Bitcoin Alternative: 7 Criptovalute Low Cost sulle quali investire nel 2018

Quali sono le migliori alternative a Bitcoin? Quali le altcoin più profittevoli per il prossimo anno? Vediamo la classifica

Bitcoin negli ultimi mesi ha registrato una crescita incredibile ottenendo oltre il 1100% nell’ultimo anno, passando da 1000$ fino ai 10000$ di oggi. In questo clima di euforia generale per la regina delle criptovalute, abbiamo voluto analizzare in lungo e in largo quali sono le altre criptovalute sulle quali investire, con un costo inferiore ai 100$ che potrebbero diventare in futuro delle valide alternative ai bitcoin.

Bitcoin è una bolla? Meglio puntare su altre Cripovalute?

bitcoin criptovaluteQuella che fino a qualche tempo fa veniva considerata una bolla finanziaria, o a detta di alcuni uno Schema Ponzi o addirittura una catena di Sant’Antonio, comincia adesso a convincere anche i più scettici. In realtà la bolla sarebbe dovuta già scoppiare da un pezzo e invece il valore dei bitcoin continua a crescere a dismisura.

Bitcoin potrebbe di fatto avere le sembianze di una bolla finanziaria, ma è bene ricordare che l’improvvisa crescita di un titolo, di una materia prima o di una valuta, seppur esagerata in termini di capitalizzazione, non serve da sola a giustificare un fenomeno di quel tipo. Già, perché sebbene il mondo della finanza ci abbia abituati da tempo a delle bolle finanziarie che ciclicamente hanno interessato questo settore, il bitcoin rappresenta una novità assoluta. Una tencologia talmente nuova – e rivoluzionaria – che proprio per questo non ci dà la possibilità di analizzare uno storico per prevederne in qualche modo le direzioni future.

Criptovalute simili al Bitcoin

Ma è anche vero che il bitcoin ha i suoi limiti tecnologici. E’ per questo che ultimamente sono saltati fuori diversi hard fork da Bitcoin Cash a Bitcoin Gold. I tre veri “limiti” di bitcoin attualmente sono:

  • l’eccessiva difficoltà di estrazione dei blocchi;
  • le fee che diventano via via più costose;
  • la velocità di verifica di una transazione.

In questo scenario, le criptovalute alternative hanno fatto la loro comparsa. Considerate che “Coinmarketcup.com” conta poco più di 1300 criptovalute (AltCoin) e il fenomeno è in continua crescita. C’è da dire che molte di queste sono delle “shitcoin” che vengono realizzate per trovare qualche “pollo/inesperto” che le acquisti, oppure criptomonete realizzate per gioco o ancora criptomonete utilizzate per effettuare “Dump” e “Pump” e guadagnare speculando sul trading. Fatto sta che in questo mare di criptocurrency alternative, si potrebbe nascondere il “nuovo bitcoin“, la moneta virtuale che partendo da un costo iniziale relativamente basso si potrebbe trasformare in una potenziale moneta di alto valore.

AltCoin: le criptovalute alternative

Trovare delle altcoin con un prezzo d’accesso basso, minabili e con una tecnologia interessante alle spalle non è così facile. Abbiamo perciò analizzato le criptocurrency che secondo noi potranno rappresentare un ottimo investimento per il futuro. Escludendo volontariamente le AltCoin che hanno già un’ottima capitalizzazione e che hanno un costo per unità troppo alto.

Bitcoin costa troppo non posso permettermi di investire 10000 euro!

E’ la frase che sentiamo dire continuamente da chi vorrebbe investire nelle criptocurrency ma è spaventato dalle cifre raggiunte da bitcoin. In realtà è possibile acquistare anche delle porzioni di bitcoin, i cosiddetti satoshi che altro non sono che la milionesima parte di bitcoin con cui in futuro (si spera) saremo liberi di effettuare i pagamenti online.

Leggi pure
Bitcoin Cash: Cos'è successo a Bitcoin dopo l'hard fork?

Ma mettendo per un attimo da parte bitcoin, abbiamo pensato di realizzare una lista di valide alternative che da pochi centesimi di dollari di valore attuale potrebbero valere svariate migliaia di euro in un futuro non tanto lontano. Tenetevi pronti quindi, perché la vera rivoluzione delle criptocurrency non è ancora cominciata!

Migliori Criptovalute Alternative a Bitcoin del 2018

Eviteremo di menzionare valute che hanno una quotazione troppo alta dedicandoci solo ed esclusivamente a quelle monete che attualmente hanno un prezzo d’accesso per singola unità di poche decine di dollari. Faremo un’eccezione solo per Litecoin che ha appena superato i 100$.

Giusto per fare un esempio, le criptocurrency alternative a bitcoin che adesso viaggiano a livelli ben superiori ai 100$ sono in ordine: Dash, Ethereum, Zcash e Monero. Date un’occhiata a queste cripto perché nel futuro potrebbero riservare delle belle sorprese.

Ma quelle di cui vi parleremo oggi sono solo le alternative di bitcoin che soddisfano determinati requisiti:

  • Costano meno di 100$ per unità (in alcuni casi anche meno di 1 $)
  • Hanno una tecnologia innovativa per cui vale la pena puntare
  • Sono tutte minabili, quindi non troverete cripto pre-minate
  • Vi è una quantità di “moneta circolante” media (sotto il miliardo)

Lista Cripto

1 – LiteCoin (LTC)

P2P e open source

litecoin criptovalute

Litecoin è una valuta digitale peer-to-peer che vi consentirà di poter effettuare dei pagamenti istantanei a costi quasi nulli. E’ una rete di pagamento open source e decentralizzata ed offre dei tempi di conferma delle transazioni molto più rapidi e con una migliore efficienza di archiviazione delle transazioni rispetto a bitcoin. Gode di un’ottima capitalizzazione ed è una delle prime criptovalute alternative a comparire sul mercato.

Perché LiteCoin

  • Blockchain: Il registro pubblico di Litecoin può gestire molte più transazioni rispetto al Bitcoin ciò significa che non necessità di interventi al software né tanto meno fork e hard fork futuri. Di conseguenza le transazioni vengono verificate in tempi molto più rapidi a fronte di costi davvero bassi.
  • Crittografia: Il wallet di Litecoin è protetto da una password che ti permette di proteggere il tuo portafogio in modo da poter
  • Proof of work: I minatori sono premiati con 25 nuovi litecoin per ogni blocco verificato. In totale la rete di litecoin è programmata per distribuire in totale 84 milioni di litecoins (4 volte in più di Bitcoin).
  • Software Open Source: Litecoin è un progetto open source che dà potenzialmente la possibilità di poter eseguire, modificare e copiare il software a qualsiasi sviluppatore.

Dove comprare LiteCoin: BitTrex, Bitfinex, CoinBase, Cryptopia, Exmo, Kraken, Poloniex, TheRockTrading

2 – PeerCoin (PPC)

peercoin logo criptovalute

E’ una moneta sulla quale è doveroso puntare, sia per via del fatto che attualmente ha un valore per dollaro relativamente basso, ciò permette a chiunque di poter comprare un’unità (1) senza doversi svenare e poi per il fatto che le monete in circolazione sono solo 24 milioni. Ma andiamo a vedere gli altri vantaggi della criptocurrency e cerchiamo di capire perché vale la pena puntare su Peercoin come alternativa a bitcoin.

Leggi pure
BitCoin: Cosa Sono e come Funziona la BlockChain

Perché PeerCoin:

  • Ricompensa dell’1% annuo – Peercoin premia tutti gli utenti della rete con un rendimento annuale del 1% in Peercoin.
  • Proof of Stake è la prima moneta che introduce la proof of stake (PoS), un metodo alternativo alla Proof of work di messa in sicurezza della rete per ottenere un consenso distribuito utile alla verifica delle transazioni.
  • Proof of work – Peercoin utilizza anche la proof of work ma solo per far sì che avvenga una distribuzione equa delle monete.
  • Compatibilità con Bitcoin – Peercoin utilizza lo stesso algoritmo di mining di Bitcoin ovvero Sha-256. Quindi se siete dei miners di bitcoin potete benissimo minare anche peercoin.

Dove comprare PeerCoin: Bittrex, Cryptopia, Poloniex, Yobit, TheRockTrading

3 – Ethereum Classic (ETC)

ethereum classic logo

Come accennato in precedenza non vi parleremo di criptovalute che hanno un costo d’accesso per singola unità troppo elevato. In questo articolo vogliamo solo parlarvi di quelle monete che hanno potenzialmente un margine di crescita ampio e che in futuro potrebbero emulare l’andamento di bitcoin. Ecco perché parliamo di Ethereum Classic e non di Ethereum.

A nostro avviso Ethereum Classic è uno dei token più redditizi per chi vuole cominciare a minare criptovalute.

La Fondazione Ethereum, infatti, sta per abbandonare i suoi minatori passando al modello sperimentale di PoS (Proof of stake), invece Ethereum Classic continuerà ad utilizzare i modelli di sicurezza di PoW (Proof of work) molto più robusti e testati da tempo su Bitcoin, che non fa altro che premiare i minatori per il lavoro di verifica (estrazione) svolto.

Dove comprare Ethereum Classic: Bitfinex, Bittrex, Cryptopia, HitBTC, Kraken, Poloniex, ShapeShift, Yobit.

4 – ZCoin (XZC)

zcoin cripto

Su questa criptomoneta si è pure espresso Edward Snowden, definendola addirittura “la più interessante alternativa a Bitcoin“. E’ una piattaforma incentrata in tutto e per tutto sulla privacy, in particolare sull’anonimato finanziario. Mira a risolvere tutti quei problemi di privacy (pochi a dire il vero) che fanno parte di bitcoin.

Zcoin utilizza il protocollo “Zero Coin” che doveva rappresentare una sorta di estensione di Bitcoin. Il protocollo Zerocoin, utilizza la proof Zero-Knowledge per garantire la completa riservatezza finanziaria e l’assoluto anonimato. Ciò significa che chi riceve Zcoin, conosce la quantità della moneta ricevuta ma non avrà alcun riferimento al mittente che ha inviato la moneta.

In ogni caso è possibile utilizzare la moneta permettendo il tracciamento delle operazioni (come con bitcoin). Tant’è che questa criptovaluta è sviluppata su due strati Zcoin e Zerocoin. Utilizzando Zcoin, riceverete e invierete monete così come accade con bitcoin – operazioni tracciate su blockchain – se invece lavorate sul protocollo “Zerocoin”, avrete il totale anonimato. Non solo, attraverso lo strato Zerocoin, potrete pulire tutte le transazioni passate che avete effettuato su Zcoin (visto che qui è presente una cronologia delle transazioni come in bitcoin).

Dove comprare Zcoin: Bittrex, BitSquare, Cryptopia, CoinExchange.

5 – NameCoin (NMC)

namecoin

Namecoin è una criptovaluta alternativa, decentralizzata molto particolare. In realtà più che una criptovaluta è un registrar di domini decentralizzato e basato su blockchain.

Leggi pure
Dove Comprare Bitcoin: Lista dei Migliori Siti

Lo scopo di Namecoin è quello di fornire nomi a dominio anonimi ma assolutamente leggibili (quindi non indirizzi Tor indecifrabili con cifre e numeri casuali), quindi rappresenta sicuramente qualcosa di diverso nell’ambiente delle criptovalute e offre un servizio non di poco conto per chi lavora nel web.

Perché NameCoin:

  • Prezzo relativamente basso poco più sopra il dollaro
  • 21 milioni di namecoin max disponibili (come bitcoin)
  • Si basa su blockchain

Dove comprare NameCoin: BitSquare, Cryptopia, Poloniex, Cexio, ShapeShift, Yobit

6 – VertCoin (VTC)

vertcoin altcoin

VertCoin è una moneta alternativa a bitcoin molto simile alla sorella maggiore e a LiteCoin per intenderci. La vera differenza di Vertcoin è l’Aisc-Resistant. Cos’è l’Asic Resistant? E’ la capacità di essere resistente agli Asic (i super computer con cui si estraggono i bitcoin) dando la possibilità a tutti, con il proprio computer e la propria GPU, di poter estrarre le criptocurrency.

Vertcoin è appunto un fork di Litecoin, con molte funzionalità simili. Ad esempio proprio come LiteCoin è possibile estrarre 84 milioni di unità massime di monete. A differenza dei LiteCoin però, VertCoin oltre ad essere “Asic Resistant” ha un algoritmo che adatta la difficoltà di estrazione ad ogni singolo blocco e non, in maniera esponenziale come accade con le altre criptocurrency. Con i seguenti vantaggi.

Perché Vertcoin:

  • Chiunque può minare monete con il proprio pc
  • Velocità nell’esecuzione delle transazioni
  • Commissione di transazione media sotto il centesimo

Dove Comprare VertCoin: BitTrex, Poloniex, ShapeShift, Yobit

7 – Lisk (LSK)

lisk criptocurrency

Lisk a differenza delle altre cripto, ha una propria blockchain, lanciata per dare agli sviluppatori la possibilità di poter creare un ampia gamma di app sulla rete, permettendo così una personalizzazione massima del progetto. Qualcosa di analogo a quanto accade con Ethereum per intenderci, ma a differenza di quest’ultima Lisk non nasce per gli smart contracts ma per creare app utilizzando il framework SDK di Lisk.

E’ considerata la prima criptovaluta modulare al mondo, ciò significa che le varie app applicazioni vengono eseguite sul core di Lisk e il database è nella blockchain per intenderci, ma i files delle app sono tutti decentralizzati (dAPP), questo per rendere Lisk sempre efficiente. Un problema di Bitcoin, ad esempio, è il fatto che spesso nella blockchain le transazioni false occupano spazio rallentando la rete.

Dove comprare Lisk: BitTrex, BitSquare, Poloniex, Yobit.

Opinioni finali sulle Criptocurrency

Un’ultima segnalazione va per IOTA che sebbene si tratti di una moneta pre-minata, ha una quotazione di 1,40 e potrebbe diventare in futuro la valuta standard utilizzata per i pagamenti nell’Internet of Things.

Non bisogna essere dei premi nobel dell’economia per capire che la crescita di bitcoin ha in qualche modo influenzato le altre criptovalute. È bene ricordare quindi, che le criptovalute alternative sono molto speculative in questo attuale momento storico e che potrebbero facilmente perdere il proprio valore. Vale perciò la stessa regola degli investimenti su bitcoin ovvero: “Investite solo il capitale che vi potete permettere di perdere”.

Fate attenzione ai vostri soldi e ai rischi che correte.

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it parliamo spesso di Investimenti azionari e di Forex Trading, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.