Arrivano gli NFT su Instagram! Ma i mercati non reagiscono

Giuliana Morelli

Esperta in Economia e Analisi dei Mercati


Sembra proprio che Mark Zuckerberg sia in grado di mantenere le promesse. Infatti, nel mese di marzo di quest’anno, il CEO di Meta aveva aperto alla possibilità da parte di Instagram di ospitare gli NFT. Adesso, sembra proprio essere ufficiale e i migliori progetti NFT presenti su alcune delle piattaforme più importanti, tra cui Ethereum, Solana, Polygon e Flow, entreranno in uno dei social network attualmente più diffusi al mondo.

Si tratta di sicuramente di un segnale di ulteriore fiducia per un settore che attualmente sta vivendo una crescita che sembra inarrestabile.

Tuttavia, il settore delle crypto sta attraversando uno dei periodi peggiori dell’anno e ancora non accennano ad arrivare delle reazioni positive a questa notizia. Vediamo nelle prossime righe come si svilupperà l’introduzione degli NFT su Instagram.

Cosa accadrà su Instagram? 

Tutti sanno che Instagram è una delle piattaforme di condivisione di contenuti più famose al mondo. Nel mese di marzo, c’era stato un annuncio molto interessante da parte del CEO di Meta il quale affermava che IG avrebbe presto accolto il fenomeno degli NFT, addirittura con la possibilità di coniare “oggetti” direttamente dall’app. Poi si è parlato di un token spendibile all’interno delle app del colosso Meta: il progetto Diem.

Il momento sembra essere arrivato, almeno secondo alcune delle indiscrezioni che provengono da numerose testate specializzate che hanno sede in USA.

Non saranno solamente le collezioni NFT di Ethereum ad entrare su Instagram ma ci saranno anche tanti altri progetti provenienti dalle blockchain di Polygon, Solana e Flow. Si tratta di una scelta strategica che consentirà agli utenti di visualizzare e usare tantissimi NFT, sia che essi siano in loro possesso o che siano ancora da acquistare, come fosse un wallet.

Secondo quanto riportato da Coindesk, sembrerebbe che il progetto pilota partirà già da questa settimana. Tuttavia, come spesso capita, la funzione correlata sarà disponibile solamente ad una manciata di influencer che si occupano principalmente di NFT. Dopo questa fase di test, quasi sicuramente, la funzione sarà estesa a tutti gli utenti.

Nel complesso, si tratta di una buona notizia considerando che tutto il settore crypto non sta vivendo giorni positivi. Zuckerberg è stato uno dei primi a voler investire nel metaverso, ed è proprio su questa ultima frontiera dell’intrattenimento che Meta sta lavorando. Instagram, infatti, dovrebbe funzionare da negozio virtuale di NFT e altri beni digitali.

Leggi pure
Crypto.com: riparte lo staking dopo le proteste!

I mercati non reagiscono

La notizia non è passata inosservata a tutti coloro i quali sono appassionati di criptovalute e NFT. Tuttavia, la reazione dei mercati tarda ad arrivare, soprattutto in questi giorni in cui le turbolenze sono all’ordine del giorno. Tuttavia, si tratta di un momento passeggero e siamo certi che nei presto questa notizia sarà in grado di ridare benzina al settore producendo importanti effetti positivi.

Ci aspettiamo dei rialzi importanti soprattutto per Ethereum, ma anche per Solana, Flow e Matic. Progetti che sempre più si stanno facendo largo grazie alle loro innovative blockchain e per l’enorme community di utenti che le utilizzano.

Per questo investire in NFT, e sulle criptovalute, tra quelli delle blockchain coinvolte dalla novità di Instagram dovrebbe rivelarsi un investimento proficuo. Il segreto è avere pazienza e non farsi prendere dal panico.


Giuliana Morelli

Esperta in Economia e Analisi dei Mercati

Dr.ssa Giuliana Morelli, Laurea Magistrale in Economia e Management. Ha lavorato come consulente aziendale in ambito economico/finanziario fino al 2010, quando ha fondato la sua società di consulenza. Collabora con diversi studi professionali ed è attiva in iniziative relative a Blockchain, Fintech, e svariati incubatori e acceleratori di impresa.

Dr.ssa Giuliana Morelli, Laurea Magistrale in Economia e Management. Ha lavorato come consulente aziendale in ambito economico/finanziario fino al 2010, quando ha fondato la sua società di consulenza. Collabora con diversi studi professionali ed è attiva in iniziative relative a Blockchain, Fintech, e svariati incubatori e acceleratori di impresa.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *