito le stablecoin sono gli asset preferibili, proprio per le loro caratteristiche meno volatili e più affidabili, tuttavia, è sulle criptovalute come BTC e ETH che si concentrano i rendimenti, ma anche i rischi, più elevati. Noi consigliamo di aprire un conto su più piattaforme, così da mitigare eventuali rischi e poter ottenere sempre la percentuale di interesse più elevata per ogni criptovaluta in nostro possesso.

Vediamo quali sono i migliori conti deposito per criptovalute suggeriti dagli esperti.

conto deposito criptovalute - aqru

AQRU

Da molti esperti del settore ed addetti ai lavori, la piattaforma AQRU viene spesso presa come massimo esempio dell’efficienza e della semplicità di utilizzo dei conto deposito criptovalute.

Al pari della sua usabilità c’è soltanto la sua convenienza, infatti AQRU offre dei rendimenti molto alti anche sulle stablecoin, asset che solitamente producono ritorni sicuri ma meno elevati rispetto alle coin tradizionali.

Grazie alla App Mobile, AQRU rende l’esperienza di investimento incredibilmente comoda e semplice, realmente alla portata di tutti. Un sistema intelligente ed efficace per ottenere di più dalle criptovalute conservate nel tuo wallet. 

Puoi approfondire i servizi e le specifiche di AQRU raggiungendo la recensione completa dei nostri esperti direttamente da qui: Recensione AQRU.

Qui di seguito, ti riportiamo una tabella con le caratteristiche fondamentali del conto deposito AQRU:

Conto deposito AQRUPrincipali offerte
Deposito minimo100$
Interesse annuoStablecoin: fino a 7%
Crypto: 1%
Tempi di bloccoNon previsti limiti di tempo
Prelievi flessibili
Capitalizzazione interessiGiornaliera
BonusBonus di benvenuto 10 USDT
Regolamentazioni & SicurezzaRegolamentazione della Repubblica di Lituania;
VASP Lituania

YouHodler

conto deposito criptovalute - youhodler

Tra le molte piattaforme FinTech “testate” dagli analisti di Finaria, emerge una piattaforma unica e davvero utile agli investitori amatoriali così come ai piccoli risparmiatori: Youhodler.

Il team di sviluppo di questo conto deposito criptovalute si pone come obiettivo proprio quello di aumentare la consapevolezza e l’utilizzo di sistemi di rendita passiva delle crypto di tutti quegli investitori che non hanno particolari capacità o conoscenza in ambito DeFi.

Su Youhodler troviamo molti servizi diversi che consentono di trarre rendite passive dallo staking di crypto e stablecoin. Non vi è un limite al conto risparmio anche se viene richiesto un deposito minimo iniziale di 100$.

Anche in termini di sicurezza ed affidabilità, Youhodler garantisce un infrastruttura fornita direttamente da Ledge Vault comprensiva dell’assicurazione contro eventuali attacchi informatici per un valore fino a 150 milioni di dollari. Grazie alla natura CeFi di Youhodler, la società Youhodler vanta delle partnership di alto profilo con banche europee ed altri fornitori di servizi di liquidità.

Vediamo, di seguito, una tabella riassuntiva dei punti di forza e delle caratteristiche principali del conto deposito criptovalute Youhodler.

Conto deposito YouhodlerPrincipali offerte
Deposito minimo100 USD
Interesse annuoStablecoin: fino a 12,3%
Crypto: fino a 7 %
Tempi di bloccoNon previsti
Capitalizzazione interessiSettimanale
BonusNo
Regolamentazioni & SicurezzaPolitica AML/KYC
Sistema anti-truffa Ledge Vault con assicurazione

Conviene investire in Yield Farming?

Ora che abbiamo analizzato brevemente anche le alternative centralizzate come il conto deposito criptovaluta, possiamo passare alla fase conclusiva di questa guida sullo yield farming.

Potresti essere indeciso e chiederti se effettivamente conviene utilizzare sistemi di yield farming per le tue cripto. La domanda non è affatto scontata e le risposte possono essere molteplici.

In primis, dovresti valutare la situazione attuale nel tuo wallet crypto: hai “parcheggiate” migliaia di Euro in criptovalute e non producono rendimenti passivi? Allora devi assolutamente studiare lo yield farming o scegliere un conto deposito criptovalute.

Se invece hai un portafoglio crypto molto diversificato e non possiedi effettivamente grandi quantità della stessa crypto, potresti impostare una strategia diversa: analizzare gli strumenti di yield farming che più ti attraggono o le varie alternative come AQRU, ed iniziare ad applicare tali strategie nel tempo.

Aumenteresti la tua esposizione su quel particolare asset gradualmente e potrai guadagnarci sopra grazie alle rendite passive.

Infine, un terzo scenario plausibile e dalla convenienza sicura è rappresentato dalla possibilità di investire grandi capitali in criptovaluta. Se hai a disposizione un budget significativo puoi sicuramente approfittare di sistemi come lo yield farming e rendere parte delle tue strategie questi sistemi di rendita passiva, così da aumentare esponenzialmente i guadagni e le rendite generate dal tuo investimento.

Questo scenario però ha i suoi rischi e prevede capacità avanzate di analisi e operatività, in modo da diversificare con attenzione e metodo per limitare i rischi connessi all’investimento. In linea di massima, possiamo affermare che queste tecniche di guadagno derivanti da rendite passive offerte dalle piattaforme DeFi o CeFi Fintech possono essere anche molto convenienti, soprattutto se paragonate alla sterile conservazione delle crypto nel proprio wallet in attesa che esse crescano sul mercato.

Grazie alle piattaforme più sicure ed affidabili è anche possibile stare lontano da pericoli di frode o altro, un ecosistema perfetto per far fruttare i propri investimenti.

Leggi pure
Nexo: Caratteristiche del conto deposito in criptovalute

Yield Farming – Considerazioni Finali

Lo yield farming è un insieme di tecniche e strategie che permette ai possessori di criptovalute di trarre da esse ulteriori guadagni. Ora che abbiamo concluso la guida completa sulla “agricoltura del rendimento” siamo sicuri che anche tu riuscirai ad ottenere di più dalle coin che detieni nel tuo wallet e  che, fino ad oggi, non avevano altra finalità.

Tuttavia, hai notato come per interagire al meglio con questi sofisticati sistemi di rendita è necessario un buon livello di conoscenza del settore e della DeFi in generale. Inoltre, risulta evidente, che ogni piattaforma ha le proprie caratteristiche distintive e un vero e proprio ecosistema che va compreso e imparato ad utilizzare.

Puoi comunque ottenere ottimi ritorni dalle “pool” più interessanti e conoscere queste possibilità potrebbe sconvolgere completamente il tuo modo di vedere gli investimenti in asset digitali.

Il nostro consiglio è quello di approfondire ulteriormente queste strategie e studiare attentamente le piattaforme o i conti deposito crypto che più sembrano affine ai tuoi obiettivi.

Sfruttare al massimo gli strumenti ed i servizi offerti dalla piattaforma che più si confà al tuo modo di investire riesce a garantire un’esposizione maggiore ad un rischio relativamente più basso, traducendo il tuo operato in un profitto migliore.

Yield Farming – Domande Frequenti

Cos’è lo yield farming?

Con il termine yield farming (agricoltura del rendimento) si intendono tutti quei processi e strumenti di investimento passivo delle criptovalute in grado di produrre rendimenti elevati e vantaggi per i “fornitori di liquidità”.

Come posso fare yield farming?

Per partecipare con le proprie criptovalute a queste “pool” ad alto rendimento non devi fare altro che attivare un crypto wallet con una delle migliori piattaforme per criptovalute. Potrai così depositare le tue criptovalute nelle apposite “pool” per effettuare strategie di yield farming.

Conviene fare yield farming?

Sebbene esistano molti pericoli connessi allo yield farming, se si conoscono approfonditamente le piattaforme DeFi che offrono servizi di rendita passiva, mettere in stake o in farm le proprie crypto può risultare anche molto conviente.


Baldassare Poma

Appassionato di Finanza, criptovalute e investimenti DeFi

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento. Blockchain, DeFi, exchange e broker sono il mio pane quotidiano.

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento. Blockchain, DeFi, exchange e broker sono il mio pane quotidiano.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *