Le 3 criptovalute più sottovalutate del momento

Scopri le tre criptovalute più sottovalutate del 2021

L'interesse verso le criptovalute sta crescendo a un ritmo rapido, con più di 7mila criptomonete esistenti. Sempre più persone in tutto il mondo, dagli sviluppatori di nuove monete digitali ai trader, sono attratte dalle criptovalute.

Ma al netto di Bitcoin e delle altcoin più note, quali sono le criptovalute più sottovalutate da aggiungere al tuo portafoglio nel 2021? In breve, eccoti gli step da seguire per comprare criptovalute:

  1. Registrati a eToro;
  2. Deposita il denaro sul tuo account di trading;
  3. Fai pratica con il tuo conto demo;
  4. Cerca fra gli strumenti il Bitcoin, prova il copy trading e le altre funzionalità;
  5. Seleziona l'importo, imposta stop loss e take profit ed attua la tua strategia.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

In questa pagina i nostri esperti ti accompagneranno in un viaggio che ti permetterà di scoprire le top 3 criptovalute più sottovalutate da acquistare e ti mostreremo come investire con successo, senza rischiare di perdere tutto. Imparerai anche i loro vantaggi, svantaggi e cosa influenza il prezzo delle criptovalute più sottovalutate.

Il podio delle criptovalute più sottovalutate del 2021:

🥇 Miglior Token DeFi emergenteDeFi Coins (DEFC)
🥈 Top criptovaluta terza generazioneSolana (SOL)
🥉 Potenziale maggioreTheta Fuel (TFUEL)

Esistono centinaia di criptovalute sottovalutate, alcune più conosciute agli occhi dei professionisti del trading di criptomonete, altre quasi sconosciute. Ma perché così tante criptovalute sono sottovalutate? Perché i trader preferiscono acquistare monete popolari e ben performanti?

Quali sono le criptovalute più sottovalutate?

Per criptovalute più sottovalutate intendiamo quelle che, al momento, non forniscono nulla di nuovo o semplicemente non possono essere commercializzate come veri e propri rivoluzionari token. Ma molte di queste criptovalute restano – ingiustamente – negli angoli oscuri della comunità crittografica.

Al contrario, le criptomonete più valutate sono quelle che hanno uno sviluppo adeguato, una forte comunità e un sentimento di mercato positivo. Per diventare popolare, una criptovaluta deve essere basata su una piattaforma innovativa, con aggiornamenti regolari e un’implementazione del prodotto promettente. Deve anche essere supportato da un’immagine di marketing positiva e da una forte comunità per aiutarlo a conquistare il mercato.

Ecco, in ordine di importanza, le tre criptovalute più sottovalutate del 2021:

  1. DeFi Coin (DEFC)
  2. Solana (SOL)
  3. Theta Fuel (TFUEL)

Criteri scelti per le criptovalute più sottovalutate

La realtà è che molte delle criptovalute più sottovalutate posseggono già tutti questi requisiti. La nostra analisi tiene conto del fatto che gli investimenti in criptovalute oggi sono ancora avvolti da miti e idee sbagliate, il che li rendono sottovalutati. Sono ancora in tanti oggi a non comprendere il potenziale dei sistemi finanziari decentralizzati nel rendere i pagamenti più sicuri, più economici e più veloci.

Detto questo, ci sono alcune criptovalute popolari che rimangono sottovalutate nonostante il loro potenziale e la crescita dei prezzi. Senza perdere altro tempo, andiamo a vedere la nostra selezione delle prime tre criptovalute più sottovalutate. Abbiamo selezionato nel nostro caso un DeFi Token, una moneta smart contract e una moneta per piattaforma multimediale. E se stai cercando altre opzioni di acquisto nella categoria delle migliori criptovalute da acquistare, dai un'occhiata alla nostra guida.

1. DeFi Coin (DEFC) – In arrivo il DEX DefiCoinSwap

DeFi Coins

DeFi Coin rappresenta un progetto del tutto nuovo, che ha saputo nel corso delle ultime settimane riuscire ad ottenere una rilevante considerazione all’interno del mercato.

Entrando all’interno della pagina ufficiale, può leggersi la sua Roadmap ufficiale, la quale prevede una serie di funzionalità degne di nota, da lanciare nel corso dei prossimi mesi.

Fra le principali caratteristiche del progetto, con una denominazione che è tutto un programma, troviamo la creazione di LP automatici (ossia di Pool di liquidità) in riferimento ad ogni operazione, ricompense statiche RFI e numerosi scenari di utilizzo.

Fra gli stessi, l’ecosistema cercherà di entrare anche all’interno del colossale mondo degli NFT, permettendo al contempo acquisizioni e scambi, a propria discrezione, utilizzando DeFiCoinSwap.

I pilastri fondamentali legati a DeFi Coin riguardano Reflection + Acquisizione LP + Burn per operazione (ossia processo di bruciatura, utilizzato ad oggi all’interno di molti ecosistemi).

Dal suo valore iniziale alla prevendita di 0,10$ questa moneta è letteralmente esplosa. Al momento in cui scriviamo, DEFC è scambiata a 0,68$ e ha già raggiunto quota 1,67$ lo scorso luglio.

Cos'è DeFiCoinSwap

Si parla negli ultimi giorni dell'interesse per il progetto DEFC di un grande player del settore. Quel che è certo è che DeFi Coin ha annunciato che tra tre settimane sarà lanciato sul mercato un testnet del suo DEX. DeFiCoinSwap, questo il nome, mirerà a fornire più liquidità agli investitori di criptovaluta nella finanza decentralizzata.

DeFiCoinSwap è un DEX (exchange decentralizzato) che permette di acquistare o vendere criptovalute senza la necessità di un intermediario. DeFiCoinSwap è stato creato per facilitare lo scambio di token DeFi.

Tra le caratteristiche principali di questo DEX, la possibilità di scambiare qualsiasi token DeFi. Inoltre, sarà in grado di vedere i guadagni realizzati sui tuoi swap e le statistiche relative alla cronologia degli acquisti.

Successivamente, a DEX sarà affiancato una liquidity pool così da consentire una serie di funzioni, come il trading o i prestiti, ovvero la colonna portante di tanti exchange decentralizzati. Non mancheranno le opzioni Stake e Farm su DeFiCoinSwap.

2. Solana (SOL)

Solana rappresenta molto di più che una semplice criptovaluta. Viene infatti considerato un ecosistema complesso, appartenente alla terza generazione, che permette di costruire propri progetti in modo rapido e semplificato.

Fra gli stessi progetti troviamo DApps, applicativi personalizzati e molto altro. Tutto ciò sfruttando la tecnologia messa a disposizione dalla squadra di sviluppo, appositamente strutturata per cercare di eliminare alcune problematiche presenti in altri sistemi competitors.

Nonostante le stesse possibilità siano ad oggi già disponibili attraverso tecnologie nate ormai da tempo, una fra tutte Ethereum, sono proprio i miglioramenti apportati a rendere Solana unica nel suo genere.

Il primo elemento da poter considerare riguarda sicuramente la maggiore scalabilità rispetto ad altri ecosistemi.

La stessa è garantita dalla presenza del meccanismo Proof of History, il quale ha avuto l’arduo compito di risolvere il fastidioso problema dell’efficientamento dei timestamp, considerato un processo alquanto ostico da molte blockchain (soprattutto se di vecchia generazione).

Attraverso gli stessi meccanismi interni, garantisce velocità senza eguali, che possono competere solamente con le ultimissime reti. Si parla infatti di elaborazioni con un valore complessivo pari a circa 50.000 processi in soli 60 secondi.

Solana Funzioni

Non ci credete? All’interno della pagina ufficiale viene messo a disposizione un test di avvio semplificato, che può essere utilizzato per provare in anteprima la velocità del sistema.

In associazione alla velocità, troviamo anche costi ridotti, ossia una delle caratteristiche più importanti ricercate dagli utilizzatori di rete negli ultimi tempi.

Tutto ciò ha portato Solana ad ottenere un numero di transazioni sulla propria rete considerevole, dettato soprattutto dalle sue performance.

Quanto al suo strumento di riferimento, ossia Solana (SOL), ha invece avuto la capacità di superare i 49 dollari per unità, partendo da quote inferiori ai 2 dollari nel mese di gennaio 2021.

Theta Fuel – La Netflix delle criptovalute

Chiudiamo la nostra rassegna delle top 3 criptovalute più sottovalutate parlando nel dettaglio di Theta Fuel (TFUEL) e del mondo Theta. Rappresenta semplicemente un ecosistema di nuova generazione, appositamente progettato per risolvere alcune criticità evinte nel mondo dello streaming.

In altri termini, attraverso la strutturazione di nuove tecnologie, mette a disposizione una vera e propria piattaforma per lo streaming video completamente decentralizzata. All’interno della stessa chiunque può inserire propri contenuti e condividerli con la comunità.

Di norma, all’interno di qualsiasi piattaforma centralizzata, il creatore del contenuto produce una determinata risorsa, cedendola al fornitore del servizio video (ossia la piattaforma) che ne permette la visione al proprio pubblico.

In tutto ciò ne derivano alcune problematiche di sistema:

  • Ritorni in percentuale più bassi ai creatori di contenuti, rispetto ad un sistema decentralizzato. Tutto ciò per la presenza di intermediari e di notevoli infrastrutture, che richiedono ovviamente costi fissi.
  • Caricamenti lenti: i continui miglioramenti sulla qualità dei video hanno portato numerose difficoltà sul caricamento dei contenuti ad alta risoluzione.
  • Problemi di ingorgo e colli di bottiglia: generati dalla visione massiva di milioni di utenti su un determinato contenuto in streaming.

Considerando ciò, Theta ha ideato un sistema decentralizzato end to end che permette a qualsiasi utente di poter mettere a disposizione una propria percentuale di potenza di banda, contribuendo alla visione dei video.

Tutto ciò ricevendo in cambio specifici token, che da una parte permettono di incentivare il mantenimento dell’ecosistema e dall’altra danno ai possessori la possibilità di ottenere ritorni sul proprio operato.

Cos'è Theta Fuel

Theta Token rappresenta semplicemente il token di governance della criptovaluta Theta, che viene utilizzato anche per la strutturazione di nuovi blocchi all’interno della rete. Grazie all’esecuzione dei blocchi, i partecipanti all’interno della rete hanno la possibilità di ottenere token TFUEL.

Se vuoi fare trading su Theta Token, puoi utilizzare una piattaforma regolamentata come Capital.com.

Theta Fuel (TFUEL), può invece essere immaginato come il token gas dell’ecosistema, fondamentale in questo caso anche per processare i pagamenti delle ricompense agli utenti che partecipano alla messa a disposizione della banda.

Il tutto si basa sull’invio di flussi, legati ai contenuti video. In altri termini, mettendo a disposizione la potenza del proprio computer, tablet o addirittura dispositivo portatile, per ogni flusso instradato ad altri utenti per la visione dei video, si possono ricevere specifiche quantità di Theta Fuel.

I Theta Fuel (TFUEL) in circolazione al momento del lancio ufficiale del progetto erano 5 miliardi di monete digitali, aumentate nel corso degli anni successivi.

Criptovalute più sottovalutate – Domande Frequenti

Perché si dice sottovalutata parlando di una criptovaluta?

Per criptovalute più sottovalutate intendiamo quelle che, al momento, non forniscono nulla di nuovo o semplicemente non possono essere commercializzate come veri e propri rivoluzionari token. Ma molte di queste criptovalute restano – ingiustamente – negli angoli oscuri della comunità crittografica.

Quali sono le migliori criptovalute più sottovalutate?

Secondo l'analisi dei nostri esperti, le criptovalute più sottovalutate al momento sono 3 e nella fattispecie sono DeFi Coin, Solana e Theta Fuel.

Che cos'è DefiCoinSwap?

DeFiCoinSwap è un DEX (exchange decentralizzato) che permette di acquistare o vendere criptovalute senza la necessità di un intermediario. DeFiCoinSwap è stato creato per facilitare lo scambio di token DeFi.

condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

    I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 74-89 % dei conti degli investitori al dettaglio subisce perdite monetarie in seguito a negoziazione in CFD. Valuti se comprende il funzionamento dei CFD e se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e/o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


    DIRITTO D'AUTORE

    Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.