Come Aprire un Centro Scommesse (anche in franchising): la Guida

Quanto costa e come aprire un Centro scommesse. Che sia Eurobet, Goldbet, Snai o Planetwin360 avrai bisogno di tutte le autorizzazioni per poter operare legalmente

Se il tuo progetto è mettersi in proprio e hai una certa conoscenza del il gioco sportivo e d’azzardo potresti valutare l’idea di aprire un centro di scommesse.

Essendo un esercizio commerciale piuttosto delicato (vietato ai minorenni, soggetto a rigidi controlli legali, ecc.) a primo impatto aprirsi la propria agenzia di scommesse sembra un’impresa difficile.

Le cose da capire e da sapere sono parecchie, certo, ma puoi sempre appoggiarti a una grande società e aprirlo in franchising.

In ogni caso, questa guida su come aprire un centro scommesse può aiutarti a farlo.

Aprire un’Agenzia di Scommesse Sportive

Il gioco d’azzardo è una di quelle realtà che muove più di 5 milioni di euro l’anno. Aprire un Centro Scommesse in questo periodo può essere molto redditizio.

Ma quali sono i requisiti di base per aprire un’agenzia scommesse in Italia?

  • Ottenere una licenza da parte della Questura
  • Avere dei locali adeguati all’attività
  • Avere una convenzione con i concessionari di licenze in Italia

Può Interessarti: Aprire un Conto Sisal in Italia? Registrati Online (Clicca qui)

Dove si può Aprire un centro scommesse?

Un centro scommesse può essere aperto sia in un locale privato che superi però i 10 metri quadri di grandezza che all’interno di un esercizio pubblico.

Leggi pure
Comprare Casa oggi conviene? Mercato immobiliare in salita [2020]

Su diversi comuni, inoltre, vige il divieto di aprire un centro di scommesse troppo vicino a luoghi sensibili, come scuole e ospedali. Chiedi all’ufficio preposto della tua città quali sono i vincoli applicati nella tua zona.

Quali sono i prerequisiti per avviare un’Agenzia di Scommesse?

Corner Scommesse Ced o PDC

Per poter ottenere una licenza da parte dell’AAMS dovete inviare il modulo di richiesta alla Polizia di Stato entro il 31 dicembre dell’anno in corso. Ma prima di fare tutto ciò dovete assicurarvi di rispettare i requisiti minimi per l’apertura di un Centro Scommesse, ecco ciò che richiede la Questura per il rilascio della Licenza di Pubblica Sicurezza:

  • Agibilità dei locali (allegare la planimetria)
  • Concessione da parte del Ministero per l’economia e le finanze
  • Licenza Comunale
  • Assenso da parte del rappresentate
  • Legittimazione a richiedere la licenza
  • Potere di disporre dei locali (in Affitto o di Proprietà)

Quali autorizzazioni occorrono per aprire un Centro Scommesse?

Per aprire un centro scommesse bisogna richiedere l’autorizzazione all’AAMS. Per la richiesta basta andare sul sito della Polizia di Stato (Licenza AAMS) e avviare la pratica. Poi c’è da aspettare che venga emanato il bando (Bando Agenzia Scommesse).

Quanto Costa Aprire un Centro Scommesse

Aprire un Centro Scommesse Snai

Se si vuole aprire un Centro Scommesse vero e proprio bisognerà seguire l’iter burocratico di cui prima e soprattutto avere un grosso budget. Vuoi sapere di quali cifre parliamo?
Allora per ottenere una licenza AAMS si spenderanno all’incirca 350.000 Euro, tenendo conto che il titolare deve avere un budget di base di circa 3 milioni di euro. Capite che queste cifre non sono per tutti.

Come fare per aprire un Centro Scommesse a Costo Zero?

Aprire un’Agenzia a Costo Zero (o quasi) è possibile. Si può optare per un Corner, un Ced o un PDC. In pratica si parla di affiliazioni ad agenzie più grosse (italiane o estere) che hanno ottenuto una licenza AAMS (nel caso del Ced non è necessaria) e che danno agli affiliati gli strumenti necessari per realizzare un centro scommesse a basso prezzo e senza lungaggini burocratiche.

Leggi pure
Investire in BTP conviene? Rendimenti e Costi

E’ possibile scommettere sull’Ippica?

Molti Centri scommesse danno la possibilità di piazzare scommesse sui cavalli.
Tra i più famosi si fa strada il nuovissimo Betflag.

ippica scommesse

E i bonus sulle scommesse sportive?

Tra i migliori bookmakers che offrono bonus di altissimo livello soprattutto ad apertura conto troviamo:

  • Betflag: Fino a 1000 € sul primo deposito
  • William Hill: 50 € Bonus Benvenuto e Multipla con Rimborso se si sbaglia solo una partita

Quanto guadagna un’Agenzia di Scommesse?

Dipende sicuramente dai clienti e dalle giocate che questi ultimi fanno. Maggiore è il volume d’affari, maggiori saranno i guadagni del titolare.

Dipende, inoltre, dal tipo di affiliazione che si andrà ad affrontare. In genere il guadagno di un Centro scommesse va dal 3% fino al 40% (è il caso dei CED). Varia comunque, da bookmaker a bookmaker.

Qual è la differenza tra un CED (CDT) scommesse e un PDC (PVR)

Cos’è un PDC?

Un PDC è l’acronimo di Punto di Commercializzazione, ovvero avrete la possibilità di far aprire i conti ai giocatori del vostro bar o tabacchi ma non potete accettare le scommesse al banco. Potete però ricaricare il credito nell’account dell’utente. Non potete in nessun modo accettare le scommesse al banco, ovvero giocare al posto dei clienti. Un PDC va aperto con un agenzia italiana con licenza AAMS.

Un PDC inoltre non è un’attività a se, per aprirlo dovete già avere un’attività, che sia un bar o una salagiochi o un internet point.

Quali sono i requisiti per aprire un PDC?

Partita Iva, iscrizione alla camera di commercio e un documento di identità per avviare la registrazione.

In Quanto tempo si apre un PDC di scommesse?

Un Punto di Commercializzazione può essere aperto anche in 48 ore.

Leggi pure
I più grandi Trader e Broker al mondo: ecco chi sono i Migliori investitori di sempre

Cos’è un CED ?

Allora cerchiamo di capire cos’è un CED.

Un Ced (Centro elaborazioni Dati) è un accordo (affiliazione) con un bookmaker estero (che sia Betuniq, GoldBet, Planetwin365 etc…).

Ma un CED scommesse è illegale?

Un CED di scommesse non è propriamente legale in Italia, perché in pratica stipulate un accordo con un’agenzia .com che molto spesso non ha licenza Aams. Ma molti CED ultimamente hanno ottenuto diverse vittorie in cassazione (StanleyBet ad esempio), questo lascia un po’ perplessi sulla liceità di questa attività.

Aprire un Centro di Scommesse in Franchising

Per aprire un Centro di scommesse sportive o di concorsi a pronostici ed estrazioni numeriche, spesso in Italia ci si affida ad un Franchising.

Sono tanti i bookmakers in Italia che fungono da franchisor e danno la possibilità a chiunque di aprire un centro giochi sfruttando la loro licenza AAMS.

I bookmakers più conosciuti in Italia, con regolare licenza AAMS sono Sisal, Snai e Lottomatica. Per via del fatto che sono aziende Italiane che danno la possibilità di poter sfruttare più opzioni quindi non solo punto gioco per scommesse sportive, ma anche gratta e vinci, lotto, superenalotto e giochi a premi.

Può Interessarti: Aprire un Conto Sisal in Italia? Registrati Online (Clicca qui)

Quanto costa un Franchising per un Centro Scommesse?

Aprire un centro scommesse da zero senza affidarsi ad un Franchising può essere molto dispendioso. Pensate che per ottenere una licenza si può arrivare a spendere anche più di 300 mila euro!

Questo problema da qualche anno non si pone più. Infatti è sempre più complicato, anche avendo una cospicua disponibilità economica, ottenere una licenza AAMS.

Leggi pure
Fondi Pensione: convengono davvero? Come funzionano e confronto rendimenti

Come si fa, allora ad aprire un’Agenzia senza avere la Licenza AAMS? 

Molti si affidano a dei franchising sportivi, attraverso i quali, pagando una fee di ingresso (massimo 20.000 euro), si ha la possibilità di entrare nel loro circuito e di aprire un centro scommesse senza alcuna difficoltà.

Insieme al costo iniziale di partecipazione, dovete naturalmente considerare l’apertura della Partita Iva e l’iscrizione alla camera di commercio.

Aprire un centro scommesse in Franchising conviene?

Certo, aprendo un centro in Franchising di Scommesse eviterete di pagare uno sproposito per quanto riguarda la licenza aams (che si aggira in torno ai 350mila euro più budget di 3milioni) e aprire il vostro centro scommesse in pochissimo tempo.

Con una cifra piuttosto accessibile potrete cominciare sin da subito a lavorare. L’unica cosa di cui avrete bisogno sono dei locali adatti e l’autorizzazione da parte della Polizia di Stato.

 

condividi l'articolo sui social

5
Lascia un Commento

avatar
Sergio
Ospite
Sergio

Buongiorno Sandra , io sarei interessato ad aprire un ced di uno dei loghi .com ; fonti non attendibili mi dicono che dal 1°febbraio lo stato nn renderà piu possibile l‘apertura di questi e chiuderà i ced già aperti, e’ vero?

Grazie

Sergio

Francesco
Ospite
Francesco

Salve vorrei aprire un centro scommesse nella zona di Messina…come posso fare???

Jessica
Ospite
Jessica

Salve vorrei aprirmi un centro scommesse in provincia di Catania. Come posso fare?

Gaetano
Ospite
Gaetano

Salve,vorrei aprire un centro scommesse a Bergamo,cosa è possibile fare?

Alessandra
Ospite
Alessandra

Salve,
Sono di Palermo (sicilia) sono interessata ad avviare un centro scommesse come ad esempio goldbet per avere maggiori info all’avvio o per essere contattata da qualcuno come posso fare. Grazie mille

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it riportiamo informazioni e analisi su Investimenti e Trading azionario, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.