Home Binance si prepara a comprare il “dip” nonostante dica agli altri di non farlo
Notizie

Binance si prepara a comprare il “dip” nonostante dica agli altri di non farlo

In seguito ai fatti legati alla bancarotta di FTX e BlockFi, e alle piattaforme crypto che stanno soffrendo il mercato al ribasso che ne è scaturito, il CEO di Binance aveva consigliato di stare molto attenti agli asset in ribasso visto che la discesa potrebbe non essere conclusa.

Proprio per questo, ultimamente si è assistito al grande successo registrato dalle migliori crypto presale avviate da alcuni progetti emergenti.

Più di recente, Changpeng Zhao (CZ) ha rivelato che la sua azienda sta cercando di racimolare circa $ 1 miliardo per la futura acquisizione di asset digitali “problematici”. Poi, la scorsa settimana durante una conferenza ad Abu Dhabi, CZ ha affermato che Binance è intenzionata a creare un fondo di recupero per assistere le aziende di criptovalute.

Binance pronta a comprare Voyager

Dopo che il primo tentativo è andato fallito, Binance si prepara a fare una seconda offerta per Voyager Digital, un’azienda di credito insolvente. Dopo essersi tirata indietro per salvare dal crollo l’exchange rivale FTX, Binance ora sembra volersi impegnare in questa vicenda.

Nonostante ciò, CZ ci tiene a precisare che:

“Tutti i maggiori operatori del settore dovrebbero collaborare maggiormente per evitare simili implosioni in futuro. Non per attaccare i colleghi ma per costruire un futuro all’insegna della sicurezza e della trasparenza”.

CZ di Binance

Salverà anche Genesis?

CZ rivela anche che Binance è in trattativa con Genesis Global, un broker di criptovalute statunitense che necessita di assistenza finanziaria per sopravvivere. Nelle scorse settimane, la divisione prestiti di Genesis ha interrotto depositi e prelievi mentre cercava finanziamenti di emergenza. 

“Stiamo adottando un approccio flessibile in cui diversi attori del settore contribuiranno come desiderano”, ha aggiunto Zhao riguardo al fondo.

Riguardo alla vicenda FTX, CZ ha poi rivelato che l’accordo di acquisizione non è stato portato a termine perché Binance non aveva avuto accesso a tutti i registri di trading di FTX. Secondo lui, l’exchange intendeva esaminare i propri asset mentre passava attraverso il processo di fallimento.

Molti esperti ritengono che ci sia ben altro dietro la vicenda FTX e che siano coinvolti il Partito Democratico statunitense e il governo ucraino. Ma, per adesso, siamo ancora lontani dal sapere la verità completa.

Notizia bullish per BNB?

Una cosa è certa, dopo tutto il terremoto di eventi e la crisi delle crypto scoppiata nelle ultime settimane, l’exchange Binance ne esce estremamente rinforzato. Sia la piattaforma che il suo CEO CZ sono sempre più i leader del settore e la loro influenza non fa che crescere.

Di conseguenza, anche la criptovaluta BNB dovrebbe acquisire consensi e sempre più investitori potrebbero comprare BNB, anche se ultimamente sembra voler seguire l’andamento di mercato.

Nonostante il suo prezzo attuale sia in calo di oltre il 40% rispetto alla valutazione di inizio 2022, è indubbio che il token BNB abbia performato molto meglio dei suoi diretti rivali: Bitcoin ed Ethereum.

Come si può vedere dalla schermata di CoinMarketCap, BNB è salito di quasi il 7% negli ultimi 30 giorni, mentre le altre crypto più importanti soffrono un calo medio del 14%.

In molti credono che Binance sarà sempre più il leader del settore e che le previsioni su Binance Coin non possano che essere positive per il 2023 e gli anni a venire.

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Leave a Comment

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Baldassare Poma

Baldassare Poma

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute, settori in cui mi sono formato da autodidatta iniziando con i libri di Graham e Kiyosaki. Mi interesso di geopolitica per capire come sta cambiando il mondo e come potrebbero indirizzarsi i mercati nel lungo periodo e considero l'analisi tecnica uno strumento ormai totalmente superato. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento, anche per questo Blockchain, DeFi, crypto exchange e le piattaforme dei broker online sono il mio pane quotidiano. Anche se credo che il mercato delle criptovalute debba ancora esprimere il suo potenziale, sono convinto che ci sia troppa spazzatura che come una zavorra deve essere mollata per fargli prendere il volo. Nel tempo libero frequento i casinò, sia fisici che online, soprattutto per dar sfogo alla mia passione per il blackjack e il poker. Questo mi ha dato una discreta esperienza nella selezione delle piattaforme migliori e dei giochi più remunerativi. Su Finaria cerco di trasferire la mia esperienza in questi ambiti, provando a comunicare in modo semplice e chiaro, con l'intento di trasferire le mie conoscenze a chi ambisce all'indipendenza finanziaria o vuole semplicemente farsi un reddito passivo. Nella vita privata cerco di ritagliarmi del tempo per stare all'aria aperta, studiare il sax, leggere almeno un libro al mese e viaggiare almeno una volta all'anno.