Investire su Indici di Borsa: Cosa sono, come funzionano e su quali puntare

Negli ultimi anni sono stati protagonisti di grandi crescite e molti trader sono stati felici di averci puntato sopra. Scopriamo gli Indici di Borsa mondiali più importanti e come funzionano.

Ogni volta che sentiamo al telegiornale notizie del tipo: “Crollano le borse” o “I mercati hanno battuto ogni record”, dobbiamo sapere che loro si riferiscono agli indici di borsa.

Questi asset rappresentano una sintesi dei più importanti titoli azionari quotati in un mercato. Infatti, sono dei veri e propri asset finanziari, sui quali è possibile investire come si fa con qualsiasi altro titolo finanziario.

Intanto, vediamo quali sono i dati essenziali riguardo gli indici di borsa:

🏆 Miglior Broker per Indici di Borsa 2021eToro
📈 Miglior Indice di Borsa 2021S&P 500 (+15,38%)
🥈 Broker Alternativo per Indici di BorsaLibertex
💰 Indice di Borsa alternativoNikkei (+5,93%)

Possiamo già anticipare che il modo migliore per investire sugli indici di borsa è attraverso i broker online, e qui ti indichiamo i semplici step per iniziare a farlo con il migliore sul mercato.

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Cerca gli Indici più scambiate sulle principali borse mondiali;
  • Imposta la tua strategia, clicca su “Compra” o “Vendi” e apri la tua posizione di trading sui mercati.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

In questa guida scopriremo quali sono le tipologie di indici di borsa, quali sono i principali indici mondiali, come si forma il loro valore e come poter investire al meglio su questi asset.

Cosa sono gli Indici di Borsa?

indici di borsa

Un indice azionario è una raccolta di azioni che fornisce una panoramica di come sta andando una parte specifica del mercato azionario.

Ad esempio, un indice azionario tecnologico terrà traccia dei titoli delle aziende operanti nei settori tecnologici.

L'indice si muove con la performance complessiva dei titoli che detiene al suo interno.

Questo indice può quindi essere utilizzato dagli investitori che desiderano valutare rapidamente le prestazioni di un settore, o di un area geografica, in un dato momento o nel tempo.

Gli indici sono popolari perché forniscono informazioni su un paniere di azioni, non solo su un settore. Insomma, sono ottimi strumenti di analisi, il che li rende anche ottimi strumenti di trading.

Gli Indici di Borsa sono usati anche per confrontare i rendimenti di diversi asset, e per monitorare l'andamento complessivo di un mercato o un'area geografica.

Non possono essere scambiati direttamente, ma alcuni broker online consentono ai trader di partecipare ai movimenti degli indici azionari. Tra i tipi più comuni di indici figurano gli indici globali, gli indici regionali e gli indici nazionali.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Come investire sugli Indici di Borsa?

Il modo migliore per fare trading sugli indici di borsa è attraverso i broker online. Queste piattaforme permettono facilmente di negoziare gli indici più popolari a partire da poche decine di euro.

Spesso mettono a disposizione anche delle comode app mobili che permettono di fare trading in qualunque momento e da qualsiasi posto, attraverso uno smartphone.

Investire sugli Indici di Borsa con eToro

etoro logo

La migliore piattaforma che abbiamo provato, e che mette a disposizione una discreta lista di Indici di Borsa su cui investire, è eToro. Il noto trading europeo con oltre 20 anni di esperienza più di 10 milioni di utenti attivi.

Funzionalità uniche come il Copy Trading, che permette di copiare gli investimenti dei migliori trader della piattaforma, e il conto demo da $100.000 per testare la piattaforma e le strategie di trading, sono tra le cose più apprezzate da chi investe con eToro.

Attualmente eToro mette a disposizione ben 13 Indici di Borsa tra i più popolari e prolifici, sui quali applica dai 4 ai 1200 pips di spread.

IndiceSpread
USDOLLAR4 Pips
China501200 Pips
SPX50075 Pips
NSDQ100240 Pips
DJ30600 Pips
UK100150 Pips
FRA40100 Pips
GER30200 Pips
AUS200200 Pips
ESP35700 Pips
JPN2251000 Pips
HKG50700 Pips
EUSTX50300 Pips

Come si può vedere dalla tabella, purtroppo, manca l’indice delle Borsa Italiana il FTSE MIB, ma sono presenti gli indici americani, quello tedesco e quello di Hong Kong, ossia quelli che più hanno guadagnato negli ultimi anni.

Per investire sugli Indici di Borsa con eToro bastano pochi minuti:

1 – Apri un account

Se non hai già un conto su eToro, registrati sulla piattaforma cliccando su “Iscriviti subito” compilando il semplice modulo.

indici di borsa etoro

I dati necessari per iniziare sono: Nome Utente, email e password. Accetta Termini e Condizioni e l’informativa sulla privacy e sul cookie e infine clicca su “Crea account”. In alternativa collegati con Facebook o Google.

2 – Verifica i tuoi dati

Di seguito ti sarà richiesto di rispondere ad alcune domande su di te e sulla tua esperienza passata nel trading finanziario. Poi dovrai confermare i dati inseriti in precedenza e verificare il conto attraverso una email di conferma.

3 – Fai il primo deposito

Dopo la conferma avrai la possibilità di accedere alla dashboard della piattaforma di eToro. Già adesso puoi iniziare a provare il conto virtuale da $100.000 oppure fare il tuo primo deposito cliccando su “Deposita fondi” in basso a sinistra.

indici di borsa etoro

Nella finestra che ti apparirà dovrai inserire l’importo (la prima volta il minimo è $200, in seguito bastano $50), il metodo di pagamento con i dettagli e cliccare su “Deposito”.

4 – Investi in Indici di Borsa

Tutti gli Indici presenti su eToro

Tornando alla schermata principale della piattaforma, potrai accedere ai “Mercati”, dal menù laterale, e poi selezionare “Indici” dal menù in alto. Da li, cliccando sul nome potrai avere delle informazioni relative all’asset oppure cliccando su “Vendi” o “Acquista” andare a fare trading sull'indice di Borsa scelto.

Nell’esempio di fianco possiamo vedere come stiamo per aprire una posizione al rialzo sull’indice Nasdaq100.

Abbiamo scelto di investire $500, con una leva 5x e impostare Stop Loss e Take Profit in modo da chiudere la posizione appena il profitto o la perdita raggiungono i $60.

Non resta che cliccare su “Apri Posizione” per avviare il trading. Dopo di che, cliccando su “Portafoglio” dal menù laterale si potrà seguire l’andamento del proprio investimento con i dati percentuale in tempo reale.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

I più importanti Indici di Borsa

Ora che sappiamo cos’è un Indice di Borsa e come investire, possiamo andare ad analizzare gli indici più popolari presenti sulle borse mondiali. Ricordiamo che alcuni indici appartengono a società private, come gli indici S&P della Standard & Poor's, società americana che possiede diversi indici ma che non è quotata in borsa.

Dow Jones (DJ30)

Si tratta del più vecchio Indice di Borsa e rappresenta i 30 titoli più importanti tra quelli presenti nella Borsa statunitense. Il Dow Jones prende il suo nome da Charles Dow, fondatore del Wall Street Journal, e da Edward Jones, uno statista finanziario.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice Dow Jones sono:

SocietàSettorePeso
UnitedHealthServizi sanitari7,33%
Goldman SachsServizi finanziari6,54%
The Home DepotProdotti per la casa6,24%
MicrosoftSoftware e servizi IT4,98%
BoeingAviazione e difesa4,92%

Da molti ritenuto poco affidabile nel riflettere l’andamento dell’economia USA, perché a differenza di altri indici tiene conto del prezzo e non della capitalizzazione dei titoli, ha comunque portato dei buoni profitti negli ultimi anni.

Vediamo lo storico dell’Indice Dow Jones 30.

Da come si può chiaramente vedere, a parte le crisi del 2008 e del 2020, il suo andamento è in costante ascesa da oltre 40 anni.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

S&P 500 (US500)

Questo indice emesso da Standard & Poor’s prende in considerazione le 500 società a capitalizzazione più grossa della borsa di New York (NYSE)

L'indice S&P 500 è considerato l’indice più importante del mercato statunitense, dopo che ha superato il Dow Jones come valore.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice S&P 500 sono:

SocietàSettorePeso
AppleTecnologia e servizi IT5.854813
MicrosoftSoftware e servizi IT5.570794
Amazon.come-Commerce4.186309
FacebookSocial network2.262999
AlphabetSoftware e servizi IT2.049788

La capitalizzazione di mercato di S&P è tra il 70 e l'80% della capitalizzazione totale del mercato azionario statunitense. Battere la performance dell'S&P con meno rischi è l'obiettivo di quasi tutti i gestori di portafoglio, hedge fund e investitori privati.

Vediamo lo storico dell’Indice S&P 500.

Anche l’S&P 500 è in costante crescita da 40 anni, e ha conosciuto dei brevi momenti di crisi solo nel 2000, 2008 e 2020. Negli ultimi 10 anni la sua crescita è stata incredibile, giovando della recente politica monetaria della FED.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Nasdaq 100 (US100)

Il National Association of Securities Dealers Automated Quotation è l’indice principale per i titoli delle società del settore tecnologico statunitense. Creato nel 1971, il Nasdaq 100 include le prime 100 aziende del settore tecnologico per capitalizzazione e comprende anche alcune azioni estere.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice Nasdaq 100 sono:

SocietàSettoreCapitalizzazione
AppleTecnologia e servizi IT$2.318 miliardi
MicrosoftSoftware e servizi IT$1.997 miliardi
Amazon.come-Commerce$1.767 miliardi
Alphabet Class CSoftware e servizi IT$1.694 miliardi
Alphabet Class ASoftware e servizi IT$1.636 miliardi

La crescita del settore tecnologico degli ultimi 20 anni ha portato l’indice a crescere di peso in modo importante e la sua affidabilità è tra le più alte in assoluto tra gli Indici di Borsa.

Vediamo lo storico dell’Indice Nasdaq 100.

Il suo andamento rispecchio molto quello dell’S&P 500, soprattutto da quando il settore tecnologico è diventato quello trainante dell’economia USA.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

DAX 30 (GER30)

Il Deutsche AktienindeX 30 rappresenta i titoli delle 30 principali società per capitalizzazione della Borsa di Francoforte.

Essendo un indice territoriale, il DAX 30 è un ottimo strumento per valutare l’andamento dell’economia tedesca. Anche se molte delle società incluse hanno partecipazioni importanti di azionisti stranieri, per lo più fondi privati statunitensi.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice DAX 30 sono:

SocietàSettoreCapitalizzazione
SAPSoftware€166 miliardi
Volkswagen Automobili€153 miliardi
LindeGas industriale€148 miliardi
Siemens Software e servizi IT€130 miliardi
AllianzAssicurazioni€108 miliardi

L’analisi di questo Indice è particolarmente complessa essendo le società al suo interno di diversi settori. Ha comunque goduto delle politiche europee piuttosto favorevoli alla Germania.

Vediamo lo storico dell’Indice DAX 30.

Negli ultimi 30 anni l’Indice è cresciuto di molto, così come l’economia tedesca. Il periodo 2000-2002 è stato il più difficile ma la transizione all’euro ha giovato molto la Germania. Le crisi del 2007 e del 2020 sono stati gli unici momenti bui degli ultimi 20 anni ma oggi il DAX 30 è più in salute che mai.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

FTSE MiB (IT40)

Un tempo conosciuto come Mibtel, nel 2009 è stato acquistato dall’indice britannico FTSE ed è stato rinominato in Financial Times Stock Exchange Milano. Il FTSE MiB rappresenta le 40 società italiane a maggiore capitalizzazione, anche se con sede all’estero.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice FTSE MiB sono:

SocietàSettoreCapitalizzazione
Telecom ItaliaTelecomunicazioni€37 miliardi
IntesaBancario€26 miliardi
Banco BpmBancario€7 miliardi
PirelliPneumatici€6 miliardi
UnicreditBancario€5,9 miliardi

Include società di primaria importanza e a liquidità elevata. Le 40 società incluse coprono circa l’80% della capitalizzazione di mercato.

Vediamo lo storico dell’Indice FTSE MiB.

Il FTSE MiB viene considerato tra i migliori Indici di Borsa al mondo, anche perché può vantare sedute di una certa rilevanza. Sono rimaste nella storia quella del 13 Ottobre 2008 che ha chiuso con un +11,49% e quella del 10 Maggio 2010 chiusa con un +11,28%.

Il tuo capitale è a rischio

CAC 40 (FRA40)

La Cotation Assistée en Continu è l’indice più importante della Borsa di Parigi e, come per quello italiano, include i 40 maggiori titoli delle aziende più importanti della Francia.

Essendo la selezione territoriale il CAC 40 è un ottimo metodo per monitorare l’andamento dell’economia francese.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice CAC40 sono:

SocietàSettoreCapitalizzazione
LVMH (Louis Vuitton)Moda e abbigliamento€403 miliardi
L’OréalBeauty & cosmetici€260 miliardi
HermèsModa e abbigliamento€153 miliardi
SanofiFarmaceutica€135 miliardi
TotalPetrolifero€127 miliardi

Il fatto che le società elencata non siano in concorrenza tra di loro può essere un punto di forza, viste le alte quotazioni, ma è allo stesso tempo una debolezza per chi punta a fare trading intraday. Include le principali società francesi ma ha il 45% di investitori stranieri.

Vediamo lo storico dell’Indice CAC 40.

L’andamento dell’economia francese è sempre stato piuttosto altalenante e ha sofferto parecchio dell’ingresso nell’euro, soprattutto nel periodo 2000-2002. Anche le crisi del 2007-2008 e 2020 hanno fatto registrare una battuta d’arresto piuttosto pesante.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

AEX (NL25)

L’Amsterdam Exchange index è l’indice di riferimento del mercato dei Paesi Bassi ed è quotato ad Amsterdam nella borsa Euronext.

Creato nel 1983, comprende le 25 società a maggiore capitalizzazione sul mercato azionario olandese.

Investire in questo mercato è molto vantaggioso per gli investitori vista la sua notevole forza lavoro e l’accesso al mercato europeo. Inoltre l’Olanda è da sempre votata alle energie rinnovabili e la ricerca medica.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice AEX 25 sono:

SocietàSettoreCapitalizzazione
ASMLSemiconduttori€241,6 miliardi
UnileverAlimentazione e igiene€77,4 miliardi
HeinekenBevande alcoliche€58,4 miliardi
AdyenPagamenti digitali€57,6 miliardi
Royal Dutch Shell Petrolifero€52,2 miliardi

Di recente ha incorporato alcune multinazionali che hanno trasferito la sede legale nei Paesi Bassi, per le agevolate tassazioni imposte.

Vediamo lo storico dell’Indice AEX.

L’indice olandese ha visto il suo massimo storico nel 2000 per poi scendere ai minimi. Dal 2009 il suo valore è in continua crescita ma la Brexit ha portato una maggiore volatilità dei suoi titoli. Viene considerato un asset per investitori dinamici.

Il tuo capitale è a rischio

FTSE 100

Il principale indice britannico (Financial Times Stock Exchange) include le 100 società a maggiore capitalizzazione quotata alla London Stock Exchange.

Viene considerato il principale indice inglese che rappresenta la Borsa Valori più importante in Europa, è quotato dal 1984.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice FTSE100 sono:

SocietàSettoreCapitalizzazione
UnileverAlimentazione e igiene£111 miliardi
AstrazenecaFarmaceutica£109 miliardi
HSBCBancario£85 miliardi
DiageoBevande alcoliche£81 miliardi
Rio TintoMinerario£73 miliardi

Le 100 società incluse rappresentano circa l’80% della capitalizzazione della Borsa di Londra e ha un’ottima diversificazione, in quanto le aziende operano in diversi settori e hanno interessi in diverse aree geografiche del pianeta.

Vediamo lo storico dell’Indice FTSE100.

L’indice è in crescita fin dagli esordi, ma ha conosciuto forti ritracciamenti nel 2000-2001, 2008, 2015 e 2020. Risente molto delle quotazioni della sterlina nei confronti di dollaro ed euro.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Euro Stoxx 50 (EU50)

Creato nel 1998, è l’indice azionario delle principali aziende degli undici paesi dell’eurozona, e include i principali settori industriali. L'Euro Stoxx 50 viene utilizzato dalle istituzioni finanziarie per diversi prodotti d’investimento come ETF, futures e options.

Comprende principalmente aziende francesi (17) e tedesche (16), mentre il settore più presente è quello dei Beni e Servizi industriali (7 su 50). Per l’Italia sono presenti Enel, Intesa ed Eni.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice Euro Stoxx 50 sono:

SocietàSettorePeso
ASMLSemiconduttori6,43%
LVMH (Louis Vuitton)Moda e abbigliamento5,14%
LindeGas industriale4,47%
SAPSoftware4,42%
TotalPetrolifero3,70%

Il peso delle società all’interno di questo Indice di Borsa viene calcolato in base alla capitalizzazione e viene aggiornato ogni anno a settembre.

Vediamo lo storico dell’Indice Euro Stoxx 50.

Il suo andamento è sempre stato molto altalenante, con il valore massimo toccato a inizio 2000. Un altro buon livello è stato toccato a fine 2007 ma tutto è stato perso nel 2008. Da quell’anno il suo andamento è stato piuttosto laterale.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Hang Seng (China A50)

L’indice HSI è il principale indice di riferimento per il mercato cinese ed è quotato alla Borsa di Hong Kong dal 1969. Composto dalle 50 maggiori società cinesi per capitalizzazione, è un ottimo strumento per monitorare il più grosso mercato asiatico.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice Hang Seng sono:

SocietàSettoreCapitalizzazione
TencentServizi internet₹5718 miliardi
AlibabaeCommerce₹4453 miliardi
Bank of ChinaBancario₹2151 miliardi
MeituaneCommerce₹1877 miliardi
China Construction BankBancario₹1584 miliardi

Avendo una elevata liquidità è molto allettante per gli investitori intraday. Ha un’ottima diversificazione, visto che comprende aziende dei vari settori come: finanza, telecomunicazioni, costruzioni ed energia.

Vediamo lo storico dell’Indice Hang Seng.

Il suo andamento altalenante è l’aspetto preferito dagli speculatori. Oltre alle crisi del 2008 e 2015 è stato molto soggetto ai problemi legati allo Yuan cinese. Resta comunque un buon asset anche per gli investimenti a lungo termine, visto che l’oriente è sempre più al centro dell’economia mondiale.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Nikkei (JPN225)

Il Nikkei 225 è il principale indice della borsa di Tokyo e include le 225 società più importanti del mercato giapponese.

Viene considerato dagli investitori uno dei più stabili, ma al tempo stesso volatili, del mondo e un vero punto di riferimento da tenere in portfolio. Inoltre, il suo andamento tende a seguire quelle delle altre maggiori borse mondiali, e la sua ampia diversificazione lo rende uno strumento molto affidabile.

Alla data del 24 giugno 2021, le principali società che compongono l’Indice Nikkei sono:

SocietàSettoreCapitalizzazione
ToyotaAutoveicoli¥27.571 miliardi
SonyElettronica¥13.458 miliardi
Nippon TelTelecomunicazioni¥10.553 miliardi
Recruit HoldingsRisorse umane¥9.246 miliardi
KDDITelecomunicazioni¥8.171 miliardi

Il Giappone è una Nazione votata alle esportazioni, per questo è fondamentale tenere d'occhio anche lo Yen. Infatti, esiste una forte correlazione inversa tra l’indice Nikkei e la valuta giapponese.

Vediamo lo storico dell’Indice Nikkei.

Benché il suo massimo storico risalga al 1989, e gli anni dal 2000 al 2003 e dal 2007 al 2012 sono stati piuttosto difficili. Dal 2013 in poi la Borsa giapponese è tornata a crescere rapidamente, soprattutto per il traino dell’economia statunitense essendo i due Paesi strettamente legati dal punto di vista finanziario.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Cosa muove gli Indici di Borsa?

indici di borsa mondiali

Essendo il riflesso di diversi asset, ovviamente, gli indici vengono influenzati principalmente dall’andamento delle azioni inserite nel paniere.

A volte, anche il metodo utilizzato per calcolare l'indice può portare a risultati diversi.

In ogni caso, si può dire che sono principalmente tre i fattori che influenzano l’andamento di un Indice di Borsa:

  1. I componenti dell'indice – Le società che compongono un indice influenzeranno il suo prezzo. I maggiori contributori all'indice (ossia le società più capitalizzate) dovrebbero essere sempre monitorate con attenzione, poiché sposteranno maggiormente l'indice.
  2. Dati economici – Se, ad esempio, l'indice si basa principalmente su azioni statunitensi, come l'S&P 500, i dati economici sull'economia statunitense molto probabilmente influenzeranno il prezzo dell'indice. I dati che gli investitori devono esaminare sono: inflazione, disoccupazione, livelli di scorte e rendimenti del tesoro.
  3. Politica – Le guerre commerciali e i dazi possono avere effetti negativi sugli indici. In generale, gli indici trarranno beneficio dai discorsi su accordi di libero scambio, deregolamentazione e tasse più basse.

Orari di negoziazione dei principali Indici di Borsa

indici di borsa world

Essendo quotati in diverse borse mondiali, l'orario di negoziazione di ogni titolo è strettamente legato a quello di negoziazione di ogni Borsa.

Alcune borse rispettano una pausa a metà sessione, di solito un'ora tra le 13 e le 14 locali.

Gli orari di negoziazione dei principali Indici mondiali sono:

IndiceApertura (ora locale)Chiusura (ora locale)Apertura (ora italiana)Chiusura
(ora italiana)
S&P 5009:3016:0015:3022:00
Dow Jones 309:3016:0015:3022:00
Nasdaq 1009:3016:0015:3022:00
GER 309:0015:309:0015:30
UK 1008:0016:309:0017:30
ITA 409:0017:309:0017:30
Australia 20010:0016:0001:0007:00
Nikkei 22509:0015:00pm23:006:00
FRA 407:1518:307:1518:30
Hang Seng 509:3016:002:3008:00
Spain 359:0017:309:0017:30
EU Stocks 508:3017:008:3017:00

Da come si evince è possibile negoziare tutto il giorno, a partire con l'apertura del mercato australiano fino alla chiusura della borsa statunitense.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Conviene investire in Indici di Borsa?

Gli indici del mercato azionario sono sempre negoziati in grandi volumi e sono degli asset molto popolari tra gli investitori. Non sono solo un ottimo punto di partenza per i principianti, ma vengono anche scambiati quotidianamente dai professionisti più esperti. 

Sono degli asset molto versatili e sono ottimi sia per i day trader che per i trader a lungo termine.

Ecco alcuni dei vantaggi del trading sui principali indici:

  • Sono altamente liquidi, il che offre ai trader spread ridotti e schemi grafici chiari.
  • Forniscono volatilità. Gli indici rappresentano la salute del mercato che seguono, i cambiamenti nell'economia possono causare un aumento della volatilità degli indici e ciò porta a grandi opportunità di trading.
  • Gli indici consentono ai trader di puntare sul prezzo dell'indice che sale e scende. Ciò porta a maggiori opportunità in quanto i trader possono catturare il rialzo e il ribasso di un movimento.
  • Esistono diversi indici per diversi settori e industrie, quindi i trader possono ottenere livelli  di esposizione che corrispondono alle loro preferenze. Se un trader vuole acquisire guadagni in tecnologia, può scambiare il Nasdaq o se si vuole puntare sul mercato asiatico si può investire sull’Hang Seng.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Strategie per investire in Indici di Borsa

Il trading sugli Indici di Borsa non è molto diverso dal trading sugli altri asset finanziari. I trader cercano di prevedere se l'indice salirà o scenderà e poi comprano o vendono l’indice in base alle loro previsioni.

indici di borsa

Di massima importanza è tenersi aggiornati sugli eventi di mercato e bisogna sempre porsi degli obiettivi da raggiungere prima di aprire qualsiasi posizione.

Per stare al passo con il mercato, consulta i nostri articoli sulle azioni delle società più importanti. Inoltre, abbiamo degli articoli dedicati ai principali indici, come S&P 500, Nasdaq e FTSE MiB, dove i nostri esperti analizzano tutti i dettagli relativi e fanno previsioni sull’andamento futuro.

Prima di entrare in un trade, decidi un rapporto rischio-rendimento. Noi di Finaria consigliamo di utilizzare sempre un rapporto rischio-rendimento positivo, consulta la nostra guida al trading finanziario per imparare le strategie per principianti.

Molto importante è anche tenere d'occhio i dati economici che il mercato attende. Questi dati possono avere un impatto su spread e volatilità e i trader dovrebbero evitare di fare trading prima della pubblicazione di dati economici ad alto impatto. Consulta il calendario economico per le date e gli orari dei più importanti.

Tutti gli investitori devono sapere che quando gran parte delle società rilasciano i loro dividendi, i loro titoli tendono a crollare, e questo ha ovviamente un impatto negativo anche sugli Indici di Borsa.

Infine, consigliamo ai trader di aggiornare le proprie conoscenze e competenze in materia. Su Finaria abbiamo diversi articoli su strategie e informazioni sempre aggiornate sui vari asset e sulle migliori piattaforme di trading.

Correlazione tra DAX e S&P500

L'indice S&P500 è considerato un prezioso barometro del mercato azionario statunitense ed è seguito come indicatore della forza delle principali industrie in esso rappresentate. Dall'altra parte dell'Atlantico, il DAX rispecchia l'andamento del mercato azionario tedesco.

indici di borsa dax vs s&p500

Il grafico mostra la forte correlazione tra i due importanti indici. Quando DAX e S&P500 non si muovono in tandem, come indicato con le frecce, questo è visto come un'anomalia del prezzo e spesso è un'ottima opportunità di trading.

Differenze tra DAX e S&P500

Per valutare come si muoveranno i mercati in caso di anomalia del prezzo è importante conoscere le caratteristiche uniche di ciascun indice, l’area geografica e le industrie che rappresenta.

Società costituenti

L'economia statunitense è un'economia fortemente orientata al consumo e l’S&P500 rappresenta al 50% i settori IT, finanza e assistenza sanitaria. La Germania, d'altra parte, è un'economia trainata dalle esportazioni, con un'industria tecnologica piuttosto piccola. Nel caso del DAX, sono le industrie chimiche ad avere il peso maggiore.

Indice di rendimento totale vs. indice di rendimento di prezzo

Gli indici di rendimento totale misurano la forza delle società che li compongono, assumendo che tutti i dividendi vengano reinvestiti.

DAX, ad esempio, è un indice di rendimento totale mentre S&P500 è un indice prezzo-rendimento, il che significa che i dividendi non sono inclusi nel calcolo del rendimento. Questo è uno dei motivi che aiuta il DAX a spingersi più in alto rispetto agli indici senza rendimento totale.

Quando i prezzi degli indici divergono, è importante prendere in considerazione i fattori di cui sopra prima di decidere su quale lato del mercato negoziare. Il modo più popolare per fare trading sugli indici è tramite CFD, noto anche come Contratti per Differenza. 

Questi strumenti finanziari consentono ai trader di trarre profitto sia dal rialzo che dal ribasso dei prezzi, aprendo posizioni lunghe (acquisto), se si pensa che un indice aumenterà o posizioni corte (vendita), se si pensa che l'indice diminuirà.

Di seguito trovate la nostra classifica sulle migliori piattaforme d’investimento:

PiattaformaCaratteristiche PrincipaliTrading
conto etoro
  • Conto demo $100.000
  • Copy Trading
  • Acquista azioni reali
  • Licenza CySEC, FCA
Il 67% degli investitori perde denaro
facendo trading CFD con questo broker
conto libertex
  • Conto demo €50.000
  • Trading CFD
  • Licenza CySEC, FCA
conto Capital
  • Conto demo €1.000
  • Trading AI
  • Licenza CySEC, FCA
conto xtb
  • Conto demo €100.000
  • Piattaforma trading avanzata
  • Licenza CySEC, FCA
conto plus500
  • Conto demo €50.000
  • Opzioni Call e Put
  • Licenza CySEC
Il 72% degli investitori perde denaro
facendo trading CFD con questo broker

Indici di Borsa – Conclusioni

Chi cerca una valida alternativa per gli investimenti azionari dovrebbe tenere in considerazione gli investimenti sugli Indici di Borsa. Per loro natura sono degli asset molto ben differenziati e con una volatilità piuttosto ridotta.

Rappresentano degli investimenti a lungo termine piuttosto affidabili anche se periodicamente soffrono delle correzioni. Imparando a conoscere questi asset si riesce a capire quando sono i momenti opportuni per investire al rialzo e quando conviene entrare short.

Volendo iniziare a investire su questi asset, il modo migliore e più facile è di farlo attraverso le piattaforme di trading CFD. La nostra preferita è eToro, per varietà di strumenti, ma anche Libertex e Capital.com sono delle valide alternative.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Indici di Borsa – Domande Frequenti

Cosa sono gli Indici di Borsa?

Gli Indici di Borsa sono degli asset che includono un paniere di titoli azionari di un determinato settore o area geografica. Sono degli strumenti piuttosto stabili e molto ben diversificati.

Qual è il miglior indice di borsa su cui investire?

Secondo gli esperti di Finaria, l’indice migliore su cui investire è l'S&P 500, ossia l’Indice relativo alle aziende del settore tecnologico, uno dei più prolifici degli ultimi decenni.

Come investire sugli Indici di Borsa?

Il modo consigliato da noi ai trader che si vogliono esporre sugli Indici di Borsa è attraverso le piattaforme dei broker online. eToro è la nostre prima scelta, sia per la varietà di asset offerte che per il conto demo e l’app mobile per fare trading in ogni luogo.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.