Home Cosa sta succedendo alle criptovalute? Binance o FTX, di chi è la colpa?
Notizie

Cosa sta succedendo alle criptovalute? Binance o FTX, di chi è la colpa?

Ieri sera, un altro annuncio del CEO di Binance ha scatenato il panico e avviato una vendita massiccia di criptovalute. A quanto pare, CZ e le indagini svolte da Binance hanno messo in luce il fatto che i conti della piattaforma FTX non siano affatto in ordine e dunque ha deciso di ritirare l’offerta d’acquisto fatta il giorno prima.

Pochi minuti dopo la mezzanotte, il valore di Bitcoin ha toccato il minimo annuale a quota $15.682, livelli mai visti da novembre 2020. Esattamente un anno fa, il 10 novembre 2022 Bitcoin aveva registrato il suo massimo storico a $68.789, chi ha investito allora ha perso il 75% del suo investimento.

Ma è possibile guadagnare dal crollo delle criptovalute? A fine articolo parleremo di un’opportunità.

Tutta colpa di FTX?

Il principale catalizzatore di questo bagno di sangue sui mercati crypto riguarda le preoccupazioni sulla possibile insolvibilità di FTX. Su Twitter girano tante voci, addirittura si parla di un buco di bilancio di $ 6 miliardi per l’exchange con sede alle Bahamas.

Sam Bankman-Fried

Tutto ebbe inizio la scorsa settimana, quando un inchiesta di CoinDesk mostrò che gran parte del bilancio della società di Bankman-Fried (CEO di FTX), Alameda Research, era in FTT, il token di FTX.

Le preoccupazioni sull’apparente insolvenza della piattaforma sono aumentate e, in seguito all’annuncio di CZ di acquisire FTX, si è verificato un rallentamento nei prelievi dei clienti della piattaforma. Le acque sembravano poter ritornare alla calma, ma era solo la quiete prima della tempesta.

Ieri, il prezzo di FTT è crollato dell’80% e ciò ha innescato un crollo delle criptovalute, con Bitcoin a -8%, Ethereum a -15% e Solana a -43%. Mentre il capitale di Bankman-Fried è sceso di oltre il 90% in un solo giorno, facendolo scomparire dalla classifica dei miliardari di Bloomberg.

Tutta colpa di CZ di Binance?

Dopo la pubblicazione dell’inchiesta di CoinDesk su Alameda Research, il CEO di Binance aveva twittato che avrebbe avviato una liquidazione degli FTT detenuti dall’exchange. Questo in via preventiva: “imparando dalla lezione di LUNA”, ha detto CZ.

Questo ha convinto molti trader a chiudere le loro posizioni in FTT e ciò ha avviato una rapida discesa di valore del token di FTX. In seguito, CZ ha twittato riguardo la richiesta di aiuto da parte di FTX, dicendo:

Questo pomeriggio, FTX ha chiesto il nostro aiuto. C’è una forte crisi di liquidità. Per proteggere gli utenti, abbiamo firmato una LOI non vincolante, con l’intenzione di acquisire completamente http://FTX.com e aiutare a coprire la crisi di liquidità.

Ma il giorno stesso CZ ha iniziato a twittare riguardo la corretta condotta che dovrebbero tenere gli exchange di criptovalute e su quale fosse la lezione da imparare questa volta. Oltre a invitare i suoi utenti a non fare trading di FTT.

Nella tarda serata di ieri è arrivato poi il tweet che comunica:

A seguito delle nostre valutazioni, nonché delle ultime notizie relative ai fondi dei clienti gestiti in modo improprio e alle presunte indagini avviate da agenzie statunitensi, abbiamo deciso che non perseguiremo la potenziale acquisizione di http://FTX.com.

Questa comunicazione non ha fatto altro che rafforzare il sentimento di panico sui mercati e un ulteriore vendita di tutti gli asset crypto.

Noi non crediamo che Binance sia da biasimare, inoltre CZ ha dichiarato che il crollo di FTX non fa bene al settore, e noi siamo d’accordo. Di sicuro questo spingerà le autorità ad avviare una regolamentazione sul settore, già richiesta da molti dopo la vicenda Terra LUNA.

Di sicuro Binance ha acquistato ancora più forza tra gli exchange di criptovalute

Andamento delle criptovalute oggi

Dando un rapido sguardo ai prezzi delle principali criptovalute possiamo vedere che il mercato mostra una capitalizzazione complessiva di $839,5 miliardi, in calo del 5% nelle ultime 24 ore. Vediamo nel dettaglio le principali crypto.

  • Bitcoin (BTC): La principale criptovaluta oggi vale $16.691 in calo del 6,6% nelle ultime 24 ore e del 17,8% negli ultimi 7 giorni.
  • Ethereum (ETH): La crypto di Buterin oggi è quotata $1.194, e ha perso il 2,4% rispetto a ieri e segna un -22,6% nel dato settimanale.
  • BNB (BNB): La criptovaluta di Binance è prezzata a $277,65 in calo del 6,46% da ieri e del 17,4% negli ultimi 7 giorni.
  • Ripple (XRP): Oggi Ripple si attesta a $0,362 e mostra un calo dell’1,8% nelle ultime 24 ore e segna un – 20,6% rispetto a una settimana fa.
  • Cardano (ADA): Il prezzo di Cardano oggi è di $0,353 e ha perso solo lo 0,6% rispetto a ieri e il 10,8% negli ultimi 7 giorni.
  • Dogecoin (DOGE): la principale meme coin oggi ha un prezzo di $0,0841 in salita rispetto a ieri dell’1,82% ma in calo del 35,9% rispetto a una settimana fa.
  • Polygon (MATIC): una delle migliori di oggi è MATIC che vale $0,932, in salita del 3,7% nelle 24 ore e con un -3,2% nel dato settimanale.
  • Shiba Inu (SHIB): Anche la seconda meme coin non è messa male oggi, con un prezzo di $0,00000986 segna un +2,8% rispetto a ieri e un -18,7% rispetto a una settimana fa.
  • Solana (SOL): Una delle peggiori anche oggi è Solana che vale $14,12 e segna un -18,7% rispetto a ieri e un -55,5% rispetto a 7 giorni fa.

Dove investire oggi?

Le uniche criptovalute che attualmente non stanno subendo perdite sono quelle non ancora presenti sul mercato. Noi stiamo seguendo da vicino le prevendite di due token legati a nuovi progetti e che sembrano avere tutte le caratteristiche per fare bene, una volta lanciati negli exchange.

Inoltre, circa un mese fa la quotazione di una nuova criptovaluta, Tamadoge, ha fruttato circa il 1.800% agli investitori che l’avevano acquistata durante la prevendita.

Dash 2 Trade (D2T)

Il progetto ambizioso di Dash 2 Trade punta sulla realizzazione di una piattaforma in grado di fornire segnali di trading agli utenti che vogliono investire in criptovalute.

La prevendita del token è come una raccolta di capitali per il progetto, e si sta svolgendo in varia fasi dove il prezzo del token cresce continuamente di valore. Attualmente il prezzo di D2T è di $0,0513 e questa progressione di prezzo permetterà ai primi investitori di trovarsi con un profitto minimo del 40% al momento del lancio del token sui mercati.

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Leave a Comment

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Baldassare Poma

Baldassare Poma

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute, settori in cui mi sono formato da autodidatta iniziando con i libri di Graham e Kiyosaki. Mi interesso di geopolitica per capire come sta cambiando il mondo e come potrebbero indirizzarsi i mercati nel lungo periodo e considero l'analisi tecnica uno strumento ormai totalmente superato. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento, anche per questo Blockchain, DeFi, crypto exchange e le piattaforme dei broker online sono il mio pane quotidiano. Anche se credo che il mercato delle criptovalute debba ancora esprimere il suo potenziale, sono convinto che ci sia troppa spazzatura che come una zavorra deve essere mollata per fargli prendere il volo. Nel tempo libero frequento i casinò, sia fisici che online, soprattutto per dar sfogo alla mia passione per il blackjack e il poker. Questo mi ha dato una discreta esperienza nella selezione delle piattaforme migliori e dei giochi più remunerativi. Su Finaria cerco di trasferire la mia esperienza in questi ambiti, provando a comunicare in modo semplice e chiaro, con l'intento di trasferire le mie conoscenze a chi ambisce all'indipendenza finanziaria o vuole semplicemente farsi un reddito passivo. Nella vita privata cerco di ritagliarmi del tempo per stare all'aria aperta, studiare il sax, leggere almeno un libro al mese e viaggiare almeno una volta all'anno.