Come Investire 70.000 Euro nel 2021: Consigli e Idee

Come investire 70.000 euro oggi? Scopri idee di investimento, potenziali rendimenti e rischi associati.

Al giorno d’oggi sono in molti a chiedersi come investire 70.000 euro, cercando di capire quale sistema sia più adatto alla stessa somma. In tutto ciò è importante tenere a mente come non esistano metodologie più o meno adatte di altre, o con caratteristiche migliori. Dipende molto dalle proprie ambizioni, ma soprattutto dai propri settori di interesse.

Citando grandi investitori, è possibile ricordare come in molti espongano il concetto di investire solo in ciò che si conosce bene e in ciò che davvero ha suscitato interesse. A tal riguardo, risulta fondamentale avere a portata di mano una panoramica generale con i principali sistemi per investire 70.000 euro, proposti ad oggi sul mercato. La stessa cifra rappresenta un traguardo importante, che contrariamente da somme basse, permette di avere una vasta gamma di scelta.

Nel corso del nostro approfondimento focalizzeremo l’attenzione sui potenziali metodi di investimento riferiti alla suddetta somma, tenendo a mente la presenza non solo di sistemi storici, come ad esempio i canali bancari, ma anche metodologie innovative, incentrate molto sulla tecnologia e servizi online. Un tipico esempio riguarderà gli investimenti in Borsa, attraverso i migliori broker online, come ad esempio il rinomato e regolamentato eToro.

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Cerca fra gli strumenti che preferisci, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l’importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Come investire 70.000 euro oggi

Investire 70.000 euro

Investire 70.000 euro oggi non è da tutti, riuscire a racimolare una somma del genere richiede attenzioni e capacità nel saper ponderare le proprie entrate. Una volta raggiunti, è quindi opportuno iniziare a pensare quali sistemi siano ad oggi disponibili per non lasciare in giacenza la somma, rischiando così che parte della stessa vada vanificata. Lasciare il proprio capitale in balia del tempo, comporta infatti due eventi da tenere a mente:

  • L’inflazione: con il passare degli anni il valore dei propri capitali viene modificato costantemente. La valenza odierna di 70.000 euro, potrebbe risultare differente rispetto a quella di 10 anni dopo. Tutto ciò porta il rischio di ritrovarsi con la stessa somma, ma con un potere di investimento molto più basso rispetto agli sforzi fatti per arrivare a quel traguardo.
  • Costi di mantenimento ed uso: se hai raggiunto la somma dei 70.000 euro, è molto probabile che sia ferma in un conto corrente bancario. Se lo stesso non è vincolato a nessuna forma di investimento, rischia di essere eroso pian piano dalla presenza delle commissioni ed imposte di bollo.

Per questi motivi, risulta possibile pensare di studiare attentamente le attuali proposte di investimento, pianificando con attenzione le proprie strategie. All’interno della pianificazione, è importante tenere a mente a quale livello di rischio voler associate il proprio capitale, ponderando i potenziali rendimenti sullo stesso. Investire 70.000 euro oggi è molto diverso rispetto a 15 o 20 anni fa.

Risultano infatti presenti nuovi sistemi alternativi, basati soprattutto sulla presenza di canali digitali, che permettono di abbattere ampiamente i costi fissi, come ad esempio commissioni e costi di intermediari, e che hanno completamente rivoluzionato il settore degli investimenti. Nei paragrafi successivi vedremo di cosa si tratta, esaminando nel dettaglio ogni singola possibilità.

Investire 70.000 euro: in banca

migliori banche

È vero, gli investimenti in banca rappresentano una delle forme più antiche di sempre, messe a disposizione degli istituti bancari a favore dei risparmiatori. In tutto ciò, investire 70.000 euro tramite canali bancari, richiede un’accurata analisi in merito alle possibilità e soprattutto ai potenziali interessi associati alla stessa somma. Ecco alcune varianti:

  • Conto deposito: in questo caso, a fronte di una giacenza vincolata del proprio capitale, che può variare da pochi mesi fino ad oltre un anno, il possessore del capitale ha la possibilità di ottenere potenziali tassi di interesse, pagati in via anticipata o posticipata. Molte offerte bancarie, sono ad oggi tutelate dal Fondo Interbancario di Garanzia dei Depositi, che agisce fino a 100.000 euro per risparmiatore. La somma dei 70.000 rientra a pieno nella tutela.
  • Titoli di Stato: nonostante siano in molti a pensare che questa forma di investimento sia priva di grossi rischi, è bene tenere a mente come anche titoli emessi da Stati, possano rappresentare investimenti rischiosi. Ne sono stati esempio numerose economie in crisi nel corso degli ultimi decenni. In ogni caso, il funzionamento è molto simile a quello di un prestito. I capitali utilizzati per investire su Titoli di Stato, dovrebbero permettere di ottenere interessi attivi ad una data stabilita.

Investire 70.000 euro: in Posta

Come fare per investire 70.000 euro in Posta? Con il passare degli anni, Poste Italiane ha ampiamente allargato le proprie proposte ai risparmiatori, mettendo a disposizione nuovi e vecchi sistemi, migliorando quelli già presenti.

Alcuni sistemi, ad oggi molto vicini a quelli bancari, possiedono un meccanismo molto simile alla modalità esposte in precedenza. Entrando nel dettaglio, è ad esempio possibile ricordare i Buoni Fruttiferi.

Sulla base della possibilità o meno di poter estendere il contratto per più anni, o su altre caratteristiche legate alla proposta, è ad oggi possibile individuare diverse tipologie di Buoni. Quello più comune resta il Buono Ordinario, che può essere esteso per 20 anni, a scelta del risparmiatore, permettendo di ottenere un potenziale valore lordo annuo. È in questo caso caso importante tenere a mente se a fronte di un investimento a lungo termine, con determinate percentuali di interesse, la resa potenziale sia consona o meno con i propri obiettivi.

Ulteriori possibilità da poter esporre, riguardano i i Libretti di risparmio, associati alla custodia dei capitali in un conto postale, e le obbligazioni. Anche in Posta, così come in altri istituti finanziari, risulta possibile investire in obbligazioni, sia tramite filiale che tramite applicazione (qualora il cliente risulti abilitato ad effettuare il servizio).

Investire 70.000 euro: in immobili

Investire in immobili

È possibile investire 70.000 euro in immobili? Dipende dalla zona territoriale e dalla zona residenziale di una determinata città. In molti territori italiani, nonostante 70.000 euro venga considerata una somma relativamente bassa (nel mercato immobiliare) risulta possibile acquistare una casa, anche abbastanza grande.

Discorso completamente differente è da farsi in gradi città, dove i costi al metro quadro possono arrivare anche a quadruplicarsi, soprattutto per le abitazioni in centro.

In aggiunto a ciò, su qualsiasi investimento immobiliare, è importante tenere a mente alcuni punti. Il primo riguarda i costi di acquisto, non dell’immobile, quanto delle spese di registrazione e notarili. Il secondo aspetto attiene il fisco e l’ingresso di un immobile nel proprio patrimonio, da aggiungere ai propri possedimenti.

D’altro canto, lo stesso immobile acquisto, potrebbe essere utilizzato su più fronti, venduto ad un prezzo maggiorato (aspettando tempi migliori), affittato, o utilizzato per affitti a breve termine, tramite piattaforme come Airbnb.

Crowdfunding immobiliare

Anche gli investimenti nel settore immobiliare hanno tuttavia subito ammodernamenti non da poco. È ad esempio possibile ricordare la presenza del Crowdfunding immobiliare, ossia un sistema di raccolta collettivo, per utilizzare i capitali raccolti in un progetto comune.

Raggiunto il traguardo finale, in caso di successo, vengono corrisposte percentuali di interesse. Molte piattaforme di Crowdfunding immobiliare permettono di iniziare con pochi capitali, avendo così la possibilità di differenziare le proprie scelte strategiche.

Investire 70.000 euro: in un’attività

Nonostante durante il 2020 si sia registrato un brusco calo delle aperture di partite IVA, causato soprattutto dalle difficoltà portate dalla pandemia Covid 19, sono in molti a chiedersi come investire 70.000 euro in un’attività. La fase vaccinale attualmente in corso ha riposto molte speranze, soprattutto per future riprese, nuove aperture e ritorno alla normalità. Anche in questo caso, la somma dei 70.000 euro permette di poter aprire determinate attività commerciali, dalle piccole o medie dimensioni.

Risulta ad esempio possibile aprire un negozio di abbigliamento, un bar, o addirittura un piccolo ristorante (limitando di gran lunga le spese). Così come per gli investimenti immobiliari, al di là delle spese di registrazione, di apertura della partita IVA e dei costi per l’avviamento, è doveroso considerare numerosi costi accessori, quali l’ottenimento di licenze o l’eventuale acquisto dell’immobile commerciale. In quest’ultimo caso, una buona percentuale del capitale andrebbe via solo per l’acquisto del locale.

wearestarting italia

Un’alternativa moderna, per evitare i costi precedentemente illustrati, nonché la briga di dover ottemperare a tutte le procedure burocratiche, è data anche in questo caso da piattaforme di crowdfunding come WeAreStarting.

Viene utilizzato per mettere il proprio capitale a disposizione di un progetto, ottenendo potenziali ritorni sull’investimento. A seguire 3 tipologie di Crowdfunding:

  • Lending: chi ha inserito capitali ha la possibilità di ricevere potenziali percentuali di interesse, variabili a seconda del progetto selezionato.
  • Equity: l’investitore entra all’interno della partecipazione del progetto.
  • Reward: la resa stimata sul capitale inserito avviene in premi.

Investire 70.000 euro: in Borsa

Investire in Borsa

Una delle possibili soluzioni per investire 70.000 euro attiene le negoziazioni in Borsa. Prima di iniziare, è importante tenere a mente come qualsiasi investimento su strumenti finanziari, qualsiasi essi siano, comporta un grado di rischio, da considerare all’interno di qualsiasi strategia.

A differenza del passato, dove lo stesso processo era permesso solamente tramite complessi sistemi di richieste tramite intermediari, allora gli unici autorizzati ad avere l’accesso diretto al mercato, ad oggi tutto è cambiato.

La presenza di piattaforme digitali, associate a broker professionali, permette ugualmente di poter investire in Borsa, tuttavia in modo completamente autonomo, ma soprattutto senza alcun costo fisso di commissione.

Piattaforme come eToro, che rappresenta un broker regolamentato e con oltre 12 milioni di utenti, permettono di investire direttamente sul sottostante di molti titoli azionari, ovvero di acquistare l’asset vero e proprio.

Oltre alla possibilità di investire in asset di borsa a lungo termine direttamente sul sottostante (azioni ed ETF), risulta possibile agire anche nel breve termine, attraverso l’utilizzo dei contratti per differenza.

Questi strumenti innovativi, permettono di aprire posizioni (di acquisto o di vendita) sui propri assets di interesse, in modo da trarre potenziali risultati sia in caso di aumento dei prezzi che in caso di diminuzione degli stessi.

A seguire una lista aggiornata e completa con tutti i migliori broker che permettono di investire in Borsa:

BrokerCaratteristicheApri Conto Demo
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Copia i migliori trader!
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

75% of retail CFD accounts lose money

broker trading
  • Forex, CFD & Crypto
  • Piattaforma trading Desktop e Mobile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Piattaforma trading facile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

Diversificazione degli investimenti in Borsa

Come esposto nel corso della guida, un capitale di 70.000 euro permette all’investitore un’ampia gamma di scelte e la possibilità di differenziare le proprie strategie. Tenendo a mente i propri interessi e strumenti finanziari preferiti, risulta possibile esporre i principali comparti presenti all’interno della Borsa.

  • Investire in valute estere: oltre alla possibilità di poter comprare dollari, sterline o altre valute mondiali attraverso exchange puri, la presenza delle migliori piattaforme online permette di poter negoziare sui principali cambi valutari (come ad esempio EUR/USD). Tutto ciò senza possedere fisicamente alcuna moneta reale, avendo la possibilità di sfruttare sia periodi al rialzo che periodi al ribasso.
  • Investire in oro: gli investimenti in oro, ma in generale in materie prime, possono considerarsi una seconda possibilità. Le commodities rappresentano da sempre uno dei comparti più analizzati, poiché inglobante assets fondamentali per l’economia, come ad esempio il rame, il petrolio e molto altro.
  • Investire in criptovalute: le negoziazioni su strumenti crittografici rappresentano sicuramente una novità rispetto al passato. Oltre alla presenza del Bitcoin, considerato lo strumento crypto con maggiore capitalizzazione mondiale, i broker completi mettono a disposizione decine di altre valute digitali, come ad esempio Ethereum, Ripple, Bitcoin Cash, Cardano e molto altro. Da considerare, come in ogni caso, la sempre presente rischiosità, associata all’imprevedibilità di tutti i mercati.

Investire 70.000 euro – Domande frequenti

Come investire 70.000 euro senza rischi?

Nessun investimento, soprattutto se ad alto potenziale di resa, può ad oggi considerarsi scevro da rischi. Nel corso del nostro approfondimento, abbiamo esposto differenti metodologie, legate ai propri rischi ed alle proprie caratteristiche sull’ottenimento della potenziale resa.

Come investire 70.000 euro per vivere di rendita?

Vivere di rendita è sicuramente il sogno di tutti. Risulta tuttavia tenere a mente alcune caratteristiche valutative molto personali, che partono dal tenore di vita di ognuno, arrivando alle proprie ambizioni. Una buona pianificazione degli investimenti, rappresenta un punto di partenza importante, come esposto all’interno della nostra guida.

Su cosa investire 70.000 euro nel 2021?

Contrariamente dal passato, dove i sistemi di investimento potevano contarsi sul palmo di una mano e risultavano tuttavia di difficile accesso, ad oggi, risulta possibile utilizzare metodologie innovative, basate anche su canali digitali, libere da costi fissi ed attuabili in modo completamente autonomo. Nel nostro approfondimento abbiamo esposto alcuni casi.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.