Questa crypto potrebbe crescere del 4000% entro il 2023

Sandra Giuliano

Esperta in Finanza personale, Trading e Investimenti


Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.

Bitcoin ed Ethereum sono ancora quotati a un prezzo molto basso rispetto a quelli di inizio 2022 cosi come l’intero universo delle criptovalute che deve ancora riprendersi dal crollo di maggio. Da allora, anche molte altre monete hanno subito un continuo movimento laterale.

Nonostante ciò, anche durante le fasi ribassiste del mercato ci sono delle grandi opportunità di investimento ma bisogna individuare i token giusti. Una di queste monete è TAMA, il token nativo dietro il progetto Tamadoge, che sta già vivendo una presale da urlo e sembra non vedere crisi.

La prevendita sta avvenendo in diverse fasi e ognuna ha riscosso un successo sempre crescente, ormai da diverse settimane. Sono in molti gli investitori convinti che questo token trasformerà i loro piccoli investimenti in un capitale invidiabile.

Cos’è Tamadoge?

Secondo quanto dichiarato dai creatori ne whitepaper “Tamadoge è l’ultima aggiunta all’ecosistema Doge”, ma questo non rende grazia al progetto che è molto più complesso e importante di Dogecoin. Infatti TAMA non vuole solo essere conosciuta come una delle nuove memecoin, ma soprattutto per il gioco Play-to-Earn (P2E).

In ogni caso, entrambi i settori hanno già portato dei token a raggiungere grandi successi in passato.

Il cuore del progetto Tamadoge sarà il gioco P2E, ovvero un modo per guadagnare soldi giocando. In poche parole, i giocatori creeranno un animale domestico digitale, basato su NFT, con dei tratti caratteriali unici e con i propri punti di forza e di debolezza.

Prendedosi cura dei TamaPet, addestrandoli per migliorare le loro caratteristiche e facendoli competere in delle sfide contro gli animaletti degli altri utenti. Ogni giocatore può così scalare la classifica e ottenere ulteriori ricompense.

3 motivi per cui il Tamadoge potrebbe esplodere

L’hype su Tamadoge è ancora fresco, anche perché il progetto è ai blocchi di partenza. Ma cosa distingue Tamadoge dagli altri progetti?

Come successo in passato con Shiba Inu o Dogecoin, anche con questo progetto è possibile che il token possa ottenere un aumento del prezzo del 4.000% o più. Vediamo i punti di forza del progetto.

Gli argomenti di tendenza garantiscono un potenziale clamore

Da un lato il tema del P2E, ovvero guadagnare con le criptovalute, è sempre più apprezzato dagli investitori. Inoltre l’idea di accudire un simpatico animaletto che può imparare nuovi trucchi e accompagnare i giocatori ovunque vadano è già di successo.

In futuro, questo sarà anche disponibile in 3D tramite la realtà aumentata, in modo simile a come possiamo vedere nel gioco di tendenza Pokémon Go.

I creatori di Tamadoge hanno anche l’ambizione di creare un proprio metaversoe siglare delle partnership con altri operatori del settore. Si dice che gli animali domestici del gioco Tamadoge saranno trasferibili su altri metaversi, accompagnando veramente i loro proprietari ovunque.

Un caso d’uso ben progettato

In realtà, le memecoin sono caratterizzate dal fatto che sono state progettate per divertimento, ovvero senza un caso d’uso specifico. Ma nel frattempo, la maggior parte dei progetti ha notato che questo non basta.

Nel caso di Tamadoge, tuttavia, il caso d’uso è stato costantemente considerato fin dall’inizio: all’interno di un gioco P2E, gli utenti possono allevare i propri animali domestici e anche guadagnare denaro. Il token stesso funge da mezzo di pagamento nel Tamashop e il 65% di ciò che viene speso finisce nel montepremi del gioco stesso: questo crea un ecosistema chiuso.

Il basso numero di monete e il burning del 5% creano scarsità

Se vuoi valutare il potenziale di una moneta, la tokenomica gioca un ruolo importante.

Il token TAMA è caratterizzato dal fatto che ci sarà solo un numero relativamente piccolo di token rispetto ad altre monete meme, infatti, la fornitura totale è fissata a 2 miliardi di monete .

Altre meme coin fanno diversamente, per esempio Dogecoin non ha un’offerta massima e vengono estratte 10.000 nuove monete ogni minuto. La quantità massima di Shiba Inu è di 1 trilione di token SHIB.

Il token TAMA è anche una moneta deflattiva, perché è previsto un burn rate del 5% su tutte le transazioni nel negozio Tamadoge. Di conseguenza la fornitura continuerà a diminuire nel tempo.

Leggi pure
Arrivano gli NFT su Instagram! Ma i mercati non reagiscono

Cosa farà TAMA entro fine anno

Il token di Tamadoge è ancora in prevendita, vuol dire che si trova all’inizio della sua tabella di marcia.

Il lancio del gioco P2E è previsto per l’ultimo trimestre di quest’anno. Ciò include anche eventi di marketing regolari e anche la prima quotazione su un exchange centralizzato è prevista entro fine anno.

Anche nel prossimo anno, l’obiettivo è quello di far avanzare le partnership con gli altri metaversi e di vedere TAMA su tutti i maggiori exchange.

E mentre il gioco stesso inizierà come’app web, il suo ulteriore sviluppo è un’app di realtà aumentata per smartphone. Anche perché un animale in grafica 3d dovrebbe avvicinarsi il più possibile a un vero compagno di giochi in termini di caratteristiche e comportamento.

5

TamaDoge - Partecipa alla ICO dell'anno su OKX

  • Meccaniche Play to Earn
  • Move to Earn, integrazione Metaverso e realtà
  • Verificato da Solid Proof e CoinSniper
  • NFT Doge Pets
  • Token in presale fino al 2 settembre

Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.


Sandra Giuliano

Esperta in Finanza personale, Trading e Investimenti

Esperta di Economia, Trading, Investimenti e Finanza Personale. Laureata nel 2008 in Economia aziendale e management all'Università Bocconi di Milano collaboro con Finaria dal 2013 con l'intento di divulgare la mia conoscenza e le mie esperienze personali e lavorative nel campo della trading e degli investimenti in generale.

Esperta di Economia, Trading, Investimenti e Finanza Personale. Laureata nel 2008 in Economia aziendale e management all'Università Bocconi di Milano collaboro con Finaria dal 2013 con l'intento di divulgare la mia conoscenza e le mie esperienze personali e lavorative nel campo della trading e degli investimenti in generale.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *