Finalmente Shiba su Robinhood! L’asta per il metaverso è iniziata

Nica San Juan

Giornalista economica internazionale che legge in 5 lingue


Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.

Shiba è finalmente stato aggiunto su Robinhood. Questa è la notizia del giorno! Chi ha investito in Shiba ci sperava da mesi e tra notizie false e qualche anticipazione, questo giorno è finalmente arrivato. Il prezzo di Shiba Inu, ha reagito con un aumento superiore al 20% raggiungendo un valore vicino a 0,000030 $.

Ma cos’è Robinhood? Non è altro che una delle app più popolari in cui si può effettuare la compravendita di azioni e di criptovalute. La piattaforma ha deciso di aggiungere Shiba Inu oltre ad altri player importanti del settore come Solana, Polygon e Compound. Vediamo nel dettaglio cosa è successo nelle ultime 24 ore a Shiba.

Il picco di SHIB del 12 aprile 2022

Shiba Inu: cosa succede?

Shiba ha registrato delle ottime prestazioni e non ha solo raggiunto il picco massimo dal 18 febbraio ma è anche la migliore criptovaluta nelle ultime 24 ore. Attualmente, si tratta del 15° asset digitale in classifica generale, con una capitalizzazione di mercato sopra i 15 miliardi di dollari. Si tratta di un token che opera sulla rete di Ethereum ed è diventato un player importante del panorama delle criptovalute grazie a un 2021 stratosferico, e le previsioni SHIB sono ancora molto positive anche per i prossimi anni.

Come moneta, però, non ha molta utilità attualmente. Nonostante alcuni negozi accettino Shiba per i pagamenti, l’utilità è ancora oscura. Tuttavia, è da sottolineare come il team di Shiba stia portando avanti alcune iniziative davvero interessanti, come la costruzione di un metaverso.

Inoltre, il prezzo di SHIB è molto più volatile rispetto ad altri asset con grandi capitalizzazioni di mercato. Ma quali sono gli altri progetti che bollono in pentola?

Leggi pure
Lucky Block ha già venduto circa 18 Mln di token - Sarà la migliore crypto del 2022?

Il metaverso di Shiba è realtà? 

Definire Shiba come una semplice meme coin è davvero molto riduttivo. Il team sta impegnando tempo e denaro per capovolgere questo paradigma e sembra proprio che ci stia riuscendo. Infatti, uno dei progetti più interessanti di Shiba Inu è la realizzazione di un vero e proprio metaverso Shiba. Sembra proprio che ci stiamo avvicinando a questo obiettivo. 

Innanzitutto, una delle notizie più recenti vuole che il team di Shiba Inu abbia annunciato il Land Bid, ovvero l’evento per acquistare terre digitali sul metaverso di Shiba a tutti coloro i quali siano in possesso di $LEASH. 

Attualmente, sono disponibili ben 35.000 appezzamenti di terra e l’asta si svolgerà nell’arco di tre giorni. Entro la fine dell’evento, tutti gli appezzamenti di terra dovrebbero essere esauriti. Tuttavia, dopo la conclusione del Land Bid, gli altri terreni virtuali saranno disponibili al pubblico per essere acquistati. Si stima che ci saranno circa 66.000 lotti

Un’altra novità riguarda anche l’utilizzo del token SHIB all’interno dell’omonimo metaverso. SHIB sarà utilizzato per aggiungere loghi e immagini ai lotti. Questa funzione potrà essere utilizzata un numero illimitato di volte e contribuirà a bruciare token. 

Gli SHIB potranno essere utilizzati per nominare e rinominare un pezzo di terra. Inoltre, i token potranno essere utilizzati per noleggiare HUB, ovvero le terre più preziose di tutto il metaverso. Tutte queste funzionalità non faranno altro che spingere i fruitori del metaverso di Shiba a comprare SHIB, e di conseguenza a far salire il valore di Shiba Inu

Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.


Nica San Juan

Giornalista economica internazionale che legge in 5 lingue

Giornalista economica internazionale, si occupa di raccogliere notizie dai mercati più importanti. Ama viaggiare e leggere giornali in 5 lingue diverse, incluso il coreano.

Giornalista economica internazionale, si occupa di raccogliere notizie dai mercati più importanti. Ama viaggiare e leggere giornali in 5 lingue diverse, incluso il coreano.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *