Comprare NFT (NFT): Procedimento e migliori MarketPlace

La criptovaluta della Digital Art: bolla finanziaria o promessa nascente?

comprare nft

Hai sentito parlare degli NFT come del futuro delle criptovalute e ti stai chiedendo in che modo e dove comprare NFT? Non è così semplice. Comprare NFT è diverso dall’acquistare o dall’investire sulle altre criptovalute.

Per questo motivo questo approfondimento è dedicato non solo a mettere in chiaro dove e in che modo è possibile acquistare NFT token ma anche e soprattutto in che misura è possibile guadagnarci e se questi costituiscono una buona fonte di investimento.

Trattandosi di token non fungibili, come lo stesso nome indica, infatti, o si procede all’acquisto con il chiaro intento di entrare in possesso di un bene oppure, se si intende investirci, è opportuno sapere attentamente come muoversi.

Per maggior chiarezza andremo a fornirti esempi concreti di entrambe le possibilità, con qualche consiglio e trucco utile a partire con il piede giusto.

Ma, per prima cosa, attenzione: gli NFT non possono essere acquistati con valuta FIAT. Per questo motivo ti consigliamo, prima di iniziare, di crearti un portafogli di criptovalute grazie agli strumenti e alle offerte di eToro.

Il procedimento è semplice:

  • Registrati su eToro;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Cerca fra gli strumenti le criptovalute che preferisci o prova il Copy Trading;
  • Seleziona l’importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

In particolar modo la maggior parte degli NFT viene scambiata in Ethereum, Bitcoin e Binance Coin, ma non di rado ti potrà capitare di assistere a offerte in Tether. Per poter comprare NFT, dunque, è necessario possedere almeno una di queste criptovalute nel proprio wallet.

Come comprare NFT: procurarsi i token necessari

Come ti abbiamo detto, comprare NFT è possibile solo se si ha già un portafogli di criptovalute. Non è, infatti, possibile acquistare NFT partendo da valuta tradizionale.

Trattandosi inoltre, come da acronimo, di non-fungible token, gli NFT non possono essere scambiati tra loro e non hanno un valore determinato. Detto altrimenti, il valore di 1 NFT è diverso da quello di un altro NFT.

Nei paragrafi seguenti ti spiegheremo meglio questo aspetto, ma ora concentriamoci innanzitutto sull’aspetto pratico.

Come procurarsi i token necessari a comprare NFT?

Le soluzioni migliori a tua disposizione sono due:

eToro

etoro logo

Abbiamo detto che eToro è la piattaforma più flessibile per acquistare i token necessari a comprare NFT per un semplice motivo: questa nasce come piattaforma di trading e si è poi munita di un servizio DMA (Direct Market Access).

Gli utenti attivi su eToro, dunque, non solo possono acquistare realmente criptovalute e impiegare i token per i propri scopi personali, ma hanno anche a disposizione la possibilità di investire e speculare sulle oscillazioni di valore di queste ultime.

Una soluzione conveniente che apre le porte a numerosi approcci al mondo delle monete virtuali e che permette piena libertà in tema di investimenti. Su eToro è possibile, infatti:

  • Fare trading con i CFD, con commissioni estremamente competitive;
  • Speculare con l’acquisto reale di criptovalute;
  • Acquistare token e depositarli su un eWallet (sia quello proprietario di eToro che portafogli esterni di propria scelta);

Con oltre 10 milioni di utenti in tutto il mondo e strumenti estremamente innovativi come il Social Trading e il Copy Trading, eToro è tra i migliori broker per investire online.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Binance

Binance, oltre ad essere uno dei migliori exchange al mondo, è tra i pochi fornito di un marketplace interno grazie al quale acquistare direttamente NFT.

La Binance Smart Chain funge da supporto a numerose criptovalute giovani e particolarmente interessanti, le quali sono spesso offerte dalla piattaforma a basse commissioni e tassi di cambio vantaggiosi.

Tra queste figurano anche i Binance Coin, frequentemente utilizzati per acquistare gli NFT.

Sebbene il marketplace di Binance non sia particolarmente fornito, è comunque una realtà in rapida espansione e sempre più artisti stanno inizando ad utilizzare la piattaforma per caricare le proprie opere.

Rispetto ad eToro, dunque, Binance costituisce una soluzione più comoda anche se meno flessibile. Trattandosi di un exchange, infatti, non è possibile fare trading sulle criptovalute ma solo acquistarle realmente.

Non sono, inoltre, disponibili altre tipologie di asset, motivo per cui Binance è per lo più frequentata da investitori specializzati nel settore delle criptovalute.

Da tenere presente che Binance applica una commissione dell’1,8% sui depositi, mentre eToro solo lo 0,5% (se non in dollari USA).

Per comprendere al meglio l’importanza di Binance, basti pensare che dal Maggio 2021 l’exchange si è classificato come primo al mondo per volumi di scambio e che Binance Coin oscilla costantemente tra il 3° e 5° posto come criptovaluta con maggior capitalizzazione.

Comprare NFT: come e perchè?

Ma per quale motivo per comprare NFT token è necessario possedere già un portafogli di criptovalute e, soprattutto, cosa vuol dire non-fungible token? Questi due punti fondamentali sono indispensabili per capire come comprare NFT token e per quale motivo questi differiscono così tanto dalle normali criptovalute.

Diversamente dalle altre critpoavute, infatti, gli NFT non costituiscono un bene misurabile e comparabile (in termini specifici, un bene fungibile). ETH e BTC sono strumenti di scambio: servono a trasferire valore nel corso di una transazione.

Un NFT, al contrario, non è uno strumento di scambio quanto, piuttosto, il risultato di una transazione. Serve ad attestare un acquisto e, di conseguenza, la proprietà di un bene. Se il Bitcoin è l’equivalente di una banconota, un NFT è equivalente a uno scontrino.

Esso attesta un avvenuto acquisto e connette all’acquirente il bene acquistato.

comprare nft cosa sono
Come si struttura un NFT

A cosa serve? Semplice: a rendere meno volatili gli scambi digitali. Tramite l’acquisto del NFT di un’opera digitale, infatti, si detiene la proprietà di quell’opera (o di quella copia) e questa proprietà viene registrata sulla blockchain di NFT.

Attenzione, però. Questo non significa che si acquisisce diritto di copyright ma, piuttosto, che quell’opera venga connessa alla propria identità digitale. In altre parole, si entra a far parte dell’opera attraverso i dati immagazzinati dal NFT.

Comprenderai, dunque, che fare trading su NFT è praticamente impossibile: non solo ciascun NFT ha un valore diverso dagli altri, ma è impossibile renderli accessibili ad una quantificazione tramite strumenti derivati di sorta.

Non resta che l’acquisto diretto.

Perchè comprare NFT: quali le prospettive di profitto?

Se non ci si può investire secondo procedure e paradigmi tradizionali nè, tantomeno, ci si può speculare, per quale motivo comprare NFT token?

Sebbene non si possa speculare finanziariamente sugli NFT, questo non significa che non vi siano modi per guadagnarci.

È vero che la maggior parte dei volumi di scambio degli NFT sono mossi da collezionisti o appassionati sostenitori degli artisti, ma vi è una crescente porzione di partecipanti che applica una delle regole più basilari dei mercati:

Acquistare a meno e vendere a più.

Questo è reso possibile dalla nascita di una serie di supporti dedicati al mondo degli NFT, che ne ha facilitato tanto la diffusione quanto la crescita. Sono nati, infatti, spazi digitali ove è possibile esporre gli NFT acquistati (vedi ad esempio la criptovaluta criptovaluta Decentraland) o anche videogiochi che si sono affidati agli NFT per la gestione delle transazioni in-game P2P.

Non è affatto un caso se i volumi di scambio sugli NFT hanno visto una crescita enorme a partire dalla metà del 2020.

La pandemia, infatti, ha stimolato la creazione di spazi artistici virtuali come alternativa alla chiusura di quelli reali. E la tecnologia NFT ha fornito il perfetto supporto per la creazione di un mercato dell’arte digitale.

Quindi, quali sono le prospettive di profitto su NFT?

Le stesse di un mercante di arte. Si punta a riconoscere e appropriarsi del valore sottovalutato e venderlo al prezzo giusto (o superiore). All’analisi finanziaria, dunque, si va a sostituire lo studio dei trend, delle opere e della moda.

Il tutto tenendo conto che i prezzi degli NFT possono variare da pochi euro a decine di milioni.

Dove comprare NFT: i 5 migliori marketplace

Una volta che si è creato un portafogli di criptovalute e si è capito come funziona la compra-vendita di NFT, il passo successivo è scegliere il marketplace giusto.

Per questo motivo a seguire ti abbiamo fornito un elenco dei principali 5 marketplace di NFT token. Per valutarli ci siamo affidati a dei criteri ben precisi come:

  • Livello di sicurezza;
  • Volumi di trading;
  • Disponibilità di NFT.

La prima cosa è la sicurezza. Nella misura in cui si tratta di opere digitali, infatti, vi è sempre il rischio che si possa incorrere in frode prima che il NFT venga messo in vendita. Negli ultimi anni non sono stati affatto rari le opere prodotte da falsari o, ancora peggio, casi di sleepminting di NFT.

Quest’ultima attività consiste nel creare un NTF dal portafogli di un artista senza che questo se ne accorga e trasferirlo nel proprio. I marketplace di NTF che verranno elencati di seguito hanno predisposto adeguate misure di sicurezza affinché gli utenti siano al sicuro da questo tipo di operazioni.

Per quanto riguarda, invece, i volumi di trading e la disponibilità di NFT, si tratta di due facce della stessa medaglia. Idealmente si vuole operare su un marketplace caratterizzato da una ampia selezione di opere e da un’attività di compra-vendita particolarmente vivace.

Questo assicurerà un maggior margine di profitto in minor tempo.

Se i volumi sono in aumento e così anche la disponibilità di NFT, infatti, questo significa che gli ordini verranno soddisfatti solitamente in tempi minori sia per quanto riguarda l’acquisto che la vendita.

Tenendo conto dei ritmi di crescita complessivi del mercato degli NFT, la rapidità è tutto!

Ecco, dunque, i migliori 5 marketplace su cui acquistare NFT:

MarketPlaceSicurezzaVolumi (media annuale)Disponibilità NFT
Binance⭐⭐⭐⭐⭐NA (il servizio è nato nel Giugno 2021)⭐⭐⭐⭐☆
OpenSea⭐⭐⭐☆☆6.5 miliardi di $⭐⭐⭐⭐⭐
Axie⭐⭐⭐⭐☆2.1 miliardi di $⭐⭐☆☆☆
KnownOrigin⭐⭐⭐⭐⭐6.9 milioni di $⭐⭐⭐☆☆
MakersPlace⭐⭐⭐⭐⭐23.5 milioni di $⭐⭐⭐⭐☆
Migliori marketplace per comprare NFT

Binance.com/nft

Ti abbiamo già parlato di Binance come exchange. È arrivato il momento di approfondire, ora, il marketplace della piattaforma.

Sebbene non brilli ancora particolarmente per volumi di scambio, Binance mette a disposizione livelli di sicurezza migliori e un’ampia varietà di NFT.

Possedere un portafogli Binance, inoltre, è un enorme vantaggio in quanto rende l’accesso al marketplace incredibilmente semplice e veloce. L’unica parte lenta di tutto il processo di compravendita è quella del caricamento del NFT che può richiedere dalle 4 alle 8 ore.

Questo rallentamento è connesso alle misure di sicurezza che eseguono multipli controlli sulla autenticità dell’NFT prima di inserirlo sul mercato, evitanto agli acquirenti ogni sorta di truffa o spiacevole inconveniente.

Per il resto, la compravendita su Binance è immediata. Gli NFT possono essere messi all’asta o venduti a prezzo fisso e il venditore può scegliere tanto la durata dell’offerta quanto la valuta che desidera ricevere.

Binance.com/nft è tra i marketplace in ascesa più interessanti e sicuramente tra i più consigliati per i principianti.

OpenSea

OpenSea è stato il primo marketplace di NFT e questo si riflette nei numeri che lo caratterizzano. Si stima, infatti, che la piattaforma registri annualmente volumi di scambio di circa 6.5 miliardi di dollari offrendo ogni tipo di NFT finora in circolazione.

comprare nft open sea

Ampiamente utilizzato da un gran numero di investitori e con un’interfaccia particolarmente gradevole e user-friendly, OpenSea permette di effettuare transazioni in tempi ultra-rapidi, sia per quanto riguarda i pagamenti sia per i caricamenti degli NFT da mettere in vendita.

In particolar modo la piattaforma si distingue per una eccellente categorizzazione di tutti i materiali disponibili che rende facile orientarsi tra le numerose offerte.

Un vantaggio significativo specie se si considera che OpenSea raccoglie sia NFT su immagini che su audio, video, oggetti in-game, GIFs e altro.

Axie Marketplace (Axie Infinity)

Unico nel suo genere, il marketplace di Axie Infinity è di fatto dedicato esclusivamente alle transazioni in-game. L’aspetto più interessante?

Sicuramente la struttura della piattaforma. Axie Infinity, infatti, si basa sull’allevamento, addestramento e lotta tra mostriciattoli (gli Axie, appunto) che possono essere messi anche in vendita sul marketplace al fine di avanzare nel gioco.

Tuttavia i giocatori possono anche sfruttare gli Axie in loro possesso per farli accoppiare e ottenere altri Axie, dando vita ad una economia interna di gioco che ogni anno registra oltre 2.1 miliardi di dollari di volume.

Ulteriore aspetto interessante è che il successo di Axie Infinity presso alcuni paesi (Filippine e Indonesia in particolare) abbia portato intere famiglie a riuscire a sostentarsi con i soli proventi del marketplace.

Dunque, un potenziale campo su cui è possibile ricavare profitti interessanti. Unica pecca è connessa al fatto che si tratta di un marketplace limitato ai soli asset in-game.

KnownOrigin

Probabilmente il marketplace di NTF più particolare. KnownOrigin è la scelta predefinita per tutti coloro che si interessano maggiormente all’aspetto artistico di questa criptovaluta piuttosto che alle sue numerose sfumature culturali.

Niente GIF o oggetti in-game su KnownOrigin, ma solo digital art. E la cosa più significativa di KnownOrigin è il processo selettivo a cui vengono sottoposti gli artisti che vogliono esporre sulla piattaforma.

comprare nft known origin

Non tutti possono essere presenti su KnownOrigin, ma chiunque sia interessato alle creazioni più stravaganti e ardite di digital art troverà sicuramente opere di proprio gradimento.

La sicurezza viene garantita dal protocollo IPFS (Inter-Planetary File System), lo stesso su cui sono costruite critpovalute come Filecoin, il quale protegge entrambi gli estremi delle transazioni e assicura che gli NFT siano custoditi su spazi di archiviazione sicuri e rapidi.

In generale, dunque, KnownOrigin è un marketplace decisamente più piccolo di OpenSea ma che comunque, a fronte della disponibilità di NFT, presenta volumi interessanti e un consenso crescente da un pubblico che presenta l’abitudine di eseguire transazioni con meno frequenza ma con maggiore volume della media.

MakersPlace

Il principio di base di KnownOrigin è stato preso e integrato da MakersPlace, ma esteso anche ad altre arti al di là di quelle figurative.

In tempi recenti, infatti, hanno contribuito agli NFT presenti su MakersPlace personaggi come Shakira, Tom Morello e T-Pain e in generale la piattaforma vanta partecipazioni esclusive di numerosi personaggi dello spettacolo, tra cui lo stesso Beeple.

La registrazione sulla piattaforma per tutti gli acquirenti è estremamente semplice ed è possibile anche accedere direttamente con il proprio account Facebook o Google.

Come KnownOrigin, tuttavia, la stessa cosa non si può dire per tutti i makers. Per poter pubblicare i propri NTF sulla piattaforma, infatti, è necessario compilare un modulo online che verrà poi, successivamente, valutato dai moderatori.

Rispetto ai marketplace elencati in precedenza, dunque, MakersPlace si contraddistingue per il voler presentare NFT unici e autentici. Questo spiega il basso numero di transazioni ma i volumi complessivi di oltre 23.5 milioni di dollari.

Come guadagnare con NFT: il caso Beeple

Ma come è possibile guadagnare comprando NFT token se li si acquista e li si vende tramite aste e, soprattutto, se alcuni di questi presentano costi a dir poco esorbitanti?

Guadagnare con NFT token è un mostro a due facce: da un lato vi è la parte attiva, della community che compie quotidianamente transazioni e dei creator che creano costantemente NFT.

Dall’altra, invece, vi è la parte esterna, dell’interesse di mercato. Ed è questa che muove maggiormente i prezzi.

Un caso evidente è dato dalle opere di Beeple, un digital artist che ha iniziato a ottenere un seguito via via crescente con la propria serie Everydays (l’artista si è impegnato nella realizzazione di un’opera al giorno per 5000 giorni), poi culminata nell’opera Everyday: The First 5000 Days.

comprare nft beeple
L’opera di BeepleEveryday: The First 5000 Days

Quando Beeple iniziò a produrre NFT su Nifty Gateway nel 2020, dunque, poteva contare già su una folla di ammiratori che lo seguivano da tempo.

Ma la combinazione tra l’esplosività della fama e la volatilità delle criptovalute sarebbe arrivata solo un anno dopo, quando si ebbe la prima gigantesca offerta su uno dei suoi NFT, Crossroads, per 66.666,66$. Dopo qualche mese lo stesso NFT fu rivenduto a 10 volte tanto.

Era il Febbraio 2021 ed era appena iniziata la febbre degli NFT. A distanza di un mese Everyday: The First 5000 Days fu venduta per oltre 69 milioni di dollari.

Ora, questo palesa che, per quanto gli NFT siano diversi dalle criptovalute tradizionali, comunque presentano dinamiche di evoluzione dei prezzi e dei volumi simili. E questo perché si trovano a dipendere fortemente dalla psicologia di mercato.

Ecco, dunque, che per comprare NFT token e riuscire a guadagnare da questa operazione, non bisogna essere dei critici d’arte ma attenti studiosi della psicologia di mercato. Cogliere e anticipare i trend, anche quelli più brevi, permette di acquistare NFT e di rivenderli a prezzo maggiorato nell’arco di qualche settimana.

Non si tratta di un’operazione veloce nè flessibile, ma la struttura peculiare dei non-fungible token non lascia molta libertà operativa.

Comprare NFT conviene? Le opinioni degli esperti

Decretare se comprare NFT token sia un’operazione conveniente o meno non è affatto facile. Nell’arco del 2021 un gran numero di esperti si sono pronunciati a sfavore del fenomeno, affermando di aver riconosciuto chiari segnali di bolla speculativa e facendo paragoni con la dot-com bubble del 2000/2001.

Ma non è cosa nuova. Lo spauracchio delle bolle speculative è una costante del giornalismo finanziario dal 2008.

Il vero problema degli investimenti sugli NFT token è stato individuato da Kosala Hemachandra, fondatore e CEO di MyEtherWallet.

“Penso che la versione corrente degli NFT continuerà ad evolversi verso campi d’applicazione più grandi e ampi. Settori come l’immobiliare e la PoO delle proprietà materiali; in qualsiasi campo gli NFT possano aiutare ad eseguire operazioni legali. Allora sarà il momento in cui le cose inizieranno a farsi veramente interessanti”

Kosala Hemachandra

Difatti il problema degli NFT non consiste tanto nel loro essere token non-fungibili quanto nella profonda instabilità dell’applicazione specifica a cui si sono prestati finora. L’apprezzamento delle opere d’arte è da sempre una questione spinosa e particolarmente complessa.

La storia è piena di casi che dimostrano ampiamente di quanto può variare il valore di una stessa opera e che se l’artista fosse stato pagato in vita la stessa somma con cui hanno acquistato i suoi quadri dopo la sua morte, probabilmente non avrebbe avuto difficoltà a vivere qualche altro decennio.

La compravendita di opere d’arte, tuttavia, è tanto volatile quanto poco lo è il settore immobiliare e, in generale, quello delle equity.

Con questo non si vuole affatto affermare che comprare NFT token oggi non convenga, ma che questo specifico mercato è ancora troppo immaturo per presentare chances concrete di investimenti finanziari.

Per questo motivo Hemachandra, pur riconoscendo l’incredibile potenzialità e il successo degi NFTs, ha comunque affermato che questo mercato diventerà veramente interessante una volta che avrà esteso il proprio campo di applicazione ad un settore finanziario come l’immobiliare.

Tornando all’inizio, appare ancor più chiaro per quale motivo ti abbiamo consigliato di far riferimento a eToro o a Binance.

In entrambi i casi, infatti, puoi costruirti un portafogli di criptovalute indispensabile per comprare NFT. Binance addirittura presenta un marketplace interno.

Ma, allo stesso tempo, se non noti particolari offerte di mercato, puoi comunque investire su altri asset e non sprecare le occasioni che nel frattempo ti si presentano.

Ora come ora NFT è un asset promettente, ma ancora non completamente ottimizzato per gli investimenti. Tentar non nuoce ma, in questi casi, avere maggior flessibilità è l’ideale.

  • Se vuoi approfittare anche degli altri mercati, allora eToro è la scelta ideale;
  • Se ti vuoi concentrare esclusivamente sulle criptovalute, Binance è la soluzione che fa al caso tuo.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Comprare NFT: Domande Frequenti

Come comprare NFT?

Per comprare NFT token è necessario avere un portafogli criptovalute. Gli NFT, infatti, non sono acquistabili con valuta FIAT e il loro valore varia da unità a unità (si tratta di non-fungible token).

Si può fare trading sugli NFT?

NO. Dal momento che sono token non fungibili, gli NFT vengono scambiati a valore variabile e non correlato tra loro. Questo rende impossibile fare trading con strumenti derivati come un conto CFD.

Si può guadagnare comprando NFT?

Si, ma il tipo di analisi di mercato e di ragionamento da fare è completamente diverso da quello del trading. Non si deve applicare l’analisi finanziaria in senso stretto, infatti, quanto piuttosto analisi dei trend e delle mode.

Conviene comprare NFT token?

Dipende. Se si è abili nel comprendere come si evolverà il mercato delle arti figurative e, in particolare, di quelle digitali, allora NFT token potrebbe portare profitti interessanti.
In caso contrario si consiglia di ripiegare sulle criptovalute tradizionali.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *