Come comprare FightOut (FGHT) – Guida completa per principianti

Come investire su una delle criptovalute più promettenti del 2023.

Giuseppe Travia

Esperto Trader e Consulente Finanziario


Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.

All’interno del mercato in costante accelerazione delle criptovalute del futuro, gli analisti sono sempre alla ricerca di nuove opportunità da sfruttare. Nel corso di questa rapida guida su come comprare FightOut – ed il suo token FGHT – analizzeremo più nel dettaglio il mondo legato a questo nuovo progetto estremamente promettente sotto diversi punti di vista. 

FightOut (FGHT) – Tabella riassuntiva

BlockchainEthereum 
Tipologia del tokenERC-20
Finalità del progetto Metaverso e condivisione workout
Elementi innovativiSensori di movimento avanzati e avatar
Date di PresaleFine 2022 – Inizio 2023
Previsioni prezzo di lancio 0,05 – 0,12 USD
Prevendita ufficialeVai su FightOut

FightOut è un progetto innovativo e che si posiziona di diritto all’interno del mercato dei Move-to-earn collegandolo al più vasto settore del metaverso e della GameFi, e con a disposizione porzioni di pubblico nettamente superiori. Le premesse, dunque, per un progetto di successo ci sono tutte. 

Se il progetto FightOut ed il suo token FGHT sono di tuo interesse, il consiglio migliore è sicuramente quello di continuare a leggere la nostra guida in merito. Così facendo, sarà possibile farsi una prima idea di base sul progetto e – cosa più importante – sulle sue funzionalità e potenzialità. 

Avrai, in sostanza, la possibilità di restare aggiornato su una delle criptovalute del futuro più promettenti e prendere di conseguenza informazioni di investimento consapevoli ed informate. 

Se invece conosci già FightOut ma non sai come comprare il token FGHT, il breve tutorial qui sotto potrebbe fare al caso tuo: 

  • Visita il sito ufficiale di FightOut
  • Collega il tuo wallet esterno (es. Metamask) alla piattaforma;
  • Acquista USDT o ETH per scambiarli con FGHT;
  • Aspetta il momento del lancio per riscattare i tuoi token.

Cos’è FightOut?

Comprare FightOut - logo

FightOut è un nuovissimo progetto crypto ispirato alla filosofia Move-To-Earn che mira ad unire fitness e Web3.0 promuovendo una serie di attività e funzionalità specifiche. Il focus del progetto, infatti, sono gli utenti e l’obiettivo resta quello di spronarli ad uno stile di vita sano migliorando il modo in cui fanno esercizio fisico. 

Il progetto è attualmente in presale ed accessibile a chiunque sia interessato a comprare token FightOut (FGHT) ad un prezzo scontato. Il lancio definitivo è previsto entro la metà del 2023, ma lo sviluppo della piattaforma e di tutti i numerosi servizi collegati continueranno almeno fino al 2024 inoltrato. 

FightOut mira ad un unire due mondi che – almeno al momento – sono sempre rimasti paralleli: quello del fitness e delle app M2E con quello del Web3.0 e concetti come GameFi e Metaverso. 

Il connubio potrebbe apparire strano ai più, nel suo tentativo di collegare qualcosa di estremamente materiale, come l’esercizio fisico, ad un mondo virtuale come il Metaverso. Un approccio di questo tipo renderà FightOut, secondo noi, una delle migliori Criptovalute Web3.0 attualmente presenti sul mercato.

La chiave di volta ideata da FightOut è un duplice strumento capace di integrare i due mondi: da un lato un’app mobile completamente personalizzabile che traccia i progressi dell’utente durante l’allenamento, oltre a proporre sfide e fungere da hub per la piattaforma. Dall’altro una vera e propria catena di palestre ufficiali che siano il vero spazio di allenamento e di aggregazione sociale. 

Le palestre sono forse il punto più innovativo del progetto di FightOut, in quanto consentiranno agli utenti una totale integrazione con l’app e con il proprio avatar NFT, consentendo anche di collegarsi alla rete Metaverso di FightOut e, di conseguenza, interagire con gli altri utenti sia virtualmente che nella vita reale. 

Come comprare FightOut – Tutorial passo passo

Se sei davvero interessato a comprare FightOut ed investire nel token FGHT, potrebbe esserti particolarmente utile una guida passo passo su come entrare all’interno della prevendita ed assicurarti tutti i vantaggi che questa può offrire. 

Allo stato attuale delle cose, infatti, FGHT è all’interno della sua campagna presale. Ciò significa che, come per tutte le altre migliori crypto presale, per acquistare questo token dovrai andare sul sito ufficiale di FightOut e seguire le istruzioni riportate per riuscire nell’acquisto.

Acquista valuta ponte su OKX

In primo luogo, occorre discutere chiaramente come fare materialmente a procurarsi dei token FGHT. Si tratta infatti di una crypto attualmente disponibile solo ed esclusivamente sulla sua piattaforma ufficiale visto lo status di ICO in prevendita. 

Dunque, la primissima cosa da fare in questo caso è comprare delle criptovalute che possano essere spese sulla piattaforma di FightOut per l’acquisto dei token del progetto. Queste crypto “ponte” possono essere acquistate all’interno degli appositi exchange. 

Uno degli exchange più forniti e convenienti dell’intero panorama di mercato è OKX. Più in là nel corso di questo articolo dedicheremo una parte esclusivamente a questo exchange e su come fare per comprare le valute ponte necessarie ad acquistare FGHT.

Dopo aver acquistato le valute ponte su OKX, non ti resta che trasferirle sul tuo wallet crypto in modo da poterle utilizzare più avanti per comprare i token di FightOut.

Connetti il tuo wallet

Dopo aver acquistato tutte le crypto ponte necessarie a comprare token FightOut ed averle caricate sul tuo wallet personale, raggiungi il sito ufficiale della piattaforma e seleziona il pulsante COLLEGA in alto, come mostrato nell’immagine qui sotto. 

Comprare FightOut - presale

Un punto fondamentale del processo di acquisto è infatti riuscire a collegare il proprio wallet alla piattaforma. Senza questo collegamento, infatti, non sarà possibile acquistare i token di FightOut e dunque prendere parte attivamente alla campagna di prevendita dEl progetto. 

La procedura di collegamento è estremamente semplice ed alla portata di chiunque. Dopo aver cliccato sul pulsante “Connetti” ed aver selezionato il proprio wallet, basterà fornire l’autorizzazione all’accesso e l’operazione sarà completata istantaneamente.

Il sito della prevendita di FightOut consente il collegamento ad una vasta gamma di wallet digitali. Sono infatti ammessi tutti i migliori wallet crypto oggi presenti sul mercato, come MetaMask oppure quelli del circuito WalletConnect

Metodi di pagamento

Trattandosi di un progetto fondato sul protocollo ERC-20 e, di conseguenza, sulla blockchain Ethereum, FightOut accetta come metodi di pagamento per i token FGHT tutte quelle valute generalmente accettate anche per altri progetti creati sulla stessa struttura di base. 

Ciò significa che la piattaforma di FightOut consente di acquistare i token FGHT sia in USDT (Tether) che in ETH. Si tratta di due criptovalute molto diffuse ed utilizzate, e dunque facilmente reperibili all’interno di un exchange fornito come OKX.

Il sito ufficiale di FightOut riporta precise indicazioni sulle condizioni necessarie per utilizzare un metodo piuttosto che l’altro. In alternativa si possono comprare direttamente dai servizi collegati alla piattaforma di prevendite, ma con commissioni leggermente più alte (circa il 3%) rispetto a OKX (circa lo 0,1%).

  • Se stai usando ETH – Una volta avuti abbastanza ETH nel portafoglio, ora potrai scambiare gli ETH con i token FGHT. Seleziona il pulsante “BUY $FGHT” ed inserisci poi la quantità desiderata da acquistare. Quindi, una volta fatto, conferma la transazione sia sulla piattaforma che sul tuo wallet, seguendo le istruzioni. In pochi secondi, i token compariranno sulla tua area personale della piattaforma. 
  • Se stai usando USDT – Assicurati di avere una quantità di USDT sufficiente nel tuo portafoglio. Ancora una volta, come in precedenza, inserisci la quantità desiderata da acquistare di FGHT dopo aver premuto su “BUY” e fai click sul pulsante di conferma. Anche in questo caso, approva la transazione sia sulla piattaforma che sul wallet ed in pochi secondi saranno accreditati.
  • Se stai usando Carta di Credito – FightOut consente ai propri investitori di entrare all’interno della prevendita direttamente utilizzando un metodo tradizionale come la carta di credito. Selezionando infatti l’opzione apposita, verrà aperta una pagina di reindirizzamento che consentirà, ovviamente ad un costo leggermente maggiorato, di comprare token FGHT anche semplicemente tramite carta di credito. Nota bene, ti servirà comunque prima collegare il wallet per poter procedere all’acquisto. 

Reclama i tuoi FGHT

All’atto di acquisto dei tuoi Token, ti verrà chiesto di selezionare un eventuale deposito minimo. Selezionando una delle opzioni previste, l’utente si aggiudicherà un bonus in token FGHT una volta riscattati. 

Dopo l’acquisto e la conferma dell’eventuale fermo in deposito, all’interno della pagina vedrai crescere il tuo personale counter relativo alla quantità di token detenuti. In questa piccola sezione, situata nella stessa schermata di prevendita, potrai tenere traccia dei FGHT che hai comprato nel corso delle varie fasi di prevendita. 

Una volta terminata la prevendita, oppure scaduto il proprio termine di deposito e ricevuto il via libera generale, l’utente dovrà andare alla piattaforma principale di FightOut e connettere nuovamente il proprio wallet utilizzato per l’acquisto in prevendita. Dunque, non servirà fare altro che premere il pulsante “Riscatta” per ricevere tutti i token comprati direttamente sul wallet. 

Una volta riscattati, i token saranno di proprietà dell’utente che potrà disporne come vuole, ad esempio vendendoli su un exchange che li accetti oppure utilizzandoli all’interno del multiverso di FightOut. 

Come aprire un conto OKX per comprare ETH o USDT

Per procedere all’acquisto delle valute ponte necessarie a comprare i token FGHT (USDT ed ETH) con successo è prima necessario affidarsi alla mediazione di un exchange per criptovalute. Questi si occupano specificamente di mettere in collegamento l’utente con il mercato delle crypto e dunque compiere la transazione. 

Infatti, fin quando il token di FightOut non uscirà dalla sua fase di prevendita, non sarà in alcun modo possibile trovarlo all’interno di exchange o piattaforme simili e sarà necessario affidarsi al sito ufficiale tramite l’impiego di valute ponte. Fortunatamente, però, queste si possono trovare facilmente su gran parte degli exchange. 

Fra le tante disponibili, una delle più convenienti è senza dubbio OKX. Abbiamo già trattato questa piattaforma nel dettaglio all’interno della nostra recensione su OKX. Dunque nel corso di questa breve guida ci limiteremo a mostrare passo dopo passo come aprire un account sulla piattaforma e comprare USDT e ETH con questo Exchange.

OKX è una delle piattaforme di trading crypto più frequentate di tutto il mercato. Il primo passo per poter utilizzare questa piattaforma è quello di recarsi sul sito ufficiale, ad esempio cliccando sul pulsante azzurro qui sotto. 

Registrati su OKX

Dopo essere giunto sul sito ufficiale di OKX, la mossa successiva è quella di registrarsi sulla piattaforma ed aprire il proprio account. Per fare ciò, seleziona il pulsante “Registrati” disponibile dall’homepage principale. 

Quindi, scegli il tuo metodo di registrazione preferito: puoi selezionare la registrazione tramite email oppure utilizzando un numero di telefono.

recensione okx - registrati

Se hai scelto di registrati con la tua email, nel form di registrazione dovrai inserire:

  • Indirizzo di posta elettronica
  • Password
  • Codice di conferma che la piattaforma ha inviato all’indirizzo email fornito precedentemente.

Se, invece, magari perchè ti stai registrando da mobile, hai scelto la registrazione da numero di cellulare, nel form dovrai inserire:

  • Numero di cellulare (attenzione al prefisso, ricordati di impostare quello italiano)
  • Password
  • Codice di conferma inviato come SMS al numero di cellulare fornito precedentemente. 

Usa l’app mobile di OKX

È anche possibile scegliere di utilizzare OKX da cellulare ed effettuare la registrazione da browser mobile. Tuttavia, è ampiamente consigliato, in questi casi, utilizzare l’app ufficiale della piattaforma scaricabile da Google Play (Android) e App Store (Apple iOS). 

All’interno dell’applicazione ufficiale, il procedimento di registrazione è perfettamente uguale rispetto alle procedure da browser. Cambia esclusivamente il layout grafico della piattaforma, ma non la sostanza.

Sia che tu decida di comprare le criptovalute necessarie da desktop oppure da mobile, il funzionamento sarà lo stesso dunque il breve tutorial a seguire varrà in ambo i casi.

Compra valute ponte tramite l’exchange. 

Dopo aver creato un account sulla piattaforma di OKX, ti troverai all’interno dell’homepage principale del sito. Da questa pagina, clicca sulle tre linee in alto a destra. A questo punto, clicca su “Scopri” e, successivamente, su “Mercati”.

A questo punto, seleziona il mercato delle criptovalute e procedi pure alla ricerca di una delle due Crypto accettate da FightOut per la sua prevendita secondo il protocollo ERC-20 (USDT e ETH) attraverso la barra di ricerca in alto nell’interfaccia generale.

Inserisci il nome del token, in questo caso ad esempio ETH (Ethereum) oppure USDT, e clicca sull’icona del token. Troverai i principali mercati in cui viene scambiata la crypto di tuo interesse, quindi clicca su di essi per visualizzare tutte le informazioni necessarie all’acquisto.

L’ultimo passaggio, dopo aver individuato correttamente la crypto di tuo interesse, è proprio procedere all’acquisto. Dall’apposito box decidi la quantità di capitale da investire in USDT o ETH e quindi completa l’operazione confermando la tua decisione. 

OKX accetta moltissimi metodi di pagamento diversi, per venire in aiuto delle esigenze di ogni possibile investitore. Nello specifico, OKX accetta pagamenti tramite:

  • Carta di Credito o di Debito 
  • Moonpay (Visa, Mastercard ecc)
  • Banxa (Visa, Apple Pay, Mastercard ecc)
  • UTORG (Visa o Mastercard)
  • Paypal (Solo nella vendita P2P)

Dopo aver finalizzato l’acquisto, potrai controllare il tuo investimento dalla schermata dedicata utente. Da qui, potrai spostare i tuoi ETH ed USDT sul tuo wallet e quindi utilizzarli per comprare token FGHT sulla piattaforma di prevendita di FightOut. 

Come funziona FightOut?

Il funzionamento della piattaforma è molto semplice, anche se per la sua innovatività potrebbe confondere i meno esperti ad un primo sguardo. L’intera struttura, come detto, si basa sull’integrazione di mondo reale e virtuale attraverso l’utilizzo e lo sviluppo di una companion app e di palestre fisiche all’interno delle quali allenarsi e connettersi alla comunità di FightOut. 

Ma come avviene tutto ciò? Il nucleo di tutto il progetto si basa sul token nativo di FightOut, FGHT, e sulla valuta utilizzata all’interno pappardella, REPS. REPS è una valuta virtuale acquistabile tramite FGHT ed utilizzabile per fare acquisti all’interno dell’app, mentre FGHT può essere attualmente acquistata in prevendita sul sito ufficiale di FightOut ed utilizzata all’interno del metaverso del progetto. 

Comprare FightOut - app

Scaricando l’app e registrandosi alla piattaforma, gli utenti creeranno un proprio avatar sotto forma di NFT non scambiabile. Ogni avatar ha un proprio livello di esperienza collegato direttamente ai progressi dell’utente sull’app: di conseguenza, più percorsi di allenamento completa l’utente, più l’avatar evolve e cambia graficamente, ad esempio tramite fasce, guantoni, caschi protettivi ecc. 

Gli oggetti sbloccati dall’avatar possono essere eventualmente venduti o acquistati sull’app, utilizzando la valuta apposita. Il valore dell’avatar e degli oggetti è essenziale per competere nelle sfide contro altri utenti sia tramite l’app che tramite l’integrazione con il Metaverso di FightOut. Vincendo queste sfide, l’utente può ottenere token FGHT da riutilizzare sulla piattaforma o, se lo desidera, da vendere sugli appositi exchange. 

Uno dei punti più interessanti in grado di unire gamification e Move-To-Earn è senza dubbio la possibilità di partecipare a tornei ed eventi locali o globali. Le caratteristiche dell’Avatar NFT sono una rappresentazione algoritmica in blockchain dei risultati ottenuti dall’utente durante gli allenamenti proposti dall’app e dai personal trainer ufficiali.

Dunque, tornei di questo tipo riescono – con trasparenza – a premiare davvero chi ha profuso l’impegno maggiore in allenamento.

Pro e Contro di FGHT

Può essere difficile analizzare lucidamente un progetto complesso ed innovativo come FightOut, per questo motivo abbiamo pensato di darti una mano facendo realizzare una pratica tabella ai nostri esperti. 

Qui sono raffigurati i principali vantaggi e svantaggi legati alle possibilità di sviluppo di FightOut, basati sia sulle caratteristiche già presenti che su quelle da raggiungere stando ai piani del team dietro il progetto.

  • Integrazione fra reale e virtuale
  • Poche piattaforme Move-To-Earn realmente famose
  • Metaverso, Avatar e Tornei
  • Creazione di una catena di palestre reali
  • Promuove il benessere
  • Progetto estremamente ampio
  • Trasposizione da Web 2.0 a Web 3.0

La tabella riportata appena sopra parla da sé: il progetto del team di FightOut può contare dalla sua su molti aspetti a favore. Non solo la già citata integrazione fra reale e virtuale che coinvolge anche elementi di Metaverso ed NFT, ma anche molto altro. Uno dei grandi vantaggi del progetto è quello di avere – allo stato attuale delle cose- ben poca concorrenza. 

Sono poche infatti le app e piattaforme Move-To-Earn davvero presenti sul mercato ed innovative. Sotto questo punto di vista dunque lo sviluppo del progetto potrebbe essere uno degli elementi di maggior supporto nello spingere gli utenti a comprare FightOut. 

A ciò, poi, va aggiunto anche il grande vantaggio rappresentato dal poter contare su un business a duplice ingresso: il progetto può guadagnare in pubblico sia tramite il virtuale (e dunque chi iscrive tramite l’app), sia tramite reale (chi ne viene a conoscenza solo tramite la palestra). Questo fornisce margini di pianificazione molto più larghi in fase di sviluppo. 

Comprare FightOut - avatar

Tuttavia, proprio questa ampiezza potrebbe essere paradossalmente anche uno dei punti di svantaggio della piattaforma: vi è il rischio infatti che con così tante variabili da tenere a mente e sviluppare, il team perda il grip sul progetto e la direzione da seguire. Per evitare che accada, servirà molta attenzione ed un’accurata pianificazione delle proprie mosse. 

Un altro problema piuttosto evidente è invece slegato dal progetto stesso, ma potrebbe sorgere in fase di pubblicazione e messa in-live. Riuscire a convincere migliaia di utenti abituati al Web 2.0 tradizionale a passare al Web 3.0 tramite strumenti come Metaverso, companion app ed NFT potrebbe essere una sfida di grossissima portata. 

Se FightOut ed il team di sviluppo alle sue spalle riusciranno a superare – anche solo parzialmente – questi due grossi ostacoli, il progetto avrà tutte le potenzialità per diventare un nuovo astro nascente all’interno del novero delle migliori criptovalute.  

Comprare FightOut – Analisi fondamentale 

Se si vuole comprendere realmente quanto sta alla base del progetto FightOut, un passo fondamentale da fare è riuscire a comprendere meglio tutto il mercato (o meglio, i mercati) sottostanti questo progetto. L’analisi fondamentale dunque è l’elemento più adatto per condurre una ricerca di questo tipo e gettare le dovute premesse alla comprensione dell’offerta proposta da FightOut. 

In primissimo luogo, bisogna notare come il mondo dei Move-To-Earn (M2E) è reputato da numerosi analisti come quelli con i maggiori margini di crescita all’interno dello spazio Web 3.0. Permettere un collegamento diretto fra le azioni dell’utente ed un suo guadagno è una filosofia operativa con ottimi margini di miglioramento. 

Anche grazie al collegamento di questo particolare universo applicativo con elementi di Gamification, progetti come FightOut tendono generalmente a raccogliere ampie fasce di pubblico grazie ad elementi di forte interattività e competizione fra gli stessi. Si tratta di due assi fondamentali entro cui focalizzare lo sviluppo di piattaforme e servizi di questo tipo. 

Comprare FightOut - team
Il team di FightOut

Un terzo punto di analisi che riguarda a pieno titolo lo sviluppo di un progetto come FightOut è senza ombra di dubbio anche il Metaverso. Si tratta forse dell’elemento più caratterizzante del Web 3.0 e sono ormai centinaia i progetti che si affidano a prospettive Meta per il proprio sviluppo. Inserirsi in questo settore potrebbe essere la mossa giusta per favorire lo sviluppo del prodotto ed allargare le proprie possibilità in ottica trans-mediale. 

In ultima analisi, può essere utile soffermarsi sul quarto mercato toccato da FightOut: le NFT. Ormai fattore affermato nella Finanza Decentralizzata, le NFT rappresentano lo strumento privilegiato adottato da molti progetti per favorire il proprio sviluppo. Un fattore caratteristico di questi strumenti è senza dubbio quello di favorire l’espansione degli elementi conoscitivi del progetto anche fuori dalla piattaforma nativa, attraverso i Marketplace NFT

FightOut – Tokenomics e allocazione

Con le premesse appena elencate nel corso dell’analisi fondamentale, non è difficile immaginare i margini di progresso che un progetto come FightOut ed il suo token nativo FGHT possono avere nel prossimo periodo. 

Se tutto dovesse continuare a procedere secondo i piani, con il rilascio ufficiale del progetto durante il primo ed il secondo trimestre del 2023, comprare FightOut potrebbe essere il nuovo must in ambito Move-To-Earn.

Nonostante ciò, l’appoggiarsi a campi d’attività così differenziati e vari fra loro può comunque rivelarsi un elemento di instabilità da valutare meglio nel corso del tempo e con il progressivo sviluppo del progetto. 

Particolarmente rilevanti per farsi un’idea dell’andamento futuro del progetto sono sicuramente i vari aspetti di Tokenomics che caratterizzano la struttura di base di FightOut. Stando ai dati forniti direttamente dal Whitepaper ufficiale del progetto, si può evincere come sia stata ideata una struttura di allocazione dei token FGHT molto intelligente: 

Allocazione TotalePresaleLiquiditàRicompense
10 miliardi (100%)6 miliardi (60%)1 miliardo (10%)3 miliardi (30%)

Un fattore decisamente interessante è sicuramente quello legato ai vari bonus che gli utenti interessati a comprare FightOut in prevendita possono ottenere rispettando alcune condizioni. In particolare, è possibile ottenere fino al 50% di bonus in relazione alla quantità di token FGHT acquistati ed al periodo di tempo per cui si tengono bloccati sulla piattaforma. 

Nella tabella di seguito illustriamo i bonus così come sono stati descritti dal team di sviluppo all’interno del Whitepaper ufficiale del progetto: 

Bonus AcquistoPrerequisitiBonus DepositoVesting
10%500$10%6 mesi
12%750$12%8 mesi
14%1.000$14%10 mesi
16%3.000$16%12 mesi
18%5.000$18%15 mesi 
20%10.000$20%18 mesi
22%25.000$22%21 mesi
25%50.000$25%24 mesi

Grazie ai bonus, è facile stimare come una volta rilasciata sul mercato si possa accendere una vera e propria corsa ai token FGHT, con un corposo aumento della domanda e – di conseguenza – del valore. Il deposito necessario per ottenere i bonus, inoltre, fa sì che non si arrivi ad una situazione in cui l’offerta sia spropositatamente superiore rispetto alla domanda. 

Infatti, in base alle opzioni selezionate in fase di acquisto, i token della prevendita saranno disponibili man mano che i tempi di sblocco decisi dall’utente vengono completati. Così, pur disponendo di un assetto inflazionistico, la moneta cresce di numero in maniera controllata e può adottare strategie di regolazione fra domanda e offerta. 

Se questo piano dovesse avverarsi, si può facilmente pronosticare come FightOut possa riuscire ad entrare di diritto nel novero delle migliori criptovalute emergenti attualmente in fase di prevendita. 

Comprare FightOut – Le migliori alternative

Non è solo FightOut, tuttavia, a raccogliere gli onori delle cronache nell’ultimo periodo. Il mercato delle criptovalute ad alto potenziale è in fibrillazione in questi ultimi mesi e sono decine i progetti attualmente in fase di sviluppo, tutti particolarmente validi. 

In questo paragrafo, proveremo a dare una rapidissima carrellata di quelli che sono i progetti alternativi a FightOut attualmente più apprezzati sul mercato delle ICO provando sinteticamente a darne una descrizione e sottolineare le rispettive caratteristiche e potenzialità. 

Dash 2 Trade

Uno dei progetti alternativi nel mercato ICO di maggior successo è Dash 2 Trade. Si tratta di una piattaforma estremamente innovativa studiata appositamente per il trading online nel mondo crypto. Questa permette infatti agli utenti di disporre di un gran numero di informazioni e strumenti di analisi del mercato delle criptovalute. 

Strutturata come piattaforma di analisi, Dash 2 Trade garantirà ai propri utenti anche di intervenire direttamente sul mercato attraverso il proprio servizio di Social e Copy Trading ispirato ad alcuni dei più famosi e di maggior successo attualmente presenti sul mercato. 

Il Whitepaper di Dash 2 Trade promette di fornire ai propri utenti una delle più grandi concentrazioni di dati analitici mai presentata per il mercato crypto: grafici a più livelli, strumenti di analisi tecnica, dati on-chain per misurare i movimenti delle balene e molto altro che deve essere ancora sviluppato. 

Dash 2 Trade, infatti, è ancora un progetto in prevendita e lo sviluppo procede a gonfissime vele. Il cuore di tutto il progetto è senz’altro il token nativo D2T. Il token sarà il mezzo di pagamento attraverso il quale gli utenti potranno sottoscrivere i vari abbonamenti di utilizzo alla piattaforma di Dash 2 Trade. 

Pur avendo a disposizione una versione gratuita, infatti, Dash 2 Trade metterà a disposizione degli utenti anche dei piani a pagamento acquistabili tramite token D2T. Ogni piano prevede vantaggi e costi diversi. Tolto il piano gratuito, dunque, saranno a disposizione: 

  • Standard (400 D2T al mese)
  • Premium (1000 D2T al mese)

Va ricordato inoltre come quella di Dash2Trade sia una delle prevendite di maggior successo attualmente in circolazione, con la campagna presale che è stata in grado di raccogliere quasi mezzo milione di dollari in appena 24 ore. 

RobotEra

Previsioni RobotEra - logo

RobotEra si staglia su un panorama completamente diverso rispetto a quello appena citato. L’intero progetto verte infatti su un approccio di GameFi, Metaverso ed NFT. RobotEra mira ad essere la piattaforma metaverso del futuro, rivoluzionando il rapporto dell’utenza con questa tecnologia e rendendola davvero alla portata di tutti. 

In molti, infatti, ritengono come questo progetto, grazie alle sue funzionalità di Metaverso Sandbox e World Building, possa superare agilmente tutte le altre piattaforme metaverso attualmente esistenti e spesso limitanti a singoli aspetti.

Il principale vantaggio di RobotEra rispetto alla concorrenza, infatti, è quello di essere un vero e proprio mondo virtuale. Qui gli utenti-giocatori possono raccogliere risorse, creare fabbriche, case, immobili (tutto sotto forma di NFT) e successivamente vendere o affittare all’interno di un’economia gestita direttamente dagli utenti stessi, retta dal principio di domanda e offerta

Tutte le operazioni economiche in gioco saranno condotte tramite ricorso al TARO, il token nativo di RobotEra. Il token TARO è attualmente disponibile per l’acquisto a pochi centesimi di euro durante tutte le fasi di prevendita, ma è prevedibile come una volta giunto sul mercato il suo valore possa aumentare drasticamente.

C+Charge

Ultimo, ma certamente non per importanza, dei progetti ICO alternativi a FightOut è C+Charge. Come suggerisce il nome stesso, si tratta di un progetto strettamente collegato al mercato della mobilità elettrica e dei veicoli ad emissioni zero. 

L’idea alla base di C+Charge è infatti quella di creare un sistema di pagamento universale per le ricariche dei veicoli elettrici e – allo stesso tempo – che miri ad una graduale riduzione dell’uso dei metodi di pagamento tradizionali. 

Il whitepaper del progetto annuncia infatti come il funzionamento pratico di C+Charge preveda l’assegnazione ad ogni utente di un wallet digitale personale costruito in-app nel quale conservare i token CCHG – crypto nativa del progetto – per poter successivamente pagare le varie ricariche effettuate sui veicoli elettrici. 

Se il progetto dovesse avere successo – e le premesse sembrano ottime – entrarvi già in fase di prevendita sarebbe ottimo. Visto il prezzo scontatissimo delle prime fasi con ogni token CCHG a circa due centesimi di dollaro, sarebbe come star comprando intere taniche di benzina ad un prezzo di favore e super conveniente. 

Conviene comprare FightOut?

Provando a delineare una prima conclusione a questa breve guida, può essere utile rispondere ad un ultimo interrogativo: conviene comprare FightOut? Nel corso di questo paragrafo sarà affrontato proprio questo tema, valutando le opinioni che professionisti ed analisti affermati hanno dato del progetto. 

Prima di giungere a qualsiasi conclusione, è bene ricordare ancora una volta tuttavia come FightOut sia ancora un progetto in fase di prevendita e nel pieno del proprio sviluppo, quindi qualsiasi lapidario giudizio sommario nei suoi confronti sarebbe errato e dovrebbe semmai spettare al tempo il compito di decretare la correttezza o meno delle posizioni prese. 

Sul fatto che FightOut sia un progetto con ottimo potenziale, però, non sembra esserci ombra di dubbio. Lo dimostrano ancora meglio di tutti i paragrafi scritti fino ad ora, tutti i risultati straordinari raccolti dal progetto nei suoi primissimi giorni di prevendita con oltre un milione e mezzo di dollari raccolti per finanziarne lo sviluppo 

Il sostegno della community di piccoli-medi investitori, dunque, è ben presente. Ma gli investitori più grandi? I professionisti sono ben consapevoli dei vantaggi che una prevendita fornisce rispetto ai competitor, dunque tengono sempre gli occhi ben aperti sui progetti ICO più promettenti. FightOut non fa eccezione, ed infatti girando sulle pagine social e nelle community del progetto, è possibile imbattersi anche in professionisti più o meno affermati. 

In conclusione, allora, si può affermare come comprare FightOut oggi conviene, anche alla luce di tutti quelli che potrebbero essere gli sviluppi futuri. Trattandosi di una prevendita strutturata in varie fasi, infatti, è sempre generalmente più conveniente agire il prima possibile ed evitare un aumento di valore arbitrario del token. 

Un buon consiglio, tuttavia, resta sempre quello di informarsi in prima persona prima di cimentarsi in investimenti ICO, valutando attentamente la propria propensione al rischio e quanto ci si può permettere di investire senza strafare. 

Comprare FightOut – Considerazioni finali

Arrivando, dunque, alla conclusione definitiva di questo articolo, si può dire come nel corso dei abbiamo visto ed analizzato tutti i principali aspetti di FightOut. Secondo noi, si tratta di un progetto molto ambizioso e con ottimi margini di crescita.

Uno degli elementi di maggior vantaggio è sicuramente l’intenzione di focalizzarsi su mercati differenti fra loro, unendo Move-To-Earn e Metaverso/NFT, virtuale e reale. Allo stesso tempo, un approccio del genere potrebbe tuttavia condurre a difficoltà di gestione, dunque qualsiasi giudizio assoluto sarebbe avventato. 

Nonostante ciò, è innegabile come FightOut sembri essere un progetto ben realizzato a vedere la cura con cui è stato redatto il whitepaper ufficiale. Allo stesso modo, anche l’allocazione finale dei token sembra essere studiata a modo, garantendo ad una prima occhiata buoni margini di sicurezza per poter iniziare a speculare – almeno sulla carta – sul progetto. 

Come ogni crypto in prevendita, anche per comprare i token FGHT è necessario ricorrere a valute ponte da acquistare tramite exchange e piattaforme crypto come OKX. Le fasi di acquisto di questo token, infatti, vengono tutte svolte all’interno del sito ufficiale e, fino alla release ufficiale, non è possibile trovare questi token su alcun exchange. 

Stringatamente, per chiudere, è senza dubbio possibile affermare che se FightOut dovesse rispettare tutte le aspettative, potrebbe seriamente candidarsi ad un posto fra le migliori piccole criptovalute su cui investire nel corso dell’anno.

Leggi pure
Come investire su Bitcoin in Borsa: Azioni e fondi legati alle criptovalute

Comprare FightOut – Domande Frequenti

Che cos’è FightOut?

Si tratta di un progetto crypto altamente ambizioso e innovativo che unisce M2E, Metaverso ed NFT. Infatti, consente agli utenti di creare un avatar, potenziarlo e personalizzarlo allenandosi a casa o in palestra attraverso percorsi di fitness adatti a tutte le capacità. Comprare FGHT è molto semplice: è necessario semplicemente accedere alla piattaforma e investire durante la fase di presale.

Dove comprare FightOut?

Non essendo ancora stata lanciata ufficialmente, il modo migliore per investire risulta essere quello di visitare il sito ufficiale di FightOut. Qui, sarà possibile visualizzare il Whitepaper del progetto e investire seguendo gli step descritti sul sito web. Quando sarà lanciato, il token FGHT sarà disponibile sulle migliori piattaforme di trading online.

Quando comprare FightOut?

Ovviamente, trattandosi di un progetto altamente innovativo e dalle grandi potenzialità, il momento migliore per investire è certamente la fase di prevendita. Stando a quanto riportato sulla roadmap ufficiale di FightOut, questo periodo dovrebbe terminare ad inizio 2023 anche se potrebbe finire prima in quanto i token a disposizione sono limitati.

Quali sono le migliori alternative a FightOut?

Fra le migliori alternative a FightOut attualmente disponibili in fase di presale si possono annoverare alcuni dei progetti più interessanti dell’ultimo periodo. Vanno citati, senza dubbio, progetti estremamente innovativi e di successo internazionale come Dash 2 Trade, RobotEra e C+Charge. 

Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.


Giuseppe Travia

Esperto Trader e Consulente Finanziario

Ho studiato Economia presso l'Università degli Studi di Milano (2010) e mi sono specializzato nel trading ad alta frequenza (High-Frequency Trading). Il mio obiettivo è aiutare gli utenti di Finaria a raggiungere la propria indipendenza finanziaria.

Ho studiato Economia presso l'Università degli Studi di Milano (2010) e mi sono specializzato nel trading ad alta frequenza (High-Frequency Trading). Il mio obiettivo è aiutare gli utenti di Finaria a raggiungere la propria indipendenza finanziaria.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *