iShares MSCI Emerging Markets ETF: Prezzo, Analisi, Come investire

Guida completa all'ETF iShares MSCI Emerging Markets, con esposizione ai paesi emergenti. Analisi, composizione e come investire

Investire nei paesi emergenti può offrire potenziali rendimenti molto interessanti, ma espone l’investitore a maggiori rischi. Per questo, anziché comprare azioni di singole società, molti preferiscono investire in un paniere di titoli, e l’iShares MSCI Emerging Markets (EEM) ETF è uno dei più scelti.

Lo strumento aggrega un portafogli azionario ampio e diversificato, pescando fra diversi settori e aree geografiche in via di sviluppo. Comprare iShares MSCI Emerging Markets ETF può rappresentare la spina dorsale di una strategia più aggressiva sul mercato azionario.

In questa guida scoprirai tutto quello che devi sapere sull’ETF EEM: da cosa è composto, quali sono stati i suoi rendimenti, i costi e le modalità per investire sull’exchange-traded fund.

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Fai pratica con il conto demo gratuito;
  • Deposita fondi sul tuo account di trading;
  • Cerca l’ETF iShares MSCI Emerging Markets (EEM);
  • Seleziona l’importo, imposta stop loss e take profit e Apri la tua posizione di trading

iShares MSCI Emerging Markets ETF: cos’è

ishares eem etf

iShares MSCI Emerging Markets ETF è un fondo indicizzato in borsa che mira a replicare le performance dell’Indice MSCI Emerging Markets. Il fondo investe generalmente almeno il 90% delle sue attività nei titoli del suo indice sottostante e in ricevute di deposito, che rappresentano i titoli nel suo indice sottostante.

L’indice MSCI Emerging Markets è stato lanciato nel 2003, progettato per misurare le performance del mercato azionario nei mercati emergenti globali, a grande e media capitalizzazione.

Al momento conta circa 1.200 partecipazioni azionarie (più in basso le vedremo nel dettaglio). Come per ogni indice, la sua composizione viene rivista periodicamente e questo può modificare il sottostante dell’ETF EEM.

Il fondo ha un coefficiente di spesa dello 0,02%, quindi piuttosto interessante se cerchi uno strumento economico per esporti ai mercati emergenti.

La tabella mostra le informazioni fondamentali riguardo l’ETF iShares Emerging Markets.

EmittenteiShares (BlackRock)
SottostanteMSCI Emerging Markets Index
TickerNYSE: EEM
ISINUS4642872349
AUM (capitale gestito)31$ miliardi
Coefficiente di spesa0,02%
Volume medio giornaliero (3 mesi)44.500.000
Dividendo0,75$
Dove investireeToro (vai al sito)

Quali sono i mercati emergenti?

Come anticipato, l’ETF MSCI Emerging Markets di iShares offre un’esposizione all’andamento dei principali titoli azionari quotati sui paesi emergenti. L’obiettivo dell’indice sottostante è dichiaratamente geografico, ma quali sono i paesi definiti emergenti?

paesi emergenti

Su questo occorre fare molta chiarezza, non solo per capire se EEM è l’ETF che fa al caso tuo ma anche perché la definizione di emergente può anche variare.

Con mercati emergenti si intende un insieme di oltre 20 Stati che mostrano un’economia in fase di forte sviluppo.

Forti di nuove tecnologie o di importanti possedimenti di materie prime, i paesi emergenti crescono velocemente anno su anno. La maggior parte di loro, però, è attraversata ancora da problemi interni, come l’instabilità politica e le disuguaglianze sociali, che possono minare il loro sviluppo.

Per questo investire in azioni dei paesi emergenti può portare a generosi rendimenti, ma è una strategia anche potenzialmente rischiosa.

L’elenco dei mercati emergenti include nomi come Brasile, Messico, Cina, India, Taiwan, Sudafrica, Russia, Romania, Turchia, Ucraina e Bulgaria.

Un caso particolare è rappresentato dalla Corea del Sud. Gli indici MSCI Emerging Markets la considerano tra i paesi in via di sviluppo, mentre gli indici a base FTSE no.

iShares MSCI Emerging Markets ETF: quotazione in tempo reale

Qui in basso trovi il grafico con la quotazione in tempo reale di iShares MSCI Emerging Markets ETF. L’exchange-traded fund è quotato sulla borsa di New York, pertanto il prezzo dello strumento fluttua negli orari di apertura della borsa USA, dalle 15.30 alle 22.00 ora italiana.

Se desideri fare trading sull’ETF iShares MSCI Emerging Markets puoi scegliere un broker regolamentato come eToro. Prova a investire su questo e altri strumenti anche in versione demo, gratis e senza deposito.

Broker per investire su iShares MSCI Emerging Markets ETF

Quando vuoi investire su un ETF la soluzione più efficiente non è quella di lasciar fare alla banca. Anzitutto, gli istituti di credito percepiscono commissioni bassissime sul collocamento di exchange-traded fund, perché hanno costi di gestione irrisori.  

Oltre alla mancanza di “trippa per gatti”, delegare a un consulente l’investimento in ETF ti farà perdere il controllo diretto sull’investimento. Conviene in questi casi rimuovere qualsiasi intermediario per prendere decisioni in tempo reale e azzerare i costi inutili.

trading online

Oggi questo è possibile, aprendo un conto di trading su piattaforme online professionali e regolamentate da CONSOB, offerte dai cosiddetti broker di trading.

Anche le banche offrono conti di trading, ma applicano commissioni pesanti che possono arrivare anche a superare i 20€ per operazione.

Ecco una lista di piattaforme in Italia dove puoi negoziare ETF come iShares MSCI Emerging Markets, ma anche molti altri asset (azioni, criptovalute, forex, ecc.).

BrokerCaratteristicheApri Conto Demo
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Copia i migliori trader!
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

75% of retail CFD accounts lose money

broker trading
  • Forex, CFD & Crypto
  • Piattaforma trading Desktop e Mobile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Piattaforma trading facile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

Consigliamo eToro per la sua completezza, i costi bassi e l’esperienza utente molto intuitiva. Trovi ulteriori dettagli al fondo dell’articolo: vai alle info su eToro o prosegui con l’analisi dell’ETF EEM.

Come funziona iShares MSCI Emerging Markets ETF?

composizione eem

L’ETF iShares MSCI Emerging Markets investe in un paniere ampio e diversificato di titoli di società quotate sui principali mercati emergenti. Il suo indice segue il principio di ponderazione per la capitalizzazione di mercato: ciò significa che le società dal maggiore valore di borsa occuperanno anche uno spazio più ampio all’interno del portafogli di EEM.

Dal punto di vista geografico, iShares MSCI Emerging Markets ETF si concentra principalmente sui mercati in via di sviluppo asiatici, con uno sbilanciamento pronunciato verso l’Estremo Oriente. Di seguito i principali Stati su cui investe l’ETF:

  • Hong Kong 32.94%
  • Taiwan 13.47%
  • Corea del Sud 12.86%
  • India 9.26%
  • Cina 7.04%
  • Brasile 4.18%
  • Sud Africa 3.65%
  • Russia 2.47%
  • Arabia Saudita 2.45%
  • Tailandia 1.79%

Le percentuali sono puramente indicative, in quanto l’indice MSCI Emerging Markets viene ribilanciato periodicamente e di conseguenza anche EEM. Le cifre potrebbero differire leggermente dalla realtà.

iShares MSCI Emerging Markets ETF: composizione

Il grosso peso che l’indice MSCI Emerging Markets dà alla triade Hong Kong – Taiwan – Corea del Sud è dovuto al fatto che i grandi colossi asiatici sono quotati su quei mercati. Chi sono?

Dando un’occhiata più da vicino alla composizione di EEM, i primi 10 titoli su cui investe il fondo ETF al momento sono i seguenti:

  • Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. 6.45%
  • Alibaba Group Holding 5.70%
  • Tencent Holdings 5.60%
  • Samsung Electronics Co. 4.35%
  • Meituan Class B 1.71%
  • Naspers Limited Class N 1.26%
  • China Construction Bank Corporation Class H 0.98%
  • Reliance Industries Limited 0.90%
  • Ping An Insurance 0.86%
  • JD.com Inc. 0.84%

Le percentuali sono puramente indicative, in quanto l’indice MSCI Emerging Markets viene ribilanciato periodicamente e di conseguenza anche EEM. Le cifre potrebbero differire leggermente dalla realtà.

tsmc

Il 20% del portafoglio di iShares Emerging Markets è occupato da grandi colossi tecnologici: il produttore di chip TSMC (Taiwan Semiconductor Manufacturing), la holding di Jack Ma Alibaba, il gigante tecnologico Tencent e il produttore di tecnologia coreano Samsung.

Di conseguenza, il fondo tende a sbilanciarsi verso il settore tecnologico (circa il 40%), seguito dai servizi finanziari (circa 20%), i consumi ciclici e i materiali di base.

iShares MSCI Emerging Markets ETF: Grafico e Rendimenti

Secondo i dati, l’ETF Emerging Markets ha ottenuto un rendimento medio annuo del 10% dal suo lancio nel 2003 a oggi.

eem rendimenti
Fonte: iShares.com

Come mostra, il grafico, se avessi investito 10.000 dollari sull’iShares MSCI Emerging Markets ETF fin dal principio oggi avresti in portafogli un controvalore di quasi 70.000$.

Nel ventennio passato, EEM ha sfruttato il trend positivo legato alla crescita dei mercati emergenti, che ha visto paesi come Cina, Brasile, India e Corea catturare l’attenzione mondiale.

Nel 2007, dopo la crisi finanziaria americana, in tanti hanno scelto di rifugiarsi sui paesi emergenti come forma di investimento alternativa ai mercati sviluppati in crack.

Stesso discorso nel 2020, anno della pandemia. Come mostra il grafico, alcuni investitori hanno deciso di spostarsi sull’emergente per scappare dai pesanti danni che il Covid 19 avrebbe portato alle società USA e europee.

Paesi come la Cina, per esempio, hanno recuperato dalla crisi imposta dal lockdown meglio di chiunque altro, e la ripresa prevista per il 2021 potrebbe favorire in primis i mercati emergenti.

iShares MSCI Emerging Markets ETF: i Costi

L’iShares MSCI Emerging Markets ETF ha un coefficiente di spesa che si aggira intorno allo 0,02%. Si tratta di un costo davvero molto contenuto, se pensiamo per esempio che le commissioni applicate da un fondo comune di investimento ammonterebbero almeno all’1%.

Investire su EEM, quindi, si rivela una strategia molto conveniente sul piano dei costi. Come ogni ETF, le spese di gestione sono ridotte all’osso in quanto lo strumento si limita a replicare passivamente le performance di un indice sottostante, e assecondare la sua composizione.

Conviene investire su iShares MSCI Emerging Markets ETF?

trading etf

L’ETF EEM ti offre la possibilità di investire su un ampio spettro di mercati emergenti in maniera efficiente e diversificata.

Puntare su singole azioni asiatiche, latino-americane, africane o est-europee potrebbe essere molto rischioso e richiede senz’altro una profonda conoscenza della società e dello scenario geopolitco di quel paese.

Queste informazioni sono difficilmente disponibili per i trader retail, oltre che difficili da digerire ed elaborare con precisione per un trader principiante.

L’investimento in ETF offre una soluzione intelligente e comoda. Non hai bisogno di selezionare le migliori azioni da comprare, ma puoi mettere al lavoro i tuoi risparmi su un paniere di titoli selezionati e già pronti.

Investire su iShares MSCI Emerging Markets ETF conviene se vuoi esporre il tuo portafogli all’economia indo-cinese, latino-americana, sudafricana e est-europea in un’unica soluzione. I rendimenti si sono rivelati interessanti nel passato, ma attenzione ai rischi che un paese emergente può rappresentare.

Anzitutto, come detto, l’instabilità politica può impattare negativamente sui ricavi delle società o allontanare grandi investitori, facendo scendere il valore azionario. Attenzione anche al rischio di cambio: il fondo EEM è quotato in dollari, ma le azioni di molte società vengono acquistate in valuta locale, che potrebbe deprezzarsi contro il biglietto verde e ridurre il valore del portafogli.

Un investimento sui mercati emergenti con strumenti come iShares MSCI Emerging Markets ETF può offrire rendimenti potenzialmente maggiori, ma porta con sé un grado di rischio più elevato rispetto alla media.

Come investire su iShares MSCI Emerging Markets ETF?

Un ETF come iShares MSCI Emerging Markets può essere la scelta giusta se vuoi investire denaro a lungo termine. Limitandosi a replicare in automatico il movimento di un indice, l’exchange traded fund non ha bisogno di grossi controlli periodici come il trading di azioni.

È semplice, immediato e non vincola l’investitore a prestarci troppa attenzione. In un’ottica di lungo periodo, è probabile che uno strumento abbastanza ampio e diversificato possa catturare il valore presente sul mercato e fare crescere il capitale nel tempo.

Molti valutano anche un piano d’accumulo sugli ETF, per poter destinare una parte dei propri risparmi mensilmente su uno strumento che potrebbe continuare a crescere nel medio-lungo periodo.

In alternativa, visto l’elevato volume giornaliero di scambi su EEM, l’ETF iShares MSCI Emerging Markets può essere anche utilizzato a breve termine per scopi speculativi. Infatti chi preferisce fare trading online (seguire con attenzione l’andamento dei mercati finanziari) può negoziare lo strumento per trarre il massimo dalle fluttuazioni dei paesi sviluppati.

Questo significa sfruttare le notizie e le previsioni in tempo reale per posizionarsi sull’ETF a rialzo (long) o al ribasso (short):

  • Long: significa guadagnare dai rialzi del valore dell’ETF EEM, comprando un dato prezzo e rivendendo a un valore più alto;
  • Short: la vendita allo scoperto consiste nella speculazione su uno strumento che perde valore. Si “shorta” uno strumento a un dato prezzo e lo si riacquista (si chiude la posizione) a un prezzo più basso.

Per strategie di breve periodo come queste un broker di trading online come eToro si presta benissimo. eToro è una piattaforma di trading leader in Europa e offre un ampio assortimento di ETF, ma anche di azioni, criptovalute, indici, commodities e valute forex.

etoro eem

Con eToro negozi iShares MSCI Emerging Markets ETF in versione CFD (contratto per differenza), uno strumento derivato che ti permette proprio di posizionarti long o short e cavalcare la volatilità.

Grazie all’assenza di commissioni e spread overnight, puoi anche usare eToro per conservare l’ETF EEM in portafogli per un periodo un po’ più lungo (si applicano gli spread di mercato).

eToro ha anche molte altre funzioni interessanti, come il famoso Copy Trading per copiare automaticamente le operazioni sui mercati degli investitori più esperti. Inoltre ti permette di provare la sua piattaforma con un conto demo gratis e senza limitazione, per iniziare a fare pratica senza rischi.

iShares MSCI Emerging Markets ETF – Domande Frequenti

Cos’è iShares MSCI Emerging Markets ETF?

iShares MSCI Emerging Markets è un exchange-traded fund negoziato sulla borsa americana con il simbolo EEM. Il suo benchmark è l’indice MSCI Emerging Markets, l’indice azionario che ingloba i principali titoli azionari a grande capitalizzazione quotati sui mercati in via di sviluppo, come Cina, Brasile, India o Sudafrica.

Come investire su iShares MSCI Emerging Markets ETF?

Puoi acquistare l’ETF EEM con un’ottica di lungo periodo, e conservarlo in portafogli in attesa che il valore dell’investimento cresca. Oppure, puoi operare sull’ETF iShares MSCI Emerging Markets solo quando lo ritieni opportuno, attraverso il trading di CFD.

Su quali broker trovo l’ETF iShares MSCI Emerging Markets?

Puoi provare su broker come eToro e Capital.com, piattaforme di trading online che ti permettono di negoziare sull’ETF EEM a commissioni competitive e mettono a disposizione svariati strumenti interessanti per un trader principiante.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.