Rivian IPO: Come investire e comprare azioni?

Auto elettriche: dopo Lucid, anche Rivian si prepara alla quotazione in borsa. La sua IPO potrebbe valere 50 miliardi di dollari.

Le auto elettriche sono uno dei settori al momento più in espansione e attirano l’attenzione di chi si chiede come investire soldi in Borsa con profitto. Se fino a qualche tempo fa Tesla sembrava correre in solitaria nei mercati finanziari, ora la concorrenza, per il gigante delle auto elettriche, si fa sempre più aggressiva. La Rivian IPO potrebbe essere una buona occasione per investire in una azienda emergente del settore electric automotive.

Infatti, dalle indiscrezioni trapelate, la prossima ad entrare nell’agone sarà la startup Rivian, con il supporto di due partner di tutto rispetto: Amazon e Ford.

Anche se alla data di redazione di questo articolo eToro non permette di investire in azioni di questa azienda, resta per noi il miglior broker. Per cui vale la pena controllare se abbiano aggiornato il loro listino, cosa che viene fatta settimanalmente.

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Cerca gli strumenti di tuo interesse, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l'importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Se anche tu sei interessato a questa azienda molto promettente, continua a leggere il nostro articolo e scopri come investire su Rivian.

Cos’è Rivian?

Rivian è una start-up statunitense fondata nel 2009, con sede produttiva in Normal (Illinois), che produce veicoli elettrici. In questa città, Rivian ha riadattato una vecchia fabbrica della Mitsubishi per renderla compatibile con la produzione di veicoli elettrici. Altre strutture dell’azienda sono presenti a Plymouth (Michigan), Irvine e San Jose (California) e nel Regno Unito.

Tra le collaborazioni degne di nota, Rivian ha un accordo con Amazon per la produzione e la consegna di 100.000 van elettrici entro il 2030. Nel 2017 ha avviato la costruzione di un SUV elettrico e di un pick-up destinati alla guida autonoma senza conducente, sia su strada che fuoristrada. Attualmente, Rivian costruisce tre modelli di van in grado di percorrere 241,4 Km con una carica.

Rivian è letteralmente alle calcagna di Tesla, azienda pioniera del settore. A luglio, Tesla vuole aprire una Gigafactory in Germania e produrre auto elettriche per la prima volta anche in Europa.

Non è un’impresa facile, anche a causa di una decisa opposizione locale da parte degli ambientalisti, tanto che si ritiene che la produzione potrebbe partire in ritardo. Nel frattempo, però, la rivale Rivian non sta perdendo tempo e sta cercando a sua volta di prendere piede anche in Europa con la produzione di van elettrici per Amazon.

A differenza di Tesla, però, Rivian non è ancora quotata in borsa, ma, a quanto pare, potrebbe non essere più così in breve tempo. Così, proprio dopo che si è saputo che Tesla stava cercando sedi anche in Europa, Rivian ha raccolto nuovi capitali in un round di finanziamento. Subito dopo, sono emerse le voci su una Rivian IPO.

Rivian IPO

Sulla quotazione in borsa di Rivian, non c’è in realtà ancora nulla di certo, neppure la data dell’ingresso in Borsa è stata ancora comunicata. I rumors in circolazione parlano di settembre 2021, ma questa data potrebbe facilmente slittare al 2022.

A ogni modo, secondo le indiscrezioni trapelate soprattutto attraverso Bloomberg, la Rivian IPO potrebbe arrivare a 50 miliardi di dollari. Se ciò fosse vero, la IPO di Rivian IPO sarebbe una delle più importanti dell’anno, nonché una delle più notevoli di sempre per un produttore di auto elettriche, da quando Tesla si è tuffata nella indice tecnologico statunitense NASDAQ, nel 2010. 

Rivian IPO

Fonti anonime riferiscono che Rivian sarebbe già in contatto con le banche per definire i dettagli. Tuttavia, il produttore di e-car ha finora rifiutato di commentare le voci sul suo ingresso nei mercati finanziari.

A gennaio, Rivian ha annunciato di aver chiuso un round di investimento da 2,65 miliardi di dollari USA. Il round è stato guidato da T. Rowe Price. In un comunicato stampa, Rivian ha annunciato di aver coinvolto altri investitori, sia già esistenti che nuovi. Durante questo round di finanziamento, Rivian è stata valutata 27,6 miliardi di dollari.

Conviene comprare Rivian IPO?

Il 2020 è stato un anno molto positivo per il mercato delle Ipo e per le startup, ma da più parti, il 2021 si annuncia essere ancora più promettente per chi intende investire in Borsa da zero

Kiplinger, autorevole editore americano che si occupa di temi finanziari e indici di Borsa, ha compilato la lista delle 10 IPO più promettenti per il 2021 e ha piazzato la Rivian Ipo al settimo posto della sua Top Ten. Oltre a questo, va detto che i titoli azionari delle aziende green sembrano godere negli ultimi tempi di un discreto favore, con punte, in alcuni casi, di vero entusiasmo. 

Nel caso di Rivian, non c’è alcun dubbio che la startup statunitense abbia le spalle ben coperte, visto che gode dell’appoggio di giganti come Amazon e Ford. Non è dunque difficile prevedere una vera e propria corsa all’acquisto, non appena sarà fissato un prezzo iniziale. Non va dimenticato che all’annuncio della imminente quotazione in Borsa di Rivian, le quotazioni di Tesla sono calate di colpo del 5%, in un vero e proprio “venerdì nero” per il gigante delle auto elettriche.

Insomma, Rivian non riuscirà probabilmente a demolire davvero la predominanza di Tesla nel mercato dei titoli azionari, ma di certo è un Davide di tutto rispetto, paragonato al Golia Tesla. 

Ovviamente, non è semplice fare delle previsioni sul possibile prezzo iniziale per la Rivian IPO. La situazione attuale, però, ci fa pensare che la IPO di Rivian possa causare una crescita molto importante del prezzo delle azioni, almeno nel breve periodo.

Rischio FOMO

Addirittura, come spesso accade, potrebbe verificarsi la cosiddetta FOMO. È un termine inglese molto utilizzato nel mondo dei social media e indica l'ansia che un evento eccitante o interessante possa accadere da qualche parte senza la propria partecipazione, un’ansia molto spesso suscitata da post visti sui social media.

Nel mondo dei mercati finanziari, questo termine indica la paura di restare fuori dal mercato e di perdere un’interessante occasione di guadagno. La FOMO, nel mondo degli investimenti, porta spesso a una sopravvalutazione del valore delle azioni. In questi casi la cosa migliore è aspettare che il prezzo si assesti.

Azioni Rivian: previsioni

Rivian IPO

Per cercare di capire cosa accadrà alla Rivian IPO e a tutto quello che vi seguirà, possiamo prendere come riferimento la vicenda del suo diretto concorrente: TESLA, il gigante da scalare.

Tesla è arrivata sul mercato azionario nel 2010, e ha visto subito la sua popolarità crescere. Il prezzo delle sue azioni è cresciuto molto in fretta. Questa crescita notevole è stata determinata più dalle attese di chi vuole investire in borsa che dalle prestazioni effettive dell’azienda: la FOMO, appunto.

Nonostante un’importante crescita del fatturato, verificatasi soprattutto tra il 2009 e il 2018, nella sostanza, il business aziendale di TESLA ha mostrato non pochi lati deboli dal punto di vista della marginalità e della redditività.

Insomma, TESLA, non ha alcuna difficoltà a vendere, ma, nel farlo, brucia molti soldi. 

Ad ogni modo, nel quarto trimestre del 2019, TESLA gli utili per azione sono stati pari a 2,14 dollari contro gli attesi 1,72 dollari, e i ricavi hanno raggiunto i 7,38 miliardi di dollari contro i 7,02 miliardi di dollari attesi.

Nel 2020, il mercato cinese ha aiutato le azioni di Tesla a schizzare verso l’alto: TESLA ha triplicato il proprio valore in pochi mesi, passando da 300 a oltre 900 dollari. Anche nella Borsa Italiana, Tesla è un attore sempre più importante. 

Insomma, niente ci lascia supporre che Rivian non possa rendersi protagonista di una simile evoluzione. Per questo ci si può aspettare una quotazione iniziale già molto alta, almeno sopra i $200 dollari per azione.

Dove comprare azioni Rivian

Ovviamente, dopo l’offerta pubblica di acquisto, le azioni Rivian saranno disponibili per il trading online sulle app e i siti web di moltissimi broker che listano le azioni del NYSE. A quel punto, sarà il momento di decidere se e come investire soldi comprando azioni Rivian: se si vorranno tenere nel proprio portafoglio abbastanza a lungo per ottenere dividendi o se si preferirà speculare a breve termine sul loro prezzo.  

Rivian IPO

Ad ogni modo, se si pensa seriamente di investire in borsa tuffandosi nel mondo del trading online, magari iniziando proprio con delle azioni Rivian, la prima cosa che si deve fare è aprire un conto per trading online sul sito di uno dei migliori broker online presenti sul mercato. Stiamo parlando di eToro, un broker affidabile, sicuro e senza commissioni. 

eToro prevede, tra l’altro, una demo gratuita che permette di comprendere il mondo del trading senza correre alcun rischio.

I vantaggi di eToro

Le piattaforme di trading online come eToro presentano diversi vantaggi:

  • Evita i costi di apertura e di gestione dei rapporti bancari,
  • Non implica le commissioni tipiche di ogni operazione di acquisto e di vendita dei titoli.
  • Permette di negoziare in modo molto confortevole grazie alla intuitività dei siti di trading online
  • Offre uno strumento pratico come il Copy Trading
  • Permette di fare trading in leva finanziaria.

La leva finanziaria è uno strumento fondamentale per chi fa trading che permette di aumentare l’esposizione su un mercato finanziario a fronte di un investimento modesto di capitale. Quando si investe in un prodotto a leva finanziaria, il broker chiede di versare solo una piccola parte del valore totale della posizione, il resto del capitale viene messo a disposizione dal broker. Il profitto o la perdita saranno però basati sull’intera esposizione. Per questa ragione, il profitto o la perdita che il trader incasserà potranno essere molto elevati rispetto all’ammontare del capitale messo a disposizione.

Le opportunità di investimento che questi siti permettono, oltre a essere pratiche ed intuitive, sono molto attraenti. Oltre al trading in leva finanziaria di cui abbiamo parlato più su, ad esempio, sarà possibile provare il Forex trading sulle migliori piattaforme di trading online, il mercato delle criptovalute, le materie prime e gli ETF.

Rivian IPO – Domande Frequenti

Quando è prevista la Rivian IPO?

Allo stato attuale non esiste alcuna data certa. I rumors più insistenti parlano però di settembre 2021. Spesso capita che queste operazioni richiedano più tempo del previsto e non si può escludere che la data slitti al 2022

Conviene investire sulle azioni Rivian durante la IPO?

La fase della IPO può dar luogo al fenomeno della FOMO, può ciò provocare la sopravvalutazione delle azioni. L’ideale è aspettare che le azioni arrivino sui mercati finanziari e osservare il loro movimento nei primi giorni. Dopo di ché procedere all’acquisto tramite una piattaforma di trading.

Dove comprare le azioni Rivian?

Quando le azioni saranno immesse sul mercato finanziario, tutte le migliori piattaforme di trading con accesso alla borsa di New York permetteranno di acquistare azioni Rivian. Il nostro consiglio è di affidarsi a eToro, la piattaforma numero uno in Europa, operatore certificato da FCA e CySEC.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.