Investire su nuove criptovalute alternative a Bitcoin

Il mercato delle criptovalute non è mai stato così in fermento. Scopriamo insieme quali sono le nuove criptovalute su cui poter investire sperando in una rapida crescita nel medio periodo.

Tutti conoscono Bitcoin, ed è grazie a lui che in tanti si sono appassionati di criptovalute e hanno cominciato a studiare il trading online. Inoltre, le valute digitali hanno spinto tanti sviluppatori e visionari a creare nuovi strumenti, come quelli a leva finanziaria, per investire in borsa facilmente. Con uno smartphone in mano, al giorno d’oggi, anche il meno esperto di finanza può investire in borsa i propri risparmi e iniziare a lavorare per raggiungere la tanto agognata indipendenza finanziaria.

Chi ha già nel suo wallet di criptovalute un gruzzolo di Bitcoin, Ethereum, Ripple, e altre monete digitali più o meno storiche, dovrebbe iniziare a considerare qualche alternativa. Alcuni esperti, piuttosto che investire in Bitcoin, snobbano le principali criptovalute proprio perché ritengono che difficilmente possano realizzare un incremento da 100x. Mettendo da parte analisi tecnica e stop loss, decidono di puntare maggiormente su delle coin meno conosciute ma dal potenziale maggiore.

Miglior exchange per criptovalute emergenti
Piattaforme di trading per investire su criptovalute alternative

Cosa sono le criptovalute emergenti?

Quando si cerca la quotazione criptovalute, spesso ci si concentra solo sulle prime 5/10 della lista, quelle con la capitalizzazione di mercato più alta. Per essere in quelle posizioni significa che sono le criptovalute su cui avvengono la maggior parte degli scambi. Scalando la classifica si vede come ci sono ormai letteralmente migliaia di altre criptovalute sul mercato finanziario. Gran parte sono dei nuovi progetti mentre altre sono delle realtà che non hanno ancora riscosso il successo che meritano, altri ancora sono dei progetti ormai totalmente abbandonati.

Decidendo d’investire su una nuova criptovaluta costa relativamente poco. Impegnando una cifra minima si può riuscire a mettere nel proprio wallet di criptovalute anche migliaia di token. Nel caso il prezzo dovesse aumentare di molto, in pochi anni potrebbero tramutarsi in un vero tesoro.

Visto l’enorme interesse attuale, possiamo dire che tutte le criptovalute emergenti stanno pian piano ritagliandosi un loro spazio nell’universo cripto. Alcune anche dopo diversi anni dalla nascita, iniziano adesso ad applicare tutte le funzionalità per cui sono state create.

Infatti, essendo spesso dei progetti finanziati da crowdfunding o tramite ICO, pur avendo un ottimo progetto alle spalle non riescono a racimolare immediatamente i fondi necessari per lo sviluppo. Per esempio, molti progetti nati sull’onda dell’entusiasmo dovuta alle quotazioni  Bitcoin in crescita nel 2017 hanno visto calare gli investimenti non appena è scemato l’interesse verso la regina di tutte le criptovalute.

Come riconoscere una criptovaluta emergente

Non è mai semplice saper distinguere quale progetto di moneta digitale possa essere davvero un valido investimento. Iniziamo stabilendo dei parametri imprescindibili, sempre validi per capire come investire in borsa.

Il fattore tempo

Considerando che il Bitcoin è nato nel 2009, ormai la preistoria delle criptovalute, bisogna capire che quando si parla di nuove valute digitali si intendono i progetti di massimo 4 anni di età. Per questo quando si considerano emergenti Litecoin (LTC) nata nel 2011, Ripple (XRP) del 2012, ed Ethereum (ETH) del 2014 si sta commettendo un grave errore. Infatti queste criptovalute sono dei progetti, che pur apportando delle novità rispetto a Bitcoin, risentono ancora di una tecnologia vecchia e limitata.

Nuove funzionalità

Per riuscire a entrare in un mercato già dominato da importanti realtà, come quelle sopra citate, serve qualcosa di nuovo. Infatti, quando i pionieri delle valute digitali crearono la prima blockchain non potevano immaginare i limiti di funzionalità che questa potesse manifestare nel tempo. Tutto era così nuovo e veloce che si pensava potesse filare liscio a lungo. Invece, oggi vediamo come i tempi di attesa per comprare Bitcoin sono troppo lunghi. E in attesa che arrivi Ethereum 2.0, i suoi costi di transazione sono davvero troppo cari.

Alcune nuove criptovalute sono nate proprio per ovviare ai limiti delle vecchie tecnologie, ma nonostante ciò non hanno riscosso lo stesso successo, fino a ora. Sarà questione di tempo, aspettando anche un’adozione di massa di questi strumenti. Prima o poi anche loro troveranno il meritato spazio e, per chi punta a investire in criptovalute, una rivalutazione economica.

Andamento positivo

Quando delle nuove coin vengono immesse sul mercato, spesso si fa utilizzo di alcune tecniche di marketing spinto. Ciò crea grandi aspettative e inevitabilmente attrae troppi speculatori interessati a lucrare sul prezzo. Quel che succede è che dopo un iniziale boom il prezzo tocca il suo massimo per poi precipitare inesorabilmente. Ciò fa scappare tutti quelli veramente interessati al progetto iniziale. A volte persino lasciando l’amaro in bocca per aver creduto in qualcosa di fallimentare.

Per questo è importante analizzare le indicazioni di prezzo, con strumenti come tradingview, per accertarsi che mostrino un andamento in costante salita. Ma spesso, per chi vuole investire in criptovalute emergenti, questo non è uno dei fattori fondamentali. D’altronde l’obiettivo è puntare su nuove criptovalute che possano diventare i nuovi Ethereum se non il nuovo Bitcoin!

Quotate su diversi exchange

Il fatto che sia possibile scambiare una nuova criptovaluta su molti exchange vuol dire che ha già ottenuto una certa legittimità. Ovviamente, l’ideale è che si trovi anche su piattaforme tra le più popolari e affidabili come eToro o Plus500. Altrimenti, diverrebbe una scommessa troppo azzardata e si rischierebbe di ritrovarsi con una valuta difficile se non impossibile da scambiare.

Alcune nuove criptovalute emergenti

Provando a selezionare le criptovalute che potrebbero diventare le protagoniste del mercato finanziario dei prossimi anni si rischia di lasciare fuori tanti progetti validi. Per questo abbiamo deciso d’includerne almeno 10, ordinandole per capitalizzazione. Abbiamo selezionato alcune già conosciute ma dal prezzo ancora basso, e altre dalle potenzialità quasi totalmente inespresse.

Cardano (ADA)

Cardano è stata fondata nel 2017 da Charles Hoskinson, uno dei cofondatori della rete Ethereum. Attualmente è tra le Top 5 per capitalizzazione ma il suo valore è ancora basso e sicuramente è una di quelle con il più alto margine di crescita.

Il suo progetto è open-source e mira a “ridistribuire il potere agli individui”, contribuendo a creare una società più sicura, trasparente ed equa. Infatti, Cardano può essere utilizzato dalle aziende agricole per monitorare i prodotti freschi dal campo alla tavola, o archiviare le credenziali dei prodotti in modo che i rivenditori possano reprimere le merci contraffatte.

 Rispetto a valute come Dogecoin il cui valore è aumentato soltanto alla potenza dei meme, la crescita di ADA è dovuta alle sue solide basi informatiche. Una su tutte la capacità di eseguire transazioni in pochi secondi e a costi bassissimi, i due veri punti deboli di BTC ed ETH. A inizio 2021 il suo valore era di €0,14 mentre attualmente si trova oltre i €0,90 ma chi la conosce bene pensa che il suo valore si aggirerà sopra i €4 euro entro un paio di anni.

Scopri il valore di Cardano (ADA) oggi.

Dove comprare Cardano: Binance, DigiFinex, VCC Exchange, Huobi Global, Coinbit, Kraken, Gate.io, Crypto.com, BitMax.

 

Polkadot (DOT)

Creata dalla Web3 Foundation nel 2017, ha nel suo team uno dei cofondatori di Ethereum. Polkadot è un protocollo che facilita il trasferimento cross-chain di qualsiasi tipo di dato o asset, non solo token, rendendo così diverse blockchain interoperabili tra loro.

Il protocollo Polkadot consente a queste blockchain indipendenti di condividere in modo affidabile informazioni e transazioni attraverso la catena d’inoltro Polkadot. Il suo obiettivo è di restituire il controllo di internet alle persone garantendo massima funzionalità e autonomia alle reti. Polkadot è anche una rete multicatena frammentata, il che significa che può elaborare molte transazioni in parallelo (parachain). Inoltre, Polkadot può essere aggiornato automaticamente senza la necessità di un fork per implementare nuove funzionalità o rimuovere bug.

DOT ha iniziato il 2021 con un valore di €7 e attualmente è quotato a €28. Viste le sue caratteristiche peculiari, molti esperti pensano che la sua quotazione possa raddoppiare nel giro di un anno.

Scopri il valore di Polkadot (DOT) oggi.

Dove comprare Polkadot: Binance, DigiFinex, Huobi Global, Kraken, Gate.io, Crypto.com, BitMax, Poloniex.

Chainlink (LINK)

Nel 2017 Sergey Nazarov e il suo team hanno capito che era l’ora di colmare il gap tra gli smart contract delle diverse blockchain. Visto che le blockchain non possono accedere ai dati presenti al di fuori del loro network, hanno bisogno di utilizzare degli strumenti chiamati oracoli. Gli oracoli di Chainlink sono collegati alla rete di Ethereum ma riescono a comunicare con gli oracoli delle altre blockchain. Ciò permette di far funzionare la rete anche in momenti di massima congestione.

In seguito al recente aggiornamento, Chainlink inizierà gradualmente a implementare un sistema che dovrebbe portare a ridurre i costi di transazione e un aumento di velocità.

A inizio anno la quotazione di LINK era pari a €10 mentre oggi ha raggiunto il prezzo di €22. Gli esperti delle reti Ethereum puntano forte su Chainlink e prevedono che il suo prezzo possa raggiungere i €100 entro il 2023.

Scopri il valore di Chainlink (LINK) oggi.

Dove comprare Chainlink: Binance, OKEx, Huobi Global, Coinbase, CoinBene, Gate.io, BitMax, DigiFinex.

Stellar (XLM)

Jed McCaleb e Joyce Kim hanno deciso di lasciare Ripple e fondare Stellar nel 2014. Il loro obiettivo è di facilitare le transazioni di valute tradizionali (FIAT) attraverso l’uso delle criptovalute. Ciò permette di superare tutti i limiti che solitamente ci sono nei pagamenti tradizionali.

Inoltre, i costi di transazione sono minimi (appena 0,00001 XLM) e ciò rende lo scambio di capitali estremamente fluido, accessibile a tutti e vantaggioso soprattutto per i paesi dalle economie più povere.

Stellar Lumens ha esordito nel 2021 con un valore di €0,11 e attualmente ha una quotazione di €0,33. Alla luce del recente accordo con IBM per l’utilizzo della sua blockchain, gli esperti prevedono un target price di almeno €1,5 entro la fine del 2022.

Scopri il valore di Stellar (XLM) oggi.

Dove comprare Stellar: Coinbit, Binance, Coinbase, DigiFinex, VCC Exchange, Gate.io, Crypto.com, WhiteBIT.

Uniswap (UNI)

Uno dei creatori di Ethereum, Hayden Adams, ebbe nel 2018 l’idea di creare un protocollo di trading che facilitasse l’adozione della DeFi (finanza decentralizzata). Due anni dopo il lancio della piattaforma, Uniswap decise di far guadagnare criptovalute gratis ai suoi utenti, donandogli un nuovo token: UNI.

L’utilizzo di questo token ha aggiunto maggiore liquidità alla piattaforma exchange, aiutando anche a limitare rischi e costi per tutti gli utenti. Inoltre, permette di gestire il trading automatico di diverse criptovalute, una vera rivoluzione in atto grazie alle tecnologie della DeFi.

Molti pensano che il suo prezzo sia stato decisamente pompato in alto, infatti dai €3,88 d’inizio anno attualmente è quotato €20,47. Una crescita troppo rapida in un breve tempo che potrebbe portare a un ritracciamento nel breve periodo. Anche se la sua posizione di dominio tra gli exchange decentralizzati (DEX) e il crescente interesse nella DeFi potrebbero portarlo a salire oltre i €40 entro fine 2022.

Scopri il valore di Uniswap (UNI) oggi.

Dove comprare Uniswap: Huobi Global, OKEx, Binance, DigiFinex, Coinbase, Uniswap (V2), Gate.io, Kraken.

Tron (TRX)

Nata dal genio di Justin Sun nel 2017, la rete Tron si distingue per la sua estrema velocità di transazione. Mentre BTC può gestire sei transazioni al secondo ed ETH al massimo 25, Tron può arrivare fino a 2mila transazioni al secondo 24/7.

Uno dei suoi obiettivi, ovviamente, è rendere le criptovalute uno strumento adottabile nelle piccole operazioni quotidiane. Inoltre, la società che ne cura il progetto ha l’obiettivo di creare una piattaforma decentralizzata focalizzata sulla condivisione di contenuti e intrattenimento. Per questo nel 2018 ha acquisito il celebre servizio di file sharing BitTorrent.

Data l’enorme crescita dei servizi di streaming legati all’intrattenimento, Tron potrebbe riuscire a ritagliarsi un’importante fetta di mercato applicando la tecnologia della blockchain. Nel 2021, il suo valore è passato dai €0,022 del primo gennaio ai €0,039 attuali. Una crescita ancora ridotta, per una tecnologia dal potenziale enorme, che potrebbe portare il suo valore a superare almeno i €0,10 nel 2022.

Scopri il valore di Tron(TRX) oggi.

Dove comprare Tron: Huobi Global, HitBTC, HBTC, DigiFinex, OKEx, Binance, VCC Exchange, Bitmax, Gate.io.

Cosmos (ATOM)

Elaborata da un team di esperti di cripto, ha il suo architetto in Jae Kwon che lo fece nascere nel 2019. Cosmos si autodefinisce come un progetto che risolve alcuni dei problemi più difficili che l’industria blockchain deve affrontare. Mira a offrire un antidoto ai protocolli proof-of-work, lenti, costosi, non scalabili e dannosi per l’ambiente (quelli usati da Bitcoin ed Ethereum).

Cosmos è considerata la Blockchain 3.0, infatti una delle principali preoccupazioni nel settore delle criptovalute riguarda il fatto che ci sono centinaia di blockchain che non possono comunicare tra loro. Cosmos mira a stravolgere tutto ciò rendendo questa comunicazione possibile.

A inizio 2021 il suo prezzo era di €4,67 e nel giro di 8 settimane ha raggiunto la quotazione attuale di €15,87. Gli esperti prevedono che il suo progetto pionieristico possa portare la sua quotazione sopra i €50 entro il 2023.

Scopri il valore di Cosmos(Atom) oggi.

Dove comprare Cosmos: Binance, DigiFinex, Huobi Global, Coinbase, Kraken, Gate.io, Crypto.com.

Neo(NEO)

I creatori della Neo Foundation, Da Hongfei and Erik Zhang, si sono posti l’obiettivo di promuovere l’adozione della blockchain in tutti i settori di internet, per proteggere la privacy degli utenti.

Uno dei punti di forza di Neo riguarda il suo continuo sviluppo, che garantisce che sia “a prova di futuro” e in grado di far fronte a improvvisi aumenti della domanda. Inoltre, lo sviluppo di Neo 3.0, migliora la sicurezza della rete e consente l’elaborazione di un maggior numero di transazioni al secondo.

Neo ha aperto il 2021 con la quotazione di €11,75 ed è riuscito a crescere arrivando a €33,58. Il fatto che sia stato approvato dal governo cinese da molta fiducia agli investitori, e il price target per il 2023 è fissato a €80.

Dove comprare Neo: Dcoin, Binance, OKEx, DigiFinex, VCC Exchange, CoinEgg, Upbit, Huobi.

Terra (LUNA)

Lanciato nel 2019 dai fondatori Daniel Shin e Do Kwon, Terra è un protocollo che utilizza stablecoin ancorate a valute FIAT (tra cui Dollaro USA e, Won sudcoreano) per alimentare sistemi di pagamento globali dai prezzi stabili. Combinando stabilità dei prezzi, l’ampia adozione delle valute legali con la resistenza alla censura di Bitcoin si presenta come una valida alternativa a tutte le criptovalute.

Nel 2020 ha ricevuto il supporto di Terra Alliance, un gruppo di aziende che promuovono la sua adozione, e gode della partnership con Chai, una piattaforma di pagamenti sudcoreana.

Agli esordi del 2021 la sua quotazione era €0,52 mentre attualmente è pagato a €5,38 anche se gli esperti prevedono un valore di almeno €15 entro fine 2022.

Scopri il prezzo di Terra (LUNA) oggi.

Dove comprare Terra: Binance, OKEx, Huobi Global, KuCoin, BitHumb, Gate.io.

Algorand (ALGO)

Dietro questa criptovaluta c’è Silvio Micali, un professore d’informatica al Massachusetts Institute of Technology. Algorand è stato inventato per accelerare le transazioni e migliorare l’efficienza, in risposta ai tempi lenti di Bitcoin e altre blockchain. Inoltre, è progettato in modo che ci siano  anche commissioni molto basse e nessun mining.

Algorand è una rete autosufficiente, decentralizzata, e basata su una blockchain che supporta un’ampia gamma di applicazioni. Questi sistemi sono sicuri, scalabili ed efficienti, caratteristiche essenziali per una sua applicazione nel mondo reale. Potrà supportare calcoli che richiedono prestazioni superiori per creare nuovi sistemi super affidabili.

La prima quotazione di ALGO per il 2021 è stata di €0,32 mentre adesso è cresciuta fino a €0,87. Le previsioni per i prossimi anni lo vedono sfondare la soglia dei €3 entro il 2023.

Dove comprare Algorand: Binance, Coinbase, OKEx, Huobi Global, HBTC, Kraken, BitHumb, Gate.io.

Le outsiders

La parte finale di questo articolo la vogliamo dedicare a quelle che crediamo possano essere le vere sorprese del 2021. Queste criptovalute hanno pochi mesi di vita, quindi è impossibile fare un’analisi tecnica. Il loro potenziale è grandissimo, e vale la pena investire su di loro senza stop loss, mantenendole nel proprio wallet criptovalute a lungo.

ZeroSwap (ZEE)

ZeroSwap.io è un protocollo multi catena di ultima generazione che implementa le ultime tecnologie del mondo cripto. Estrazione di liquidità, token DeFi (che permette di guadagnare criptovalute gratis investendo) e aggregazione DEX sono solo alcuni esempi. Inoltre, tutte le transazioni avvengono senza pagare alcuna fee. Il suo valore attuale è €0,68

Attualmente disponibile solo su: Bilaxy, Bitmax, Uniswap (V2).

Akash Network (AKT)

Akash Network è il primo mercato di cloud computing decentralizzato al mondo per DeFi. Presumendo che il prossimo anno il 94% di tutte le applicazioni internet verranno elaborate tramite fornitori di servizi cloud, presto ci sarà ampio spazio di crescita per aziende innovative come Akash. La sua quotazione attuale ha già raggiunto i €5,31 ma il suo potenziale è ben maggiore.

Attualmente disponibile solo su: Bitmax, BitMart, Bithumb, DigiFinex.

Jasmy (JASMY)

JasmyCoin si basa sullo standard ERC 20 di Ethereum. Il token può essere utilizzato da un numero imprecisato di individui e aziende per trasferire valuta utilizzando dispositivi digitali come prova di scambio. Non limitando la sua usabilità, Jasmy può essere implementato per una vasta gamma di scopi. La quotazione attuale è di €1,98.

Attualmente disponibile solo su: MXC.COM, Gate.io.

Bonded Finance (BOND)

La piattaforma Bonded è stata creata per incubare e distribuire strumenti finanziari sperimentali ad alto rendimento che rendono possibile guadagnare criptovalute gratis. È basato su smart contract che puntano a espandere i confini della finanza libera. Il bonding è un modello algoritmico che mira a sbloccare, aggregare e ridurre il rischio di nuove soluzione fintech nel settore della DeFi. Il suo valore attuale è €0,018.

Attualmente disponibile solo su: Bitmax, Uniswap (V2), 1inch.

Edgeware (EDG)

Lanciato un anno fa da parte di Commonwealth Labs, Edgeware mira a essere la prima piattaforma di smart contract su Polkadot Network. Creando un sistema basato su una tecnologia che si auto migliora, coordina e sostiene il proprio sviluppo. Il suo valore attuale è €0,018.

Attualmente disponibile solo su: MXC.COM, Gate.io, Hotbit, BKEX.

BrokerCaratteristicheApri Conto Demo
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Copia i migliori trader!
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

75% of retail CFD accounts lose money

broker trading
  • Forex, CFD & Crypto
  • Piattaforma trading Desktop e Mobile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Piattaforma trading facile
  • Licenza CySec, FCA
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Forex CFD / Criptovalute
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

 

 

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.