Migliori ETF sull’India: Quali Sono e Come Investire

Come investire intelligentemente sui migliori ETF in India. Quali sono e le piattaforme dove trovarli

Diversi investitori guardano con interesse ai mercati emergenti e al loro potenziale sviluppo futuro. L’India è una delle economie più in tendenza del momento e sono in tanti a ritenerla la prossima potenza mondiale.

Per investire sull’India, però, servono strumenti ad hoc per cavalcare la crescita senza esporsi all’eccessiva volatilità di un paese ancora in via di sviluppo (e con diversi problemi interni). Usare gli ETF per questo scopo è una delle soluzioni più smart.

Vuoi fare trading online per investire sui migliori ETF sull’India? Ecco per te una guida semplice ed efficace su come acquistare i migliori ETF legati all’economia indiana e realizzare correttamente le tue operazioni finanziarie.

  • Registrati a eToro gratis cliccando su questo link;
  • Fai pratica con il conto demo;
  • Deposita fondi sul tuo account di trading;
  • Cerca i migliori ETF che offrono esposizione sull’India (ma anche azioni, forex, criptovalute, indici, ecc.);
  • Seleziona l’importo, imposta stop loss e take profit e Apri la tua posizione di trading

ETF India: cosa sono?

etf india cosa sono

Gli ETF India sono exchange traded fund con replica sintetica del mercato indiano, oggi un’opportunità su cui ci si basa per investire con oculatezza, ottenendo buoni risultati e riducendo il più possibile i rischi.

Prima di investire è importante conoscere bene il mercato, gli strumenti, il potenziale ma anche i pericoli per evitare di imbatterci in brutte esperienze che renderebbero vane le effettive potenzialità offerte.

Questa guida nasce proprio per accompagnarti a investire in modo intelligente, partendo proprio dall’abbattimento totale dei costi di gestione che offre la piattaforma eToro.

Come funzionano gli ETF in India?

Gli ETF in India vengono negoziati in borsa e sono soggetti alla volatilità dettata dalla domanda e dall’offerta. Sono vantaggiosi in quanto accorpano i benefici dei fondi comuni e delle azioni in rapporto al benchmark, ossia l’indice di riferimento.

A seconda della propria natura, gli ETF legati all’economia indiana possono replicare il loro andamento in maniera fisica o sintetica. Proprio seguendo gli sviluppi delle azioni variabili l’indice cambierà il suo valore e gli investitori modificheranno i loro interventi sui valori di domanda e offerta degli ETF.

I migliori ETF sull’India

Il mercato azionario offre diverse soluzioni per acquistare ETF in India.
L’obiettivo di questa guida è proprio quello di fornirti le migliori soluzioni sugli ETF sull’India e guidarti, passo dopo passo, verso la scelta più saggia.

Innanzitutto per poter investire sui migliori ETF è imprescindibile valutare i migliori prodotti attraverso 3 fattori:

  • Liquidità e capitalizzazione: pochi liquidi comportano tanti rischi e l’impossibilità di trovare acquirenti;
  • Accumulazione o distribuzione: relativa alla distribuzione dei dividendi;
  • Paniere: preferire gli ETF che abbiano un paniere, ossia prodotti di largo consumo, più ampio.

Sulla piattaforma eToro troverai, oltre agli strumenti per investire sugli ETF in India, anche le seguenti agevolazioni:

  • Costi di gestioni gratuiti: zero commissioni;
  • Vendita allo scoperto: per puntare anche al ribasso;
  • Tetto minimo di investimento: possibilità di investire poco.

Il mercato indiano offre interessanti ETF India. Secondo la nostra esperienza testata sul campo riteniamo opportuno fornirti le seguenti proposte dei migliori ETF sull’India:

SimboloETFCaratteristicheAcquista ETF
INDAiShares MSCI IndiaMercato mobiliare indianoVai
XCX5.LXtrackers MSCI India Swap UCITS ETFETF UCITS (armonizzato)Vai
SCHESchwab Emerging Markets Equity ETFReplica il FTSE Emerging IndexVai
IPACiShares Core MSCI Pacific ETFEsposizione all’India, ma non soloVai
I Migliori ETF in India

Oltre all’esperienza sono importanti un’attenta analisi ed uno studio approfondito per proporti i migliori ETF sull’India che riteniamo doveroso spiegarti attraverso un semplice ma utile schema che ti riportiamo di seguito:

iShares MSCI India

INDA iShares MSCI India

INDA iShares MSCI India è un fondo attivo dal 2012 che replica un indice ponderato per la capitalizzazione di mercato molto importante, pari all’85% delle società nel settore mobiliare indiano.

Il fondo è correlato ai canali presenti in India, Asia-Pacifico e nei Paesi emergenti. Non include le small cap dal benchmark MSCI ma offre un paniere molto ampio di azioni. L’indice viene aggiornato trimestralmente e ribilanciato semestralmente.

Xtrackers MSCI India Swap UCITS ETF

Xtrackers MSCI India Swap UCITS ETF

Xtrackers MSCI India Swap UCITS ETF è un fondo quotato sulle principali borse europee attivo da più di 5 anni. Investe in titoli azionari indiani, i cui dividendi sono reinvestiti.

Il principale obiettivo di investimento del fondo è replicare l’Indice MSCI India TRN che tratta le azioni di alcune società in India disponibili per gli investitori internazionali.

Schwab Emerging Markets Equity ETF

Schwab Emerging Markets Equity ETF

Schwab Emerging Markets Equity ETF replica un indice delle società dei mercati emergenti ponderato in base alla capitalizzazione di mercato. In particolare il fondo replica l’andamento complessivo del FTSE Emerging Index, al lordo di commissioni e spese.

Formato da società di media e grande capitalizzazione, non include la Corea del Sud come paese emergente a differenza degli altri indici. L’indice viene aggiornato e ribilanciato a Marzo e a Settembre.

iShares Core MSCI Pacific ETF

iShares Core MSCI Pacific ETF

iShares Core MSCI Pacific ETF è un fondo attivo dal 1997 che offre oltre 300 diversi tipi di ETF. Tratta i settori finanziario, industriale, beni di consumo voluttuari e informatico. Offre solidità al mercato asiatico, in particolare nei seguenti paesi e regioni: Australia, Hong Kong, Giappone, Nuova Zelanda e Singapore; esclusa la Corea del Sud. 

Il fondo include società a grande, media e piccola capitalizzazione, e investe circa il 90% del proprio patrimonio nei titoli componenti dell’indice variabile e in investimenti sostanzialmente identici allo stesso.

Perché investire in India?

Prima di fornirti i migliori ETF in India vogliamo introdurti alcuni dei motivi per i quali l’India è diventata attrattiva nei confronti dei trader:

  1. Innanzitutto perché l’India possiede tutte le prerogative di un Paese emergente, attrattivo nei confronti di tantissimi investitori.
  2. Uno spiccato spirito imprenditoriale adeguatamente istruito, assolutamente innovativo e demograficamente giovane, volto al futuro nonostante le difficoltà di un Paese.
ETFRendimento 2019Rendimento 2020Rendimento Medio (5 anni)
INDA iShares MSCI6.62%14.72%12.27%
Xtrackers MSCI India Swap UCITS6.04%13.52%9.28%
Schwab Emerging Markets Equity19.95%14.77%11.69%
iShares Core MSCI Pacific19.24%11.83%10.57%

Tutti i presupposti per un’ascesa che tarda ad arrivare ma che i trader più lungimiranti non si lasceranno di certo scappare. Una vera e propria corsa verso gli ETF in India.

Come investire in ETF sull’India

investire india

Tutto si basa sull’intuizione da parte dell’investitore per capire bene l’andamento delle quotazioni del mercato azionario indiano.

Seguire gli accordi internazionali e la geopolitica ci aiuterà ad intuire bene la scelta giusta da fare in ogni azione intrapresa sul mercato azionario a breve termine. Così come insegnano i migliori trader.

Se invece sei interessato a un’azione mirata a lungo termine ti basterà semplicemente seguire un’analisi economica della zona di riferimento su cui intendi investire.

Una tecnica che utilizziamo spesso per gli investimenti a lungo termine consiste nel programmare acquisti e calcolare il prezzo medio dell’ETF nell’arco temporale di un anno.

Questa tecnica ci permette di programmare un investimento di 3-5 anni in modo ponderato in base alle oscillazioni di prezzo calcolate in via preventiva.

Trading online sull’India

Fare trading online sui paesi emergenti come l’India comporta delle misure ortodosse che possano guidarci bene in ogni fase relativa agli investimenti. In primis, utilizzare piattaforme accreditate come eToro che offre ampie garanzie per tutte le nostre operazioni.

Ancori oggi alcuni vedono l’investimento sui mercati indiani come una vera e propria scommessa ma abbiamo di fatto verificato tanti dati che rendono evidente una vera e propria opportunità da cogliere al volo e non lasciarci sfuggire.

La nostra esperienza su questo settore ci fornisce metodi e dati di assoluto rilievo in grado di analizzare le scelte più consone ad un adeguato investimento.

trading india etoro

In secondo luogo, ma non meno importante, essenziali sono gli strumenti che eToro fornisce al fine di poter optare per la scelta più giusta, sensata e corretta. Non dimentichiamoci mai che in ballo ci sono sempre i nostri soldi che non vogliamo di certo gettare al vento.

Dati alla mano, la volatilità triennale del mercato indiano ha raggiunto il 21% mentre il rendimento è balzato in avanti passando dall’1,5% del 2016 al 20% del 2017.

Di fatto questo è un momento cruciale per gettarti a capofitto nel mercato azionario indiano, sfruttando proprio la ripartenza dopo la crisi attuale che tutti i mercati hanno subito.

Un altro aspetto importante da sottolineare è la liquidità dell’ETF in India, affinché si scambi in modo facile e continuo. Ciò permette appunto un buon esito dell’investimento prodotto.

Poco importa se l’ETF sia in euro oppure in dollari poiché il variabile è espresso in rupia. In poche parole le perdite o ricavi devono essere calcolati in funzione dell’oscillazione in positivo o in negativo dell’euro e della rupia.

Seguire questa guida ed affidarti ad un broker certificato come eToro comporta la possibilità concreta di ottenere buoni risultati e non ritrovarsi in situazioni spiacevoli. In questi ambiti il rischio di commettere errori è sempre dietro l’angolo.

Grazie agli ETF puoi integrare i tuoi soldi con quelli degli altri investitori, acquistando una quota corrispondente al valore economico che hai investito. Seguendo sempre le importati fasi di ribilanciamento  sarà necessario effettuare delle compravendite per controllare e mantenere la custodia.

Conviene investire in ETF sull’India?

L’India è il più importante tra i Paesi emergenti ed in fase di sviluppo economico perché possiede uno dei PIL più alti al mondo. Per alcuni si tratta di un’opportunità che va colta, altri invece vedono un futuro ancora profondamente incerto.

  • Pil in forte crescita
  • Opportunità di sviluppo
  • Incentivi all’investimento
  • Ottimo posizionamento nei settori tecnologici e IT
  • Aumento demografico
  • Forte presenza dello Stato sull’economia
  • Prospettive di rilancio post Covid incerte
  • Forti squilibri sociali

Crescita e situazione economica a favore

Il governo indiano attua da anni delle misure importanti per favorire la crescita economica del paese con l’obiettivo di incentivare gli investimenti.

E se è pur vero che un pò di fortuna non guasta mai, l’India ha beneficiato del calo vertiginoso del petrolio, essendo un grande importatore di greggio.

Ciò ha permesso un abbassamento del deficit e dell’inflazione da un lato mentre dall’altro le banche riuscivano a sostenere meglio l’economia indiana, agevolandola e supportandola, raggiungendo risultati più concreti rispetto agli altri Paesi emergenti. Infatti molti fondi d’investimento puntano molto su questo Paese.

Tra l’altro l’India, essendo stata colonia anglosassone, possiede un’adeguata conoscenza della lingua inglese che la colloca come hub strategico tra l’oriente e l’occidente.

Pil India e Cina
(fonte: Ilsole24ore)

Recenti studi sottolineano come la crescita indiana e cinese presto viaggeranno parallele, motivo per cui investire su ETF in India potrebbe dare i suoi frutti.

Diversificazione del portafogli

Anche in ottica di diversificazione dell’investimento, l’idea dei risparmiatori di guardare verso il mercato azionario indiano potrebbe rivelarsi vincente.

Abbiamo anche valutato la stabilità della rupia, la moneta locale. Sappiamo tutti che non rientra di certo tra le monete più forti e stabili del mercato Forex. Tuttavia, è facile intuire come l’investitore europeo guadagnerà proprio quando l’euro sarà in calo rispetto alla rupia e potrà così decidere un’azione mirata a tutela del suo investimento.

Cambio EURO – Rupia dal 2004 al 2021

Come si vede il valore dell’Euro è in costante salita, ma periodicamente la Rupia indiana ha dei repentini recuperi di valore.

Barriere all’ingresso

Continuando a valutare pro e contro relativi all’investimento su ETF in India ci imbattiamo anche nelle difficoltà di superamento degli ostacoli che riguardano la liberalizzazione del mercato, dazi sulle importazioni che superano il costo del prodotto del 30%.

Ancora oggi gli imprenditori stranieri sono tagliati fuori da determinati settori importanti dell’economia indiana. Fortunatamente si è intrapresa la direzione giusta per favorire gli investimenti provenienti dall’estero.

Aggiungiamo anche la forte presenza dello Stato sull’economia dell’India, l’inflazione alta e la corruzione.

Ma se ci basiamo sui fatti concreti come le azioni intraprese dal parlamento indiano per favorire gli investimenti stranieri e liberalizzare la distribuzione al dettaglio per migliorare l’economia indiana è evidente una previsione di crescita tangibile.

Pur considerata tra i paesi emergenti, l’economia dell’India è già abbastanza sviluppata nel settore terziario e una produzione locale a bassissimo costo.

Questa prova testimonia il fatto che erroneamente si tende a generalizzare sui paesi emergenti, ingabbiandoli in un’unica macro categoria. Ma ogni Paese è diverso dall’altro, pertanto non ci stancheremo mai di consigliarti sempre di analizzare bene ogni singolo Paese prima di intraprendere ogni azione finanziaria.

Crisi da Covid 19

Purtroppo a causa della Pandemia da Coronavirus l’India ha rallentato, come del resto tutti, la crescita esponenziale che stava attraversando.

Ancora oggi insiste un livello socio-economico del paese alquanto basso ma in ottica di investimento azionario tutti i dati confluiscono sull’importante sviluppo che il Paese sta dimostrando.

Gli esperti del settore infatti evidenziano una prossima ripartenza economica del Paese che spinge gli investitori ad una seria valutazione sul mercato indiano. Inoltre ci sono anche altri ETF da tenere in considerazione quando si parla di Paesi emergenti.

Via della Seta

Inoltre, l’attuazione della Via della Seta tra l’Europa e l’Oriente evidenzia ulteriormente la strada giusta da seguire per investire sugli ETF in India.

Il grafico seguente vi mostra come l’India sia il crocevia di questo importantissimo progetto internazionale grazie al quale investire intelligentemente attraverso il portale eToro.

Via della Seta
La nuova via della seta

In conclusione, valutati tutti i pro e i contro relativi agli investimenti sugli ETF in India, si delinea sempre l’assoluta necessità di ponderare una strategia ben definita e di seguire costantemente l’andamento del Paese prima di cimentarsi in ambiti sconosciuti.

Questa guida gratuita serve proprio a indicarti la giusta strada per evitare di commettere errori e di fornirti il giusto apporto di nozioni essenziali utili ad affrontare al meglio la tua esperienza sui mercati indiani.

Segui i nostri consigli e sfrutta le migliori opportunità.

100per anno
100per anno
Ordina per

7 Fornitori che corrispondono ai tuoi criteri

Metodi di pagamento

Caratteristiche

Support

Valutazione

1 o meglio

App mobile

1 o meglio

Costo per transazione

20 €

Commissioni annuali

20 € al mese
Broker consigliato

Valutazione

Commissioni sul conto (12 mesi)
9.00 €
Cosa ci piace
  • 0% commissioni per trading di azioni e ETF
  • Conto Demo da $100.000 e Copy Trading
  • Acquisto Reale di Criptovalute
Costo per transazione
Commissioni annuali
App mobile
9/10
Caratteristiche
ObbligazioniCFDCopia PortfolioETFFondiCryptoRobo AdvisorPiano di risparmioAzioni
Metodi di pagamento
Carta di creditoGiropayNetelerPaypalBonifico SEPASkrillSofort

Informazioni sul conto

Conto a partire da
$50
Commissioni di deposito
€0 o 0.5% se diverso da $
ETF
150
Costi d'inattività
$10 al mese dopo 12 mesi
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€25
Azioni
2.000+
Commissioni di prelievo
€5

Commissioni di transazione

CFD
da 0.09%
Copia Portfolio
0%
Cripto
da 0.75%
DAX
da 100 pips
ETF
0%
Fondi
0%
da $0.10 su ETF e Azioni
Robo Advisor
da 0,75%
Piani di risparmio
0%
Azioni
0%
Commissioni sul conto (12 mesi)
9.00 €

67% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD. Per favore considera se puoi correre il rischio di perdere denaro.

Informazioni sul conto

Conto a partire da
$50
Commissioni di deposito
€0 o 0.5% se diverso da $
ETF
150
Costi d'inattività
$10 al mese dopo 12 mesi
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€25
Azioni
2.000+
Commissioni di prelievo
€5

Commissioni di transazione

CFD
da 0.09%
Copia Portfolio
0%
Cripto
da 0.75%
DAX
da 100 pips
ETF
0%
Fondi
0%
da $0.10 su ETF e Azioni
Robo Advisor
da 0,75%
Piani di risparmio
0%
Azioni
0%

Valutazione

Commissioni sul conto (12 mesi)
30.00 €
Cosa ci piace
  • Conto Demo e MetaTrader 5
  • Piattaforma didattica al trading
  • Costi di commissione bassi
Costo per transazione
Commissioni annuali
App mobile
8/10
Caratteristiche
CFDETFFondiCryptoPiano di risparmioAzioni
Metodi di pagamento
Carta di creditoGiropayNetelerPaypalBonifico SEPASkrillSofort

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€100
Commissioni di deposito
€0
ETF
10+
Costi d'inattività
€5 al mese dopo 6 mesi
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€10
Azioni
200+
Commissioni di prelievo
€0 - €1/0.1%

Commissioni di transazione

Obbligazioni
da 0.006%
CFD
0.5%
Cripto
0.1% - 1%
DAX
da 0.015%
ETF
0.1% - 0.175%
Fondi
da 0.075%
Azioni
0% - 0.58%
Commissioni sul conto (12 mesi)
30.00 €

L'83% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore.Dovresti valutare se sei in possesso delle conoscenze sul funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di affrontare l'elevato rischio di perdere i tuoi soldi

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€100
Commissioni di deposito
€0
ETF
10+
Costi d'inattività
€5 al mese dopo 6 mesi
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€10
Azioni
200+
Commissioni di prelievo
€0 - €1/0.1%

Commissioni di transazione

Obbligazioni
da 0.006%
CFD
0.5%
Cripto
0.1% - 1%
DAX
da 0.015%
ETF
0.1% - 0.175%
Fondi
da 0.075%
Azioni
0% - 0.58%

Valutazione

Commissioni sul conto (12 mesi)
10.00 €
Cosa ci piace
  • Nessun Deposito Minimo
  • Conto Demo da €100.000
  • MetaTrader 4
Costo per transazione
Commissioni annuali
App mobile
9/10
Caratteristiche
CFDETFCryptoAzioni
Metodi di pagamento
Carta di creditoPaypalBonifico SEPASkrill

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€1
Commissioni di deposito
€0
ETF
130+
Costi d'inattività
€10 dopo 12 mesi
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€1
Azioni
2100+
Commissioni di prelievo
€0

Commissioni di transazione

CFD
da 0.08%
Cripto
da 0.5%
DAX
da 150 pips
ETF
da 0.07%
Fondi
da 1 pip
da 0.001% su Indici e Materie Prime
Azioni
da 0.07%
Commissioni sul conto (12 mesi)
10.00 €

77% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD. Per favore considera se puoi correre il rischio di perdere denaro.

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€1
Commissioni di deposito
€0
ETF
130+
Costi d'inattività
€10 dopo 12 mesi
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€1
Azioni
2100+
Commissioni di prelievo
€0

Commissioni di transazione

CFD
da 0.08%
Cripto
da 0.5%
DAX
da 150 pips
ETF
da 0.07%
Fondi
da 1 pip
da 0.001% su Indici e Materie Prime
Azioni
da 0.07%

Valutazione

Commissioni sul conto (12 mesi)
13.00 €
Cosa ci piace
  • Social Trading
  • MetaTrader 4 e 5
  • Servizio Clienti in Tempo Reale
Costo per transazione
Commissioni annuali
App mobile
9/10
Caratteristiche
ObbligazioniCFDETFCryptoAzioni
Metodi di pagamento
Carta di creditoBonifico SEPA

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€100
Commissioni di deposito
€0
ETF
80+
Costi d'inattività
€100 dopo 1 anno
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€20
Azioni
2000+
Commissioni di prelievo
€0

Commissioni di transazione

CFD
da 0.1%
Copia Portfolio
€0
Cripto
da 0.25%
DAX
da 25 pips
ETF
da 0.13%
Fondi
da 3 pips
da 0.005%
Piani di risparmio
da 1 pip
Azioni
da 0.13%
Commissioni sul conto (12 mesi)
13.00 €

71% di utenti perdono denaro usando questo provider per fare trading di CFD. Per favore considera se puoi correre il rischio di perdere denaro.

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€100
Commissioni di deposito
€0
ETF
80+
Costi d'inattività
€100 dopo 1 anno
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€20
Azioni
2000+
Commissioni di prelievo
€0

Commissioni di transazione

CFD
da 0.1%
Copia Portfolio
€0
Cripto
da 0.25%
DAX
da 25 pips
ETF
da 0.13%
Fondi
da 3 pips
da 0.005%
Piani di risparmio
da 1 pip
Azioni
da 0.13%

Valutazione

Commissioni sul conto (12 mesi)
13.40 €
Cosa ci piace
  • ETF senza Commissioni
  • €50 Rimborso su Commissioni
  • Oltre 80 Premi Internazionali
Spread
Commissioni annuali
App mobile
7/10
Caratteristiche
ObbligazioniCFDETFAzioni
Metodi di pagamento
Bonifico SEPA

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€0.01
Commissioni di deposito
€0
ETF
200+
Costi d'inattività
€0
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€1
Azioni
2000+
Commissioni di prelievo
€0 fino a 5 prelievi mensili

Commissioni di transazione

Obbligazioni
€2 + 0.6% to €35 + 0.03%
CFD
da 0.075%
DAX
da €0.5
ETF
da €0
Fondi
da €7.5 + 0.2%
da 0.02%
Piani di risparmio
€2 + 0.05%
Azioni
€0.50 + 0.04%
Commissioni sul conto (12 mesi)
13.40 €

Investire comporta rischi. Puoi perdere una parte o tutto l'ammontare del tuo deposito. Ti consigliamo di investire solamente in prodotti finanziari che si adattano alle tue conoscenze ed esperienza

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€0.01
Commissioni di deposito
€0
ETF
200+
Costi d'inattività
€0
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€1
Azioni
2000+
Commissioni di prelievo
€0 fino a 5 prelievi mensili

Commissioni di transazione

Obbligazioni
€2 + 0.6% to €35 + 0.03%
CFD
da 0.075%
DAX
da €0.5
ETF
da €0
Fondi
da €7.5 + 0.2%
da 0.02%
Piani di risparmio
€2 + 0.05%
Azioni
€0.50 + 0.04%

Valutazione

Commissioni sul conto (12 mesi)
12.00 €
Cosa ci piace
  • Copy Trading
  • MetaTrader 4 e 5
  • Conto Virtuale con carta Visa
Costo per transazione
Commissioni annuali
App mobile
7/10
Caratteristiche
CFDCopia PortfolioETFCryptoAzioni
Metodi di pagamento
Carta di creditoGiropayNetelerBonifico SEPASkrillSofort

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€250
Commissioni di deposito
€0
ETF
17
Costi d'inattività
2% sui prelievi dopo 180 giorni
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€20
Azioni
800+
Commissioni di prelievo
Da €0 a €5

Commissioni di transazione

CFD
da 0.10%
Copia Portfolio
€0.99 + 5%
Cripto
da 3.42 pips
DAX
da 1 pip
ETF
da 4 pips
Fondi
da 1.3 pip
da 1%
Azioni
da 0.2 pips
Commissioni sul conto (12 mesi)
12.00 €

74.48% di utenti perdono denaro con questo provider facendo trading di CFD. Per favore considera se puoi correre il rischio di perdere denaro.

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€250
Commissioni di deposito
€0
ETF
17
Costi d'inattività
2% sui prelievi dopo 180 giorni
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€20
Azioni
800+
Commissioni di prelievo
Da €0 a €5

Commissioni di transazione

CFD
da 0.10%
Copia Portfolio
€0.99 + 5%
Cripto
da 3.42 pips
DAX
da 1 pip
ETF
da 4 pips
Fondi
da 1.3 pip
da 1%
Azioni
da 0.2 pips

Valutazione

Commissioni sul conto (12 mesi)
20.00 €
Cosa ci piace
  • Market Buzz
  • MetaTrader4
  • 4 Tipi di Conti Trading
Spread
Commissioni annuali
App mobile
6/10
Caratteristiche
CFDCryptoAzioni
Metodi di pagamento
Carta di creditoNetelerBonifico SEPASkrill

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€0.01
Commissioni di deposito
€0
ETF
80+
Costi d'inattività
€80 dopo 1 mese
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€10
Azioni
2000+
Commissioni di prelievo
da 3.5%

Commissioni di transazione

CFD
da 0.2%
Cripto
da 3%
DAX
da 500 pips
Fondi
da 0.05%
Azioni
da 0.2%
Commissioni sul conto (12 mesi)
20.00 €

Informazioni sul conto

Conto a partire da
€0.01
Commissioni di deposito
€0
ETF
80+
Costi d'inattività
€80 dopo 1 mese
Leva
1:30
Trading a margine
Transazione minima
€10
Azioni
2000+
Commissioni di prelievo
da 3.5%

Commissioni di transazione

CFD
da 0.2%
Cripto
da 3%
DAX
da 500 pips
Fondi
da 0.05%
Azioni
da 0.2%

Investire in ETF sull’India: conclusioni

Decidere di investire sugli ETF India potrebbe essere una mossa intelligente dettata dalle enormi previsioni di crescita del paese, e in particolare nei settori tecnologico ed informatico.

Basti pensare che molte aziende in Europa e Stati Uniti acquistano prodotti indiani perché soddisfano a pieno le innumerevoli richieste.

Oltretutto l’India risulta essere un Paese in continua crescita demografica, oltre che economica, con il 30% della popolazione under 14. Risulta infatti il secondo Paese più popolato al Mondo dopo la Cina.

Questi presupposti ci hanno spinti a prendere in seria considerazione gli investimenti sugli ETF in India ma ciò che ci ha convinti maggiormente a farlo sono stati i dati relativi al PIL dell’India con una crescita annua del 6%.

Segui i nostri consigli su come abbiamo investito intelligentemente sui migliori ETF India. Puoi iniziare a farlo da casa attraverso la piattaforma di trading online eToro, che ti offre anche un conto demo gratis da 100.000$ per cominciare a fare pratica in sicurezza.

ETF India: domande frequenti

Cosa sono gli ETF India?

Sono una replica sintetica del mercato indiano. Un’opportunità su cui oggi ci si basa per investire con oculatezza, ottenendo buoni risultati e riducendo i rischi.

Come funzionano gli ETF India?

Gli ETF con esposizione all’India vengono negoziati in borsa e sono soggetti alla volatilità dettata dalla domanda e dall’offerta. Fondamentale è la liquidità dell’ETF in India, affinché si scambi in modo facile e continuo.

Conviene investire sugli ETF India?

L’India è un Paese in fase di sviluppo economico. È il più importante tra i Paesi emergenti e possiede uno dei PIL più alti al mondo. Il governo indiano attua delle misure importanti per favorire la crescita economica del paese con l’obiettivo di incentivare gli investimenti.

Come investire sugli ETF India?

Il modo migliore per investire sugli ETF India è quello di cercare lo strumento scelto su un broker affidabile, come eToro. In questa piattaforma si può investire sia al rialzo che al ribasso.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *