Home Come Shortare Bitcoin – La nostra guida per guadagnare con i ribassi di BTC
Criptovalute

Come Shortare Bitcoin – La nostra guida per guadagnare con i ribassi di BTC

L’andamento altalenante visto nel settore delle crypto nel 2022 ha portato molti investitori a decidere di iniziare a shortare Bitcoin nella speranza di poter lucrare, in qualche modo, da questa situazione. Infatti, quando il valore di Bitcoin cola a picco, vendere allo scoperto (o shortare) è uno dei metodi più utilizzati per salvare i propri risparmi.

I meno esperti, però, potrebbero venire confusi da concetti come lo shorting. Guadagnare mentre il valore di un asset diminuisce può, a ragione, sembrare un controsenso. Per questo motivo il nostro team di esperti ha deciso di stilare questa rapida guida introduttiva al mondo della vendita allo scoperto di Bitcoin.

Shortare Bitcoin – Tabella introduttiva

Quando shortare Mercato ribassista
🚸 Adatto a Tutti
☣️ Rischio Medio
🤑 Profitti Medio-alto
🏆 Miglior exchange OKX
🏅 Miglior broker XTB

Nel corso dell’articolo saranno mostrati i punti fondamentali dello shorting, vale a dire cos’è e come funziona nel concreto. Poi, sarà illustrata una rapida analisi fondamentale del mercato crypto, nel tentativo di capire le motivazioni alla base di questo crollo. In seguito verranno mostrati al lettore i metodi migliori per investire in criptovalute con lo shorting di Bitcoin, ad esempio tramite broker ed exchange.

In ultima istanza, non perdere le migliori alternative del momento in ambito crypto, che potrebbero garantire un guadagno anche maggiore di quello ottenuto shortando Bitcoin. 

Se sei interessato agli argomenti di questa breve guida, il nostro consiglio è di leggere l’articolo fino in fondo per scoprire il mondo che si cela dietro la vendita allo scoperto. Se hai già esperienza in questo settore ma non sai a quale broker affidarti per shortare bitcoin, ti lasciamo un breve tutorial. 

  1. Registrati a XTB;
  2. Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  3. Fai pratica con il tuo conto demo;
  4. Cerca le crypto su cui investire;
  5. Seleziona l'importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

77% degli utenti perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Shortare Bitcoin – I migliori broker ed exchange 

Ordina per

8 Broker che corrispondono ai tuoi filtri

Metodi di pagamento

Caratteristiche

Usabilità

Supporto

Aliquote

1o più

Sicurezza

1o più

Selezione coin

1o più

Classificazione

1o più
BROKER CONSIGLIATO

Valutazione

con $ 100 Ricevi
0.0621 BTC
Cosa ci piace
  • 5.200+ asset negoziabili
  • Numerosi premi conseguiti
  • Esperienza ventennale
Aliquote
Sicurezza
Selezione coin
Caratteristiche
Per principianti Verifica istantanea App mobile
Metodi di pagamento
Skrill
con $ 100 Ricevi
0.0621 BTC

78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro quando fanno trading di CFD con XTB.

Valutazione

con $ 100 Ricevi
BTC
Cosa ci piace
  • Servizi di prestito crypto
  • APY interessanti e vantaggiose
  • Molte funzionalità innovative
Aliquote
Sicurezza
Selezione coin
Caratteristiche
Per principianti Verifica istantanea App mobile Servizio Wallet
Metodi di pagamento

Valutazione

con $ 100 Ricevi
BTC
Cosa ci piace
  • Ampia gamma di criptovalute disponibili
  • Deposito minimo da 1€
  • Interfaccia user-friendly
Aliquote
Sicurezza
Selezione coin
Caratteristiche
Per principianti Verifica istantanea App mobile Servizio Wallet
Metodi di pagamento

Valutazione

con $ 100 Ricevi
0.0628 BTC
Cosa ci piace
  • MetaTrader 5
  • Regolamentato da CBI e MiFID in Europa
  • Nessuna commissione e spread bassi
Aliquote
Sicurezza
Selezione coin
Caratteristiche
Per principianti App mobile
Metodi di pagamento
Skrill
con $ 100 Ricevi
0.0628 BTC

71% dei conti di clienti al dettaglio perde denaro facendo trading con i CFD con questo broker.

Valutazione

con $ 100 Ricevi
0.0624 BTC
Cosa ci piace
  • Trading di criptovalute reali e CFD di criptovalute
  • Broker autorizzato con assicurazione sui depositi
  • Copy Trading e SmartPortfolios
Aliquote
Sicurezza
Selezione coin
Caratteristiche
Per principianti Verifica istantanea App mobile Servizio Wallet
Metodi di pagamento
Neteller Skrill
con $ 100 Ricevi
0.0624 BTC

81% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Valutazione

con $25 Ricevi
CFD su Crypto
Cosa ci piace
  • Oltre mille strategie di trading pronte a essere copiate
  • Investi con MT4 e TradingView
  • Commissioni competitive
Aliquote
Sicurezza
Selezione coin
Caratteristiche
Per principianti Verifica istantanea App mobile Servizio Wallet
Metodi di pagamento
con $25 Ricevi
CFD su Crypto

Il 73% degli utenti perdono denaro usando questo provider per fare trading di CFD. Per favore considera se puoi correre il rischio di perdere denaro.

Valutazione

con $ 100 Ricevi
0.01002 BTC BTC
Cosa ci piace
  • Commissioni CFD da $0,02
  • Diversi tipi di conto
  • Autotrading con Capitalise.ai
Aliquote
Sicurezza
Selezione coin
Caratteristiche
Per principianti Verifica istantanea App mobile Servizio Wallet
Metodi di pagamento
Neteller Skrill
con $ 100 Ricevi
0.01002 BTC BTC

81% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD. Per favore considera se puoi correre il rischio di perdere denaro.

Valutazione

con $ 100 Ricevi
0.0628 BTC
Cosa ci piace
  • Acquisto reale di oltre 380 criptovalute
  • Strumenti finanziari crypto a 360 gradi
  • Wallet integrato
Aliquote
Sicurezza
Selezione coin
Caratteristiche
Per principianti Verifica istantanea App mobile Servizio Wallet
Metodi di pagamento
con $ 100 Ricevi
0.0628 BTC

Investire in criptovalute espone gli utenti ad un mercato molto volatile, considera se sei nella condizione di poter perdere denaro

Cosa significa “Shortare Bitcoin”?

Shortare Bitcoin -

Lo shorting, più tecnicamente detto “vendita allo scoperto”, è una pratica molto usata all’interno dei mercati finanziari di qualsiasi tipo. Consiste nel puntare al ribasso contro un certo asset e dunque consente di generare un profitto quando il prezzo dell’asset diminuisce. 

Il concetto alla base è uno dei fondamenti della macro-economia: quando il valore di un bene diminuisce, è il momento migliore per acquistarlo. Il trader che “shorta”, in questo caso fa le veci del venditore (broker) facendosi prestare l’asset e incassando i soldi della vendita. Non appena il prezzo scende abbastanza, il trader ricompra l’asset e lo restituisce al venditore (broker), e dunque guadagna all’abbassarsi del valore del bene.

Per questo si usa la dicitura di “vendita allo scoperto”, perché in effetti si vende un bene che non si possiede. 

Il concetto di shorting si può applicare a qualsiasi strumento finanziario, sia negoziato virtualmente tramite derivati come i CFD, sia che questo sia scambiato realmente sui mercati. In questo senso, è possibile vendere allo scoperto anche criptovalute, e questo include ovviamente anche i Bitcoin. 

Come vedremo meglio in seguito, infatti, le criptovalute sono fra gli asset finanziari – insieme alle valute Forex – che meglio si adattano a pratiche come la vendita allo scoperto. Queste infatti possono essere portate avanti sia tramite CFD che tramite il possesso reale. Ovviamente, nell’ultimo caso è necessario dotarsi anche di uno dei migliori crypto wallet che sia in grado di tenere al sicuro i propri token. 

Cardano valore
Criptovalute

Valore Cardano (ADA/EUR): Quotazione, Prezzo e Grafico

Come funziona la vendita allo scoperto di Bitcoin?

Il funzionamento della vendita allo scoperto è molto più semplice di quanto si possa inizialmente immaginare. Al giorno d’oggi le migliori piattaforme per criptovalute consentono facilmente agli utenti di accedere al mercato se il loro intento è quello di shortare su Bitcoin o altre crypto. 

Tuttavia, ciò non significa che shortare Bitcoin sia una strategia da prendere alla leggera. Come spesso accade, anche qui si nascondono rischi ed insidie che potrebbero mettere seriamente a repentaglio il capitale che hai deciso di investire. Dunque, è necessario carpirne il funzionamento alla base senza affidarsi esclusivamente agli automatismi delle piattaforme per investire online con successo.

Shortare Bitcoin - infografica

Come già accennato nel paragrafo precedente, il concetto di vendita allo scoperto si basa sull’assunto economico dell’aumento delle vendite al diminuire del prezzo. Per questo, quando si decide di shortare Bitcoin è necessario tenere a mente alcuni principi: 

  • Il profitto è inversamente proporzionale al valore dell’asset
  • Questo significa che per guadagnare, il prezzo di mercato di Bitcoin deve diminuire
  • Ricorda che, così come il valore di un asset non può aumentare sempre, allo stesso modo non può diminuire sempre. 
  • Per evitare una sovresposizione allo scoperto, imposta degli strumenti come Stop Loss e Take Profit. 

Tenendo a mente questi pochi consigli, dovresti riuscire a barcamenarti anche all’interno del mondo della vendita allo scoperto. Riuscirai così, con la giusta e dovuta costanza nell’informarti, a generare profitti anche quando il mercato è in ribasso. 

Shortare Bitcoin – Analisi Fondamentale del settore

Prima di iniziare ad investire attraverso la vendita allo scoperto, potrebbe essere utile indagare più a fondo tutte le varie cause che hanno condotto centinaia di migliaia di investitori a shortare Bitcoin nell’ultimo anno. Il valore di questa criptovaluta, infatti, è diminuito sensibilmente nel corso del 2022 passando da circa $46.500 di gennaio ai $15.000 di fine anno. 

Le cause dietro un ribasso così consistente possono essere molteplici. I primi mesi del 2022 furono segnati dalla crisi dei mercati finanziari che si trascinava da fine 2021 a causa dell’aumento dei costi delle materie prime.

Shortare Bitcoin - andamento 2022
L’andamento di BTC nel 2022

Tuttavia, quando il prezzo ha tornato a stabilizzarsi agli inizi di febbraio, lo scoppio della guerra in Ucraina ha portato ad altri importanti risvolti all’interno del mercato crypto. Molti investitori hanno preferito lasciare le loro posizioni sulle valute digitali per timore dell’inflazione e si sono focalizzati su altri mercati a loro dire più favorevoli.

In seguito c’è stata la crisi di Terra (LUNA), il crollo di Three Arrow e Celsius. Infine, a novembre è crollato FTX e ciò ha contagiato diverse compagnie come BlockFi, Salt e Genesis, portando un sentimento di forte sfiducia tra gli investitori in criptovalute.

Gran parte del 2022, dunque, ha visto molti investitori vendere i loro Bitcoin per salvaguardare il loro capitale e iniziare a concentrarsi su altre strategie di trading come puntando sulle commodities e facendo ETF Trading. La vendita di una grande quantità di Bitcoin ha provocato una drastica diminuzione nel valore delle crypto. 

Questo crollo ha portato a due eventi fra loro molto diversi: 

  • Un forte aumento delle strategie atte a shortare Bitcoin così da poter profittare anche di una situazione di mercato ribassista. Basti pensare come avendo iniziato a shortare Bitcoin a fine gennaio, ad oggi un investitore avrebbe fatto registrare oltre il 250% di profitto sull’investimento iniziale.
  • La situazione nel mercato crypto ha spianato la strada ad una serie di nuovi ed innovativi progetti incentrati sulla Finanza Decentralizzata (DeFi). Questi progetti, sarebbero pronti a dare nuova linfa al mercato e vi sarà modo di approfondire il discorso più avanti nel corso della guida. 
Criptovalute

Criptovalute che potrebbero fare 100x nei prossimi anni

Come shortare Bitcoin su un exchange

Una delle tecniche più comuni da utilizzare se si vuole shortare su Bitcoin è sicuramente quella di rifarsi alle funzionalità offerte da un exchange di criptovalute. Tramite questi grandi operatori di mercati è possibile vendere allo scoperto criptovalute. 

Chi si rifà ai servizi offerti da un exchange, solitamente possiede realmente delle criptovalute all’interno del proprio wallet digitale. Sui migliori exchange di criptovalute, infatti, viene data la possibilità di operare direttamente e realmente sul mercato utilizzando le crypto di proprio possesso. 

Ma come si possono shortare Bitcoin senza l’ausilio di strumenti derivati?

La risposta è molto semplice e, per certi versi, è ancora più intuitiva di quanto si potrebbe fare con i servizi offerti invece dai broker. Semplicemente, se si crede che il prezzo del Bitcoin sia prossimo ad una diminuzione, si possono vendere i propri token (tutti o solo in parte, sta al singolo decidere) e, se la propria previsione si rivela corretta, comprarli nuovamente a prezzo ridotto una volta diminuito.

Può essere utile vederlo con un esempio concreto: immagina di avere 1,4 BTC sul tuo wallet. In previsione di una prossima caduta nel valore del token, decidi di vendere tutte le tue riserve al prezzo di mercato di circa 20.000€ per ogni BTC. Quindi, a vendita completata si saranno racimolati circa 28.000€. 

Ora, poniamo che dopo qualche settimana dalla vendita, come previsto il valore di Bitcoin crolli del 25%, fino a 15.000€ per token. Un investitore lungimirante, a questo punto, potrebbe ricomprare i suoi 1,4 BTC pagandoli solo 21.000€. Ad operazione conclusa, dunque, avresti generato un utile di circa 7.000€ giocando sulla vendita allo scoperto dei Bitcoin. 

Come vedi, dunque, è possibile shortare Bitcoin anche attraverso exchange che non offrono token sotto forma di CFD.

OKX – Il miglior exchange per shortare Bitcoin

Se ti stai domandando quale possa essere l’exchange migliore per shortare Bitcoin, OKX è generalmente ritenuta una delle piattaforme più sicure per quanto riguarda il trading e lo swapping di criptovalute. 

Tra il ristretto club dei top-exchange è sicuramente uno tra quelli che si impegna di più nell’offrire soluzioni accattivanti ed innovative ai propri utenti. Si tratta di piccoli accorgimenti che contribuiscono a rendere OKX la scelta principale per milioni di investitori. 

OKX mette a disposizione dei propri utenti un parco di possibilità molto ampio, integrate ed ottimizzate alla perfezione all’interno di un exchange di tutto rispetto. All’interno dell’exchange si potrà infatti operare liberamente con le oltre 350 criptovalute fra le quali scegliere in corso di investimento.

La piattaforma incentiva i propri utenti a esplorare ogni funzionalità anche dalla sua APP mobile, attraverso un programma molto ricco di bonus e ricompense in BTC. Oltre a ciò, è presente un ottimo servizio referral che premia attivamente gli utenti migliori nel “passaparola” offrendo loro la possibilità di ricevere premi sotto forma di Mystery Box.

Nel merito più specifico dello shorting di criptovalute, la politica di basse commissioni e l’immediatezza negli scambi offrono una comodità non secondaria, soprattutto in un business dove anche un paio di minuti possono fare sensibilmente la differenza fra profitto e perdita.

Shortare Bitcoin - okx

Oltre al mercato Spot, OKX offre altri tipi di mercato di cui alcuni sono adatti a shortare Bitcoin:

  • Margine
  • Swap perpetui
  • Futures

In aggiunta, va considerato come OKX metta a disposizione anche la possibilità di fare uso del Wallet integrato sulla piattaforma, senza necessità di connettere wallet di terze parti. Alternativamente, resta sempre possibile utilizzare gran parte dei wallet in-browser come MetaMask o WalletConnect, da cui trasferire i fondi alla piattaforma. 

Se vuoi saperne di più su OKX, ti consigliamo di leggere la nostra guida e recensione OKX. 

Come shortare Bitcoin su un broker

Un metodo sicuramente più conosciuto ed alla portata di tutti per shortare Bitcoin è quello di rifarsi ai servizi di un broker finanziario. Questi servizi, infatti, consentono a vastissime fasce di investitori di operare sul mercato, anche con micro-capitali da poche decine di euro. 

Il grande vantaggio dei broker è infatti quello di essere stati i primi a dare la possibilità vendere allo scoperto anche senza avere realmente possesso degli asset che si stanno vendendo. Ciò avviene grazie all’utilizzo di futures o CFD ed una serie di altri strumenti decisamente utili che andremo ad analizzare meglio più avanti nel corso di questa guida. 

Abbiamo già brevemente illustrato il funzionamento dello shorting di Bitcoin tramite i broker, ma forse è più indicato procedere ad una spiegazione più mirata con l’ausilio di un vero e proprio esempio pratico che aiuti a far passare meglio determinati concetti. 

Teniamo valida l’ipotesi presentata in precedenza, e cioè che il valore del Bitcoin si assesti intorno ai 20.000€ per token. Dopo aver creato il proprio conto su uno dei broker autorizzati che permettono la vendita allo scoperto di Bitcoin, hai deciso di puntare 100€ short su Bitcoin, prevedendo un ribasso dell’asset. 

Come per l’esempio precedente, dopo qualche settimana dall’investimento il valore di BTC scende del 25%, a circa 15.000€. La tua vendita allo scoperto, allora, si sarà mossa di conseguenza e il valore iniziale del tuo investimento sarà aumentato proporzionalmente del 25%. Dunque, portando il totale a 125€. A quel punto non resta che chiudere l’operazione ed incassare.

Il tutto, ben inteso, senza necessariamente possedere Bitcoin o esporsi sul mercato più delle proprie possibilità avvalendosi di strumenti di protezione come lo Stop Lossi. Tuttavia, va detto come spesso i broker richiedano commissioni e costi operativi maggiori rispetto agli exchange di criptovalute, dunque valuta quale opzione scegliere anche alla luce dei costi passivi.  

XTB – Il miglior broker per shortare Bitcoin 

XTB è una vera e propria pietra miliare nel mondo del trading online. Si tratta di una piattaforma nata addirittura nel lontano 2004 e che ha svolto un ruolo a dir poco essenziale nel diffondere la fiducia nel trading online in Europa.

Non a caso, XTB  è stata la prima piattaforma sul territorio europeo ad occuparsi di servizi per il brokeraggio online.

Con oltre 5.000 asset listati all’interno della sua libreria di mercati, XTB è la piattaforma ideale per correre all’assalto degli ultimi trend riguardanti le criptovalute, ma è anche in grado di mettere a disposizione dei propri utenti tutta una serie di strumenti in grado di consentire la vendita allo scoperto su Bitcoin e decine di altre criptovalute. 

Il grande vantaggio spesso attribuito ad XTB è quello relativo alla mancanza di un reale deposito minimo. Gli utenti sono invogliati ad investire quanto possono e vogliono farlo senza limitazioni relative a soglie di alcun tipo. 

XTB, inoltre, è una delle piattaforme e dei servizi di brokeraggio più sicuri al mondo. Dispone infatti di un gran numero di autorizzazioni concesse da alcuni dei principali organi internazionali in materia di sicurezza e tutela degli investitori.

Più nel dettaglio, ricordiamo:

  • FCA (Gran Bretagna)
  • BAFIN (Germania)
  • KNF (Polonia)
  • ACP (Francia)
  • CONSOB (Italia)

Per tutta questa serie di motivi, riteniamo che al giorno d’oggi XTB sia la piattaforma migliore se si decide di shortare Bitcoin affidandosi ad un broker autorizzato. Se vuoi saperne di più, ti consigliamo la lettura della nostra recensione XTB

Altri metodi per Shortare Bitcoin 

Se si desidera shortare Bitcoin, esistono però ancora una serie di strumenti e possibilità che vanno oltre (o integrano) quelle che abbiamo già avuto modo di presentare. Si tratta di metodi che negli ultimi tempi stanno venendo sempre più utilizzati e hanno contribuito a fare la fortuna di molti imprenditori nell’ultimo periodo, visto il mercato crypto in ribasso. 

Nei paragrafi qui a seguire ti presentiamo i principali, descrivendo brevemente cosa sono, come funzionano e come poterne approfittare al meglio. Dunque, se sei interessato a scoprire tutte le varie sfaccettature della vendita allo scoperto, ti consigliamo vivamente di continuare a leggere tutti i paragrafi di approfondimento riportati qui di seguito. 

Shortare Bitcoin con i CFD

Utilizzare un conto CFD (Contratti per Differenza) è uno dei metodi più comuni di vendere allo scoperto Bitcoin. I CFD sono particolari strumenti, oggi utilizzatissimi, che consentono virtualmente di operare in ambo i sensi su ogni asset sul quale vengono applicati. Ciò consente, insomma, agli investitori di puntare Long o Short praticamente senza difficoltà. 

I CFD oggi sono strumenti presenti su gran parte dei migliori broker online, come ad esempio il già citato XTB. Si tratta di strumenti altamente flessibili e, trattandosi di strumenti derivati e non diretti, consentono anche l’acquisto di micro-lotti dando la possibilità all’investitore di frazionare meglio il proprio investimento. 

Inoltre, un vantaggio significativo dei CFD sono le migliaia di combinazioni e personalizzazioni che questi possono produrre. I CFD sui Bitcoin infatti consentono di shortare anche in relazione a delle coppie, chiamate pairs.

Ad esempio, si può shortare sulla coppia BTC/ETH, dove si guadagna se Bitcoin perde valore rispetto ad Ethereum senza dover necessariamente perdere valore in assoluto. 

Oppure, una pairs molto utilizzata vede unire i BTC a delle valute correnti come Euro o Dollari Statunitensi così da shortare Bitcoin in stretta correlazione all’andamento dell’economia mondiale e regionale. 

Non sorprende dunque, vista la grande dinamicità di questi strumenti, come i CFD siano spesso la prima scelta degli investitori quando si sceglie di procedere con la vendita allo scoperto dei Bitcoin. Clicca il pulsante in basso per operare tramite uno dei migliori broker CFD.

Shortare Bitcoin sfruttando la Leva Finanziaria

Shortare Bitcoin - vendita scoperto

Per certi versi collegata alla scelta di utilizzare i contratti per differenza, una tattica molto utilizzata è quella di shortare Bitcoin sfruttando la leva finanziaria.

Si tratta di uno strumento molto utile messo a disposizione da gran parte dei broker che consente di avere uns moltiplicazione del proprio investimento

Più precisamente, la leva finanziaria è uno strumento che consente all’investitore di godere di una sorta di “prestito” da parte del broker, atto ad ampliare la portata dell’investimento.

La portata del prestito cambia a seconda del mercato di riferimento: fino a x50 nel mercato Forex, x5 con le Azioni, x10 con le materie prime.

Il campo delle criptovalute, anche per via dell’elevata volatilità, è quello che dispone degli incrementi minori: generalmente intorno al x2. Tuttavia, un aumento del 100% sul proprio investimento non è da prendere sottogamba. 

Si prenda l’esempio che è stato presentato qualche paragrafo fa: un investimento di 100€ in short su Bitcoin, fatto all’interno di un broker come XTB. Alla fine, il nostro “investitore medio” riusciva a chiudere il proprio investimento con un profitto di circa 25€, chiudendo a 125€. 

Supponiamo però che ora un secondo investitore faccia la stessa operazione, investendo 100€, ma sfruttando la Leva Finanziaria del x2 offerta da XTB. Pur avendo investito 100€, la sua operazione avrà valore 200€. Questo significa che alla chiusura dell’operazione il valore dell’investimento sarà 250€. Al cashout, 100€ torneranno alla piattaforma come restituzione del prestito, lasciando all’investitore 150€ invece di 125. 

La leva finanziaria, però, presenta anche i suoi rischi. Se l’investimento andasse male, infatti, l’investitore si troverebbe a perdere proporzionalmente di più. Dunque si tratta di uno strumento da utilizzare con cautela, senza lasciarsi prendere la mano. 

Shortare Bitcoin con gli ETF inversi

Uno dei metodi più innovativi per shortare Bitcoin è quello di usare i famosi ETF Bitcoin Inversi. Si tratta di uno strumento di investimento relativamente recente, per certi versi molto simili ai contratti per differenza di cui si è già trattato all’interno di questa breve guida. 

Gli ETF Inversi infatti utilizzano lo stesso sistema dei CFD nella vendita allo scoperto: puntando sulla diminuzione nel valore di ETF, si guadagna per via dell’aumentare di domanda alla diminuzione del prezzo di mercato. Trattandosi di uno strumento atipico e recente, esistono ancora pochi ETF di questo tipo. 

Fra i migliori ETF di questo tipo che si possono segnalare, è necessario evidenziare BetaPro Bitcoin Inverse ETF e 21Shares Short Bitcoin ETP. Tuttavia, è necessario segnalare come gli ETF siano dei panieri in grado di offrire vasta esposizione rispetto ad un mercato più ampio. Di conseguenza, l’andamento del token BTC puro e gli ETF inversi potrebbe differire leggermente.

Criptovalute

Tutorial completo per comprare criptovalute con eToro

Le migliori alternative crypto alla vendita allo scoperto di Bitcoin

Come abbiamo già anticipato nei paragrafi iniziali, una valida alternativa allo shortare Bitcoin potrebbe essere quella di puntare su progetti crypto decisamente più innovativi. Si tratta di progetti sorti negli ultimi mesi e che sono riusciti ad avere un impatto sorprendente sul mercato, invertendo la tendenza rispetto alle altre criptovalute. 

Integrando concetti come Web.3.0, Finanza Decentralizzata, Metaverso, Realtà Aumentata e Utility alle criptovalute, questi nuovi progetti sono l’ideale per chi vuole accaparrarsi un posto in prima fila nel nuovo teatro digitale delle crypto. 

Nei paragrafi a seguire analizzeremo brevemente i progetti più interessanti in tal senso, osservando nel dettaglio queste criptovalute del futuro, le loro funzionalità, prospettive e possibilità di sviluppo.

In molti casi, va aggiunto, si tratta di progetti ancora in fase di costruzione e in campagna di prevendita. Le prevendite sono ottime opportunità per gli investitori, permettendo loro di assicurarsi con anticipo token già molto discussi prima del loro ingresso sul mercato libero. Inoltre, consentono di ottenere i token ad un prezzo inferiore a quello di mercato.

Dash 2 Trade

Dash 2 Trade è uno dei progetti più intriganti attualmente presenti sullo scacchiere del mercato crypto. Si tratta di un progetto molto atteso, soprattutto dagli esperti del settore per via delle innovazioni che apporterà in ambito crypto, dall’analisi automatica al social trading.

Dash 2 Trade, infatti, si propone come una nuova piattaforma per programmare i propri investimenti nel settore crypto. Grazie a grafici illustrati, segnali di trading, notifiche e informazioni di vario genere, le premesse portano a vedere questo progetto come provvisto di un florido futuro nel settore.

Inoltre, la piattaforma farà vanto di alcune delle funzionalità più interessanti in uso presso i principali competitor. Queste saranno implementate anche sulla piattaforma Dash 2 Trade al fine di migliorare quello specifico servizio e garantire funzionalità migliori agli utenti.

Su Dash 2 Trade l’implementazione del social trading consentirà agli utenti di interfacciarsi con altri membri della community e commentare le proprie scelte di investimento e ricevere consigli.

Dash2Trade mette a disposizione dei propri utenti un token di utility polivante: D2T. Il token si prospetta come uno dei migliori gainer del 2023, essendo necessario per svolgere gran parte delle operazioni sulla piattaforma. Dash 2 Trade è infatti un servizio in abbonamento ed il metodo di pagamento è, appunto, usando i token D2T.

Tanti più saranno gli utenti a usare la piattaforma, tanto più crescerà la domanda di D2T. Inoltre, sarà possibile usare il token anche per altre funzionalità all’interno di Dash 2 Trade, ad esempio depositandolo nei Liquidity Pool ed ottenere interessi nel corso del tempo. Così facendo, potrai assicurarti una rendite passive.

Se hai deciso di comprare Dash 2 Trade, clicca il pulsante in basso:

Impact Project

Uno dei progetti più interessanti dell’ultimo periodo è IMPT. Si tratta di un recentissimo progetto crypto attivo nell’ambito della sostenibilità ambientale. IMPT si promette di consentire a larghe fasce di utenti retail di poter accedere a mercati paralleli rispetto a quello crypto, come ad esempio quello delle rinnovabili o degli investimenti ESG. 

Attualmente in prevendita, sono in migliaia gli investitori che hanno deciso di puntare su IMPT. Si tratta della crypto nativa del progetto, da poter spendere presso i principali negozi e rivenditori interessati a ridurre la propria impronta di carbonio e contribuire positivamente all’ambiente.

Non a caso, IMPT ha siglato in tal senso diverse partnership con oltre 10.000 fra associazioni e aziende che combattono attivamente il cambiamento climatico, come ad esempio Amazon e Microsoft. Oltre a contribuire direttamente alla causa ambientale, gli investitori e le aziende che si appoggiano alla piattaforma IMPT possono anche monitorare la propria impronta di carbonio utilizzando la funzione social del token.

Un approccio del genere porterà, nelle previsioni degli esperti, ad un cambiamento generazionale nel modo di vedere le crypto e strutturare le proprie strategie di trading. Ogni utente riceve infatti un punteggio in base al suo impatto sull’ambiente e gli utenti più attenti al proprio impatto ambientale ricevono premi e ricompense sotto forma di token IMPT. Gli utenti, poi, possono usare questi token per generare Carbon Credit sotto forma di NFT

Questi possono essere messi in staking al servizio del pubblico per generare interessi (e dunque una rendita passiva) oppure possono essere “bruciati” in cambio di punti aggiuntivi nella classifica social di IMPT. E dunque, così, la possibilità di ambire a premi e ricompense di maggior valore. 

Se vuoi comprare IMPT, clicca il pulsante in basso e inizia a investire in crediti di carbonio.

Conviene shortare Bitcoin?

Come hai già avuto modo di leggere nel paragrafo precedente, shortare Bitcoin non è ovviamente qualcosa da prendere alla leggera. Anzi, se operata superficialmente questa strategia rischia di mettere in serio pericolo i fondi stanziati per il trading, rischiando di scoperchiare tutto il tuo investimento. 

Di seguito, dunque, ti proponiamo sinteticamente i principali vantaggi e svantaggi legati alla vendita allo scoperto di Bitcoin. Così facendo dovresti avere gli strumenti necessari ad identificare e aggirare tutti i principali pericoli legati a questo mondo e, allo stesso tempo, fare leva sui suoi vantaggi per aumentare i tuoi profitti.

Pro e contro di shortare Bitcoin

Come è possibile notare facilmente dalla tabella appena sopra, la vendita allo scoperto di Bitcoin può essere vista sotto luci diametralmente opposte, ed in linea di massima vantaggi e svantaggi si equivalgono. Questo rende la scelta di shortare Bitcoin o meno decisamente personale, legata ai bisogni ed alle capacità del singolo trader. 

Se, infatti, da un lato si possono contare vantaggi innegabili come la possibilità di fare profitto anche in situazioni di mercato ribassista e che altrimenti sarebbe impossibile. Oppure il fatto di poter vendere allo scoperto non solo Bitcoin, ma anche una vasta gamma di altre piccole crypto su cui investire sia in modo reale (possedendole) che tramite derivati (CFD, Futures, Opzioni Binarie). 

Dall’altro lato, immancabilmente sorgono anche dei dubbi e degli evidenti rischi. Il fatto di dover “perdere per guadagnare” potrebbe essere controintuitivo per molti trader alle prime armi e riservare loro spiacevoli sorprese in fase di impostazione.

Allo stesso modo, il mondo delle criptovalute è ancora altamente incerto ed il peggior nemico in tal senso è senza ombra di dubbio la spiccata volatilità. Nell’arco di poche ore i prezzi potrebbero salire alle stelle o colare a picco quasi senza preavviso, neutralizzando milioni di euro di investimenti sul mercato o facendoli crescere in modo esponenziale. A ciò, va aggiunta anche la nebulosa situazione relativa alla regolamentazione del mercato crypto sul quale gli enti internazionali tardano ad esprimersi. 

Shortare Bitcoin – Considerazioni finali

Nel corso di questo articolo abbiamo avuto modo di illustrare a grandi linee i principali aspetti legati alla vendita allo scoperto di Bitcoin. Shortare Bitcoin, infatti, è diventata una tattica utilizzata da un numero sempre maggiore di investitori soprattutto a seguito della crisi del mercato crypto avvenuta agli inizi del 2022. 

Che tu scelga di affidarti ad un exchange come OKX o ad un broker come XTB per shortare i tuoi Bitcoin, è sempre bene tenere a mente come si tratti di un’attività che comporta tutti i rischi del caso. Nonostante la possibilità di guadagnare anche durante fasi negative del mercato, i rischi della volatilità e dell’overesposizione sono sempre presenti.

Per ridurre i tuoi rischi, potresti rivolgerti a strategie ormai ben collaudate, come l’utilizzo di CFD, Leva Finanziaria sul mercato cripto o alcuni dei migliori ETF invertiti come etaPro Bitcoin Inverse ETF e 21Shares Short Bitcoin ETP. 

Inoltre, tieni a mente anche come siano ormai presenti sul mercato validissime alternative al dover shortare Bitcoin. Progetti come Dash 2 Trade e IMPT – con i rispettivi token – sono fra le alternative più gettonate in un periodo difficile per il mondo delle criptovalute. 

Si tratta di progetti che stanno donando una necessaria ventata d’aria fresca al settore e potrebbero cambiare radicalmente il modo di vedere le criptovalute del Web 3.0.

Shortare Bitcoin – Domande Frequenti

Cosa significa Shortare Bitcoin?

“Shortare” è un termine usato nel gergo finanziario che indica il puntare sulla diminuzione di valore di un certo asset. Nel caso di Bitcoin, dunque, significa che l’investimento avrà successo se il valore di BTC diminuirà nel tempo.

Come funziona la vendita allo scoperto di Bitcoin?

l concetto di “Shorting” si basa sulla regola economica dell’aumento di domanda alla diminuzione di prezzo. Molti broker ed exchange offrono strumenti e funzionalità apposite per consentire agli investitori di guadagnare puntando sulla diminuzione di valore di un certo asset. 

Quali sono i metodi migliori per shortare Bitcoin?

Come elencato più dettagliatamente nell’articolo, i metodi più utilizzati per shortare Bitcoin sono quelli di rivolgersi a exchange e broker rinomati, come OKX e XTB. In alternativa, si può fare affidamento anche su altri metodi come CFD, Leva finanziaria e ETF invertiti.

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Leave a Comment

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vincenzo Tomarchio

Vincenzo Tomarchio

Vincenzo Tomarchio è un acuto osservatore dei mercati finanziari con un'attenzione particolare al settore delle criptovalute e della blockchain DeFi. Esperto riconosciuto nel campo della finanza, dal 2018 collabora attivamente con Finaria.it, offrendo analisi e spunti di riflessione sugli andamenti dei mercati emergenti.

Le sue previsioni accuratamente calibrate sulle criptovalute hanno non solo dimostrato la sua profonda comprensione del settore, ma hanno anche consolidato la sua reputazione come voce autorevole nel panorama della finanza digitale. Con uno sguardo sempre rivolto al futuro, Vincenzo continua ad esplorare le potenzialità delle tecnologie blockchain e l'impatto delle DeFi nel mondo finanziario.