Investire in diamanti: Conviene o è una Truffa?

Investire in Diamanti in sole 24 ore Conviene? Dove si possono comprare e chi può certificare questo tipo di investimento?

diamanti investimento

A causa della crisi e dell’instabilità dei mercati finanziari, gli investitori sono sempre più alla ricerca di reali alternative per ottenere interessanti rendimenti sul capitale investito.

La volatilità dell’andamento dei titoli azionari e le repentine fluttuazioni che caratterizzano il mercato delle criptovalute, hanno portato gli investitori ad apprezzare i vantaggi derivanti dall’investimento in materie prime fisiche, in particolare, in diamanti.

Per questo motivo abbiamo voluto raccogliere tutte le informazioni più utili e proporre una guida su come investire in diamanti per capire quanto sia effettivamente conveniente investire in questi beni mobili.

Leggiamo di seguito come fare e dove investire in diamanti.

Conviene investire in diamanti?

Secondo l’opinione degli esperti, investire in diamanti è una forma lucrativa e stabile per aumentare i propri risparmi.

Infatti, proprio come l’oro (leggi come investire in oro) e l’argento, i diamanti tendono ad incrementare il loro prezzo quando i mercati finanziari attraversano “forti tempeste” negative. Ad oggi i diamanti sono considerati ancora un “bene rifugio”, una pietra preziosa che consente all’investitore di diversificare il proprio portafoglio.

Nel processo di valutazione derivante dall’investimento in diamanti finanziari, occorre prendere in considerazione le 5 peculiarità che contraddistinguono questa raw material. Per rispondere al quesito posto se convenga o meno investire in diamanti, è bene valutare sempre sia i punti di forza che i rischi derivanti dall’investimento in diamanti.

Cos’è un diamante da investimento?

Prima di andare ad analizzare i pro e i contro di questo tipo di investimento, occorre prima chiarire alcuni elementi.

In concreto, (sembra palese ma è giusto sottolinearlo) per procedere con questo tipo di investimento è raccomandabile rivolgersi ad una impresa specializzata, anziché ad un gioielliere locale. Una compagnia specializzata, infatti, ha le conoscenze per poterti guidare meglio nel tuo investimento (magari evitate le banche per il momento).

Al momento di investire in diamanti, uno degli elementi tenuti maggiormente in conto sono le 4 C, ovvero i quattro fattori che determinano il valore finale del diamante: dalle iniziali inglesi dei quattro termini utilizzati si distinguono quindi:

  • carat (peso);
  • cut (taglio);
  • clarity (purezza);
  • colour (colore).

In aggiunta a queste 4 C, bisogna aggiungere un altro fattore fondamentale che è il Certificato del diamante, che vedremo meglio più avanti.

diamante di investimento

L’interlocutore dell’impresa specializzata illustrerà tutti questi elementi, guidandoti e consigliandoti nell’acquisto, in aggiunta tra gli elementi da tenere in considerazione per la valutazione del proprio investimento possiamo aggiungere altri elementi: la forma (un diamante rotondo ha di solito una maggiore domanda) e la minor quantità di inclusioni possibili.

Inoltre, è consigliabile investire in un diamante che abbia caratteristiche “meno comuni” al fine di garantire una facile rivendita per il futuro.

In sostanza, nel prendere una decisione così importante, è necessario informarsi, prendere le dovute precauzioni e rivolgersi a dei professionisti seri e affidabili.

Leggi pure
Aprire un Centro Scommesse in Franchising

Investire in diamanti: pro e contro

Introducendo i pro e contro nell’investire in diamanti, abbiamo spesso sentito dire che durante i “tempi difficili” si raccomanda di procedere con investimenti misti basati su:

  • 1/3 di beni immobili,
  • 1/3 di valori a interesse fisso,
  • 1/3 di beni mobili.

I diamanti risultano particolarmente adeguati come beni mobili per i principali vantaggi offerti:

I punti di “forza” dei diamanti

Le principali caratteristiche che rendono l’investimento in diamanti conveniente sono ascrivibili alle seguenti:

I diamanti sono un mezzo di trasferimento del valore

I diamanti sono utilizzati da sempre come un eccellente strumento per trasferire il valore, per questo consentono di proteggere i propri risparmi garantendo al contempo un adeguato rendimento nel tempo. Inoltre, i diamanti vantano una convertibilità a livello mondiale, vale a dire che rappresentano, assieme all’oro, l’unica valuta alternativa accettata internazionalmente con lo stesso valore in tutto il mondo.

diamante da investimento

I diamanti sono un bene durevole

I diamanti sono beni durevoli non soggetti al deterioramento, per questo sono considerati un bene durevole ideale per chi è alla ricerca di un bene di investimento di medio-lungo termine. In aggiunta, il prezzo dei diamanti non subiscono l’influenza delle leggi governative e, di conseguenza, conservano meglio il loro valore, anche in periodi di recessione.

I diamanti sono un bene di godimento di grande valore aggiunto

Dal momento che non si deteriorano nel tempo e non sono soggetti ad usura, i diamanti possono essere sottoposti ad un ciclo di lavorazione, possono essere montati e indossati, anche se vengono acquistati a solo scopo d’investimento. In concreto, sono gli unici, assieme alle opere d’arte di prestigio, ad unire le finalità di utilizzo pratico a quelle di investimento.

I diamanti sono a prova di inflazione

Inoltre non subiscono possibili crolli di mercato, e modifiche nelle valuta. I diamanti come l’oro e l’argento si apprezzano insieme all’inflazione, al contrario subiscono un deprezzamento nel caso di deflazione.

I diamanti sono un asset fisico sicuro

I diamanti sono un bene fisico assolutamente sicuro e possono essere custoditi ed assicurati contro il furto e la rapina. La copertura assicurativa prevede che i diamanti siano custoditi presso l’abitazione del cliente (in cassaforte o in luogo sicuro) o in cassetta di sicurezza presso la banca del cliente.

Altri pro dei diamanti:

  • garantiscono l’anonimato (non c’è bisogno di alcun registro);
  • non hanno praticamente costi di mantenimento;
  • plusvalenze libere da imposte.

Investire in diamanti: i rischi

Una volta analizzati i punti di vantaggio derivanti dall’investimento in diamanti, occorre prendere in considerazione anche i rischi. Esistono tre grandi rischi e svantaggi associabili all’investimento in diamanti:

1. Prezzi poco trasparenti: Listino Rapaport

Mentre per le altre materie come l’oro e l’argento si può controllare la quotazione sul mercato, per i diamanti esiste il listino prezzi Rapaport o Rapa Porto ( in alternativa si può consultare il listino prezzi Idex) a cui si affidano la maggior parte dei concessionari di diamanti, anche se è insufficiente.

Listino Rapaport cos’è e come funziona?

Il Rapaport Diamond Report rappresenta il listino prezzi dei diamanti che ogni giorno i grossisti utilizzano per conoscere le variazioni della quotazione del prezioso. Il listino viene emesso ogni venerdì e viene utilizzato come “base” per determinare il prezzo dei diamanti venduti all’unità.

Leggi pure
WeAreStarting: diventare Soci di una StartUp con 250€ è possibile? Recensione

Si ricorda che i Fancy Diamonds (i diamanti colorati) non sono oggetto di valutazione con il Listino Rapaport che riporta solo i prezzi dei diamanti bianchi. Come si può visionare dall’esempio sotto riportato, il Rapaport Report è costituito da una serie di tabelle che definiscono le liste dei prezzi che vengono computati in funzione del peso, della forma, della tonalità cromatica e della purezza del diamante. In buona sostanza, il prezzo dei diamanti è sempre determinato dal mercato, ovvero dal punto di incontro tra domanda ed offerta.

2. Difficoltà nella vendita

Se acquistare un diamante è semplice, la vendita non è una semplice impresa. Si può provare a vendere il proprio prezioso ad altri rivenditori e/o attraverso le case d’asta del calibro di Christie’s e di Sotheby’s che attirano costantemente l’attenzione di molti investitori ed appassionati collezionisti di diamanti.

Investire in diamanti conviene?

I diamanti sono un investimento di medio-lungo periodo, questa frase, in senso lato, avremmo potuta inserirla tra i rischi, ma occorre semplicemente una lettura più attenta di questo aspetto.

La valutazione della convenienza derivante dall’investimento in diamanti, infatti, dipende molto dall’obiettivo che l’investitore si pone: se si è alla ricerca di un investimento sicuro e di medio-lungo termine, allora i diamanti rappresentano un asset assolutamente interessante per diversificare il rischio.

Se invece l’obiettivo dell’investitore è lucrare e speculare nel breve periodo, allora investire sui diamanti non rappresenta di certo la scelta migliore, meglio dirigere i propri investimenti sul trading di azioni, sulle valute forex o sulle criptovalute (leggi qui per approfondire: Investire in criptovalute conviene?).

In sostanza, i diamanti sono un bene durevole ed un asset ideale per chi ricerca un investimento nel medio-lungo termine, in caso fosse il tipo di investimento da te ricercato, è necessaria un’ultima raccomandazione, scegli solo diamanti certificati al fine di avere la sicurezza di acquistare un diamante di valore.

Come investire in diamanti: consigli per l’acquisto

Investire in diamanti oggi è una validissima opportunità per diversificare il proprio portafoglio, ma occorre chiarire quali sono i “trucchi” del mestiere ovvero come investire su questa materia prima.

Investire in diamanti dovrebbe costituire solo una parte del portafoglio, per questo è bene fissare un budget. Occorre ricordare che «la diversificazione è una protezione contro l’ignoranza, non ha senso per coloro che sanno quel che stanno facendo», suggerisce il famoso investitore miliardario Warren Buffett.

Occorre comparare i prezzi dei diamanti (Listino Rapaport) sulla base del punto di incontro tra domanda ed offerta; inoltre, grazie alla grande quantità di rivenditori online è facile confrontare le quotazioni dei diamanti bianchi.

Prezzo dei diamanti

Come abbiamo visto, il prezzo dei diamanti è definito dal mercato, ovvero dal punto di incontro tra domanda ed offerta.

Leggi pure
Le 10 domande da Farsi prima di Investire

Per questa ragione, le quotazioni dei diamanti da investimento possono subire variazioni a causa delle caratteristiche della pietra come il taglio e il carato. È molto utile consultare il listino prezzi Rapaport, pubblicato settimanalmente per capire la valutazione dei diamanti da investimento la quale è fissata sui prezzi della borsa di New York a seconda di alcune delle caratteristiche principali dei diamanti.

Diamanti da investimento: quotazioni

Per acquistare diamanti, conviene procedere con attenzione poiché sarebbe necessaria un minimo di esperienza, difatti non è semplice orientarsi tra le molte voci presenti nel listino Rapaport.

Oltre alle quotazioni, non si può non tenere in conto alcuni aspetti legati alla fiscalità, infatti l’investimento in diamanti implica il pagamento dell’Iva, un espediente per evitare questo passaggio potrebbe essere l’acquisto dei beni mobili in zona franca.

Se si intende investire in diamanti, ecco i consigli per fare un buon acquisto:

  • Scegliere diamanti dalla forma rotonda
  • Purezza IF, VVS1 e VVS2
  • Colore D o E
  • Certificati GIA, HRD o IGI
  • Fluorescenza: Assente o minima (“Slight” o ” Faint “)
  • Qualità del taglio: EXCELLENT o VERY GOOD.

Dove comprare un diamante certificato?

Come già anticipato, è necessario acquistare un diamante che abbia un certificato rilasciato da un laboratorio di gemmologia riconosciuto.

Qui sotto un esempio di certificazione a cura di rapaport.

certificazione diamante

Il laboratorio dopo aver identificato la pietra, enumerato le sue caratteristiche prendendo in considerazione le 4 C (l’analisi delle 4 C determina anche il prezzo stesso del diamante) e descritto le qualità e gli eventuali difetti per garantirne la tracciabilità, utilizzerà un laser per incidere il numero di certificato. L’incisione collocata sulla cintura (la circonferenza) del diamante è visibile con una lente d’ingrandimento 20x.

Durante la disamina gli esperti osservano e segnalano i dettagli più nascosti. I laboratori possono anche aggiungere osservazioni sulla specificità del diamante. Per questa ragione è così importante avere la certificazione sul proprio diamante di investimento.

Per riassumere, oggi è possibile comprare diamanti da investimento rivolgendosi a specifiche banche (o organizzazioni sovranazionali).

Tra queste ultime, come elencato nel paragrafo precedente abbiamo: il GIA (Istituto Gemmologico Americano), IGI (Istituto Gemmologico Italiano) e anche l’IGI di Aversa (Istituto Gemmologico Internazionale).

Ad ogni modo, questo è certamente un tipo di investimento non economico, anzi, bisogna fortemente dubitare di prezzi non consoni all’acquisto di un diamante.

Un consiglio per risparmiare qualcosa:

Per “risparmiare” sull’acquisto, si consiglia di rivolgersi sempre ad un rivenditore che rappresenti il più alto “gradino” della catena di distribuzione. Ciò consente di “saltare” il maggior numero di mediatori. Prima di investire in un diamante bianco o in un “Fancy” (diamante colorato) è buon consiglio contattare un pool di validi esperti di diamanti per reperire quante più informazioni possibili. È bene valutare la convenienza economica derivante dall’investimento in diamanti prima di concludere l’acquisto.

Scandalo diamanti: venduti in banca a prezzi gonfiati

Investire in diamanti è una tematica che è tornata molto in voga a causa di un recento scandalo che ha coinvolto degli istituti di credito bancari. Andiamo a riprendere brevemente quanto accaduto:

Leggi pure
Come Investire in oro: Le cose da sapere

In concreto, vi è un procedimento in corso nei confronti di Diamond Love Bond per aver venduto agli investitori diamanti presso gli sportelli Ubi Banca, risale invece ad ottobre una multa per 15 milioni di euro a quattro banche e due società venditrici di diamanti, nello specifico parliamo di:

  • Unicredit,
  • Intesa San Paolo,
  • BPM,
  • Monte dei Paschi di Siena,
  • IDB e DPI.
Diamond Love Bond 

Le banche sono state accusate di aver venduto ai propri clienti diamanti a prezzi non congrui, senza dare informazioni ai risparmiatori sulla sicurezza dell’investimento e soprattutto senza comunicare l’impossibilità di poter rivendere le pietre acquistate.

Ma come funzionava questa vicenda scoperta dal programma di Rai 3, Report?

La maggior parte delle persone coinvolte sono state pensionati e famiglie senza grande esperienza in fatto di investimenti finanziari le quali volevano semplicemente diversificare i propri risparmi per ottenere qualche beneficio. Queste persone, a causa di un atteggiamento tendenzioso da parte di chi doveva invece consigliare, non han potuto comprendere il rischio dovuto all’impossibilità di cedere le pietre, finendo col mettere a rischio gli stessi risparmi investiti.

Gli istituti di credito convincevano i risparmiatori della bontà dell’investimento mostrando grafici (basati sull’andamento dei propri prezzi di vendita) i quali venivano presentati come “quotazioni” al fine di indurre gli ignari investitori a credere in prospettive future di apprezzamento del valore dei diamanti, oltre alla già citata e inesistente possibilità di rivendita.

Come richiedere indietro le pietre:

In caso tu abbia depositato un diamante presso IDB e DPI, ti forniamo alcuni indirizzi utili per poterlo richiede indietro:

  • IDB – Piazza della Repubblica 32 Milano Telefono 02-6774161 Fax: 02-29000621 / 02-6592932 Indirizzo Mail: servizioclienti@idb.it
  • DPI Roma – Via Crescenzio, 86 00193 Roma T: 06.3242612 Fax: 06.32504773 Ancona Via S. Totti, 12/D 60131 Ancona T: 071.7202058 F: 071.7201692. Numero verde 800 089 955 email info@diamondprivate.it.

In sostanza, questa storia dimostra ancora una volta che prima di  fare investimenti è necessario prestare la massima attenzione e informarsi il più possiblie sull’argomento. Nel dubbio c’è sempre l’opportunità di chiedere la consulenza di un esperto.

idb logo

Non è una novità che il mondo degli investimenti possa celare dei rischi per il risparmiatore, ad ogni modo, il caso in questione è stato attenzionato direttamente dall’Antitrust e ci auspichiamo che in tempi brevi tutte le problematiche saranno risolte per tutelare al meglio gli interessi dei risparmiatori.

Al di là di questo spiacevole accadimento, crediamo che investire in diamanti sia ancora un ottimo modo per diversificare i propri investimenti, una strategia che storicamente ha sempre dato i suoi frutti, l’importante è valutare bene su quali pietre investire e ricordate che: “un buon affare lo si chiude al momento dell’acquisto“.

Hai bisogno di ulteriori informazioni su come comprare diamanti o investimenti sui metalli? Lascia un commento qui sotto.

condividi l'articolo sui social

1
Lascia un Commento

avatar
Giorgio
Ospite
Giorgio

Ottimo articolo, ma rimane il dubbio su dove convenga investire…qualche suggerimento dettato dalla tua esperienza?

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it riportiamo informazioni e analisi su Investimenti e Trading azionario, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.