INPS: Guida ai servizi online

Come richiede il PIN dell'INPS? Come accedo al cedolino della pensione, al 730 precompilato e agli altri servizi? Districarsi con il portale INPS online non è facile, ma questa guida può aiutarti.

inps logo

L’INPS (Istituto nazionale di previdenza sociale) è l’ente italiano di riferimento per i lavoratori pubblici e privati. Dipendenti, famiglie, pensionati e autonomi fanno riferimento al sito dell’INPS per versare i contributi, richiedere indennità e bonus (come quelli per baby sitter e partite IVA erogati per l’emergenza coronavirus), ricevere la pensione e molto, moltissimo altro.

Vista la mole di servizi che eroga, il portale INPS online è una piattaforma articolata e spesso complicata da navigare. Per accedere al cassetto personale myINPS è richiesto un PIN (clicca qui per vedere come richiedere il PIN INPS), o magari occorre stampare e scansionare dei moduli, e questo può disorientare un utente poco esperto e spigliato con la tecnologia.

In questa guida trovi la risposta alle richieste INPS online più frequenti dei lavoratori e pensionati: seleziona nell’indice qui in basso l’argomento che ti interessa e scopri come muoverti all’interno del sito INPS.

Login MyINPS

Solitamente la prima cosa che si impara a fare sul sito dell’INPS è il login alla sezione personale MyINPS. È da qui che il lavoratore (o il pensionato) possono gestire la propria situazione contributiva, la pensione o accedere ai principali servizi online di previdenza.

Per accedere al portale MyINPS collegati al sito dell’Istituto e dalla homepage clicca sul tasto Entra in MyINPS che trovi in alto a destra.

myinps accedi

Verrai reindirizzato alla pagina di login dell’INPS, che vedi nella figura in basso. Qui puoi accedere alla piattaforma online con quattro modalità di autenticazione:

  • con il PIN INPS (vedremo più in basso come richiederlo);
  • con credenziali SPID, identità digitale unica per la Pubblica Amministrazione;
  • con la Carta di identità elettronica (CIE);
  • tramite la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).
inps online login

A seconda del metodo scelto procedi seguendo le indicazioni date dalla piattaforma. SPID e CIE per esempio richiedono di autenticarsi confermando la propria identità dallo smartphone, mentre per accedere all’INPS on line tramite PIN bastano il tuo codice fiscale e il codice fornito dall’Istituto di previdenza.

Leggi pure
Lavorare da Casa: i 12 Lavori facili per guadagnare da casa [2020]

Come richiedere il PIN Inps

Il PIN (Personal Identification Number) dell’INPS è un codice alfanumerico di 8 caratteri abbinato al proprio codice fiscale che permette all’utente di accedere ai servizi dell’ente. Per ragioni di sicurezza il PIN del cittadino ha una validità di sei mesi: scaduto il termine è necessario rigenerare un nuovo codice identificativo.

L’Istituto di previdenza sociale distingue tra:

  • PIN ordinario, per la consultazione dei propri dati personali (posizione previdenziale, cedolino pensione, ecc.);
  • PIN dispositivo, per fare richiesta di prestazioni, bonus (600 euro, baby sitter e simili).

Per ottenere il PIN dell’INSP l’utente ha tre possibilità:

  • tramite procedura online;
  • telefonando al numero verde 803 164 (fisso) o 06 164 164 (mobile);
  • nelle sedi territoriali (tramite appuntamento).

Ottenere PIN INPS online

Per fare domanda del PIN personale tramite il sito dell’INPS è necessario seguire questi passaggi:

  • accedi alla pagina di richiesta sul portale INPS on line;
  • inserisci il codice fiscale indicando la residenza;
  • fornisci gli altri dati anagrafici e il tuo indirizzo;
  • aggiungi un numero di telefono e un contatto email.
inps pin

Se indirizzo di residenza e utente combaciano, il sistema invia un SMS con la prima parte del PIN INPS e la seconda tramite indirizzo di posta fornito.

A questo punto è possibile entrare all’interno del portale INPS online seguendo le indicazioni descritte prima (login a MyINPS).

Richiedere PIN dispositivo INPS

La richiesta del PIN on line o tramite contact center permettono di ottenere solo un PIN ordinario, che andrà poi convertito in PIN dispositivo. Anche in questo caso puoi recarti in una sede INPS, compilare un modulo MV35 oppure procedere on line come segue:

  • stampa, firma e scannerizza il modulo di richiesta del PIN dispositivo;
  • scannerizza e carica un documento di identità valido fronte-retro (carta di identità, patente, ecc.).
Leggi pure
Come verificare una partita IVA (comunitaria o extra UE)

Dopo una rapida verifica il PIN ordinario verrà abilitato come PIN dispositivo per procedere con la propria richiesta.

PIN dispositivo INPS, Carta Nazionale dei Servizi e SPID di secondo livello sono la stessa cosa, cioè hanno gli stessi effetti ai fini dell’utilizzo.

Cedolino pensione INPS

Il cedolino pensione INPS è uno specchietto che mostra le informazioni principali sulla propria pensione. Molti pensionati accedono al portale dell’INPS online per controllare eventuali variazioni della somma liquidata, variare i dati personali e altro ancora.

Per leggere il proprio cedolino della pensione è necessario:

  • effettuare il login al portale INPS (come spiegato all’inizio);
  • digitare nella barra di ricerca “cedolino pensione” oppure andando su Accedi ai servizi online > La mia pensione;
  • cliccare sulla prima casella in alto a sinistra.

Chi controllava il cedolino pensione attraverso il portale INPDAP oggi deve comunque accedere al sito INPS.

Da qui è possibile svolgere diverse attività, tra cui:

  • visualizzare il proprio cedolino;
  • confrontare i cedolini;
  • consultare l’elenco prospetti di liquidazione;
  • vedere e gestire l’elenco delle deleghe sindacali;
  • modificare dati personali, anagrafici, recapiti e altro;
  • recuperare e stampare la Certificazione Unica.

Come vedere il TFR maturato sul sito INPS

Molti lavoratori dipendenti hanno necessità di controllare l’ammontare del proprio TFR, il trattamento di fine rapporto maturato nel tempo e consegnato al termine del rapporto di lavoro presso l’azienda.

Purtroppo però l’INPS non permette di controllare il TFR online (dipendenti privati), ma solo fare richiesta attraverso la pagina Richiesta di Quantificazione del TFR.

È possibile tuttavia fare una simulazione del TFS maturato, il trattamento che spetta ai dipendenti pubblici. Per vedere il proprio TFS maturato è necessario:

  • accedere alla sezione MyINPS del portale INPS;
  • passare alla pagina di simulazione del TFS;
  • compilare i campi con i propri dati e cliccare su Calcola.

730 precompilato INPS

L’INPS mette a disposizione un modello 730 precompilato per la dichiarazione dei redditi dei cittadini sulla base dei dati incrociati tramite Agenzia delle Entrate, banche e appunto l’ente previdenziale.

Leggi pure
Reddito di Cittadinanza: Cos'è, Come Funziona e i Requisiti necessari

Il contribuente può accedere al 730 precompilato INPS tramite il sito online, autenticandosi con il PIN, le credenziali SPID o la Carta Nazionale dei Servizi.

Di fatto, però, l’Istituto di previdenza sociale reindirizza alla pagina dell’Agenzia delle Entrate, dalla quale è possibile scaricare il modello 730 precompilato o trasmetterlo all’AdE.

730 precompilato inps

Reddito e pensione di cittadinanza INPS

Il Decreto Legge n.4 del 28 gennaio 2019 il Governo ha previsto un sostegno economico per persone in età lavorativa e pensionati chiamati rispettivamente Reddito di Cittadinanza e Pensione di Cittadinanza.

Questo aiuto economico spetta ai nuclei famigliari che presentano domanda all’ente previdenziale e sono in possesso dei requisiti necessari (vedi la guida completa al Reddito di Cittadinanza). Viene erogato dall’INPS attraverso la Carta di Reddito di Cittadinanza, per un massimo di 18 mesi (contributo al lavoro) o per sempre (sostegno alle pensioni).

reddito di cittadinza inps

Attraverso il portale INPS online è possibile anche trovare la domanda di Reddito/Pensione di Cittadinanza. Una volta scaricato e compilato, il modulo dovrà essere presentato:

  • in una filiale Poste Italiane;
  • al proprio patronato o al CAF;
  • caricato sul sito www.redditodicittadinanza.gov.it.

Sempre attraverso il sito INPS i richiedenti dovranno comunicare attraverso i moduli SR181 e SR182:

  • cambiamenti della loro situazione lavorativa;
  • reddito presunto per l’anno successivo (se l’attività di lavoro continuerà nell’anno seguente);
  • variazioni patrimoniali che portino alla perdita del diritto del Reddito di Cittadinanza.

Nella propria area personale INPS il richiedente del Reddito/Pensione di Cittadinanza può anche controllare l’avanzamento della propria domanda, comprendere con precisione i requisiti e chiedere assistenza.

Durc online INPS

Il DURC è il Documento Unico di Regolarità Contributiva che attesta la regolarità contributiva nei confronti di INPS, INAIL e Cassa edile.

È un lasciapassare per dare l’avvio ai lavori di un cantiere edile e in Italia è obbligatorio per legge (senza DURC le società, gli intermediari e le amministrazioni non possono fare le dovute verifiche di regolarità).

Leggi pure
Smart Working: Cos'è, come funziona e dove lavorare da remoto

È possibile fare la richiesta DURC online tramite il sito dell’INPS, dell’INAIL o della Cassa Edile. Ecco la procedure per chiedere il Documento di regolarità contributiva all’Ente previdenziale:

durc online inps
  • effettua il login al sito (inserendo codice fiscale e PIN INPS);
  • digita nella barra di ricerca “Durc Online“, oppure cercalo all’interno dell’elenco di tutti i servizi;
  • seleziona il tuo profilo (utente con P.I.N. o Stazione appaltante);
  • clicca su Richiesta regolarità e segui le indicazione per inviare la richiesta del documento.

Se non esistono irregolarità il portale dell’INPS rilascerà una DUNC in formato .pdf, altrimenti comunicherà gli importi a debito e le correzioni da effettuare attraverso un altro documento detto Verifica regolarità contributiva.

INPS: Contatti

È possibile contattare la sede centrale dell’INPS o i suoi distaccamenti sul territorio (regione, provincia, città) tramite numero verde, cellulare, email (o PEC), contatto Skype o online direttamente sul sito.

Per parlare con un operatore INPS gli orari sono i seguenti:

  • lunedì-venerdì: 8.00-20.00;
  • sabato: 8.00-14.00.

In tabella trovi i contatti INPS principali: numero verde da fisso, numero da cellulare, contatto Skype e indirizzi di posta elettronica certificata.

Numero verde803 164
Cellulare06 164 164
Contatto Skypecontactcenter803164
PEC regionaledirezione.regionale.[regione]@postacert.inps.gov.it
PEC provincialedirezione.provinciale.[provincia]@postacert.inps.gov.it
PEC cittadinadirezione.agenzia.[città]@postacert.inps.gov.it

È possibile procedere anche attraverso i canali social dell’INPS: Facebook, Twitter, Instagram e LinkedIn.

INPS online – Domande Frequenti

Come faccio domanda del reddito di Emergenza INPS?

Per fare domanda del Reddito di Emergenza e accedere al nuovo sostegno al reddito devi avere le credenziali per entrare nel sito dell’INPS (PIN, SPID o simili) e compilare il modulo online assicurandoti di avere i requisiti. Scopri come accedere al portale INPS.

Come faccio la richiesta PIN online all’INPS?

Per conoscere la procedura di richiesta PIN online all’INPS clicca qui e segui le istruzioni passo a passo. Una volta completata la procedura potrai accedere al cassetto personale sul portale dell’ente previdenziale.

Dove controllo i pagamenti pensioni dell’INPS

Puoi verificarli online sul sito dell’INPS, nell’area dedicata ai tuoi cedolini. È sufficiente accedere al portale dell’ente e seguire le indicazione che trovi nella nostra guida.

condividi l'articolo sui social

Lascia un Commento

avatar

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it riportiamo informazioni e analisi su Investimenti e Trading azionario, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.