Come e Dove Comprare Ripple (XRP) in Italia: Guida passo passo e migliori piattaforme

Da molti considerata una anti criptovaluta, per il suo modo di strizzare l'occhio alle banche. Per noi è solo un mezzo di investimento. Scopri tutto quello che ti serve per iniziare a comprare Ripple e investire su questa criptovaluta

XRP, è attualmente una delle criptovalute più interessanti tra tutte quelle presenti nel panorama. Per questo comprare Ripple è stata uan decisione di molti investitori.

Unica nel suo genere, presenta caratteristiche attraenti per gli investitori, ma anche alcune incognite su cui occorre riflettere. 

Ma prima di capire come comprare Ripple (XRP) è molto importante capire di cosa si tratta, ovvero di una particolare criptovaluta, nonché una delle alternative a Bitcoin.

🔎 TecnologiaPagamenti veloci
💱 Totale circolanteCirca $63 miliardi
💲 Range di prezzo nel 2021$0,21 – $1,96
🔮 Previsioni 2021Rialziste: $2,3
🏆 Miglior Broker Ripple 2021eToro

Tuttavia le recenti oscillazioni del mercato delle criptovalute, spinte dal nuovo balzo di Bitcoin, hanno fatto tornare l'interesse sul tema delle valute virtuali, e quindi anche su Ripple.

Se anche tu vuoi approfittare di questa tendenza, ecco una guida passo passo che ti aiuterà a capire meglio cosa sono e come compare Ripple. Inoltre potrai scoprire quali sono le piattaforme di trading più funzionali per questa attività, come eToro, e se conviene iniziare a comprare Ripple con euro o meno.

  • Registrati a eToro cliccando qui
  • Deposita i fondi che intendi investire sul fondo del tuo profilo
  • Cerca i Ripple tra le criptovalute disponibili sulla piattaforma e fai il tuo acquisto
  • Apri una posizione ricordando d'impostare la leva a x1 in modo da acquistare la criptovaluta vera e propria

Presente sui mercati dal 2013, dopo un'iniziale crescita a ridosso del suo lancio, la criptovaluta XRP di Ripple ha visto una progressiva discesa. Ma oggi sta ritornando a volare!

Cosa sono Ripple e XRP

ripple xrp

Ripple è una criptovaluta che possiede una crittografia in grado di proteggere, controllare e rafforzare le transazioni. In sostanza è una moneta elettronica, decentralizzata e open source, che ha un token denominato XRP.

Nel caso di Ripple però bisogna tenere presente che non sono integrati i registri che permettono di monitorare le transazioni.

L'idea alla base delle criptovalute, e quindi anche di Ripple, è facilitare le transazioni in tutto il mondo, con costi di transazione e mantenimento più vantaggiosi.

Nel mondo crypto, Ripple è una valuta particolare: pur operando in un universo decentralizzato, funziona un po’ come se fosse centralizzata. Vanta tra le caratteristiche più attraenti costi molto competitivi e, soprattutto, il fatto che le transazioni sulla piattaforma Ripple sono istantanee e non richiedono periodi di conferma.

Tecnicamente, Ripple funziona in maniera diversa rispetto alle altre criptovalute: non utilizza la tecnologia della blockchain, ma un Hashtree.  L’Hashtree riepiloga i dati in un unico valore che ha bisogno poi di ricevere la convalida da vari server. Questi server sono detti proprio server di convalida e hanno la funzione di consentire l’ottenimento del consenso. 

Ripple utilizza inoltre il suo token, XRP, per abilitare trasferimenti tra valute diverse. Anche in questo si distingue dalle altre criptovalute, i cui sistemi, normalmente, utilizzano per la conversione i dollari USA. Non è un particolare da poco, perché il metodo seguito dalla maggioranza delle valute comporta costi di commissione e tempi superiori.

Ripple ha inoltre emesso quello che è stato dichiarato essere il numero totale di token a disposizione degli investitori: 100 miliardi di XRP. In realtà, però, in via teorica non c’è alcun impedimento all’emissione di altri token.

Ad ogni modo, il sistema messo in piedi da Ripple sembra dare più fiducia alle istituzioni della finanza tradizionale: sempre più banche e aziende del terzo settore stanno entrando infatti nel mondo di Ripple.

Al di là di queste sue caratteristiche tecniche, comunque per niente trascurabili, Ripple si è resa protagonista, in maniera costante, di ottime performance ed ha tenuto testa in maniera eccellente a diversi scossoni ribassisti.

Dove Comprare Ripple: tante opzioni

Ovviamente, anche per quanto riguarda Ripple, non esiste solo la possibilità di comprare questa criptovaluta per detenerla in un portafoglio nel lungo termine, ma anche quella di fare trading online.

Si tratta di una possibilità indubbiamente più semplice e meno rischiosa, perché non comporta l’esigenza di mettere i prodotti al sicuro, una soluzione sicuramente più indicata anche per i principianti. 

Le piattaforme di CFD sono inoltre l’opzione migliore se si vuole fare della semplice speculazione e se si vuole speculare negoziando sulle variazioni al rialzo o al ribasso di qualsiasi criptovaluta e quindi anche di Ripple.

In questo caso, si dovranno semplicemente aprire delle posizioni rialziste, o ribassiste, con l’obiettivo di intercettare, in tempo e con profitto, i risultati che derivano proprio dai rialzi e dai ribassi.

Le principali piattaforme CFD che permettono di comprare Ripple con euro sono:

eToroLibertexCapital.com
💳 Deposito minimo$200$10€20
🖥️ Livello piattaformaAdatta a tuttiPer principiantiUtenti avanzati
💰 Commissioni0%da 0,03% a 2%0%
💱 Spreadda 1 pipZeroda 3 pips
VisitaVai al SitoVai al SitoVai al Sito

In ogni caso iniziare è abbastanza semplice e la prima cosa da fare è iscriversi alla piattaforma che si desidera utilizzare. Dopodiché basterà fare un deposito iniziale per iniziare a fare i primi acquisti e i primi scambi.

Su queste piattaforme puoi aprire un conto demo e allenarti a comprare e vendere Ripple in tutta sicurezza, senza rischio di perdere i tuoi soldi.

Se si preferisce la semplice speculazione e la negoziazione sulle variazioni al rialzo o al ribasso di Ripple, le piattaforme di CFD sono la scelta migliore. Sarà necessario aprire delle posizioni rialziste, o ribassiste, in modo da cercare d'intercettare i risultati economici derivanti proprio da rialzi e ribassi.

Inoltre è importante tenere presente che le piattaforme CFD che si occupano di Ripple hanno facilitato la funzione di acquisto, in modo da rendere le operazioni semplici anche agli utenti con meno esperienza.

Come Comprare Ripple: la procedura passo passo

come comprare ripple

La nostra guida entra nel vivo e ti mostra, passo dopo passo, come comprare Ripple (XRP).

Per farlo, abbiamo preso ad esempio la piattaforma di eToro, ma la procedura è molto simile anche su altre piattaforme. Cominciamo!

1. Registrazione dell'account

Registrarsi su eToro è molto veloce e non prende più di cinque minuti. Accedi al sito sito www.etoro.com e clicca in alto a destra su “Iscriviti subito”.

Dovrai compilare un semplice form scegliendo nome utente e password e indicando la tua email. Accettare termini e condizioni, dare il consenso sulla privacy e cliccare quindi sul tasto “Crea account”.

2. Verifica dei dati

In seguito, dovrai rispondi ad alcune domande riguardanti le tue esperienze passate nel trading e la tua situazione finanziaria. Confermare i dati che hai inserito e verifica il tuo indirizzo mail.

3. Primo deposito

Dopo aver fatto l’accesso sulla piattaforma di eToro, effettua un deposito. Per farlo, clicca sul pulsante “Deposita fondi” presente in basso a sinistra nella dashboard.

Nella finestra che si aprirà, inserisci l’importo nella valuta che preferisci tra quelle disponibili (se hai deciso di comprare Ripple con euro, scegli Euro) e scegli uno dei tanti metodi di pagamento a disposizione. Inserisci i dati della carta, e il nominativo e clicca quindi su “Deposito” per completare il pagamento.

Se scegli un altro metodo, clicca su Continua per andare alla schermata successiva specifica per ogni metodo.

4. Comprare Ripple

Torna alla schermata iniziale della piattaforma, da dove puoi accedere a tutte le sezioni disponibili. Se clicchi sulla voce “Mercati” presente sul menù laterale, puoi accedere alla lista degli asset su cui è possibile investire.

Seleziona “cripto” e cerca Ripple, oppure digita XRP sulla barra di ricerca in alto. A questo punto, puoi cliccare su “Acquista”: si aprirà una finestra da cui potrai comprare questa criptovaluta.  

Inserisci l’importo e clicca su “Apri Posizione”; in questo modo, potrai acquistare la quantità di XRP che preferisci.

Clicca a questo punto su “Portafoglio” per monitorare l’andamento dei prezzi insieme a profitti e perdite espressi in percentuale, in tempo reale.

Comprare Ripple per fare trading

Fare trading di un asset significa poter speculare sulle variazioni del suo prezzo. Comprare a poco e rivendere a tanto, ma anche la possibilità di vendere allo scoperto e guadagnare durante una fase di ribasso.

Per fare ciò si utilizzano i conti CFD, ossia degli account forniti dai broker che permettono di negoziare dei prodotti derivati corrispondenti a degli asset reali. Di seguito faremo delle mini recensioni sui migliori broker in circolazione.

Compare Ripple con eToro

etoro

Abbiamo già detto che una delle piattaforme CFD per comprare e fare trading su Ripple è eToro, soprattutto grazie alle sue diverse funzionalità.

  • La possibilità di utilizzare come metodi di pagamento il bonifico, la carta o PayPal.
  • Copiare gli investimenti di trader esperti, attraverso la funzione Copy Trading.
  • Dopo aver creato un account, eToro mette a disposizione un conto demo da 100.000 dollari per fare pratica.

Queste sono solo alcuni dei punti di forza di una piattaforma che è stata scelta da oltre 20 milioni di utenti in tutto il mondo. Inoltre, eToro è l'unico broker che permette di comprare davvero le criptovalute.

Infatti, eToro svolge tra funzioni: broker CFD, exchange e wallet di criptovalute, per poter gestire le proprie valute digitali e usarle per inviare o ricevere pagamenti.

Per saperne di più leggi la nostra recensione su eToro con le opinioni degli utenti.

Pro & Contro di eToro:

  • Commissioni 0%
  • Conto demo da $100.000
  • Copy trading
  • Acquisto reale di crypto
  • Applica spread variabili

Compare Ripple con Libertex

libertex

Anche Libertex è un broker completo e sicuro che si distingue per la sua facilità di utilizzazione. A dire il vero, Libertex punta proprio sulla categoria dei principianti del trading.

Di contro, non offre ai suoi utenti un’offerta ampia quanto quella di eToro, ma mette a disposizione una quantità assolutamente dignitosa di criptovalute: 33.

Libertex, inoltre, non applica spread sui prezzi d’acquisto e di vendita, ma delle commissioni sugli acquisti. Al contrario di eToro, Libertex non permette l’acquisto diretto di criptovalute e non dispone di un wallet crypto

Il focus di questa piattaforma è infatti il trading CFD con l’obiettivo di consentire la speculazione sul prezzo delle criptovalute e di tutti gli altri asset disponibili. Su Libertex si può anche vendere allo scoperto Ripple e guadagnare quando il suo valore diminuisce.

Anche Libertex mette a disposizione un conto demo da €50.000 per fare pratica con tutti i suoi strumenti e imparare a muoversi sulla piattaforma prima di investire denaro reale.

Per conoscere tutti i dettagli, leggi la nostra recensione su Libertex.

Pro & Contro di Libertex:

  • Nessuno spread applicato
  • Interfaccia intuitiva
  • MetaTrader 4
  • Conto demo da €50.000
  • Non permette l'acquisto reale di crypto
  • Applica commissioni

Comprare Ripple su Capital.com

capital.com broker

Completiamo la nostra carrellata con Capital.com, un broker di tutto rispetto. La sua offerte conta più di 120 criptovalute su cui fare trading, tra cui le principali protagoniste dell'universo DeFi.

Capital.com ha la particolarità di prevedere diversi tipi di account, a seconda di quanto si intende investire. I vari account prevedono livelli crescenti di supporto e servizi.

L’adozione dell'intelligenza artificiale in Capital.com è molto efficiente nel dare aiuto agli investitori, siamo però decisamente lontani dalle grosse opportunità offerte dal copy trading di eToro.

Va detto che Libertex si caratterizza per essere un broker particolarmente indicato ai trader esperti, anche perché permette di usare i software Meta Trader 4 e 5.

Pro & Contro di Capital.com:

  • Più di 120 criptovalute
  • Zero commissioni
  • MetaTrader 4
  • Trading con IA
  • Conto demo di soli €1.000
  • Dedicato agli esperti
  • No Copy trading

Comprare Ripple per fare hodling

Se si vuole acquistare “davvero” una determinata quantità di token XRP da custodire nel proprio portafoglio, il discorso potrebbe essere più complesso e bisogna rivolgersi a un exchange.

In genere, gli exchange sono più limitati dal punto di vista e accettano solo carta di credito o di debito, e alcuni anche il bonifico bancario. Ciò dipende dal fatto che offrono un grado di sicurezza inferiore rispetto alle piattaforme di trading CFD. Gli exchange, però, permettono di scambiare le criptovalute tra loro.

Va tenuto presente, inoltre, che i token di Ripple acquistati in questo modo, ovvero su un exchange, devono essere conservati in wallet di criptovalute. Il wallet o portafoglio di criptovalute, non è altro se non un sistema con chiave cifrata, se si tratta di un wallet online, o un vero e proprio dispositivo hardware.

Per fortuna, a semplificare tutto ci pensa eToro. Con la stessa procedura immediata con cui si può investire in azioni o materie prime, è possibile comprare Ripple o Bitcoin. Una procedura già spiegata all'inizio del nostro articolo e che permette di investire sul futuro delle criptovalute.

I migliori exchange dove comprare Ripple

Allo stesso modo che per i broker, abbiamo stilato una lista dei migliori exchange dove comprare Ripple con euro, con i loro punti di forza più evidenti elencati in maniera schematica.

eToroBinanceBitpanda
💳 Deposito minimo$200€1€25
🖥️ Livello piattaformaAdatta a tuttiPer espertiPrincipianti
💰 Commissioni0% (spread 2,45%)0,1%1,49%
Punto di forzaCopyTrading, acquisto/vendita rapidi+350 crypto e commissioni basseInterfaccia minimale
VisitaVai al SitoVai al SitoVai al Sito

Ogni piattaforma exchange è diversa, e scegliere quella adatta a sè solo per le commissioni è sbagliato. Soprattutto con le criptovalute dove le fluttuazioni giornaliere vanno spesso oltre il 10%.

Meglio puntare su un'app fluida e reattiva che permetta di non perdere le occasioni che questo mercato altamente volatile può offrire.

I metodi di pagamento per comprare Ripple

Essendo una delle criptovalute più “anziane” e diffuse si può trovare su praticamente tutti gli exchange e piattaforme di trading. I metodi di pagamento dipendono da dove la si acquista e ognuno di loro ha tempistiche e costi diversi.

Gli exchange solitamente sono più limitati in queste opzioni, e per gli acquisti accettano solo bonifico bancario e carta di credito/debito. In più, però, permettono di scambiare criptovalute tra loro, quindi si può comprare Ripple scambiandoli con USDT, ETH, BTC e altre criptovalute in tuo possesso.

Le piattaforme di trading, proprio perché più controllate e considerate attendibili, accettano maggiori sistemi di pagamento. Infatti, è possibile utilizzare gli e-wallet come Paypal, Skrill e Neteller, ormai molto diffusi per scambiarsi denaro e farsi pagare al di fuori del circuito bancario.

Comprare Ripple senza rischi e commissioni

Anche se il trading di criptovalute può sembrare facile, è necessario prestare attenzione alle operazioni che si fanno. In primo luogo quando si vogliono comprare Ripple con euro è fondamentale utilizzare una piattaforma sicura.

Il motivo per cui preferiamo i broker agli exchange, è il fatto che in passato alcuni di questi ultimi sono stati vittime di attachi hacker che hanno fatto perdere milioni di dollari ai loro utenti.

Purtroppo nessuna banca ti offre la possibilità di operare nel mercato forex delle criptovalute. Le piattaforme che si occupano di Ripple sono eToro, Libertex e Capital, tramite CFD. Si tratta di broker regolamentati in Italia, scelti da milioni di utenti in Europa e con buone recensioni. Tutti elementi che bisogna guardare quando si cerca un intermediario.

In particolare con eToro è possibile comprare Ripple in modo semplice, con spread bassi e senza commissioni, ma è necessario fare attenzione alle operazioni che si eseguono. Inoltre, i trader alle prime armi possono utilizzare la modalità copytrading, che copia le mosse di trader più esperti, così da riuscire a ottenere buoni risultati fin da subito mentre si impara.

Dopo aver fatto tante prove e ricerche, ecco dove comprare Ripple:

BrokerCriptovalute disponibiliVantaggiDeposito Minimo
eToro18Social trading e Demo Gratis$200
Libertex33Grafici live e Demo gratis€10
Capital.com+120Trading IA e Demo gratis$10
Binance+350Commissioni 0,1%€10
Bitpanda15Iscrizione rapida€25

Anche se i broker permettono di negoziare un numero maggiore di criptovalute, nella maggiorparte dei casi si finirà per utilizzare sempre quelle più blasonate. Per questo anche un broker con 15 – 20 valute digitale è sufficiente.

Ciò che conta è la certezza di aver messo i propri soldi in un posto sicuro e una piattaforma abbastanza semplice da usare ma che abbia tutti gli strumenti necessari.

Ripple: Quotazione in tempo reale

Qui sotto hai il grafico con il prezzo di Ripple durante il 201, con il suo valore espresso rispetto al cambio con il dollaro (XRP/USD).

Andamento Ripple nel 2021

Per maggiori dettagli sul prezzo di CRP negli anni, leggi il nostro articolo su Valore Ripple. In basso trovi un resoconto sul suo andamento negli ultimi sei mesi:

Differenza tra Ripple e Bitcoin

ripple bitcoin differenze

Quando si cerca di stabilire se comprare Ripple sia conveniente, non si può fare a meno di mettere in evidenza le sue caratteristiche in maniera da evidenziare quanto sia diversa dalla maggior parte delle altre criptovalute, prima tra tutte, la regina del settore, ovvero Bitcoin. 

In questo senso, occorre prendere in esame Ripple osservandola da due punti di vista diversi tra loro, ovvero dal punto di vista del progetto che ne è alla base e dal punto di vista della criptovaluta in sé (XRP).

Il progetto che è alla base di Ripple è senza alcun dubbio interessante e valido. Il suo obiettivo principale dichiarato è quello di semplificare le operazioni interbancarie.

Perseguendo questo obiettivo, Ripple ha implementato, nel corso degli anni, la sua tecnologia nei sistemi di diverse banche, società e network di pagamento. Non a caso, Ripple è famosa perché “piace alle banche”

Il valore della criptovaluta (XRP), invece, non dipende direttamente dal progetto. Indubbiamente, però, il successo del progetto finisce per influire sull’andamento del valore di XRP sui mercati. 

Ripple e Bitcoin perseguono insomma obiettivi diversi. Bitcoin è stata infatti progettata perché diventasse un metodo di pagamento cosiddetto P2P per beni o servizi. Ripple, dal canto suo, è un sistema di pagamento pensato espressamente per società e banche. 

L’obiettivo di Ripple è quello di essere un sistema di trasferimento diretto in tempo reale migliore dei sistemi comunemente utilizzati, primo tra tutti Swift. Inoltre, Bitcoin si serve di una blockchain mentre Ripple usa una rete di server di verifica, come abbiamo visto all’inizio di questo articolo. 

Giusto per fare un esempio in grado di rendere l’idea, possiamo dire che la capacità attuale della piattaforma di Ripple è di 1.500 transazioni al secondo. Una enormità, se si pensa che Bitcoin elabora circa 3-6 transazioni al secondo

Un’ultima differenza degna di essere citata riguarda più in particolare i token. Ripple non può essere minato e i 100 miliardi di token previsti sono già stati emessi tutti, senza che siano previste variazioni di sorta. Nulla impedisce ai suoi creatori di cambiare le carte in tavola in qualsiasi momento, come abbiamo visto; ma allo stato attuale, questa è l’unica realtà possibile.

Al contrario, i token di Bitcoin sono solo 21 milioni e ciò permette al loro valore di crescere sempre, ma la rende meno adatta come metodo di pagamento diffuso. Per questa natura deflazionaria è spesso chiamata l'oro digitale.

Conviene Comprare Ripple? 

Dalla sua nascita, avvenuta nel 2012, Ripple è stata protagonista di una crescita davvero notevole. Soprattutto a partire dal 2018, anno in cui questa criptovaluta ha iniziato a salire vertiginosamente insieme a gran parte dell’universo crypto, moltissimi investitori hanno cominciato a prendere in considerazione l’ipotesi di comprarla (e molti l’hanno fatto).

Dopo aver raggiunto il suo picco storico nel 2018, questa criptovaluta ha iniziato a scendere in maniera graduale. Per tutto il 2020, Ripple è rimasta relativamente stabile, con rialzi e ribassi che sono rimasti sotto controllo.

Attualmente, gli analisti sono divisi sull’opportunità di acquistare Ripple. Alcuni prevedono un futuro molto positivo per questa criptovaluta che ormai fa parte della schiera delle crypto che dominano i mercati. Altri, sono più pessimisti e temono un crollo improvviso e drammatico. 

In generale possiamo dire che nel caso di Ripple un ruolo determinante è giocato dalle partnership che la vedono come protagonista. Ci riferiamo ad esempio alle partnership concluse con soggetti importanti del mondo finanziario tradizionale, ad esempio con le banche. 

Al momento attuale, Ripple risulta infatti essere molto appetibile per le banche e per numerose altre istituzioni finanziarie. Questo ci porta a pensare che il suo trend rialzista possa continuare anche nel futuro e che il suo acquisto possa essere dunque conveniente anche nel lungo periodo.

Va detto però che nel mondo delle criptovalute è bene non acquisire mai l’abitudine di mettere la mano sul fuoco e tenere invece sempre gli occhi aperti. 

Ripple: le nostre opinioni

ripple opinioni previsioni

Una domanda che molto spesso si pone chi compra Ripple è se questo tipo d'investimento valga davvero la pena.

Come ogni investimento finanziario altamente speculativo la risposta dipende da vari fattori. Infatti le variazioni di prezzo dei Ripple sono molto frequenti e repentine, tanto che i valori possono cambiare anche nell'arco di una giornata. Questa peculiarità permette di ottenere buoni guadagni in poco tempo o, allo stesso modo, può provocare grandi perdite.

È probabile che il trend rialzista possa continuare nel lungo periodo, spinto dall'endorsement di banche, governi e fondi che stanno guardando con interesse alle criptovalute. Sta infatti proprio lì il vantaggio che Ripple ha sulle altre criptovalute nell'imporsi come futuro mezzo di pagamento.ù

A nostro avviso, il suo prezzo potrà superare quota $4 in qualche anno, ma per ulteriori approfondimente consigliamo la letture delle nostre previsioni Ripple 2022-2025.

Criptovalute alternative a Ripple

Abbiamo visto che acquistare criptovalute non significa comprare solo Bitcoin o Ripple, ma bisogna sapere che esistono anche altre valute digitali. Infatti, se il Bitcoin rimane una criptovaluta di riferimento, la blockchain ha dato vita a migliaia di altcoin.

Scegliere di acquistare queste nuove criptovalute, e non parliamo solo di Ripple, può rappresentare un valido e promettente investimento, anche se rischioso.

C'è ad esempio chi specula al rialzo o al ribasso sulla volatilità delle criptovalute o chi le acquista durante le ICO, aspettando che il valore cresca, per poi rivendere.

Infine ci sono i miner, che mettono la loro tecnologia a disposizione della blockchain, e ovviamente guadagnano. Ma come dicevamo trovare delle altcoin appetibili può non essere facile, soprattutto se si cercano caratteristiche come:

  • Costo contenuto
  • Buona capitalizzazione di mercato
  • Tecnologia interessante

Sono disponibili strumenti online come Coinmarketcap, che sono capaci d'individuare molte altcoin, ma orientarsi può comunque essere complicato. Per questo abbiamo creato una lista di alternative che possono rappresentare un buon investimento per il futuro e che si possono gestire anche attraverso broker autorizzati come eToro o Libertex.

Ecco le migliori altcoin disponibili:

Conclusioni

Ripple è indubbiamente una criptovaluta molto interessante. È ormai utilizzata da centinaia di investitori istituzionali e da aziende del mondo reale. Decisamente, questa criptovaluta sta pian piano avvicinandosi al suo obiettivo dichiarato: quello di indebolire il monopolio di Swift, migliorando al contempo il settore dei trasferimenti internazionali di denaro e di rivoluzionare il mondo della finanza.   

Insomma, Ripple è una criptovaluta decisamente promettente che non si può ignorare. Naturalmente, non possiamo avere la certezza che le cose andranno sempre bene per questa criptovaluta, ma il mondo delle criptovalute non sarebbe tale se non implicasse sempre un certo margine di rischio. 

Per chi compra criptovalute con una prospettiva di breve periodo, ovvero servendosi delle piattaforme CFD, ciò non rappresenta un grosso problema: si può comprare Ripple quando è in salita e vendere allo scoperto quando si prospetta un calo delle quotazioni. In entrambi i casi, si genera profitto. 

Per chi invece acquista Ripple servendosi di un exchange per detenerli in un wallet, i rischi di perdita sono sempre presenti, com’è naturale che sia.

Comprare Ripple in Italia – Domande frequenti

Come si possono pagare i Ripple comprati?

È possibile comprare Ripple pagando con carta, ma anche con PayPal che rimane uno dei metodi più sicuri, veloci e supportato dalle principali piattaforme exchange.

Dove si possono comprare Ripple?

I Ripple si possono comprare solo su piattaforme CFD come eToro, Libertex o Capital. Tuttavia non è possibile compiere queste operazioni in banca, nonostante queste ultime utilizzino le tecnologie dei sistemi Ripple.

Meglio gli exchange o le piattaforme CFD per comprare Ripple?

Normalmente comprare Ripple è consigliato per chi non vuole eseguire troppe operazioni con le criptovalute in portafoglio. Al contrario le piattaforme di trading CFD permettono anche di guadagnare con posizioni al rialzo e al ribasso, e si adattano meglio agli obiettivi dei trader intraday.

Quali banche utilizzano Ripple?

Attualmente, sono molte le banche che utilizzano Ripple per velocizare le transazioni internazionali di valuta Fiat. Tra queste: Westpac, Union Credit, UBS, Yes Bank, Santander, NBDAB e Axis Bank.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.