NFT Token: guida alla grande novità della finanza

Gli NFT token sono entrati da poco tempo nel panorama finanziario ed hanno sorpreso tutti per le loro caratteristiche, è possibile investirci? E quali alternative si hanno? Scoprilo nella seguente guida completa.

Gli NFT Token (Non Fungible Token) si stanno rivelando gli strumenti più innovativi e rivoluzionari del momento, ma di cosa si tratta?

NTF token logo
NTF token

In termini semplici, ci riferiamo a degli asset digitali supportati principalmente dall’ecosistema Ethereum, ma il cui clamoroso successo ha fatto sì che le applicazioni e gli usi relativi a tali strumenti diventassero sempre maggiori.

Per un trader è possibile investire o speculare sugli NFT Token? No, assolutamente no: come approfondiremo a breve, non potrai effettuare alcun tipo di transazione tipica del mondo delle criptovalute a causa della “non fungibilità” di questi asset. 

A questo punto, possiamo anche anticiparti le motivazioni che hanno posto tali strumenti al centro dell’attenzione mediatica durante questi ultimi tempi:  con gli NFT si possono “tokenizzare” dei beni, come ad esempio opere d’arte semplicemente accedendo alla blockchain.

Ciò significa che i Non Fungible Token sono oggetto di interesse accademico, piuttosto che puramente speculativo. Di conseguenza, se il tuo principale interesse è comprare criptovalute, stiamo per presentarti anche le soluzioni migliori con cui puoi garantirti un accesso rapido e sicuro al mercato: exchange o piattaforme CFD

Entrambe queste opzioni potrebbero fare al caso tuo: ti forniremo le informazioni necessarie per dirigerti verso quella che ritieni più adatta alle tue esigenze. 

Intanto, puoi iniziare subito a speculare sulle migliori valute digitali seguendo questo breve iter:

  • Registrati a eToro seguendo questo link;
  • Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  • Fai pratica con il tuo conto demo;
  • Cerca fra gli strumenti che preferisci, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  • Seleziona l'importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Dove comprare NFT Token

Risulta doveroso approfondire, in primis, dove comprare NFT. Il motivo di ciò è molto semplice: vogliamo immediatamente chiarire che non potrai scambiare o effettuare operazioni di tipo speculativo su tali token, in quanto c’è un abisso che li allontana dalle valute digitali tradizionali.

Sicuramente, potrai usufruire della piattaforma Ethereum, poiché il progetto supporta tali strumenti, così come i Contratti Intelligenti (smart contracts).

Nonostante non siano presenti come asset su cui negoziare sulle tipiche piattaforme di trading, esistono comunque delle possibilità per affacciarsi all’interessante mondo dei token non fungibili.

Infatti, sono nati diversi siti online su cui scambiare e creare NFT: il primo tra tutti, è OpenSea. Tutto è iniziato nel momento in cui l’ingegnere che si nasconde dietro il progetto si è reso conto delle proprietà innovative legate a tali strumenti. 

Infatti, nei paragrafi seguenti, intendiamo presentare le caratteristiche principali che hanno spinto gli NFT ad occupare un posto sempre più rilevante nel campo dell’arte digitale. Intanto, devi sapere che il Web brulica di proposte interessanti per comprare e persino collezionare NFT, ormai sempre più mainstream. 

Attualmente, ci sono addirittura versioni di tali strumenti direttamente associati all’NBA americana o a noti artisti internazionali.

Acquistare NFT Token: alternative ed exchange

Sappiamo che gli NFT Token rientrano soprattutto nell’interesse degli investitori attratti dalle evidenti novità apportate sui mercati finanziari grazie alle valute digitali. Per questo motivo, non vogliamo limitare le tue possibilità di investimento: esistono appositi exchange criptovalute con cui comprare, vendere o conservare i tuoi asset digitali preferiti.

In questo caso, non avrai a disposizione token come gli NFT, ma potrai comprare Ethereum. Questa rappresenta la piattaforma più popolare del momento, in quanto offre una blockchain adatta al supporto dei token non fungibili.

Scoprirai che usufruire di tali exchange ti consentirà un approccio più dinamico al mercato, potendo anche convertire il valore di una valuta digitale in valuta fiat e viceversa.

Prima di presentarti nel dettaglio quelli che potrebbero rivelarsi gli exchange migliori per investire in criptovalute, ti presentiamo il deposito minimo richiesto da ognuno di questi:A partire da 1,49% in base al metodo di pagamento

ExchangeCommissioni
BinanceA partire da 0,1% in base ai volumi su 30 giorni
CoinbaseA partire da 1,49% in base al metodo di pagamento
BitpandaA partire da 0,5%  in base ai volumi di trading
Profili commissionali degli exchange

Binance

Binance è sicuramente il primo exchange che potrebbe interessarti per due ragioni precise:

  • Consente di acquistare, vendere e detenere le crypto più appetibili di mercato;
  • Si sta preparando a lanciare un marketplace dedicato agli NFT.

Lo scopo di Binance è quello di offrire a chiunque la possibilità di usufruire di questa nuova piattaforma basata su negoziazioni rapide e basso costo, da cui poter comprare e vendere NFT rappresentanti l’affascinante mercato della Crypto Art.

Binance logo

La rivoluzione intrapresa dall’exchange non ha fatto altro che incrementarne il numero di utenti: comprare crypto con tale piattaforma, in breve, ti potrebbe garantire liquidità e volumi di scambio davvero elevati.

Coinbase

Coinbase è un altro exchange noto su scala internazionale per l’affidabilità e le condizioni di investimento flessibili offerte ai numerosi utenti di cui gode. Non a caso, è uno dei più utilizzati anche da traders europei.

Coinbase logo

Accedendo a tale exchange, avrai a disposizione un’ampia scelta di valute digitali su cui investire, dalle più importanti a quelle emergenti.

Inoltre, Coinbase ha dimostrato di prestare attenzione all’aspetto della sicurezza e della protezione account dei traders. Infatti, offre dei server di archiviazione offline per far sì che ognuno possa conservare tranquillamente le criptovalute acquistate.

Con un volume di scambi in netta crescita, Coinbase potrebbe combinare efficienza, rapidità e commissioni competitive rispetto agli altri exchange che occupano il mercato.

BitPanda

BitPanda è uno degli exchange più interessanti agli occhi di traders esperti e principianti. In effetti, offre la possibilità di comprare criptovalute, ma anche di investire in azioni e metalli. 

BitPanda logo

Ciò che lo rende un’attrazione valida anche per i meno esperti è la presenza della sezione definita “imparare”, gratuita. Gli utenti potranno imparare le nozioni necessarie relative agli investimenti, al mondo finanziario e al funzionamento delle criptovalute. Una volta completati i quiz, potrai persino guadagnare 5 euro che ti verranno accreditati sul tuo account.

Speculare sulle criptovalute con i CFD: alternativa ai NFT Token

Altra opzione che si rivela ancora più allettante per inserirsi sul mercato delle criptovalute è speculare attraverso i migliori broker di trading online.

In questo caso, il trading CFD s’impone come la scelta migliore per tutti i piccoli traders indipendenti che, pur partendo da capitali bassi, intendono ugualmente approcciarsi ai mercati finanziari. In effetti, le commissioni proposte dai broker CFD sono, in molti casi, più vantaggiose rispetto alle altre soluzioni disponibili. 

Miglior Broker o ExchangeCaratteristicheScopri di più
etoro wallet
  • Wallet digitale
  • 120+ cripto supportate
Il 67% degli investitori perde denaro facendo trading CFD con questo broker
libertex wallet
  • Tutte le criptovalute top
  • Commissione al 50%
Binance Wallet
  • Semplicità di utilizzo
  • Basse Commissioni
Capital wallet
  • No commissioni per depositi
  • Oltre 70 Coppie di Cripto
coinbase wallet
  • Web wallet
  • Bonus 8€ in Bitcoin
bitpanda wallet
  • Alti Livelli di Sicurezza
  • Semplice e Intuitivo

I vantaggi principali proposti da piattaforme affidabili e professionali sono perlopiù legati agli strumenti derivati citati poco fa: i CFD, più tecnicamente definibili come “Contratti per Differenza”.

Comprare Ripple, ad esempio, attraverso questa soluzione significa speculare senza necessità di acquistare  direttamente questa valuta digitale, avendo l’occasione di generare profitti grazie all’elevata volatilità giornaliera che contraddistingue l’intero mercato criptovalutario. 

In breve, i CFD ti consentono di ottenere rendimenti dalle costanti fluttuazioni di valore che registrano sul mercato. Inoltre, i Contratti per Differenza sono gli strumenti ideali nel caso in cui tu stia cercando condizioni flessibili di investimento ed una maggiore esposizione a qualsiasi situazione di mercato. 

Infatti, fare trading online offre il beneficio di poter vendere allo scoperto, potendo puntare al ribasso di un asset per chiudere ugualmente in rialzo.

Per coloro che partono da zero, è importante mettere in evidenza anche che tali piattaforme offrono l’opportunità di investire con leva. Si tratta di uno strumento con cui poter moltiplicare, ad ogni operazione, i tuoi eventuali guadagni, ma anche le eventuali perdite.

Prima di procedere con una breve presentazione dei broker migliori che si rivelano un’ottima alternativa agli NFT, ecco una tabella relativa alle commissioni applicate da ognuno:

BrokerCommissioni 
eToroA partire da 0,75% applicato sullo Spread
Capital.comA partire da 0,5% applicato sullo Spread
LibertexA partire da 0,6% applicato ai volumi di investimento
Profili commissionali broker

NFT Token: significato

Dopo una prima parte della guida incentrata sulle piattaforme più valide con cui trovare delle alternative per i propri investimenti, possiamo focalizzarci nuovamente sui token non fungibili. Più nel dettaglio, possiamo iniziare presentando il significato di “NFT”.

Il termine si riferisce a dei token crittografici davvero unici in questo caso, in quanto rappresentano dei beni non tangibili, soprattutto in ambito artistico, facilmente scambiabili sulla blockchain. Sicuramente sono strumenti innovativi perché appaiono anche verificabili, ossia è possibile rivendicare la proprietà intellettuale sugli NFT creati.

In sintesi, il termine “NFT Token” designa degli strumenti unici, indivisibili e scarsi: proprio quest’ultima caratteristica ne incrementa notevolmente l’appetibilità. 

NFT Token: cosa sono e come funzionano?

Gli NFT Token, come abbiamo già ampiamente affermato, si sono imposti come alcuni degli strumenti più affascinanti del settore digitale. 

Il loro funzionamento potrebbe essere paragonato a quello dei già popolari Bitcoin, poiché utilizzano entrambi la tecnologia blockchain. La differenza principale è legata alla presenza del termine “non fungibile”, il quale indica che tali token non possono essere scambiati, in maniera diretta, tra loro.

Inoltre, riprendendo quanto accennato prima, gli NFT sono indivisibili: ossia non possono scomporsi in unità più piccole e sono acquistabili come uno strumento unico nella sua interezza. Il funzionamento di tali strumenti si fa ancor più interessante se si considera anche l’indistruttibilità degli NFT.

I dati registrati sulla blockchain attraverso i contratti intelligenti, fa sì che non possano neanche esser rimossi.

In conclusione, la notorietà dei token non fungibili dipende soprattutto da altre due particolarità che rispondono alla domanda:”cosa sono gli NFT Token”?:

  1. Sono facilmente riconoscibili: non c’è bisogno della intermediazione di terze parti, in quanto un NFT apparterrà sempre al creatore del token. In tal senso, possiamo anche intenderli come “certificati di autenticità digitali” su cui rivendicare i propri diritti di proprietà;
  2. Sono unici, indivisibili e trovano diverse applicazioni: la versatilità di questi token, assieme alla singolarità di ognuno di essi, li ha resi ancor più affascinanti e degni di nota di quanto ci si aspettasse.

Principali caratteristiche NFT Token

Prima di presentare i campi in cui è possibile utilizzare i “non fungible Token”, vogliamo sintetizzare quelle che sono le caratteristiche principali che ne hanno sancito una popolarità su scala globale.

Tra queste, possiamo inserire peculiarità come:

  • Unicità: un token non fungibile non è replicabile, in quanto non solo viene registrato sulla blockchain, ma si basa anche sui già menzionati contratti intelligenti. Di conseguenza, ogni NFT viene identificato  in base a precisi aspetti, come la data di creazione, valore e proprietà. Questo fa sì che ognuno di questi “certificati digitali” sia unico nel suo genere e non clonabile;
  • Possibilità di personalizzazione;
  • Rarità;
  • Opportunità di tutelare il diritto di proprietà.

Infine, potrebbe apparire interessante sapere che questi NFT possono facilmente esser collegati a strumenti quali l’intelligenza artificiale o sistemi di dati, così che gli utenti possano effettuare delle competizioni online tra loro, sfruttando il contenuto proposto. 

Non è un caso che abbiano trovato maggiore fortuna nel campo del gaming e dell’arte proprio per questa caratteristica.

Applicazioni Non Fungible Token

Molti esperti ritengono gli NFT come degli strumenti di nicchia, ma in realtà trovano un impiego sempre maggiore in settori e progetti ben differenti tra loro. Ad esempio, come abbiamo già affermato, stanno trovando sempre più fortuna nel mondo dell’arte (digitale). 

In questo caso, è esemplare l’artista Banksy: una sua opera, una volta sbarcata sulle piattaforme DeFi è stata acquistata ad un valore pari a 228,69 Ethereum, circa 382mila dollari.

In effetti, gli NFT trovano una vasta applicazione su piattaforme di Finanza Decentralizzata, un’ulteriore spinta verso l’innovazione per il settore finanziario. Tra i progetti più interessanti in questo ambito, non possiamo non parlare di Decentraland

Questa piattaforma assomiglia ad un realtà virtuale, sulla quale gli utenti possono acquistare degli spazi (land) per condividere ed ottenere remunerazioni per i contenuti postati.

Attualmente, le potenzialità applicative dei Token non fungibili sono davvero ampie: numerosi club e marchi sportivi, ad esempio, stanno pianificando di lanciare sul mercato delle “player cards” o delle collezioni puramente digitali da acquistare sempre entrando a far parte del nuovo macrocosmo della blockchain.

Prima di concludere il paragrafo, forse anche tu avrai avuto occasione di conoscere gli NFT  senza saperlo: probabilmente, la piattaforma CryptoKitties ti suggerisce qualcosa. In breve, si tratta di un gioco famoso in tutto il mondo sin dal 2017, basato sugli NFT supportati dalla rete Ethereum con cui poter allevare e vendere dei gattini virtuali.

Come creare NFT Token Ethereum

Sicuramente ti starai chiedendo se e come creare NFT per venderli ed ottenerne dei guadagni. Attualmente, sono sempre più numerosi coloro che si cimentano in tale pratica, soprattutto gli appassionati del settore.

In effetti, il procedimento è molto più intuitivo e semplice di quanto si possa pensare. Il primo step non dovrebbe risultare così estraneo a coloro che sono già navigati nel campo delle monete virtuali, in quanto consiste nell’apertura di un wallet criptovalute. 

Nello specifico, dovrai ottenere un portafoglio online per conservare la crypto Ethereum. In questo caso, ti consigliamo di valutare attentamente la scelta da attuare: dovrai scegliere un wallet affidabile e sicuro per conservare gli asset da te acquistate.

Dopo aver aperto un wallet su cui depositare un certo quantitativo di ETH, dovrai collegarlo al marketplace da te selezionato per creare degli NFT. In breve, si tratta di servizi menzionati durante la prima parte della guida, come OpenSea: affidabili e specializzati per supportare tali tecnologie. 

Potresti dover pagare delle fee per caricare un NFT, ma di norma non appaiono troppo eccessive. Inoltre, le piattaforme migliori offrono delle linee guida da poter seguire per poter aprire un marketplace proprio: potrai caricare i contenuti digitali da te creati che preferisci, esponendoli in “vetrina”, ovvero piazzandoli sul mercato in attesa di un’offerta.

Ti consigliamo di prestare attenzione alle quote royalty: ci riferiamo alle percentuali che intendi ricevere ogni volta che l’NFT di tua appartenenza viene scambiato/venduto sul mercato. Tutto ciò, avviene nell’arco di pochi istanti: dopo aver pagato la commissione, la tua digital art sotto forma di token non fungibile è pronta per essere acquistata dagli acquirenti migliori.

NFT TOKEN lista

Generalmente, è l’ecosistema Ethereum il più adatto per i token non fungibili, in quanto si basa sullo standard ERC-721. Nonostante questo, ecco una lista delle altre blockchain che supportano gli NFT:

  • NEO;
  • TRON;
  • WAX.

Probabilmente, si tratta di criptovalute di cui hai già sentito parlare, poiché identificabili tra le novità più interessanti del mercato. Infatti, la scelta di comprare Tron (TRX) accomuna sempre più traders, soprattutto quelli che sono alla ricerca di una valida sostituta dei Bitcoin.

NFT Token: cosa ne pensano gli esperti?

Gli NFT, token non fungibili, hanno suscitato l’interesse non solo degli investitori, ma anche di numerosi esperti del settore.

Sono davvero molteplici le opinioni NFT token, ma le principali sembrano convergere verso un unico punto di vista: l’attuale versione dei token non fungibili può condurre a dei suoi miglioramenti futuri. Ad esempio, la prova tangibile di proprietà su un contenuto mostra che gli NFT possono aiutare l’esecuzione di atti e azioni legali e trasparenti.

In più, diversi editoriali hanno affrontato l’argomento, spiegando che tali strumenti potrebbero offrire un nuovo futuro al settore artistico, giocando un ruolo chiave per la diffusione e la collezione di opere in formato digitale.

In conclusione, siamo ancora in una situazione sperimentale: nessuno ha ancora certezze di come si evolverà, ma quasi tutti gli analisti finanziari più importanti ed amanti delle valute digitali, sono certi che gli NFT hanno un potenziale che diventerà sempre più evidente col passare del tempo.

NFT Token: svantaggi futuri o problemi momentanei?

Per quanto abbiamo già discusso dei vantaggi e della fiducia che quasi tutti ripongono negli NFT, è opportuno riportare anche quelli che emergono come svantaggi.

NTF token logo
NTF token

Prima di tutto, facendo parte della Finanza Decentralizzata, è cosa risaputa che si tratta di strumenti suscettibili ad attacchi informatici

Inoltre, gli NFT non sono molto sostenibili: purtroppo, è emerso che la creazione e la distribuzione di questi token richiede un uso troppo elevato di energia. In questo caso, l’opinione si divide in due punti di vista: coloro che ritengono che sia una polemica superflua e chiedono di lasciar campo libero a questi “crypto-artist” emergenti, oppure quelli che sono consapevoli delle problematiche ambientali relative all’uso dei token non fungibili.

Insomma, tecnologia ed ecologia sembrano non andare di pari passo: si tratta di problemi temporanei o svantaggi futuri?

Per ora, è ancora difficile definire il decisivo andamento di questi asset, ma sembra che ci siano tutti i presupposti per trovare delle soluzioni, in quanto è innegabile l’importanza che gli NFT stanno assumendo nel settore.

Considerazioni finali

Gli NFT Token, ovvero i token non fungibili hanno conferito un’impronta ancor più originale ad un settore in pieno sviluppo come quello delle valute digitali, i contratti intelligenti e la Finanza Decentralizzata. Per questo motivo, abbiamo deciso di affrontare un percorso graduale in cui spiegare il funzionamento, le principali applicazioni e le caratteristiche che allontanano gli NFT dalle altre criptovalute.

Prima di concludere, vogliamo chiarire che non si tratta di prodotti finanziari su cui speculare o scambiare con altri asset, in quanto rivestono un’importanza perlopiù  “accademica”. Nonostante ciò, hai l’opportunità di creare NFT semplicemente aprendo un wallet ETH ed utilizzando un apposito marketplace.

Il tuo scopo sarà quello di offrire dei contenuti digitali così interessanti da piazzarli e rivenderli sul mercato. Al contempo, questa potrebbe non essere la tua aspirazione; ed è proprio in questo caso che entrano in gioco gli exchange e le piattaforme di trading online CFD. 

Nel primo caso potrai acquistare o vendere le monete virtuali da te preferite. Nel secondo, avrai il supporto costante di un broker con cui attuare delle operazioni di natura speculativa, cercando di approfittare di qualsiasi movimento di mercato registrato da asset promettenti e performanti.

In conclusione, hai differenti soluzioni con cui poter approcciarti all’innovativo mondo del digitale e degli asset ad esso correlati. Scelti quelli più adatti alle tue capacità, avrai la certezza di operare sul mercato per ottenerne dei possibili benefici personali.

FAQ NFT Token: Domande Frequenti

Cosa sono gli NFT Token?

Per “NFT Token” intendiamo dei token non fungibili, ossia degli strumenti che funzionano secondo le tipiche logiche della blockchain come i Bitcoin, ma che non sono interscambiabili o divisibili in unità più piccole.

Come funzionano gli NFT?

Gli NFT sono token definiti anche come “certificati di proprietà digitale” e ciò basta a riassumerne il funzionamento: rappresentano dei beni da poter tokenizzare, come videogiochi o anche opere d’arte, registrati sulla blockchain e acquistabili da chiunque sia interessato. La parte più interessante è che, nonostante siano disponibili sul mercato, i creatori possono rivendicarne i diritti di proprietà.

Quali sono le alternative migliori agli NFT?

Considerando che non sono considerabili come delle crypto su cui investire o speculare, le alternative migliori per far fruttare i propri risparmi riguardano la scelta di un exchange o di una delle migliori piattaforme di trading. Scegliendo una tra queste due possibili soluzioni, si potranno effettuare negoziazioni sulle criptovalute migliori del momento, sfruttando a proprio vantaggio qualsiasi situazione il mercato offra.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.