Investimenti Sicuri: Cosa vuol dire, come fare e dove investire a basso rischio oggi

Tutti cerchiamo investimenti sicuri, ma cosa significa? Ecco consigli e idee per investire a basso rischio ma in modo redditizio

Tutti cerchiamo sicurezza in ogni ambito della vita, anche nella gestione dei risparmi. Vogliamo investimenti sicuri, privi di rischi e con buoni rendimenti, ma il mercato ha le sue regole e non c’è guadagno senza possibilità di perdita.

Spesso invece si sente parlare di investimento senza rischi, per esempio in banca o all’ufficio postale, ma per evitare confusione chiariamo subito questo aspetto: esistono solo investimenti a basso rischio o rischio quasi zero, ma mai sicuri al 100%.

L’investimento sicuro non è un vero investimento (ecco perché)

Vuoi diventare imprenditore? Devi investire del capitale e acquistare il necessario per lanciare la tua attività, ma nessuno ti garantisce a priori che avrà un successo strepitoso.

Vuoi investire i tuoi soldi in borsa? Crei un portafogli di strumenti finanziari che speri possano generare un rendimento, ma non avrai mai la certezza di guadagnare o di non perdere il capitale investito.

Qualunque investimento tu faccia, il rischio è un collaterale che devi tenere in considerazione.

Se non ci sono rischi nel tuo investimento, i casi sono 3:

  • non stai facendo un vero investimento;
  • ne stai ignorando l’esistenza (di proposito o per inesperienza);
  • sei vittima di una truffa.

Ma perché un investimento senza rischi non esiste? Nessuna impresa ha la matematica certezza di ritagliarsi la propria clientela: è la legge del mercato, con le sue variabili imprevedibili che si intrecciano con la vita reale e le abitudini dei consumatori, della politica o dell’ambiente.

In borsa, gli investimenti sicuri avrebbero rendimento quasi zero. Il rendimento di un investimento, infatti, è il premio per il rischio che ti assumi comprando quello strumento finanziario. Nessun rischio equivale a nessun rendimento.

Cosa significa davvero investire senza rischi?

investire oggi senza rischi

Cosa vuol dire davvero fare un investimento sicuro? Trovare la migliore soluzione possibile capace di conciliare le tue aspettative di rendimento con la tua propensione al rischio.

Significa investire i propri risparmi creando un portafoglio adeguato, che non esponga troppo alle perdite (almeno sulla carta) pur promettendo dei guadagni soddisfacenti. Non rischiare il denaro è positivo, ma se l’orizzonte temporale molto ampio una strategia troppo prudente può farti perdere delle grosse opportunità.

In questa guida troverai alcuni consigli per programmare meglio i tuoi investimenti e renderli (quasi) sicuri. Elencheremo anche una serie di investimenti finanziari a basso rischio, cercando di capire quando conviene scegliergli e quando invece accettare un’esposizione maggiore alle perdite.

Come investire in modo sicuro

come investire in modo sicuro

Per imparare a investire senza correre troppi rischi non esistono regole precise, ma solo delle buone regole di comportamento. Il mercato cambia, muta continuamente adattandosi al mondo reale: pensa alla recente epidemia di coronavirus, che ha fatto scappare milioni di investitori dai mercati e portato a un crollo della borsa di proporzioni storiche.

Anche il migliore degli investitori ha perso miliardi di dollari (vedi Warren Buffett), ragion per cui non puoi illuderti di investire e mettere in conto qualche perdita. Ciò che devi fare è limitarle il più possibile, e queste piccole regole possono aiutarti.

Leggi pure
Crowdestate Italia: Recensione e Opinioni sulla piattaforma. Come funziona?

1. Conosci i mercati

Investire senza conoscere le regole base del mercato finanziario è come timonare una nave senza la minima conoscenza del mare, della nautica e dei fondali. Andresti alla deriva.

Vuoi investire in modo sicuro? Non cominciare senza prima conoscere bene come funziona la borsa e quali sono le basi della finanza. Leggi, studia, formati: non devi diventare un esperto per fare degli investimenti a basso rischio, ma almeno essere cosciente di ciò che stai facendo e della direzione che potrebbe prendere il mercato.

L’insicurezza spesso deriva dalla paura, e la paura dal non sapere cosa ti aspetta. Cerca qualche corso o libro per imparare a investire e quando avrai le competenze base torna a ragionare sugli investimenti quando sarai più sicuro dei tuoi mezzi.

2. Stai alla larga dalle truffe

La maggior parte degli investimenti oggi si fa online, abbattendo costi e tempi di attesa. Molti investono con piattaforme di trading da casa preferendoli a banche e posta: certo la finanza online ha enormi vantaggi, ma nasconde anche delle insidie.

La principale è quella di finire in una trappola consegnando i tuoi risparmi nelle mani di società fraudolente. Gli investimenti sicuri si fanno solo con intermediari affidabili, che in genere:

  • devono essere autorizzati dall’autorità di vigilanza della loro sede legale (es. CySEC per Cipro, FCA per il Regno Unito, ecc.):
  • devono essere iscritti al registro CONSOB dei broker autorizzati a operare in Italia;
  • dovrebbero godere di buona reputazione online (nelle recensioni, su Google, ecc.).

Documentati bene prima di fare un investimento con società che ti promettono investimenti senza rischi e guadagni mensili e stratosferici: è così che si intavola la truffa di trading perfetta.

3. Investi al giusto rischio

Una buona regola per investire con saggezza è scegliere strumenti finanziari in linea con la tua propensione al rischio. Ogni investitore ha una storia diversa, un budget diverso, un carattere diverso: questo incide inevitabilmente sulla paura di perdere il proprio denaro in borsa.

Un miliardario che investe un milione di euro non ha la stessa propensione al rischio di chi ha 3.000€ da parte e sceglie di investire 1.000 euro. Per quest’ultimo sarà molto più importante non perdere denaro che guadagnarne moltissimo.

Hai timore di subire una perdita? Lascia stare le criptovalute o il trading sul petrolio. Puoi permetterti di rischiare il capitale? Evita strumenti troppo conservativi e vai su qualcosa di più dinamico.

Capisci qual è la tua propensione al rischio prima di investire sul mercato: eviterai di commettere degli errori grossolani facendo degli investimenti più sicuri (e in linea con i tuoi obiettivi).

4. Riduci i costi

Investire in modo sicuro significa anche ridurre le perdite e massimizzare i rendimenti. I costi dei tuoi investimenti sono un rendimento mancato: non entra nelle tue tasche, ma in quelle dell’intermediario.

Leggi pure
Buoni Fruttiferi Postali: Quanto Rendono, gli Interessi e Come Funzionano i BFP

Non sottovalutare la voce costi quando cerchi un sistema per investire i tuoi risparmi. Banche e uffici postali promettono soluzioni più sicure e a basso rischio: spesso possono dartele (vedremo quali), ma in cambio rosicchiano una buona fetta dei tuoi guadagni.

Informati sulle condizioni dei tuoi strumenti di risparmio, considerati come posti sicuri dove far crescere (o non perdere) il tuo capitale. Potresti rimanerne (sgradevolmente) sorpreso.

5. Fatti consigliare

Se non hai le capacità per investire da solo e cerchi un investimento privo di rischi ti conviene lasciar perdere il fai da te. Chiedi piuttosto un parere a un consulente finanziario, che sappia aiutarti a scegliere la strategia di investimento più adatta a te.

Ci sono molti modi per farsi aiutare: in banca, in posta o attraverso società di investimento indipendenti. Continua a leggere per conoscere le soluzioni più consigliate.

La consulenza ha il suo prezzo, ma è più sicura e può aiutarti a limitare le perdite. Nemmeno un esperto ti offre la matematica certezza di guadagnare in borsa senza mai perdere un centesimo, ma eviterai di commettere grossi errori. Per esempio investire investire in strumenti troppo rischiosi o troppo prudenti per te, come vedremo adesso.

Investimenti (troppo) sicuri

investimenti troppo prudenti

Se chiedi alla tua banca di investire in modo sicuro ti proporrà degli strumenti finanziari “a rischio zero“. Oltre a non essere privi di rischio, questi prodotto spesso hanno delle commissioni esorbitanti che molti risparmiatori ignorano.

O peggio: non generano un rendimento adeguato al capitale impegnato, alla durata dell’investimento o alla tua propensione al rischio. Di quali strumenti stiamo parlando? Ecco i principali investimenti eccessivamente sicuri che potrebbero offrirti banche e intermediari.

Conti deposito

Il deposito è un parcheggio sicuro per la tua liquidità. La banca ti propone di accantonare una somma di denaro e di non toccarla per un periodo medio-lungo in cambio di un piccolo (o piccolissimo) interesse.

È effettivamente una delle soluzioni più sicure, ma con delle condizioni. Anzitutto non è un vero e proprio investimento: vincolare i risparmi nel conto deposito significa perdersi moltissime opportunità odierne e future. Secondo, offrono un guadagno risibile per colpa dei tassi di interesse ai minimi storici (la maggior parte non supera l’1% lordo).

Inoltre non sono nemmeno senza rischi al 100%. In caso di insolvenza della banca un conto deposito superiore a 100.000 euro è soggetto a bail in, cioè a un prelievo forzoso per sollevare le finanze dell’istituto in via di fallimento. Attento a dove parcheggi i tuoi soldi: nemmeno la banca è un posto così sicuro.

Titoli di Stato

I Titoli di Stato (come i BTP) sono delle particolari obbligazioni emesse dai governi mondiali per sostenere il loro debito e mandare avanti la macchina del Paese.

Sono considerati investimenti sicuri perché vengono garantiti dalla tesoreria dello Stato che li emette. Comprando questi strumenti diventi di fatto creditore della nazione emittente (Italia, Germania, India, USA, ecc.), che di solito ti ripagherà restituendoti il capitale alla scadenza e con delle cedole mensili (tasso fisso o variabile).

Leggi pure
Crollo in borsa: Come proteggere i propri investimenti in caso di crisi

I rendimenti dei Titoli di Stato sono superiori rispetto al semplice conto deposito, ma anche qui piuttosto bassi se hai una propensione al rischio superiore. Inoltre il rischio fallimento del paese emittente (default) non è da escludersi a priori, vista l’incertezza in cui versano molte economie mondiali.

Buoni fruttiferi Postali

I buoni fruttiferi postali sono i classici investimenti sicuri proposti alle Poste. Offrono una tassazione agevolata al 12,5%, la garanzia da parte di Cassa Depositi e Prestiti e la possibilità di ricevere indietro il capitale in ogni momento.

Si tratta di una soluzione semplice e a bassissimo rischio, dove investire i propri risparmi e dimenticarsene per diversi anni. Sono molto simili a un conto deposito: i rendimenti sono molto bassi (fruttano fino all’1,75% lordo), adatti a un profilo di investitore estremamente prudente (inesperto, anziano, ecc.), con la differenza di poter smobilitare il capitale a piacere.

Dove investire in modo sicuro e redditizio?

Esistono investimenti sicuri e redditizi? In parte sì, è possibile scegliere delle strategie equilibrate per non correre troppi rischi salvaguardando i rendimenti.

Gli strumenti finanziari che elenchiamo qui sotto non possono essere considerati sicuri, ma nel tempo hanno dato un’ottima prova di solidità e rendimenti interessanti. Inoltre, vista la situazione dei mercati attuale e futura, potrebbero continuare a offrire delle buone soddisfazioni a fronte di un rischio controllato.

Obbligazioni corporate

Le obbligazione corporate sono strumenti finanziari emessi dalle società private, come banche o grandi aziende. Somigliano ai Titoli di Stato, con la differenza che non sono garantite (se l’azienda fallisce perderai il tuo capitale).

L’obbligazione societaria è un debito che l’emittente ha nei tuoi confronti: alla scadenza ti restituirà il capitale con gli interessi, sotto forma di cedola o con una maggiorazione (nel caso delle zero-coupon bond).

Gli investimenti in obbligazioni societarie solide sono considerati sicuri perché è minore il rischio di perdere il capitale, come avviene invece nel caso di investimento in azioni.

Oro, Argento e metalli preziosi

Non è un caso che oro e argento vengano chiamati anche beni rifugio. Convertire moneta in lingotti di metallo prezioso è (quasi) una garanzia nella storia. Nel tempo l’investimento in oro ha messo al riparo i risparmi dall’inflazione e ha retto agli urti delle crisi economiche e sociali quando il mercato azionario crollava.

Nemmeno oro e argento sono investimenti senza rischi: il prezzo dei metalli preziosi si decide in borsa ed è soggetto a variazioni giornaliere, ma nel lungo periodo questi beni rifugio si sono rivelati una buona garanzia per gli investitori di tutto il mondo.

Sei interessato a questo investimento a basso rischio? Passa alle nostre guide su:

ETF (exchange-traded fund)

L’ETF è probabilmente lo strumento più promettente per chi cerca un investimento a basso rischio, ma anche il più esposto a perdite. Si tratta di un fondo passivo che replica in automatico un indice azionario, assecondando l’andamento di un mercato sottostante.

Leggi pure
Investire in Oro: Conviene? Dove e Come Comprare lingotti d'oro [2020]

Perché è considerato sicuro? L’exchange-traded fund riflette la quotazione di un paniere aggregato di azioni, quindi è molto diversificato. Maggiore è la diversificazione, minore è il rischio che la volatilità colpisca i tuoi risparmi.

Si tratta dello strumento meno prudente in assoluto, perché è un fondo indicizzato e quindi soggetto alle forze di mercato. Tuttavia alcuni ETF offrono un paniere così bilanciato da rendere il rischio molto contenuto:

  • un ETF sullo S&P500 incorpora l’andamento delle 500 maggiori aziende americane;
  • un ETF sul MSCI World considera le azioni di tutti i 23 paesi sviluppati.

In più rendimenti possono essere assai elevati, se la componente sottostante ha una buona performance. Non è un investimento sicuro, d’altronde nessuno lo è, ma per una propensione al rischio medio-bassa l’ETF inizia a farsi interessante.

Investire in sicurezza: migliori servizi

Puoi scegliere di affidarti a un servizio specializzato come Moneyfarm, una società di investimenti che attraverso un algoritmo chiamato robo advisor crea un portafogli di ETF bilanciato.

Moneyfarm è sicuro perché regolamentato, ti affianca un esperto in materia e imposta la strategia sulla tua propensione al rischio (scopri di più nella recensione su Moneyfarm).

Non esiste solo Moneyfarm per un investimento sicuro ma redditizio. Anche altre società di investimento sfruttano i robo advisor per aiutarti a ridurre il rischio e massimizzare il rendimento. Dai un’occhiata alla tabella o approfondisci l’argomento nella nostra guida sui robo advisor italiani.

Robo Advisor Deposito Minimo Commissioni Vai al sito
etoro robo advisor
  • 5.000$ CopyPortfolios
  • 200$ CopyTrader
Commissioni 0
Spread variabili a seconda del sottostante acquistato nel "CopyPortfolio Partner" (robo advisor di eToro)
etoro robo advice
Leggi la Recensione
moneyfarm robo advisor
  • 5.000€
da 1,33% a 0,63% (decrescenti all’aumentare della somma investita)
robo advice
Leggi la Recensione
onlinesim robo advisor
  • 50.000€
0,50% a 0,90%
onlinesim roboadvisor
Leggi la Recensione
broker robo advisor
  • 2.000€
da 1,00% a 0,40% (decrescenti all’aumentare della somma investita)
robo advice
Leggi la Recensione
che banca robo advisor
  • 20.000€
0,3% annuo (max 2.000€)
robo advice
Leggi la Recensione
euclidea robo advisor
  • 5.000€ piano Smart
  • 250.000€ piano Wealth
0,60% piano Smart, 1,20% piano Wealth
robo advice

Investimenti sicuri – Domande Frequenti

Esistono degli investimenti sicuri a breve termine?

Nel breve periodo l’impatto della volatilità sui mercati è più alta, quindi anche il rischio di perdere del denaro. Esistono degli investimenti (quasi) sicuri a breve termine, ma devi sincerarti che facciano per te: scopri come.

Dove trovo degli investimenti sicuri e redditizi?

Più vai sul sicuri e meno rendimento potresti ottenere. Questa è le regola sui mercati finanziari. Esistono però delle buone vie di mezzo per proteggersi dal rischio e guadagnare bene: scopri quali sono.

Quali sono gli investimenti più sicuri oggi?

Nel 2020 è difficile stimare gli investimenti più sicuri. In un mondo segnato dalla pandemia il mercato cambia giorno dopo giorno: la soluzione? Seguire queste buone regole a valutare uno degli investimenti che trovi in questa guida.

condividi l'articolo sui social

Lascia un Commento

avatar

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it riportiamo informazioni e analisi su Investimenti e Trading azionario, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.