Qonto Conto Business online: Costi e Opinioni

Qonto è un conto corrente aziendale tutto online che semplifica pagamenti e burocrazia di imprese e freelance. Conviene aprirlo in Italia? Leggi la recensione.

Se stai cercando un conto corrente per la tua attività e vuoi qualcosa di alternativo alle offerte delle banche tradizionali Qonto potrebbe fare al caso tuo. È un servizio francese specializzato nel semplificare la vita di chi cerca un conto business online (NON è una carta conto personale), con pagamenti veloci, una contabilità semplificata e una carta di debito Mastercard personalizzabile.

Un aspetto davvero interessante è che Qonto ti fornisce un IBAN italiano, cosa che nessun altro concorrente può darti (vedi Revolut Business o N26 Business). Inoltre qualsiasi azienda può iscriversi a Qonto, dalla S.p.A. al semplice freelance.

Conviene aprire un conto con Qonto o esistono soluzioni più convenienti? Quali sono le opinioni di chi lo ha già provato? Vediamolo insieme.

Cos’è Qonto

qonto cos'è

Qonto è propriamente un istituto di pagamento che fa capo alla compagnia Olinda SAS, con sede a Parigi. Si tratta di una neo-banca che offre servizi smart interamente dedicati alle aziende: l’unica differenza rispetto agli altri istituti bancari è il fatto che non propone prestiti né finanziamenti, non dà la possibilità di avere il conto in negativo e non permette il versamento in contanti (dato che non ha sportelli fisici in Italia).

Qonto è il conto corrente aziendale con IBAN italiano su misura per le piccole medie imprese e per i professionisti, un prodotto alternativo e interessante rispetto ai conti correnti bancari per aziende. È stato progettato esclusivamente per servire le aziende, una delle migliori carte business online in Italia, per questo al momento non ha una carta conto corrispettiva per uso personale.

Qonto è sicuro?

In materia di sicurezza Qonto sembra essere una soluzione solida e affidabile. La società ha ottenuto le autorizzazioni da parte dell’APCR, la banca di Francia (licenza n. 16958), e al momento vive un periodo di forte espansione sia in area francese che sul territorio italiano.

Qonto tiene il denaro delle imprese presso l’istituto francese Crédit Mutuel Arkéa. I fondi sono separati dal bilancio della società, e protetti in caso di insolvenza sia di Qonto che della Credit Arkéa (con una copertura fino a 100.000 euro).

Leggi pure
N26 Carta: Recensione completa sulla Banca online

Come funziona Qonto

Qonto semplifica la contabilità delle imprese con una piattaforma web e mobile pensata per chi deve gestire spese, acquisti e burocrazia.

qonto come funziona

Puoi controllare tutti i movimenti online o tramite l’app, gestire le carte fisiche e virtuali per monitorare pagamenti e spese, effettuare bonifici online e molto altro.

Il conto online Qonto si integra con i principali software CRM, per la gestione paghe e delle fatturazioni. Un aspetto molto interessante è la possibilità di dare al tuo commercialista un accesso dedicato, per permettergli di consultare l’estratto conto e scaricare le ricevute senza dover portare fisicamente tutti i documenti.

Qonto ti semplifica la vita anche per quanto riguarda la gestione della burocrazia. Per esempio puoi raccogliere automaticamente le fatture dei fornitori e quelle dei collaboratori, ma anche tenere sotto controllo le ricevute senza perderti a cercare fogli a fine mese.

Puoi farti un’idea migliore di come funziona concretamente Qonto testando gratuitamente il conto demo sul sito qonto.eu.

Leggi pure
LeuPay: Come Funziona, i Limiti e le Opinioni sulla Carta. E' Sicura?

Accedi a Qonto

Per iscriverti a Qonto vai alla pagina di registrazione e segui i passaggi per richiedere l’apertura di un conto aziendale. Dovrai fornire alcuni dati personali e le informazioni che riguardano la tua società (ragione sociale, partita IVA, sede legale, ecc.).

Aggiungi eventuali soci della tua società e specifica quale piano vorresti sottoscrivere (puoi cambiare idea in qualsiasi momento). Firma il contratto in formato digitale e concludi le operazioni.

Qonto ti chiederà di fornirgli anche due documenti di identità (carta d’identità, passaporto, patente o tessera sanitaria) per poter procedere con la verifica dei dati prima di autorizzare l’apertura del conto. Dopo alcuni giorni riceverai una notifica di avvenuta registrazione a Qonto e potrai procedere con il bonifico.

Se dopo i primi 30 giorni non sei soddisfatto puoi chiudere il tuo conto Qonto senza penali.

Qonto Bonus

Se apri il conto corrente tramite il link Finaria, Qonto ti offre un bonus di 5€ al primo versamento. La promozione è valida per tutte le aziende e i freelance che si registrano per la prima volta.

Qonto Italia: carte con IBAN italiano

Qonto è una delle poche banche estere a offrire alle imprese una carta di debito con IBAN italiano. Il cliente può scegliere fra tre tipi di carte, emesse dal circuito Mastercard:

  • One, la carta standard inclusa nell’attivazione del conto;
  • Plus, al prezzo aggiuntivo di 6€ al mese;
  • X, disponibile al momento solo su prenotazione al prezzo di 20€ al mese.

I benefit che offre ciascuna delle carte Qonto con IBAN italiano sono mostrate nella seguente tabella di confronto.

Carta Qonto OneCarta Qonto PlusCarta Qonto X
Costogratis6€/mese 20€/mese
Circuito emittenteMastercard BusinessMastercard World DebitMastercard World Debit
Massimale spesa (su un periodo di 30 giorni)€ 20.000€ 40.000€ 60.000
Massimale prelievo (periodo di 30 giorni)€ 1.000€ 2.000€ 3.000
Bonuscopertura assicurativacopertura assicurativaCopertura assicurativa, servizio concierge 7 giorni su 7, accesso lounge VIP aeroporti
Pagamenti in valuta estera2% di commissione1% di commissione0 commissioni
Costo prelievi1€ (+ IVA)/prelievo5 prelievi gratuitiprelievi gratuiti

All’apertura del conto Qonto riceverai sempre una carta di debito One, a prescindere dal piano che andrai a sottoscrivere. Puoi fare domanda di una carta superiore in un secondo momento.

qonto carta iban italiano

Puoi bloccare o sbloccare ogni carta Qonto tramite app o home banking, personalizzare il PIN, impostare limiti di spesa o prelievo e fare acquisti online in sicurezza grazie alla tecnologia 3D-Secure.

Inoltre hai una copertura assicurativa che protegge i tuoi viaggi, i noleggi o gli acquisti da eventuali previsti:

  • carta Qonto One: fino a 450€ per ritardi di treni e aerei, 850€ per smarrimento bagagli, spese mediche e rimpatrio, copertura assicurativa sul noleggio auto, risarcimento contro le frodi e estensione della garanzia sugli acquisti;
  • carta Qonto Plus: fino a 900€ per ritardi, 1900€ per smarrimento bagagli. Per il resto valgono le stesse condizioni della carta One, con massimali aumentati per spese mediche e legali all’estero;
  • carta Qonto X: fino a 1.500€ per ritardi e 4.000€ per smarrimento bagagli. Massimali ancora maggiori per spese mediche e legali all’estero rispetto alla carta Plus.

Costi Qonto

Le PMI e i liberi professionisti possono registrarsi su Qonto scegliendo fra tre piani di sottoscrizione: Solo, Standard e Premium.

Il Qonto Solo, come dice il nome, è dedicato a liberi professionisti o freelance che hanno bisogno di un conto corrente semplice e individuale. Può accedere al conto online solamente l’utente registrato, che ha diritto a una carta di debito Mastercard con l’IBAN italiano.

Il Qonto Standard si rivolge alla più ampia platea di aziende. Possono accedere al conto fino a 5 utenti, ciascuno con i propri permessi (impostati dall’amministratore). Il conto Standard dà diritto a due carte con IBAN italiano e permette di effettuare bonifici multipli.

Il Qonto Premium, infine, è la soluzione per grandi aziende. Non ci sono limiti agli utenti che possono accedere al conto online, caricare le ricevute, pre-inserire i bonifici e altro ancora. Chi sottoscrive il conto Premium può godere di 5 carte di debito con IBAN italiano e ricevere un’assistenza VIP di livello superiore.

La seguente tabella riporta nel dettaglio i costi dei tre conti correnti Qonto, che si sommano a quelli previsti dal tipo di carta di debito acquistata (One, Plus o X).

SoloStandardPremium
Canone mensile9€ (+ IVA)29 € (+ IVA)99€ (+IVA)
Carta di debito Mastercard1 inclusa e 5€ al mese ogni carta aggiuntiva2 incluse e 5€ al mese ogni carta aggiuntiva5 incluse e 5€ al mese ogni carta aggiuntiva
Carta di debito virtuale2€ (+ IVA)2 gratis e 2€ al mese (+ IVA) ogni carta aggiuntiva5 gratis e 2€ al mese (+ IVA) ogni carta aggiuntiva
Bonifici (entrata/uscita) e addebiti diretti SEPA20 gratis al mese, poi 0,50€ (+ IVA)100 gratis al mese, poi 0,40€ (+ IVA)500 gratis al mese, poi 0,25€ (+ IVA)
Commissioni bonifici in valuta estera1,00%0.90%0.80%
Leggi pure
Carta Prepagata Revolut: Recensione Completa 2020

Qonto carta Business: Opinioni

Qonto è una soluzione potenzialmente interessante per le imprese e i professionisti che cercano un conto corrente fatto apposta per il business. Le opinioni su Qonto rilasciate online sembrerebbero premiare a pieni voti questa società: gli utenti italiani e francesi che hanno lasciato una recensione su Trustpilot, per esempio, sono molto soddisfatti del servizio (seppur comunque con dei margini di miglioramento).

Confronto tra Qonto, Revolut Business e N26 Business

Per poterci fare un’opinione migliore su Qonto mettiamo a confronto il conto corrente con altre due carte business affermate: Revolut Business e N26.

Per prima cosa, possono aprire un conto su Qonto le seguenti forme giuridiche:

  • Società di capitali (S.r.l., S.r.l.s., S.p.A., S.a.p.A.);
  • Società di persone (S.s., S.n.c., S.a.s.);
  • Ditte individuali;
  • Liberi Professionisti e freelance.

Solo Revolut Business fa altrettanto, mentre N26 Business si rivolge solo a un pubblico di piccoli imprenditori e freelance.

Dal punto di vista dei costi, Qonto ha delle tariffe più elevate rispetto a Revolut e N26 Business:

  • costi di gestione a partire da 9€ al mese +IVA (gli altri servizi partono da 0 euro);
  • una commissione tra l’1% e 2% sulle transazioni in valuta estera (gratis sia su Revolut che su N26);
  • una commissione dell’1% sui bonifici in uscita in valuta estera (Revolut chiede 3€, mentre restano gratis con N26).

Qonto, però, è l’unica a offrire un IBAN italiano: su Revolut è britannico, mentre quello di N26 Business è tedesco. Per molti professionisti è una garanzia ancora molto ricercata.

Dal punto di vista dei prelievi, Qonto offre 5 operazioni gratis, mentre Revolut Business impone una commissione del 2% sull’importo. N26 invece ti fa sempre prelevare gratis. E i massimali? Con Qonto puoi prelevare fino a 2.000 euro in 30 giorni: N26 Business te ne fa prelevare 2.500, mentre Revolut non ha praticamente limiti (prelevi fino a 3.000 euro al giorno).

Revolut Business vince anche sui massimali di utilizzo: 100.000 euro di spesa in 30 giorni. Qonto invece fissa l’asticella a 20.000 euro, ma può arrivare fino a 60mila con carta X. Più restrittiva sotto questo aspetto è N26, che si ferma a 5.000 euro.

Veniamo ai plus che ti garantisce Qonto. La banca francese ti dà la possibilità di effettuare bonifici multipli (non disponibili né su Revolut Business né su N26 Business) e ha inclusa un’assicurazione sulle tue spese con carta: un servizio simile ce l’ha solo il conto N26 Business Black (al costo di 9.90€ al mese).

Qonto – Domande Frequenti

Qonto è una banca?

Qonto è una banca di nuova generazione che offre un conto corrente 100% online per piccole medie imprese e liberi professionisti.

Qonto o Revolut?

Qonto è l’unica a offrire un conto corrente con IBAN italiano, offre dei prelievi gratis e un’ottima assicurazione per i lavoratori abituati a viaggiare. Revolut Business invece ha massimali maggiori e parte da 0€/mese. Guarda qua.

Qonto o N26?

Qonto è pensata interamente per il business, mentre N26 nasce sia come carta conto personale che aziendale (N26 business). Qonto ti offre un IBAN italiano e bonifici multipli, N26 punta sull’azzeramento di diverse commissioni e ti offre un cashback sulle spese aziendali. Guarda le differenze

Posso pagare un F24 con Qonto?

Il pagamento di F24 sulla piattaforma Qonto non è ancora disponibile. Tuttavia è possibile utilizzare la carta Qonto sul sito di Poste Italiane (e pagare anche bollettini postali, MAV, PA o bollo auto) oppure con addebito sul conto corrente, nella sezione dedicata al cassetto fiscale.

Recensione Qonto
  • Sicurezza e Affidabilità
  • Apertura Conto
  • Costi e commissioni
  • Piattaforma e app
4.3

Opinioni finali

Qonto è un buon conto corrente per chi alle banche preferisce invece una soluzione smart e comoda per la propria impresa. Si fonda su un istituto sicuro e regolamentato, in forte espansione anche in Italia. L’apertura del conto è molto più semplice rispetto alla burocrazia di un conto corrente bancario. Ottima la piattaforma home banking e app, su misura per gestire i pagamenti e la contabilità delle aziende. I costi sono un po’ più alti in relazione ai diretti concorrenti, come Revolut Business o N26, ma è l’unica a offrire un conto corrente con IBAN italiano. Interessante anche la possibilità di fornire l’accesso diretto al proprio commercialista per la semplificazione ulteriore delle comunicazioni. Merita la prova: puoi sempre disdire il conto online entro 30 giorni dall’apertura.

condividi l'articolo sui social

Lascia un Commento

avatar

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it riportiamo informazioni e analisi su Investimenti e Trading azionario, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.