Tutto ciò che c’è da sapere sui prestiti a cattivi pagatori

Tutti i migliori servizi di finanziamento online

Esistono delle soluzioni che offrono prestiti a cattivi pagatori? Infatti, in situazioni di grave difficoltà economica può succedere di dover fare ricorso a prestiti che non si riescono poi a restituire. Nello specifico, si può venir etichettati come cattivi pagatori se si manca di rimborsare una rata per due mesi consecutivi.

prestiti a cattivi pagatori

Una storia finanziaria di questo genere, infatti, può creare delle difficoltà nell’accedere a ulteriori crediti in futuro. Una volta ricevuta questa “etichetta” potrebbe essere difficile ottenere fiducia da altri istituti di credito o enti finanziari.

In aggiunta, seppure si dovesse riuscire nell’intento, spesso le somme ottenibili risultano essere talmente esigue da non essere sufficienti per i propri scopi. Ma non solo, queste somme irrisorie sono spesso unite all’applicazione di tassi di interesse davvero sconvenienti.

A questo punto, chiunque potrebbe sentirsi scoraggiato di fronte a uno scenario di questo genere.

Se ci stai leggendo magari ti trovi in una situazione simile o semplicemente vorresti sapere come poter fare per ottenere prestiti per cattivi pagatori, superando le molte difficoltà che abbiamo citato.

Il nostro scopo in questo articolo è proprio quello di spiegare in definitiva se e come sia possibile ottenere un finanziamento anche se si è cattivi pagatori.

Prestiti a cattivi pagatori: come funziona

Come anticipato in precedenza, potrebbe essere davvero complesso ottenere dei prestiti per individui considerati cattivi pagatori. E, se anche ci si riuscisse, le condizioni sarebbero a dir poco sconvenienti.

Questo accade perché in caso ci si rivolga a istituti di credito questi effettuerebbero una serie di valutazioni per decidere se emettere o meno il prestito.

Si verifica, in primo luogo, se c’è la garanzia di una rendita o un reddito con cui il richiedente possa effettivamente restituire il debito, come per esempio un contratto a tempo indeterminato.

Quest’ultimo caso costituirebbe sicuramente un’ottima garanzia per una banca, che sarebbe molto più incentivata a emettere il finanziamento.

In altri casi più delicati, potrebbe essere richiesto un garante o una cauzione di importo variabile, a seconda dell’ente.

prestiti a cattivi pagatori

Sicuramente questa categoria di persone si trova in una situazione scomoda rispetto al mercato dei finanziamenti. Ad oggi, però, questi ostacoli potrebbero essere aggirati optando per soluzioni alternative.

Sono presenti, infatti, dei metodi per ottenere un credito che possono essere utilizzati anche da chi è in condizioni svantaggiose.

Stiamo parlando di diverse categorie di prestiti, come i prestiti tra privati, ma anche per esempio i prestiti di società finanziarie che si stanno aprendo anche a questa categoria di clienti.

Se sei interessato a scoprire quali sono continua a leggere i prossimi paragrafi.

Come ottenere prestiti se si è cattivi pagatori

Sarai felice di sapere che, anche se hai un passato da cattivo pagatore, non è affatto detto che tu non possa più accedere ad alcun prestito.

Per questa categoria di clienti, infatti, esistono altre strade da percorrere. Un esempio lampante è il caso della cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Questa è un’alternativa proposta da pochi tipi di istituti ma comunque abbastanza adoperata in quanto è possibile contare su un’entrata mensile sicura che può essere utilizzata per saldare i debiti nei tempi stabiliti.

In alternativa alla cessione del quinto, esistono altre strade che è possibile percorrere, anche se spesso non molto conosciute.

Ci riferiamo, in particolare, alle seguenti varianti di prestito:

  • Il prestito delega, detto anche “doppio quinto”, ricalca la medesima struttura della cessione del quinto dello stipendio;
  • I prestiti cambializzati, nei quali la cambiale costituisce una garanzia, ma non l’unica. Di solito viene richiesta anche una fideiussione o l’avallo di una terza persona;
  • Il prestito dall’azienda, che consiste nell’anticipo di emolumenti futuri spettanti ai dipendenti;
  • I prestiti tra privati, cioè scritture private che possono avvenire tra amici e conoscenti, o prestiti tramite social lending, che approfondiremo più avanti;
  • Il prestito di criptovalute, per chiunque necessiti scambi di monete virtuali tramite apposite piattaforme.
Leggi pure
Cessione del quinto: Cos'è e come funziona

Prestiti alternativi per cattivi pagatori: overview

Di seguito troverai riassunte le specifiche peculiarità di ogni prestito appena menzionato, così da poter avere una chiara idea in merito a quanto accennato.

🌱 Tipologia 🪙 Oggetto di scambio💶 Garanzia😄 Vantaggi😓 Svantaggi
Prestito delegaValuta tradizionaleStipendio o pensione del debitoreOttenimento anche se si è cattivi pagatori, previa approvazione del datoreDeve esserci una convenzione tra l’erogatore del finanziamento e azienda del debitore.
Prestiti cambializzatiValuta tradizionaleCambialeRapidità di rimborsoSpesso  richiesta fideiussione
Prestito dall’aziendaValuta tradizionaleNessuna, è un anticipo degli emolumenti futuriRisparmio sugli interessiNon adottato da ogni azienda
Prestito tra privatiValuta tradizionaleScrittura privataSemplicitàVincoli legati al contratto
Prestito di criptovaluteValuta virtualeProprio portafoglio criptoPossibilità di richiedere prestiti in valute tradizionaliVariabili a seconda della piattaforma

Prestiti a cattivi pagatori: conviene tra privati?

I prestiti tra privati offrono molti vantaggi soprattutto agli individui considerati cattivi pagatori e quindi spesso rifiutati dagli enti istituzionali. Vediamo di seguito i dettagli sulle tipologie di prestito che abbiamo introdotto negli scorsi paragrafi.

I prestiti tra privati non regolamentati

I prestiti tra privati non regolamentati sono di solito i più comunemente noti nell’immaginario collettivo. Stiamo parlando, cioè, di quella tipologia di finanziamento che può essere accordato tra amici e conoscenti.

Nello specifico, i prestiti in questione possono essere redatti semplicemente attraverso una scrittura privata che contenga tutti i dettagli di quanto pattuito dalle parti coinvolte.

Sarà questo documento che, in caso di eventuali controlli da parte dell’Agenzia delle Entrate, giustificherà i movimenti di denaro da un conto all’altro.

Inoltre, in caso di insolvenza da parte del debitore, la scrittura privata sarà una prova inconfutabile per procedere alla riscossione di quanto dovuto.

Tali prestiti sono anche detti non regolamentati e possono essere di tre tipologie:

  1. Prestito tra privati epistolare, che viene effettuato per corrispondenza, come anche suggerito dal nome.
    In questo caso, sarà necessario che una delle parti rediga il contratto che disciplina lo scambio. Il documento andrà poi inviato all’altra parte che dovrà rispedirlo opportunamente firmato;
  1. Prestito stipulato con una scrittura privata, cioè il più classico della categoria, che vede nella semplice scrittura privata la formalizzazione dell’accordo preso dalle parti;
  1. Prestito garantito da cambiali, dove la garanzia è costituita dalla cambiale stessa. L’unico costo da sostenere sarà il bollo, ovvero il 12 per mille dell’importo della cambiale.

Tutte queste tipologie di prestito elencate possono essere una valida alternativa per coloro che hanno bisogno di un credito ma risultano cattivi pagatori.

Purtroppo è anche vero che, al giorno d’oggi, può essere sempre più complesso ottenere finanziamenti anche in questo modo, per una mancanza di disponibilità da parte di familiari o conoscenze, come per molti altri motivi.

Per questa ragione, sono sempre più le persone che decidono di rivolgersi al social lending, una forma di prestiti tra privati gestita da apposite piattaforme che ne regolano lo svolgimento.

Leggi pure
Prestiti Cambializzati Online: Come Ottenere il Prestito

I prestiti tra privati regolamentati: il social lending

Il social lending può rappresentare una vera e propria alternativa se sei in cerca di un’opportunità di ottenere dei prestiti per cattivi pagatori.

Quando ci si ritrova in condizioni simili, infatti, potrebbe essere molto difficile ottenere un credito in maniera tradizionale.

Rivolgersi a un istituto di credito è già un’opzione poco attraente in normali condizioni, a causa della lunga trafila burocratica necessaria. In casi particolarmente delicati, come quello dei cattivi pagatori, diventa addirittura sconsigliabile.

Le piattaforme che si occupano di social lending, invece, hanno la peculiarità di essere particolarmente celeri nell’elaborazione e nella valutazione delle richieste di finanziamento.

Si tratta, quindi, di un prestito concluso attraverso l’intermediazione di determinate società tra un privato erogatore e un privato ricevente, il tutto tramite web.

Si sta parlando di un procedimento che, dunque, non include solamente due soggetti, ma tre:

  • Il richiedente;
  • L’investitore;
  • La piattaforma stessa.

Anche in questi casi sono richieste ovviamente delle garanzie da parte dell’intermediario, in termini sia reddituali che patrimoniali.

Infatti, nella maggior parte dei casi, potranno accedere ai prestiti solo coloro che siano in possesso di un lavoro autonomo, dipendente o che percepiscano una regolare pensione.

Procedere con la richiesta di finanziamento è molto semplice.

Una volta iscritti sulla piattaforma prescelta, dovrai inserire tutti i dati richiesti per creare un account. Completata l’iscrizione e descritti i dettagli del tuo progetto, la società effettuerà i controlli necessari e procederà con l’approvazione.

Per le stesse piattaforme è importante assicurarsi che tu sia in grado di sostenere le rate del rimborso del prestito, per questo il loro ammontare non potrà superare il 35% del tuo reddito lordo.

Per aiutarti nelle tue valutazioni proponiamo un elenco esaustivo delle migliori piattaforme al momento sul mercato che eroghino prestiti anche a cattivi pagatori.

Le migliori piattaforme di social lending per prestiti a cattivi pagatori

Indubbiamente, scegliere la migliore piattaforma di social lending in circolazione non è affatto facile. Per questa ragione abbiamo pensato di riportare una breve lista con le società più conosciute e affidabili in circolazione, per facilitarti nella scelta.

Le piattaforme di cui parleremo di seguito si occupano di concedere finanziamenti a progetti ben precisi, trovando finanziatori che siano disposti a investire in essi.

Sono, in sostanza, il punto d’incontro da investitori e richiedenti, oltre che i gestori dell’intero procedimento.

Re-Lender 

Re-Lender è un’azienda che tratta di crowdfunding immobiliare, 100% made in Italy. Creata nel 2019 a Milano, la società si serve di una piattaforma che opera come un vero e proprio marketplace.

Un luogo d’incontro tra investitori privati disposti a finanziare in cambio di un’adeguata remunerazione e imprese richiedenti che cercano denaro per i propri progetti, principalmente PMI.

Per ogni progetto si tiene una vera e propria raccolta fondi, gestita da un istituto di pagamento chiamato pay Area. Quest’ultima azienda è di origine spagnola, ma pienamente autorizzata a operare sul nostro mercato italiano.

Prestiamoci

Parte del Gruppo Finanziario Prestiamoci, anche Prestiamoci è una piattaforma tutta italiana, in posseso sia di un’autorizzazione finanziaria che di quella  necessariacome istituto di pagamento

Per questa ragione è soggetta ai regolamenti della Banca d’Italia, ma deve anche sottostare alle leggi contenute nel Testo Unico Bancario e a tutte le normative anti-riciclaggio comunitarie.

Prestiamoci, tra le società che si occupano di prestito tra privati, è una delle poche a partecipare a ogni finanziamento emesso, in una quota variabile

Gli investitori devono sapere che è possibile investire sul loro sito con quote che partono da 1500 euro, cifra considerata minima per poter avere una buona diversificazione.

Soisy

Soisy è un’azienda che connette i bisogni di tutti coloro che acquistano online e hanno bisogno di rateizzare con quelli degli individui disposti a effettuare un finanziamento ai richiedenti.

Parliamo di un’azienda dalle grandi e inesplorate possibilità, che sta prendendo sempre più piede tra moltissimi degli appassionati degli acquisti online.

Può ottenere un finanziamento chiunque effettui un acquisto su uno dei molti e-commerce convenzionati con Soisy, così che la piattaforma possa ricercare un altro privato che intenda finanziare le rate di tale spesa.

Un aspetto molto positivo della piattaforma è la rapidità con cui riesce a erogare i finanziamenti.

ReCrowd

ReCrowd è un’altra azienda made in Milano che si occupa di lending immobiliare, per dare una possibilità di investimento anche a coloro che hanno pochi capitali a disposizione.

I capitali di investimento, inoltre sono considerati appunto solo come investimento, non come capitali di rischio come potrebbe accadere con altre piattaforme.

I tassi di interesse applicati ai progetti variano sensibilmente a seconda della solvibilità del debitore e ad altre caratteristiche.

In questo caso, i progetti sono tutti a breve termine, non sono quindi ammessi finanziamenti di durata troppo lunga.

Questo perché si tratta spesso, ma non solo, di progetti che riguardano gli acquisti di un immobile da mettere a reddito. Parte della remunerazione andrà, poi, al finanziatore che conclude così il suo contratto di prestito.

Trusters

Trusters nasce a Milano nel 2018 ed è anch’essa una piattaforma di crowdfunding. Si tratta di un’azienda giovane e innovativa, che ha avuto modo di farsi molto apprezzare.

La piattaforma, infatti, si basa sulla tecnologia blockchain per le sue transazioni, caratteristica decisamente poco comune rispetto alle altre aziende presenti nel mercato.

L’azienda ha alle spalle degli esperti nel campo degli investimenti immobiliari e va a fungere da raccordo tra investitori e promotori immobiliari.

Tutti i progetti che vengono approvati e proposti sul sito vengono accuratamente selezionati e analizzati dal team di Trusters e possono portare anche a un rendimento anche abbastanza corposo per chiunque intenda effettuare un investimento in questo senso.

Concrete Investing

Concrete Investing si propone di raccogliere l’ammontare di denaro necessario per poter finanziare diverse tipologie di progetti immobiliari, promettendo dei ritorni davvero molto interessanti per gli investitori.

Si tratta di un’azienda fondata anch’essa a Milano, nel 2018, considerata assolutamente affidabile grazie all’autorizzazione fornitagli dalla stessa CONSOB.

Ogni investitore che decida di finanziare un progetto diventa, in automatico, una sorta di piccolo azionista dell’immobile che verrà poi realizzato.

I progetti immobiliari accettati dall’azienda sono sia di tipo residenziale che commerciale.

Anche in questo caso, gli investitori potranno contribuire con somme anche modeste, una particolarità di solito molto gradita da chiunque abbia intenzione di diversificare il proprio portafoglio finanziando diversi progetti.

Migliori piattaforme di social lending: caratteristiche principali

Di seguito puoi trovare una breve tabella riassuntiva con i punti salienti di quanto hai appena letto, così da poter avere un valido riferimento per le tue valutazioni.

PiattaformaTipologia prestitoDestinatario dei prestitiValutazioneSito ufficiale
Re-LenderImmobiliarePMI ⭐⭐⭐⭐⭐VAI
PrestiamociImmobiliare
Finanziamenti personali (acquisto auto, viaggi)
Eventi
Formazione
Acquisti attrezzature elettroniche
Persone tra i 18 e 75 anni residenti in Italia⭐⭐⭐⭐⭐VAI
Soisye-CommercePrivati maggiorenni⭐⭐⭐⭐⭐VAI
ReCrowdImmobiliareAziende e professionisti del real estate⭐⭐⭐⭐VAI
TrustersImmobiliareSocietà promotrici⭐⭐⭐VAI
Concrete InvestingImmobiliareAziende del settore immobiliare⭐⭐⭐VAI

Prestiti cattivi pagatori: Come ottenere prestiti di criptovalute

Fino a questo punto ci siamo riferiti all’ottenimento di prestiti per cattivi pagatori che avessero come oggetto di scambio le valute tradizionali.

Abbiamo accennato, però, anche alla possibilità di poter ricevere dei prestiti di criptovalute, valute virtuali sempre più in ascesa nel corso degli anni.

Per poter ottenere un credito di questo tipo, sarà necessario ricorrere alla piattaforma YouHodler.

YouHodler

Se sei già in possesso di criptovalute e vorresti trovare una piattaforma ad hoc per poterle custodire e metterle a rendita, Youhodler è ciò che fa al tuo caso.

Si tratta di una piattaforma che permette di gestire in maniera efficiente le proprie valute digitali, riuscendo a guadagnare anche degli interessi.

Youhodler è un’azienda nata in Svizzera nel 2019 che da subito è stata apprezzata per la facilità di utilizzo dei suoi servizi.

La sua vasta gamma di prodotti, inoltre, non ha fatto altro che incrementare la sua reputazione, favorendo la rapida crescita della piattaforma.

Con questo strumento potrai non solo investire, ma anche ottenere dei prestiti in valute tradizionali, che avranno come garanzia delle criptovalute.

Poter coniugare l’offerta di tutti questi servizi con la sicurezza della piattaforma è fondamentale, infatti YouHodler è un’azienda regolamentata dalla Fintech license, che le permette di operare in piena legalità nel mercato.

Sono circa 20 le tipologie di criptovalute che potrai trovare su YouHodler, come le più famose Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash, Ripple, Chainlink e molte altre ancora.

Per quanto riguarda le valute FIAT, quelle supportate sono 4, ovvero l’Euro, il Dollaro, il Franco svizzero e la Sterlina.

Potrai accedere a Youhodler sia attraverso il tuo browser che tramite una comoda app sviluppata appositamente per migliorare l’esperienza dei clienti.

I servizi chiave, oltre alla custodia delle criptovalute e la loro messa a rendita, sono i seguenti:

  • Investimenti in criptovalute con interessi fissi;
  • Prestiti in valuta FIAT con garanzia cripto;
  • Multi HODL, uno strumento studiato per moltiplicare i tuoi guadagni sfruttando i trend delle cripto sulle quali hai investito;
  • Turbocharge, un servizio che adopera il meccanismo dei prestiti a cascata, tramite il quale puoi ottenere un prestito in valuta FIAT, dando le tue criptovalute in garanzia alla stessa piattaforma.

Prestiti a cattivi pagatori: Conclusioni

Alla luce di quanto abbiamo affrontato in questo approfondimento, è possibile concludere che è assolutamente possibile ottenere un prestito, anche se si è cattivi pagatori.

Indubbiamente, ricorrendo a percorsi tradizionali sarà più difficile riuscire nell’impresa. Senza considerare il fatto che, pur riuscendo a ottenere un credito, questo sarà quasi sicuramente molto scarno ed erogato a tassi di interesse a dir poco scoraggianti.

Per queste ragioni, il prestito tra privati risulta essere l’alternativa più valida per ottenere dei finanziamenti se si è cattivi prestatori

Se non hai familiari o conoscenti cui fare riferimento, potrai allora affidarti al social lending, così da poterti interfacciare con aziende che hanno il preciso scopo di far incontrare domanda e offerta di credito.

In questo modo potrai sapere l’esito della tua richiesta in tempi decisamente ridotti rispetto a una banca e finanziare il tuo progetto.

L’importo rateizzabile, inoltre, ti faciliterà nella restituzione del credito ottenuto, rendendo l’intera procedura davvero lineare e senza lunghi ed estenuanti trafile burocratiche. 

La scelta del social lending risulta essere, in generale, quella più conveniente, così da poter evitare spiacevoli situazioni con persone care.

Cosa aspetti, allora? Analizza al meglio le proposte che ti abbiamo presentato e scegli la piattaforma che più incontra le tue necessità.

Prestiti a cattivi pagatori – Domande Frequenti

Posso ottenere un prestito anche se sono un cattivo pagatore?

Assolutamente sì, puoi accedere a diversi prestiti pur essendo un cattivo pagatore. Tra questi: la cessione del quinto, il prestito tra privati, il social lending e il prestito di criptovalute.

Quali sono le migliori alternative per ottenere prestiti in quanto cattivi pagatori?

Ad oggi, la migliore scelta sembrerebbe essere quella di ricorrere ai prestiti tra privati regolamentati, quindi al social lending.

Come ottenere un prestito da cattivo pagatore senza la cessione del quinto?

Puoi rivolgerti alle diverse società intermediarie elencate nel corso di questo approfondimento, così da ottenere un finanziamento per i tuoi progetti in tempi decisamente rapidi.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *