Come comprare Dash: Guida e Migliori piattaforme

Come e dove comprare Dash? Scopri l'analisi, le previsioni ed i migliori servizi pre investire su DASH.

Dash, esposta attraverso la sigla “DASH”, viene considerata una delle tante criptovalute storiche ad aver saputo mantenere solido il suo interesse nel corso degli anni. I continui miglioramenti e sviluppi hanno portato utenti di rete ed appassionati a domandarsi come comprare Dash.

Secondo l’analisi tecnica svolta dai nostri 7 esperti di criptovalute, le previsioni su DASH sono:

🤞 Previsioni 2021Rialziste: $450
❓ Previsioni 2022-2023Rialziste: $750
🏆 Miglior Broker DASH 2021eToro
🥇 Miglior Exchange DASH 2021Binance

La criptovaluta ha subito diversi cambiamenti dalla sua nascita ad oggi, inserendo più funzionalità ed aggiornando continuamente il proprio ecosistema. La sua struttura interna, per certi versi molto simile alla costruzione del Bitcoin, ha accomunato per molto tempo i due strumenti crittografici.

Nonostante ciò, ad oggi, Dash viene considerato un asset singolo, con proprio valore e proprio andamento all’interno del mercato. In questa guida semplice e diretta, scoprirai le funzionalità e i punti di forza della criptovaluta e i suoi principali risultati ottenuti nel corso degli ultimi tempi.

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Cerca fra gli strumenti il Dash, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l’importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Per chiunque avesse intenzione di comprare Dash (DASH), visioneremo in maniera approfondita le principali soluzioni che vi si presentano sul mercato. Nel dettaglio, focalizzeremo l’attenzione sia su sistemi di acquisto diretti (tramite exchange) sia di trading (tramite broker). Nel dubbio, è importante sapere come l’operatore eToro permetta entrambe le opzioni.

Cos’è Dash

Dash

Dash rappresenta in primo luogo uno strumento crittografico a tutti gli effetti, presente all’interno del mercato delle criptovalute e scambiabile al pari dei suoi simili.

In secondo luogo, rappresenta una rete decentralizzata, utilizzabile per effettuare transazioni peer to peer in modo più conveniente rispetto ad altre reti competitors.

Storia di Dash

La sua storia inizia nel 2014, periodo considerato ancora abbondantemente lontano dalle cifre e dalla capitalizzazione attuale del settore, ma dove i primi utenti ed i primi progetti avevano iniziato ad intuire importanti potenzialità.

Durante lo stesso anno, la sua fondazione, che ad oggi viene attribuita ad Evan Duffield, iniziò con il nome di XCoin. Successivamente, sempre durante il 2014, la denominazione divenne “Darkcoin”, ossia moneta scura. Non soddisfatto, il team di sviluppo propose una nuova denominazione, ancora oggi attuale, ossia Dash.

Il termine Dash può essere scomposto in due termini diversi, da una parte digital e dall’altra cash. Le principali caratteristiche alla base del progetto hanno da sempre riguardato miglioramenti rispetto a criptovalute originarie (come ad esempio il Bitcoin).

Dove comprare Dash (Dash)

I sistemi ad oggi presenti per investire su Dash riguardano da una parte la presenza di exchange e dall’altra di piattaforme di trading online. Nonostante le due metodologie permettano ugualmente di poter puntare sulla propria criptovaluta di interesse, possiedono numerose differenze.

Entrando nel dettaglio, comprare Dash in modo fisico attraverso exchange puri significa diventare possessori degli stessi assets, con il successivo obbligo di doverli custodire all’interno di portafogli digitali. Questi ultimi risultano quasi sempre integrati all’interno degli exchange.

Con l’acquisto diretto, l’investitore ha la possibilità di tenere in giacenza i propri Dash e di rivenderli (o convertirli) qualora il prezzo aumenti rispetto al valore di acquisto. Lo stesso sistema non permette tuttavia di poter attuare la vendita allo scoperto.

Il secondo sistema, ormai diventato di interesse comune per via della possibilità di poter aprire sia posizioni di acquisto che di vendita (in questo caso facendo riferimento a repliche dell’andamento), attiene i broker di CFD.

In questo caso non si avrà alcun possesso sulla criptovaluta, senza il bisogno di doverle custodire all’interno di Wallet. Le opzioni messe a disposizione sono due: modalità di acquisto (ipotizzando aumenti di prezzo) e modalità di vendita (ipotizzando diminuzioni di prezzo).

A seguire i migliori broker che permettono di negoziare su Dash:

BrokerVantaggiDeposito Minimo
eToroSocial trading200 $
Capital.comGrafici live e Demo gratis10 €
LibertexGrafici live e Demo gratis10 $

Comprare Dash su eToro

eToro broker

Il broker eToro, considerato anche exchange da ormai molto tempo, permette di poter comprare Dash in modo molto semplice ed intuitivo.

La piattaforma messa a disposizione è rapida e permette di aprire un account in pochissimo tempo.

Una volta entrati all’interno della lista delle criptovalute, sarà possibile cercare Dash, entrare sulla sua schermata di riferimento, visionare il pratico grafico in tempo reale e successivamente attuare la propria conversione.

Impostando una leva x1, si andrà ad acquistare in modo diretto l’asset, convertendo le proprie valute Fiat tramite il sistema di pagamento selezionato. In aggiunta a ciò, ricordiamo la presenza di un portafoglio di archiviazione unico nel suo genere, ossia l’eToro Wallet.

Comprare Dash eToro

È un portafoglio multivaluta, dotato di numerosi sistemi di sicurezza, come ad esempio controlli e verifiche interne, nonché chiavi private. Come spiegato meglio nella nostra recensione su eToro, può essere utilizzato per custodire criptovalute, per riceverle da altri portafogli o per inviarle ad altri indirizzi.

eToro viene inoltre considerato un operatore misto, poiché in grado di offrire sia acquisti fisici sia negoziazioni tramite contratti per differenza. In questo caso, sarà possibile operare in autonomia, sfruttare la funzione di copia automatica Copy Trading, oppure procedere attraverso un pratico conto demo.

Trading su Dash con Capital.com

Capital.com broker

Capital.com rappresenta un broker regolamentato di ultima generazione.

Al suo interno è possibile individuare numerosi strumenti crittografici, attinenti sia criptovalute storiche, come nel caso di Bitcoin, Ripple o Ethereum, sia criptovalute di nuova generazione.

Aprire un proprio account personale richiede pochissimo tempo ed il broker garantisce a tutti i propri iscritti un funzionale account demo di partenza. Può essere utilizzato, a propria discrezione, per provare nuove strategie o testare le funzioni presenti sulla piattaforma.

Anche in questo caso, entrando all’interno della pagina del Dash, si avrà la possibilità di beneficiare di un pratico grafico in tempo reale, fondamentale per avviare propri studi e proprie analisi. La presenza dei CFD permette di poter aprire sia posizioni al rialzo che posizioni al ribasso.

L’operatività può essere gestita sia tramite sistema desktop sia tramite applicazioni per dispositivi mobili. Una pratica app che dà la possibilità di tenere sempre sotto controllo il proprio portafoglio, o di aprire posizioni in modo rapido ed efficiente.

Comprare Dash su Binance

Binance exchange

Fra i tanti exchange presenti ad oggi sul mercato, Binance si differenzia per professionalità e funzioni offerte ai propri utenti.

L’apertura di un proprio account richiede pochi minuti e necessita della fase di verifica per poter operare con tutte le funzionalità.

Comprare Dash con Binance è possibile utilizzando diversi sistemi di pagamento. Una volta selezionata la valuta da voler convertire ed il quantitativo di interesse, i Dash acquistati verranno in automatico inviati al comodo e controllato Wallet interno.

Lo stesso permette sia di custodire i Dash, sia di poterli inviare ad altri indirizzi. La presenza delle commissioni viene sempre esposta in modo chiaro e trasparente.

Ricordiamo anche la presenza dell’applicazione Binance, comoda per effettuare gli stessi scambi comodamente tramite smartphone. Inoltre, chi detiene Binance Coin riceve uno sconto del 25% sulle commissioni di transazione.

Comprare Dash con Kraken

Kraken exchange

Un ulteriore exchange efficiente da poter inserire nella nostra guida su comprare Dash, è Kraken.

Si dimostra un operatore completo, con molteplici funzionalità garantire ai propri utenti. La gestione del proprio account è messa a disposizione sia tramite computer che tramite smartphone.

Scelto il proprio metodo di pagamento, nonché il quantitativo da voler convertire su Dash, sarà possibile procedere con il cambio. I tassi di conversione e le percentuali di commissione vengono sempre esposti in modo chiaro e dettagliato.

Come spiegato bene sulla nostra recensione su Kraken, anche questo exchange è dotato di Wallet sicuro, dove poter custodire i propri Dash (o qualsiasi altra criptovaluta), inviarli o riceverli. La presenza di un numero elevato di strumenti crittografici rappresenta uno dei tanti punti di forza rispetto alla concorrenza.

Come comprare Dash (Dash)

come comprare dash

Comprare Dash al giorno d’oggi è molto semplice ed intuitivo. Diversamente dal passato, dove acquistare criptovalute richiedeva conoscenze non da poco, soprattutto nel settore informatico, ad oggi il tutto è facilitato dalla presenza di intermediari professionali.

Proprio come qualsiasi altra moneta digitale, anche Dash può essere comprata e successivamente custodita all’interno di specifici portafogli digitali. Gli stessi prendono il nome di wallet e permettono di archiviare i propri Dash, in modo sicuro e controllato.

Prima di procedere con la scelta del migliore intermediario per poter comprare Dash, è bene tenere a mente alcuni accorgimenti. Il primo attiene la presenza dei costi ed il secondo la gestione del proprio account.

  • In merito al primo aspetto, è bene andare alla ricerca di sistemi che permettano di investire in Dash con commissioni più basse possibili, o tuttalpiù a tassi molto vantaggiosi. Nel corso dei paragrafi successivi vedremo che alcuni exchange professionali come eToro permettono di acquistare Dash con commissioni molto competitive.
  • In merito alla gestione, è invece opportuno selezionare esclusivamente piattaforme efficienti, rapide, ma soprattutto intuitive nell’utilizzo. In questo modo, anche in caso di prime esperienze, il processo di acquisto risulterà semplificato.

Secondo le nostre prove, per comprare DASH i migliori broker sono:

eToroCapital.comBinance
💳 Deposito minimo$200€20€1
🖥️ Livello piattaformaAdatta a tuttiUtenti avanzatiPer esperti
💰 Commissioni0%0%0,1%
💱 Spread1 pip3 pipsZero
VisitaVai al SitoVai al SitoVai al Sito

Comprare Dash con PayPal

Un terzo aspetto importante, meritevole di approfondimento, riguarda la possibilità di poter comprare Dash con PayPal. La presenza di più sistemi di pagamento, permette agli utenti di poter scegliere a propria discrezione il metodo più adatto alle proprie esigenze.

etoro paypal deposito

Exchange professionali come eToro, permettono infatti di poter accostare ai tradizionali pagamenti con carta, o semplicemente con bonifico bancario, anche la presenza di transazioni digitali, come nel caso di PayPal.

In questo modo, dopo aver selezionato il quantitativo, sarà possibile selezionare la propria criptovaluta di interesse ed acquistare Dash con PayPal. In ogni caso, sulla base delle proprie esigenze e necessità, sarà possibile cambiare sistema, utilizzando carte di debito o altri metodi.

Dash: Come funziona

dash come funziona

Le potenzialità di Dash risiedono tutte nel suo funzionamento e nel costante interesse che lo strumento ha avuto la capacità suscitare nel corso del tempo.

Così come molte altre criptovalute, anche Dash rappresenta uno strumento decentralizzato, utilizzato quindi per effettuare transazioni in modo anonimo e controllato. All’interno dello stesso mercato, abbiamo avuto modo di analizzare numerosi strumenti definiti “con elevato livello di privacy”.

Fra gli stessi concorrenti è ad esempio possibile ricordare Monero (XMR) o lo storico Zcash (ZEC). Nonostante la valenza da criptovaluta basata su sistema decentralizzato ed anonimo, l’ecosistema Dash vede una serie di differenze e di servizi unici nel loro genere.

All’interno della blockchain sono contenute tutte le informazioni ed i dati in transito, a loro volta associati agli scambi effettuati dagli utenti di rete. Risulta così possibile analizzare 3 aspetti chiave:

  • Transazioni
  • Governance
  • Servizi

Governance e Masternodes Dash

Essendo un progetto decentralizzato, ossia non legato ad alcuna attività centrale che possa decidere in modo improrogabile ed irreversibile migliorie e sviluppi, il controllo dell’ecosistema Dash avviene grazie alla presenza della rete stessa.

La comunità Dash, attraverso il sistema DGBB, ossia Blockchain Decentralized Governance, ha la possibilità di votare in merito a nuove proposte, accettando le stesse, rifiutandole, o restando totalmente imparziali.

In questo modo l’ecosistema ha la possibilità di continuare a restare in piedi ed allo stesso tempo di apportare modifiche (in caso di necessità), restando al passo con i tempi e con eventuali ecosistemi competitivi.

Sin dalle sue origini, Dash è stato uno dei primi ecosistemi a basarsi sull’utilizzo di masternode. Gli stessi permettono di supportare sia i servizi sulle transazioni (esposti a seguire) sia di regolare la gestione del progetto tramite la sua governance.

Il supporto di ogni masternode deve essere garantito da un determinato quantitativo di Dash, stabilito dallo stesso progetto. Gli stessi masternode vengono così “detenuti” dagli stessi operatori di rete, che in cambio del proprio contributo hanno la possibilità di ricevere specifici pagamenti in percentuale.

InstantSend & PrivateSend

La tecnologia e le potenzialità di Dash, in questo caso intesa come rete di scambio, possono essere utilizzate da chiunque ne sia interessato. Grandi e piccoli operatori, hanno così la possibilità di sfruttare i meccanismi garantiti dall’ecosistema.

Uno dei più interessanti è InstantSend, che dà la possibilità, come si evince dal termine, di poter effettuare invii all’interno della rete in modo quasi istantaneo. Per fare ciò, sfrutta la presenza dei masternode precedentemente esposti, i quali supportano il processo.

Lo stesso meccanismo funge anche da sistema di protezione. Protezione messa a disposizione anche per PrivateSend, appositamente strutturato per garantire un elevato livello di sicurezza, ma soprattutto di privacy all’interno degli invii.

Dash: Pro & contro

Le stesse considerazioni esposte in precedenza, portano analisti ed appassionati a cercare di evidenziare da una parte i punti di forza e dall’altra quelli di debolezza.

Al di là dei numerosi anni di esperienza, che rappresentano un primo importante aspetto, è proprio l’utilità della rete ad essere considerata fondamentale.

In un settore sempre più all’insegna della velocità e della convenienza, in questo caso da intendersi sui costi, essere presenti con servizi competitivi non è da poco.

I servizi ed i processi gestiti attraverso la rete Dash, come ad esempio InstantSend e PrivateSend, possono considerarsi valori aggiunti notevoli e diversi rispetto alla concorrenza.

A seguire una tabella dei Pro e Contro di Dash:

  • Criptovaluta con una lunga storia alle spalle
  • Team di sviluppo professionale
  • Struttura basata su Masternode
  • Elevata velocità nelle transazioni
  • Rischio generalista sulla volatilità del mercato
  • Strumenti crittografici di ultima generazione

Un secondo aspetto rilevante, da sempre sottolineato dall’ecosistema Dash, riguarda la sicurezza. La stessa, assieme alla velocità ed ai costi, rappresenta il terzo pilastro fondamentale, ambito da tutti gli strumenti crittografici.

A tal riguardo, è bene tenere a mente come Dash venga considerata una delle criptovalute decentralizzate con maggiore livello di sicurezza al mondo. Come ci riesce?

Attraverso la sua struttura interna di controllo e la funzione ChainLocks. La stessa agisce sulle transazioni, aumentando del circa 51 % la protezione contro attacchi informatici sulla blockchain.

Valore Dash: Grafico in tempo reale

Nel corso della storia, partita da un livello di capitalizzazione relativamente basso, se confrontato con i valori attuali, Dash ha mostrato numerose variazioni all’interno della propria quotazione.

A tal riguardo, un ottimo strumento analitico, è rappresentato dal grafico Dash in tempo reale.

La visione dello stesso, infatti, oltre a permettere la visione degli andamenti nel breve periodo, permette anche di visionare i cosiddetti cicli storici, andando alla ricerca di punti di massimo, o di minimo.

Uno sguardo preliminare, impostando un grafico a 5 anni, ci permette di constatare come il valore di Dash, durante le prime giornate del mese di Aprile 2021, sia ancora relativamente distante dai massimi storici, raggiunti a dicembre del 2017, con quote superiori ai 1500 dollari per unità.

Concentrando le attenzioni sul breve periodo, ossia sul primo trimestre del 2021, si evince invece un trend mediamente al rialzo, partito da valori prossimi ai 100 dollari nel mese di gennaio e giunto oltre i 300 al 19 febbraio, per poi subire successivi cambi.

Dash: Quotazione ed andamento

Gli sviluppi mostrati nelle fasi iniziali, ossia durante i periodi dopo il lancio della criptovaluta, avevano letteralmente messo lo strumento sotto i riflettori.

Anche in ambito quotazione, il valore di Dash, partito come molte volte accade da quote relativamente basse (rispetto ai valori mostrati nelle prime settimane del 2021), ha successivamente mostrato trend al rialzo.

Entrando nello specifico, come esposto sul grafico qui in basso, nel giro di un solo anno (ossia dai primi giorni di dicembre 2016, fino a dicembre del 2017), Dash ha avuto la capacità di passare da quote inferiori ai 10 dollari a quote superiori ai 1.500 dollari.

Andamento Dash su CoinMarketCap
Andamento Dash su CoinMarketCap

La stessa corsa, ha rappresentato uno dei trend più importanti all’interno di tutto il settore crittografico. Nonostante la stessa, tuttavia, si ricorda il suo brusco crollo, durante i mesi successivi, protrattosi nuovamente al di sotto i 90 dollari nel Gennaio del 2019.

Dal rialzo del 2017 la criptovaluta non ha più trovato forza di superare nuovamente i suoi punti di massimo, subendo nuovi ribassi al ridosso di marzo 2020, al di sotto i 60 dollari.

Le difficoltà, mostrate nello stesso periodo anche da molti altri strumenti crittografici, avevano successivamente lasciato posto a periodi di ripresa.

Dash: Previsioni

Durante i primi giorni del mese di Aprile, il valore di Dash ha nuovamente superato la soglia dei 400 dollari per unità. Lo stesso valore non veniva ormai registrato da anni ed ha rappresentato un traguardo importante.

Gli stessi aumenti, considerando il valore complessivo del mercato crittografico, hanno riguardato anche la crescita di molti altri assets. Le prime fasi del 2022, diversamente dalle difficoltà mostrare a metà 2020, hanno visto il raggiungimento di nuovi massimi storici per molte criptovalute.

Una fra tutte proprio il Bitcoin, reduce da nuovi punti di massimo annuali, rappresentanti anche massimi storici. Adesso che Dash ha registrato interessanti percentuali di crescita, sono in molti a cercare di analizzare lo strumento, per provare ad esporre previsioni sul suo andamento.

Se da una parte la crescita porta molte speranze rialziste, dall’altra è pur sempre doveroso sottolineare la presenza dell’imprevedibilità e volatilità dei mercati, anche in riferimento al Dash.

In ogni caso, la presenza nel settore da ormai molti anni, rappresenta uno dei principali punti di forza dell’asset, soprattutto rispetto a nuovi ecosistemi. La stessa esperienza, le ha permesso di ottenere una rete solida, composta da una comunità vasta, che ne permette il mantenimento e lo sviluppo.

Sono in molti a chiedersi se Dash avrà la forza o meno di superare i suoi massimi in questo 2021, cavalcando l’interesse mostrato sul settore crittografico, ormai con una capitalizzazione da record.

Dash vs Bitcoin

Come esposto in precedenza, nonostante i due strumenti vengano molto spesso accomunati, Dash rispetto al Bitcoin può considerarsi molto più rapido. La presenza di protocolli e tecnologie interne diverse, permettono di avviare, processare e chiudere una transazione con successo in pochi secondi.

Il secondo aspetto di diversificazione riguarda poi i costi contenuti. Gli stessi, hanno permesso alla rete Dash, in grado di autogestirsi ed autoregolarsi, di continuare a crescere nel corso degli ultimi tempi.

Attualmente, al momento di questa scrittura e secondo i dati esposti da CoinMarketCap, Dash si trova al quarantaseiesimo posto, con un livello totalitario capitalizzato superiore ai 2,5 miliardi di dollari.

Conclusioni

Dash è una delle criptovalute storiche, formatasi da un fork di Bitcoin, nata per migliorare le performance in termini di velocità e anonimato. Infatti, è una delle privacy crypto più diffuse e utilizzate.

Il suo valore ha conosciuto livelli altissimi nel 2017 e nel 2021 sembra voler ritornare a salire per provare a stabilire nuovi record nei prossimi anni. Gli esperti che abbiamo consultato ci dicono che il suo trend è decisamente in salita e che investire in Dash è un’opzione sicura.

Essendo in circolazione da diversi anni, è disponibile su quasi tutti gli exchange e broker di trading. Il nostro consiglio è quello di approfittare della piattaforma di eToro ed del suo wallet eTorox per detenere questa criptovaluta e fare trading nei momenti di maggiore volatilità.

Comprare Dash – Domande frequenti

Cos’è Dash (DASH)?

Dash (DASH) viene considerato un ecosistema ed una rete di transazioni rapida, gestita internamente dalla presenza della stessa comunità, completamente decentralizzata e conveniente sotto l’aspetto dei costi e della sicurezza.

Come comprare Dash?

Come ricordato all’interno del nostro approfondimento, investire in Dash è ad oggi possibile attraverso due sistemi ben distinti. Da una parte troviamo gli acquisti diretti, effettuati tramite i migliori exchange. Dall’altra troviamo le negoziazioni tramite contratti per differenza, attraverso i migliori broker online.

Dove comprare Dash?

Essendo Dash una delle criptovalute più capitalizzate, presente ormai da molti anni all’interno del settore crittografico, risulta presente all’interno dei migliori exchange al mondo, come eToro, che ne permettono dapprima l’acquisto e successivamente la loro custodia.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *