Comprare GameCredits (GAME): Come fare e analisi completa

Conviene comprare GameCredits fintantoché è sottovalutata?

Ti hanno detto che il settore delle gaming crypto è ricco di opportunità che aspettano solo di essere colte? Ebbene, è vero. Ma non tutte le criptovalute sono uguali o presentano pari opportunità di profitto.

Ecco perché in questo approfondimento ti parleremo specificamente di come fare a comprare GameCredits e delle prospettive che un simile investimento ti schiude.

gamecredits

Tra i tanti progetti che hanno preso vita negli ultimi anni, GameCredits probabilmente detiene il primato di longevità. Il whitepaper della criptovaluta, infatti, risale al 2014, un vero e proprio pioniere del settore.

Tuttavia questo significa tutto e niente allo stesso tempo: una criptovaluta non diventa vantaggiosa in virtù della propria anzianità. Per capire se comprare GameCredits convenga o meno è necessario analizzarne bene le caratteristiche e i dati finanziari.

Prima di compiere questo percorso, tuttavia, ti vogliamo consigliare di prendere in considerazione fin da ora una piattaforma con cui investire in criptovalute. Sebbene il token GAME non sia ancora quotato nei listini delle principali piattaforme di investimento, riteniamo che sia veramente questione di settimane.

Nel frattempo il nostro suggerimento è quello di sfruttare al massimo questa attesa e iniziare fin da ora a costruirti un portafogli di criptovalute funzionale. Come fare?

Ti basta seguire questo semplice procedimento:

  • Registrati a eToro;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Cerca fra gli strumenti le criptovalute che preferisci, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l’importo, imposta stop loss o take profit e procedi con la tua strategia.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Comprare GameCredits, infatti, non è un’operazione che da sola riuscirà a reggere il tuo portafogli. Tutti gli investimenti sono efficaci solo se inseriti all’interno di un progetto di diversificazione del capitale efficiente.

Ma non ti preoccupare. Ti parleremo anche di questo nel corso della guida.

Comprare GameCredits: come fare trading

Criptovalute come GameCredits si prestano tanto all’acquisto diretto quanto al trading. Ma quale scegliere e perchè? E, soprattutto, perché comprare GameCredits è diverso dal fare trading sui token?

Partiamo dalla base: se una criptovaluta nasce nel 2014 e non rientra costantemente tra la top 20 mondiale significa o che il progetto non è solido a sufficienza o il settore in cui opera non è completamente maturato.

Nel caso di GameCredits si tratta della seconda opzione: il crypto gaming si è iniziato seriamente ad affermare solo dalla seconda metà del 2020 e questo ha fatto sì che le quotazioni e la capitalizzazione di GameCredits non raggiungessero gradi sufficienti di stabilità da renderla una criptovaluta particolarmente rilevante.

In termini finanziari questo si traduce in una volatilità elevata e nella conseguente possibilità di fare trading con discreto successo. In che modo, ti starai chiedendo?

Grazie ai CFD, particolari derivati finanziari su cui puoi investire grazie alla mediazione dei broker di trading online. Questi ti rendono possibile investire sulle variazioni delle quotazioni del token GAME, tanto al rialzo quanto al ribasso.

Per questo motivo ti consigliamo di iniziare fin da ora ad aprire un conto su eToro e far pratica con le sue offerte sul trading CFD. Di cosa stiamo parlando?

eToro

etoro logo

Il motivo per cui ti consigliamo fin da subito di aprire un conto su eToro, e iniziare a fare pratica in attesa che GameCredits venga inserita tra gli asset disponibili, è semplice. eToro, infatti, è tra i migliori broker al mondo (se non proprio il migliore).

Si tratta di una piattaforma che si è evoluta in seno al principio della flessibilità: eToro punta a garantire ai propri clienti quante più possibilità operative, garantendo loro piena libertà d’azione.

Ma spieghiamoci meglio. La libertà d’azione di cui parliamo ha a che fare con la duplice possibilità di comprare GameCredits con CFD o tramite l’acquisto diretto. eToro, infatti, permette di acquistare realmente anche criptovalute, un ibrido a tutti gli effetti tra un broker e un exchange.

Motivo per cui se parti da zero è preferibile farlo con eToro. Ciò deriva dal fatto che la piattaforma, diversamente dai comuni exchange, ti mette a disposizione anche strumenti di ausilio agli investimenti.

Questi ti permetteranno di risparmiare non poco tempo nelle tue valutazioni, oltre a metterti al corrente di dati e aspetti particolari che altrimenti ti sarebbero sfuggiti.

Nello specifico ti stiamo parlando del Copy Trading, del Social Trading e della sezione Research, che contiene analisi degli asset oltre che statistiche sui volumi di investimento e rating da parte dei maggiori analisti al mondo.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Comprare GameCredits: l’acquisto diretto

L’alternativa alla speculazione sulle oscillazioni delle quotazioni di GameCredits è fornita dagli exchange, piattaforme di “scambio” di criptovalute. Grazie a queste potrai comprare i token GAME utilizzando tanto valuta FIAT quanto scambiando altre criptovalute tra loro.

Se sei intenzionato ad investire esclusivamente in criptovalute, allora dovresti considerare la possibilità di aprire un conto presso Binance, il re indiscusso degli exchange.

Ma per quale motivo Binance figura tra le principali opzioni per comprare GameCredits?

La risposta è semplice: sebbene GameCredits non sia ancora quotata su Binance, ti consigliamo comunque di prendere in considerazione questa possibilità per via della quotazione relativamente bassa dei token GAME.

Nella misura in cui questa non ha mai superato, negli ultimi 3 anni, una quotazione di 0.46$, con un investimento relativamente contenuto puoi garantirti un solido portafogli.

Se non vuoi speculare sulle oscillazioni temporanee di GameCredits ma holdare fino a quando il suo valore non raggiungerà vette interessanti, allora gli exchange sono la soluzione ideale.

Puoi facilmente collegarli ad un e-wallet esterno e conservarne le chiavi. Inoltre il profilo commissionale è molto diverso da quello dei broker, ottimizzato prevalentemente per operazioni di scambio sul lungo periodo.

Ma, tornando a Binance, i vantaggi non si esauriscono qui.

Binance

Come ti abbiamo accennato, Binance è il re degli exchange. Ti basti sapere che i volumi di scambio su Binance nel solo 2020 hanno superato la somma degli altri due maggiori exchange e la liquidità garantita dalla piattaforma non ha precedenti.

Oltre a questo, vi sono considerazioni particolari da fare proprio in riferimento a GameCredits. Binance, infatti, non solo presenta un marketplace interno per la compravendita di NFT (nel cui mercato si inserisce GAME), ma promuove lo sviluppo di nuovi progetti e start-up sulla blockchain grazie a BSC (Binance Smart Chain).

BSC è compatibile in particolar modo con la blockchain di Ethereum (sulla quale è sviluppata anche GameCredits) e impiega un particolare token, il Binance Coin (BNB) che è utilizzato in particolar modo per lo scambio di NFT.

Se questo non bastasse, aprendo un conto su Binance puoi sfruttare numerose agevolazioni per gli investimenti su e con BNB, semplificandoti non di poco la vita e sfruttando dei bonus che ti aiuteranno nella costruzione di un portafogli di criptovalute massimamente ottimizzato.

Alcuni di questi vantaggi ti saranno più chiari man mano che continuerai a leggere e approfondiremo il funzionamento e la struttura di GameCredits.

Per ora ti basti sapere che il nostro consiglio è, a prescindere dalle evoluzioni del token GAME, di prendere in considerazione le offerte di Binance per il tuo futuro nel settore crypto.

Comprare GameCredits: cos’è?

Ora che abbiamo messo in chiaro quali sono le diverse modalità di investimento e le soluzioni migliori per comprare GameCredits non appena questa verrà quotata, non resta che iniziare l’analisi vera e propria.

Se ti stai chiedendo “perché dovrei comprare GameCredits?” allora questa è la parte che maggiormente ti interessa.

Partiamo dalla base: GameCredits, come ti abbiamo detto, è un progetto nato in seno alla blockchain di Ethereum nel lontano 2014. Si tratta di uno dei primi progetti di gaming crypto al mondo (e sicuramente il più anziano di quelli tuttora attivi) oltre che una delle prime applicazioni pratiche della blockchain Ethereum.

Tuttavia la storia della GameCredits che conosciamo oggi prende forma concretamente solo nel 2015, con la nascita del primo videogame a larga diffusione supportato da un progetto blockchain: Nova Blitz.

Nova Blitz inizialmente sviluppa un proprio token autonomo, il NovaToken e, dopo una fase di early access durata due anni, nel 2017 viene reso disponibile su Steam. Complessivamente viene scaricato da oltre 100 mila utenti.

La svolta si ha quando nel 2019 Paul Barclay, CEO di Dragon Foundry, casa produttrice di Nova Blitz, fonda la NFT Platform Ltd. insieme a Jason Cassidy e altri esperti

La storia dei due progetti, infine, si fonde nel primo semestre del 2020, quando NTF Platform Ltd. prende possesso del brand GameCredits e del suo IP, fondendo i due progetti in uno. Così facendo, il 1° Luglio 2020 nasce il GAME ERC20 token.

Una storia travagliata, dunque? Si. Ma non finisce qui.

Progetto e struttura della criptovaluta

La caratteristica che ha portato GameCredits ad essere acquisita dalla NFT Platform Ltd. piuttosto che scomparire nel nulla come tutte le crypto che falliscono nell’obiettivo di trovare subito applicazioni pratiche è semplice: il progetto era valido.

Non si tratta dell’ennesimo esperimento di NFT token. GameCredits punta a creare un sistema basato sulla blockchain che potesse rimpiazzare le opzioni e i meccanismi di economia in-game con una piattaforma più solida, funzionale ed efficace.

I vantaggi di una criptovaluta in questo frangente sono palesi:

  • Costi di transazione bassi;
  • Elevata protezione dei dati;
  • Velocità esecutive pressoché istantanee (grazie anche ai costanti hardfork della rete Ethereum).

Ecco perché, dopo che per anni GameCredits aveva provato ad imporsi sul mercato, rinasce finalmente nel 2020 con la sua introduzione nei diversi progetti gestiti tanto dalla NFT Platform Ltd. quanto dalla Dragon Foundry.

Come recita il motto della criptovaluta, si tratta di un sistema per l’industria videoludica progettato dalla stessa industria: un modo efficiente per gestire le transazioni in-game e ripartire le stesse tra i vari livelli produttivi di un videogioco.

gamecredits

Un sistema veloce e altamente efficiente che rende l’economia in-game non solo più trasparente ma anche più sicura. Come puoi vedere nell’immagine, infatti, con i token GAME è possibile rendere le transazioni molto più immediate e dirette.

Ma quali sono i prodotti acquistabili?

GameCredits e gli NFT: soluzione per gamers e developers

Ripartiamo da Nova Blitz e dalla fondazione di NFT Platform Ltd. Nel 2017 Richard Garfield, tra i più famosi designer di Magic, The Gathering, iniziò a collaborare attivamente alla realizzazione del NovaToken.

Il suo contributo è poi confluito nella GameCredits ed è tuttora riconoscibile nella struttura del progetto. Non è affatto un caso se alla base, infatti, vi sono due giochi di carte online: le skin e il design delle carte, infatti, è probabilmente uno dei maggiori esempi di applicazione pratica degli NFT.

La stuttura di GameCredits è tale da favorire tutto il mercato degli NFT nel mondo videoludico:

  • Per gli sviluppatori, in quanto GameCredits velocizza la realizzazione di NFT a partire dalle proprie creazioni e ottimizza il processo di remunerazione. Il tutto fornendo strumenti ai developers che risparmiano non pochi costi di produzione;
  • Per i giocatori, in quanto sostituisce alle licenze tradizionali di utilizzo degli asset di gioco una vera e propria ownership digitale. Il tutto, ovviamente, con gli attributi di velocità, risparmio e scalabilità proprie delle criptovalute.
gamecredits

Ma spieghiamo meglio questo punto. Gli sviluppatori (e qui si vede l’influenza di Richard Garfield sul progetto) ottengono un ritorno istantaneo dalla vendita delle proprie creazioni sotto forma di GAME token.

Questi possono essere sia convertiti tramite exchange o DEX sia messi in staking e, di conseguenza, utilizzati per ottenere un ulteriore e costante ingresso di GAME. In pratica un sistema che permette di sostituire alla remunerazione tradizionale un potenziale e costante reddito.

Inutile dire che la remunerazione tradizionale prevede un pagamento singolo per l’acquisto, da parte della società, del copyright del prodotto e quasi mai un contratto di assunzione.

Allo stesso tempo i giocatori vengono ripagati dell’acquisto con la proprietà digitale dell’opera sotto forma di NTF. Questo non dà loro diritto al copyright ma garantisce la piena usabilità del proprio acquisto, sia in-game che off-game.

Progetti GameCredits: i principali titoli coinvolti

In base a quanto detto ti sarà evidente che GameCredits vanta un potenziale applicativo enorme. Questo anche in virtù del fatto che il sistema non penalizza affatto le parti terze che si vogliono introdurre sul mercato (siti terzi di vendita di skin e quant’altro).

Questi, così come gli sviluppatori, vengono ricompensati in GAME per l’acquisto dei prodotti e anch’essi hanno la duplice scelta tra il convertire i token in altra valuta o metterli in staking.

Vediamo, dunque, quali sono finora le principali partnership che GameCredits è riuscita a stipulare. Un progetto ambizioso, infatti, è tanto valido quanto viene applicato. Altrimenti il suo potenziale resta solo sulla carta (o, nel caso di GameCredit, nell’immaginario collettivo):

  • Nova Blitz, il gioco storico con cui è partito il progetto e che continua a riscuotere notevole successo. Nova Blitz ospita frequentemente tornei mondiali con in palio GAME tokens e viene tuttora costantemente aggiornato;
  • GENESIS, una altra criptovaluta nel settore gaming, che sta venendo utilizzata per la creazione di un nuovo metaverse project;
  • The Sandbox, un altro metaverse ed ecosistema di gioco sviluppato sulla blockchain Ethereum e disponibile su mobile dal 2012 e su Steam dal 2015;
  • World Stake, un progetto non dissimile da Alien Worlds per la compravendita di NFT connessi ad uno spazio virtuale;
  • Splinterlands, un altro videogioco incentrato sempre sulle carte, disponibile anche per mobile (oltre 100mila installazioni sul PlayStore, con circa 800mila giocatori e 400mila stakers). Attualmente il principale blockchain game in circolazione, con la possibilità di essere connesso direttamente al proprio Binance wallet;
  • Vari NTF marketplace, tra cui TheDartCo e Natural Warp.
Altri partners di GameCredits

Non si tratta affatto di partnership di poco conto. Specialmente se si considera che queste coprono integralmente tutta la filiera della economy dei crypto games, dalla creazione degli NFT alla loro commercializzazione.

Fino al loro utilizzo pratico in-game per il divertimento personale o per lo staking di altri token.

Comprare GameCredits: i dati finanziari

Dopo aver valutato effettivamente fin dove si estendono le applicazioni di GameCredits e quali sono le potenzialità del progetto, non ci resta che valutare concretamente se il token GAME può generare profitti degni di nota o meno.

In altre parole, tornare alla questione originaria: comprare GameCredits o no?

Esiste un solo modo per trovare la risposta: bisogna analizzare i dati finanziari relativi a GameCredits. Solo questi ci permetteranno di valutare se il potenziale del progetto si riflette anche sulle sue quotazioni oppure se il valore GameCredits è destinato a rimanere pressoché invariato nel tempo.

Per valutare bene il potenziale finanziario di GameCredits è necessario analizzare attentamente i tre fattori principali che concorrono a determinare il prezzo di un token:

  • Volumi;
  • Capitalizzazione;
  • Volatilità.

L’analisi dei dati finanziari, inoltre, ti renderà ancor più chiaro se dedicarti al trading o ricorrere all’acquisto diretto non appena GAME verrà inserito nel listino di eToro e Binance.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Capitalizzazione, scarcity e quotazione

Innanzitutto ti avvertiamo che GameCredit, come molte delle criptovalute che ancora non si sono pienamente affermate sul mercato, ha ancora una scarcity determinata. Allo stato attuale delle cose, infatti, sul mercato non possono circolare più di 200 milioni di token GAME.

Mentre stai leggendo i GAME in circolazione sono circa 152.81 milioni. Tenendo conto che la quotazione media del 2021 si aggira intorno ai 0.15$, questo porta a:

  • Capitalizzazione di mercato media di 22 milioni di dollari;
  • Capitalizzazione pienamente diluita media di 30 milioni di dollari.

La capitalizzazione pienamente diluita serve a valutare complessivamente il valore di mercato di GameCredits se la scarcity venisse raggiunta e la quotazione si mantenesse stabile. Si tratta di un valore utile a comprendere il traguardo massimo allo stato di cose attuali e rapportarlo alle altre criptovalute.

Complessivamente, dunque, si tratta decisamente di una small-cap crypto e dal punto di vista finanziario questo ci segnala che il titolo sta affrontando un periodo di forte sotto-valutazione. Ne vedremo meglio le ragioni quando studieremo il rapporto tra GameCredits e Bitcoin.

I volumi di trading: lo staking

Per quanto riguarda i dati sui volumi di trading relativi a GAME è necessario fare innanzitutto una precisazione: vanno interpretati.

Specie perché GameCredits è una crypto che, come ti abbiamo spiegato prima, si incentra molto sullo staking cross-chain, ovvero sulla possibilità da parte degli investitori di mettere in staking parte dei propri GAME per ottenere altri token (come ad esempio GENT) o generare ulteriori GAME.

Perché è importante questa precisazione?

Semplice: perché come puoi vedere dall’immagine, i volumi vedono picchi in corrispondenza di eventi ben determinati.

Ovviamente i picchi di quotazione seguono l’innalzamento dei volumi (una informazione molto utile se punti al trading su GAME), ma questa caratteristica è connessa al fatto che GameCredits è ancora una criptovaluta di piccolo calibro.

La cosa da notare è che i volumi non sono indice di interesse. Il loro calo, infatti, non si traduce in un minor impegno da parte degli investitori quanto, piuttosto, in uno spostamento dell’interesse dalla semplice compra-vendita allo staking.

Nel mentre i token GAME sono impegnati nello staking i volumi calano a picco in quanto non si hanno movimenti monitorabili tra i portafogli quanto una generazione di token GAME (o altri token) al di fuori del mercato.

In altre parole, monitorare i volumi di scambio su GameCredit è utile ai traders ma non così tanto agli investitori.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Volatilità e quando fare trading

Monitorare l’evoluzione della volatilità su GAME ti permetterà di valutare che tipo di operazioni risultano essere ottimali per il trading su GameCredits.

Non si tratta di un dato che ti può aiutare se deciderai di ricorrere all’acquisto reale della criptovaluta su Binance o eToro (non appena GAME verrà quotata, si intende). La volatilità, infatti, monitora l’entità della variazione delle quotazioni in un’unità di tempo determinata.

In altre parole, ti segnala le tempistiche necessarie ad una speculazione ottimizzata. Se vuoi fare trading (e per farlo ti servono i CFD di eToro), la volatilità sarà il tuo migliore alleato.

Ora, prendendo in considerazione una media calcolata sul terzo trimestre del 2021, è stato possibile valutare che:

  • Volatilità media giornaliera di GameCredits si attesta su 0.75%;
  • Volatilità media settimanale di GameCredits si attesta su 5.8%;
  • Volatilità media su due settimane di GameCredits si attesta su 23.8%;
  • Volatilità media mensile di GameCredits si attesta su 25%.

Questo ti indica che le maggiori variazioni solitamente non si hanno su base giornaliera (GAME in media presenta movimenti abbastanza stabili nell’arco di 24 ore) quanto settimanale o sui 15 giorni.

La volatilità mensile ricalca quella di due settimane, ad indicare che solitamente i trend dominanti esauriscono il proprio momentum dopo circa due settimane.

Quindi, se sei interessato al trading su GameCredits, dovrai settare il timeframe su archi temporali che riflettono le maggiori variazioni.

Per una settimana ti consigliamo un timeframe orario. Per due settimane, invece, è adeguato impostare la durata di un periodo tanto su una quanto su due ore.

Questo ti permetterà di individuare i segnali di breakout e cavalcare i trend con il giusto tempismo.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Comprare GameCredits: target price e sviluppi futuri

Abbiamo visto che i dati finanziari relativi a GameCredits ti permettono di individuare le migliori prospettive di trading: volumi, capitalizzazione e volatilità, infatti, ti segnalano quando le quotazioni saranno interessate da particolare inflessione.

Per quanto riguarda, invece, gli investimenti sul lungo termine? Come capire se è il momento giusto?

Dato che GameCredits è una criptovaluta che si basa quasi interamente sulla partnership con altri progetti e con lo staking cross-chain, è proprio su questi due aspetti che è necessario insistere. Investire sul lungo termine significa trovare una risposta alla domanda: “Dove sarà GameCredits tra un paio d’anni?”

Prendiamo, quindi, in considerazione innanzitutto il target price. Il team di analisti di Finaria.it ha analizzato a fondo le operazioni di GameCredits e ne ha dedotto che:

  • Il target price medio, da prendere come riferimento per la metà del 2022, può essere individuato su una quotazione di 0.45$. Gli attuali progetti in corso su GameCredits, infatti, hanno il potenziale di portare il valore di GME fino a questa soglia;
  • Il target price lungo, da prendere come riferimento per il 2023, può essere collocato in un range che varia da 1.3$ a 1.77$. Un obiettivo ambizioso che viene a dipendere dalla riuscita del multiverse in programma con la collaborazione di GENT e che potrebbe aprire un nuovo mercato per l’NFT economy su cui si basa GameCredits.

In generale, dunque, GameCredits lega le proprie sorti future alla capacità delle partnership finora stipulate di portare a nuovi risultati concreti per il settore.

Vista la velocità con cui si sta evolvendo il crypto gaming, infatti, solo la nascita di nuovi progetti innovativi può portare il token GAME ad essere adottato dai tanti developers che si stanno interessando al settore.

Se vi sarà un’ondata di nuove partecipazioni alla rete GameCredits, infatti, sarà poi la stessa struttura del progetto a provocare una crescita complessiva della rete per reazione a catena (tramite lo sviluppo della in-game economy e del corrispettivo incremento delle staking pool).

Le previsioni future per GameCredits, pertanto, sono strettamente connesse alla sua capacità di produrre risultati. E le comunicazioni ufficiali della community non lasciano dubbi a riguardo: i risultati vi saranno.

Comprare GameCredits conviene? Le opinioni degli esperti

Ti abbiamo mostrato le considerazioni di cui tener conto per fare trading su GAME e per comprare GameCredits sul lungo periodo. Non abbiamo ancora risposto, tuttavia, alla domanda fondamentale: “Comprare GameCredits ora conviene?”.

Iniziamo con il premettere che al momento, mentre stai leggendo, GameCredits non è ancora stata inserita nei listini di eToro nè di Binance. Non abbiamo dubbi che si tratti veramente di una questione di poche settimane ma, come ti abbiamo spiegato, puoi sfruttare questo tempo a tuo vantaggio.

Non appena GameCredits sarà disponibile, varrà la pena comprarla?

Dipende. In particolar modo dipende da due scenari:

  • Scenario numero 1: GameCredits manterrà inalterata la propria quotazione media (che oscilla tra 0.11$ e 0.15$);
  • Scenario numero 2: GameCredits avrà già inziato il movimento rialzista e, quindi, probabilmente la troverai quotata tra i 0.30$ e i 0.40$.

Ebbene, nello scenario numero 1, comprare GameCredits converrà al 100%. Una quotazione di 0.11$ circa per i token GAME, infatti, indica una forte svalutazione del titolo che non corrisponde affatto alle sue potenzialità.

In questo caso puoi tanto ricorrere al trading che all’acquisto diretto. In entrambi i casi assisterai, con grande probabilità, ad un periodo di forte volatilità che ti potrà portare profitti interessanti se saprai come sfruttare gli strumenti di eToro.

Nello scenario numero 2, invece, il nostro consiglio è di ricorrere al trading. Una quotazione di 0.3$/0.4$, infatti, si avvicina al target price e, di conseguenza, rende molto probabile una forte instabilità di mercato.

Essere presente nel listino di piattaforme come eToro e Binance (che vantano milioni di utenti), infatti, può provocare picchi di volumi considerevoli e, nel caso di GameCredits, uno squilibrio nei volumi si traduce in una volatilità completamente ubriaca.

In questo caso, armati di tutta l’esperienza di trading che avrai accumulato e vedrai che non avrai problemi a gonfiare il tuo portafogli.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Alternative al trading su GameCredits

Ti abbiamo già consigliato di sfruttare il tempo a tua disposizione e iniziare fin da subito a crearti un tuo portafogli di criptovalute? Bene, perché è arrivato il momento di valutare quali criptovalute considerare come valide alternative a GameCredits.

Ci teniamo a precisare che con questo non ti vogliamo indicare alternative esclusive. Investire su GameCredits, infatti, non significa farlo a scapito di altri asset.

Il trucco di ogni portafogli di successo è la diversificazione. Ecco perché a seguire ti vogliamo consigliare altre criptovalute che possono supportare l’operatività su GAME e modulare l’esposizione al rischio che questa comporta.

Partiamo dalle criptovalute attive nel settore gaming:

  • Decentraland (MANA), tra le crypto gaming più affermate, Decentraland presenta un profilo di rischio minore di GameCredits a fronte di pari opportunità di profitto;
  • SubGame (SGB), una crypto nascente nel settore ma estremamente ambiziosa. SubGame punta, come GameCredits, a fornire l’impalcatura necessaria alla cura e proliferazione dei videogame basati sulla blockchain;
  • Plant vs Undead (PVU), una crypto che si è inserita all’interno di un gioco mobile già molto famoso (il celebre Plant vs Zombie) nella forma di NFT. In questo caso si tratta di un progetto con cui GameCredits potrebbe in futuro associarsi.

Passiamo, ora, alle criptovalute principali, che si sono già affermate sul mercato ma che presentano aspetti compatibili con GameCredits e che potrebbero suggerire una partnership o un futuro cross-chain:

  • Filecoin (FIL), una criptovaluta incentrata sul cloud storage di dati. Inutile ricalcare la centralità di questo tema nella progettazione di videogame di tipo multiverse;
  • Cardano (ADA), da molti individuata come la naturale evoluzione di Ethereum, la blockchain di Cardano promuove una forma avanzata di smart contracts che sarà difficile ignorare. Non è esclusa una possibile futura compatibilità tra ADA e GAME;
  • Polygon (MATIC), il cui protocollo è, sotto molti aspetti, già stato assunto come modello da GameCredits. Il modello di abbattimento dei costi della rete GameCredits, infatti, è presa in prestito proprio da Polygon;

Tutte le criptovalute principali elencate sono già disponibili tanto su eToro quanto su Binance. Una coincidenza? A nostro avviso no. Anzi, una opportunità da cogliere per ottimizzare il tempo a tua disposizione.     

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

GameCredits vs Bitcoin

Veniamo, ora, ad un punto che ti avevamo già preannunciato. Il rapporto tra GameCredits e Bitcoin, infatti, è alla base della comprensione delle variazioni di capitalizzazione di GAME.

Ma per quale motivo? Osserva attentamente questa immagine:

gamecredits vs btc

Come puoi vedere, infatti, il picco di quotazione, capitalizzazione e volatilità di GameCredits è stato toccato tra la metà del 2017 e l’inizio del 2018. Lo stesso periodo in cui il Bitcoin era sulla bocca di tutti per via degli effetti del secondo Halving (passò da una quotazione di circa 1.000$ a oltre 20mila dollari).

Questo ti mostra allo stesso tempo il legame e le differenze tra GAME e BTC. Quest ultimo, infatti, influenza l’intero mercato criptovalutario in virtù del proprio valore psicologico. In poche parole, se Bitcoin si apprezza gli investitori iniziano a comprare criptovalute.

Il 2017/8 ha mostrato come GameCredits sia stata la criptovaluta “miracolo” del secondo Halving, così come Dogecoin lo è stata per il terzo Halving. Allo stesso tempo questo ti fa comprendere per quale motivo il rally del 2017 è incomparabile con quello del 2021.

Bitcoin e GameCredits sono uniti dagli investitori della generazione “secondo Halving”, i quali hanno comprato GAME durante anche il terzo Halving. Ma a parte questo, non hanno nulla in comune.

GameCredits non è stata la wonder-crypto del 2021 e questo le ha permesso di uscire dalla sfera di influenza del Bitcoin.

Ne ricalcherà sempre i trend dominanti, ma a parte quelli manifesterà per lo più tendenze autonome.

GameCredits vs Ethereum

Diverso, invece, il rapporto che lega GameCredits ad Ethereum. Il token GAME è di fatto un ERC20, sviluppato sulla blockchain Ethereum e da questa dipendente.

Gli aggiornamenti e le evoluzioni di Ethereum impattano anche su GameCredits e questo è assolutamente un bene.

Da un lato permette al team di GameCredits di concentrarsi esclusivamente sulla crescita della rete e di tralasciare grossi aggiornamenti tecnici, dall’altro permette alla rete di giovare delle numerose innovazioni che Ethereum sta introducendo con gli ultimi hardfork.

Un esempio su tutti? Lo staking e il PoS (Proof of Stake) introdotto nel 2019 con Serenity.

Allo stesso tempo è d’obbligo notare che le quotazioni di Ethereum si sviluppano in maniera completamente indipendente da GameCredits. Il settore in cui quest’ultima opera, infatti, è troppo specifico.

I suoi rialzi sono connessi esclusivamente ai suoi successi applicativi: come succede con tutti i tokern ERC20, questi non subiscono l’influenza dei traguardi toccati da ETH.

In linea generale, dunque, possiamo affermare che GameCredits e Ethereum sono connessi a livello tecnico. Dal punto di vista finanziario e applicativo, invece, hanno ben poco in comune.

Agli investitori consigliamo al massimo di investire su entrambe, ma di non aspettarsi chissà quale rivelazione: l’analisi finanziaria di ETH non potrerà a nessuna rivelazione circa gli sviluppi delle quotazioni di GAME.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Comprare GameCredits: Conclusioni

In conclusione, ti abbiamo voluto fornire un quadro generale e complessivo delle caratteristiche di GameCredits, con l’obiettivo di valutare quanto comprare GAME possa o meno convenire. Risultato?

Si tratta indubbiamente di una criptovaluta che sta costruendo le basi per una solida affermazione nel settore. Non è un progetto da top 10, e probabilmente nemmeno da top 20. Sicuramente, tuttavia, è una realtà che punta a imporsi e modellare un aspetto fondamentale della game economy.

Le partnership e l’impatto che punta ad avere la rendono decisamente interessante, specie se si è intenzionati a comprare un asset capace di contribuire al bilancio complessivo di un portafogli di criptovalute.

Con questo ti vogliamo dire che comprare GameCredits non sarà sufficiente a cambiare drasticamente le sorti dei tuoi investimenti ma può contribuire significativamente alla costruzione di un portafogli equilibrato.

Questo in virtù delle sue peculiari caratteristiche a livello di volatilità e della sua particolare posizione di mercato, che la rende compatibile con numerosi progetti.

Quindi, non appena GameCredits verrà quotata su eToro e Binance, ti consigliamo di inserirla inizialmente nella tua wishlist, studiarne attentamente le evoluzioni così come ti abbiamo mostrato e, se fiuti l’opportunità giusta, inserirla tra le tue operazioni.

Ma, per inserire un asset in un portafogli, devi prima averne uno. Ed ecco perché non ti abbiamo consigliato di basare la tua intera attività di investimento su GAME. Inizia a investire, a fare pratica, a riscuotere i primi successi e a fare esperienza.

Quando GameCredits potrà essere comprata su eToro o Binance, allora avrai un’ulteriore opportunità a tua disposizione.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Comprare GameCredits (GAME) – Domande frequenti

Come comprare GameCredits (GAME)?

Per comprare GameCredits è necessario attendere che questa venga quotata su una delle migliori piattaforme di trading online.
Fino a quel momento GAME è accessibile sui DEX, ma su queste piattaforme mancano gli strumenti necessari a supportare una piena attività finanziaria.

Investire su GameCredits conviene?

GameCredits presenta tutti i principali pregi dei crypto asset (in termini di volatilità e volumi di scambio). Questo rende gli investimenti su GameCredits circostanziali. Se le condizioni sono giuste, può convenire tanto speculare con i derivati finanziari quanto ricorrere all’acquisto diretto per mantenere aperta la posizione su archi temporali più dilatati.

Quanto si può guadagnare con GameCredits?

Le prospettive di profitto di un investimento su GameCredits variano sulla base delle decisioni del team e della community. In generale il token GAME presenta una volatilità media mensile di circa il 25% e questo permette di farsi un’idea sulle potenzialità degli investimenti.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *