Nasce il Metaverso di Shiba Inu: plot in vendita da 0,2 ETH

Giuliana Morelli

Esperta in Economia e Analisi dei Mercati


Shiba Inu sta mantenendo tutte le sue promesse fatte a fine 2021. Da semplice meme coin (alcuni la ritenevano anche una shit coin), è diventata una delle protagonista del settore delle criptovalute e, adesso, punta dritto al metaverso. 

Infatti, è notizia di oggi che il team di Shiba Inu ha annunciato la nascita di Shib: The Metaverse, il prossimo passo di un ecosistema che non accenna a rallentare. Investire nel Metaverso sta diventando un approccio molto comune nel settore ma quello di Shiba Inu potrà contare su una community molto attiva

Attualmente non c’è una vera e propria data di partenza del progetto. Tuttavia, la notizia è stata sufficiente a rianimare tutti coloro i quali hanno deciso di comprare SHIB negli ultimi mesi. Scopriamo nelle prossime righe quali sono le caratteristiche del nuovo metaverso di Shiba. 

Di che si tratta?

Shib: The Metaverse è “la culminazione del nostro progetto di community”, si legge sul sito ufficiale del progetto. Ecco che il metaverso di Shiba rappresenta un altro tassello in aggiunta a un progetto che inizia a diventare strutturato e complesso. 

Quali sono le caratteristiche del nuovo metaverso di Shiba? Innanzitutto, sembrerebbe che saranno utilizzabili tutti e tre i token che è possibile ricondurre al progetto: SHIB, LEASH e BONE. Il tutto è accompagnato dall’uscita di Shibarium, il layer 2 del protocollo, che rappresenterà un’altra occasione di investimento per tutti gli appassionati di criptovalute. 

Un altro aspetto, probabilmente il più interessante di tutti, è la presenza di plot, degli appezzamenti di terreno digitali molto simili a quelli disponibili su i due più grossi progetti orientati sul Metaverso: Decentraland e The Sandbox. Nel metaverso di Shiba ci saranno ben 100.595 plot che possono essere acquistati tramite Ethereum. 

Gli oltre 100mila plot sono distribuiti in 4 quartieri distinti: Growth District, Defense District, Technology Discrict e Currencies District e hanno dei prezzi diversi in base a quanto distano dal centro:

  • da 0,2 ETH per i Silver Fu
  • da 0,3 ETH per i Gold Tail
  • da 0,5 ETH per i Platinum Paw
  • da 1 ETH per i Diamond Teeth
Leggi pure
Binance compra il "dip" di Bitcoin e ne aggiunge altri 43k al suo portafoglio

Perché si paga in Ethereum e non in SHIB? 

Una delle polemiche intorno al nuovo metaverso di Shiba riguarda la possibilità di acquistare i plot con ETH e non con SHIB. Tuttavia, la scelta è stata spiegata da parte dei fondatori del progetto che hanno affermato come abbiano preferito una crypto neutrale che verrà utilizzata per raccogliere denaro per lo sviluppo del metaverso e per i partecipanti del progetto. 

Secondo i gestori, infatti, l’utilizzo di SHIB e degli altri token dell’ecosistema avrebbe portato ad una loro vendita per finanziare il progetto, facendo scaturire dei meccanismi difficilmente prevedibili. 

In ogni caso, è bene sottolineare che su tutti i principali metaversi si paga sempre con ETH, una criptovaluta che è diventata lo standard per questo tipo di operazioni. Quindi investire in Ethereum è davvero la scelta migliore per chi crede nello sviluppo del business dei metaversi.

Per il metaverso di Shiba Inu ci sono sicuramente alcuni aspetti da valutare: molti si chiedono come gli altri due coin, LEASH e BONE, saranno implementati e quale ruolo avranno. 

Inoltre, bisogna capire come le previsioni di SHIB potranno mutare considerando che il progetto si sta sviluppando molto velocemente, diventando autorevole e abbracciando una community sempre più numerosa ed entusiasta. 


Giuliana Morelli

Esperta in Economia e Analisi dei Mercati

Dr.ssa Giuliana Morelli, Laurea Magistrale in Economia e Management. Ha lavorato come consulente aziendale in ambito economico/finanziario fino al 2010, quando ha fondato la sua società di consulenza. Collabora con diversi studi professionali ed è attiva in iniziative relative a Blockchain, Fintech, e svariati incubatori e acceleratori di impresa.

Dr.ssa Giuliana Morelli, Laurea Magistrale in Economia e Management. Ha lavorato come consulente aziendale in ambito economico/finanziario fino al 2010, quando ha fondato la sua società di consulenza. Collabora con diversi studi professionali ed è attiva in iniziative relative a Blockchain, Fintech, e svariati incubatori e acceleratori di impresa.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *