Home EcoTerra raccoglie $150.000 al giorno e cresce la FOMO – Raggiunti $368.000 in una settimana di prevendita
Notizie

EcoTerra raccoglie $150.000 al giorno e cresce la FOMO – Raggiunti $368.000 in una settimana di prevendita

L’innovativo progetto “Recycle-to-Earn” EcoTerra ha attirato l’attenzione del mondo delle criptovalute dopo che ha raddoppiato l’importo raccolto nella pre-sale in sole 24 ore.

Di questo passo è probabile che la prevednita raggiunga la metà dell’obiettivo iniziale di $400.000 già nelle prossime ore.

La FOMO (fear of missing out) sta sicuramente crescendo.

L’aggiornamento di Ethereum previsto in questi giorni e il rinnovato interesse per il consumo energetico impiegato nel mining di bitcoin (BTC) hanno contribuito a richiamare sempre maggiore attenzione sulle criptovalute più Green, ma è probabilmente la notizia dell’adesione al progetto da parte di brand di punta ad aver acceso l’interesse di massa per il token ECOTERRA.

Appena una settimana dopo l’inizio della presale, ieri mattina (lunedì 10 Aprile) EcoTerra aveva raccolto $170.000 da investitori interessati. Un giorno dopo, l’importo è più che raddoppiato, superando i $368.000.

Ecoterra Recycling to earn

$ECOTERRA è il token di utilità della piattaforma Ecoterra. Questo significa, ad esempio, che le ricompense guadagnate su oggetti riciclati saranno pagate proprio tramite il token.

Inoltre, la scorsa settimana è stato rivelato che il progetto ha già iniziato ad integrare  al suo sistema di riciclo i prodotti di marchi noti come:

  • Vittel
  • San Pellegrino
  • Heineken
  • Dr Pepper

Questo passo avanti sta a significare che i consumatori potranno scansionare prodotti riciclabili di questi marchi, come bottiglie di plastica e lattine di alluminio.

L’app Ecoterra sarà quindi in grado di verificare e registrare gli oggetti come materiali riciclati e ricompensare gli utenti di conseguenza.

Gli investitori stanno monitorando molto attentamente questa crypto green, con segnalazioni di un interesse eccezionalmente forte dalla Germania.

La criptovaluta ECOTERRA può essere acquistata a soli $0.004. Gli investitori interessati possono acquistare con ETH, USDT (stablecoin Tether) o utilizzando valuta fiat tramite una carta di credito.

Gli acquirenti di Ecoterra nella fase 1 possono attendere un 150% sull’investimento iniziale

Mancano solo sette giorni alla fine della fase 1 della pre-sale di Ecoterra e il prezzo passerà da $0.004 a $0.004750, segnando un aumento previsto del 18,7%.

Infatti, il prezzo di negoziazione per $ECOTERRA è $0.01, che rappresenta un guadagno del 150% sul prezzo attuale della presale.

Gli esperti prevedono un percorso di successo per EcoTerra come una delle criptovalute più eco-sostenibili nel settore. Contribuire ora alla presale potrebbe portare a un sostanziale ritorno sull’investimento.

La FOMO attorno al progetto sta crescendo e con solo una settimana rimasta prima che scatti l’aumento del prezzo della fase 2 di prevendita, i potenziali investitori hanno solo pochi giorni per completare le loro analisi e decidere se e come investire su ECOTERRA.

La “mission” di EcoTerra è incentivare i consumatori ad aumentare i loro sforzi di riciclaggio e fornire alle aziende un modo per migliorare la loro reputazione ecologica e la fedeltà dei clienti partecipando a azioni ad impatto positivo.

L’accelerazione dell’interesse è testimonianza dell’attrattiva di un prodotto che promette di semplificare il riciclaggio e incentivarlo con un meccanismo di ricompense in criptovalute.

Ecoterra ha anche un programma di referral al 5%. Basta connettere il proprio portafoglio e fare clic sul link nell’angolo in basso a destra dello schermo per ottenerlo, come mostrato di seguito:

Ecoterra ha il ruolo perfetto per combattere il cambiamento climatico

Osservando l’interesse crescente, l’adattabilità di EcoTerra al mercato sta convincendo molti a sostenere la fase di prevendita del progetto e ciò la rende una delle migliori crypto presale del momento.

Infatti, l’amministratore delegato Mihai Ciutureanu, commentando gli ultimi sviluppi, ha dichiarato:

“Siamo entusiasti dell’aumento dell’interesse nella pre-sale del nostro progetto. Un’attrazione così impressionante in questa fase iniziale è una valida conferma del nostro modello di business e della nostra visione.

“Questo dimostra che siamo sulla strada giusta per l’adozione di massa mentre procediamo con il lancio della roadmap del prodotto per la community in crescita nelle prossime settimane e mesi”.

Ci saranno molte novità per la comunità nello sviluppo del prodotto. Già, prima dell’inizio della presale, EcoTerra aveva annunciato la sua partnership con la catena di supermercati Delhaize (Lion).

Il supermercato, che ha filiali in Europa, Nord America e Asia, ospita “macchine per il ritiro di materiali riciclabili” (RVM) nei suoi negozi. Le RVM svolgono un ruolo chiave nell’ecosistema di Ecoterra.

Infatti, una RVM accetta materiali riciclabili e in cambio emette una ricompensa. In collaborazione con l’app Recycle-to-Earn Ecoterra, sarai in grado di guadagnare token per ogni oggetto riciclato.

Ecoterra mira a dare vita all’economia circolare, in cui i rifiuti e altri materiali di scarto diventano input per nuovi cicli di produzione.

Risolvere il problema del greenwashing con profili di impatto e un ecosistema olistico

Ecoterra non si limita a essere una piattaforma rivolta esclusivamente ai consumatori. Infatti, Ecoterra consente anche alle aziende di assumere un ruolo di leadership nella lotta al cambiamento climatico.

Collegandosi a Ecoterra, le aziende possono offrire ai loro clienti ricompense per il riciclo e guadagnare ricompense per i propri sforzi in chiave ecosostenibilità.

Inoltre, grazie alla potenza della tecnologia blockchain decentralizzata, non c’è pericolo di essere accusati di “greenwashing”, poiché i dati raccolti nel profilo di impatto sono completamente trasparenti e pubblicamente disponibili.

Tutto questo permette ai grandi marchi di passare al livello successivo. I consumatori vorranno sempre più collaborare con marchi e aziende che si allineano ai loro valori e contribuiscono in qualche modo agli obiettivi ambientali, sociali e di governance. Ecoterra rende tutto ciò molto più semplice da realizzare.

Ci sono tre elementi principali nell’ecosistema olistico di Ecoterra:

  • Profilo di impatto;
  • Mercato dei materiali riciclati;
  • Mercato di compensazione delle emissioni di carbonio.

Il prossimo passo per Ecoterra: confermare la partnership con Nestlé e altre aziende globali

In questa fase di sviluppo, Ecoterra sta contattando le società di grandi marchi come quelli citati in precedenza, come Nestlé, per renderli parte del suo piano di includere più prodotti nel suo database.

Infatti, Nestlé possiede oltre 2.000 marchi a livello globale. Alcuni dei suoi nomi più noti, oltre a San Pellegrino e Vittel, includono Nescafé, KitKat, Maggi, Nestea, Gerber e Purina. D’altronde Nestlé opera in 186 paesi.

Commentando l’annuncio del progetto, il CEO di Ecoterra Mihai Ciutureanu ha dichiarato:

“Siamo felici di annunciare i primi marchi che saranno integrati nell’ecosistema Ecoterra. Questi sono i primi passi nella creazione del nostro ampio database di prodotti. Questo è anche un traguardo importante per avviare partnership con le società nei prossimi mesi.”

Ecoterra ha così segnato un ottimo inizio, dato che Nestlé è una grande multinazionale che possiede un vasto portafoglio di sotto-marchi e società correlate.

news cover Crypto
Notizie

Alto interesse per TG.Casino (TGC): 3.5 Milioni di dollari già raccolti in prevendita

Una fetta di un mercato del valore di $63 miliardi in rapido aumento

Ecoterra si posiziona al centro dell’industria globale del riciclaggio, un settore che attualmente ha una valutazione di $63 miliardi, secondo i dati di Statista. Si prevede che l’industria crescerà fino a $88 miliardi entro il 2030.

Il progetto sottolinea come semplificare il riciclo sia un dovere pubblico prezioso. Consentendo a consumatori, aziende e investitori di partecipare a azioni ecocompatibili e compensare le loro emissioni di carbonio. In questo modo, sia il pianeta che l’investitore possono trarne beneficio.

Oltre alle funzionalità ricche di utilità descritte sopra, Ecoterra incoraggerà gli utenti dell’app a spendere i loro token in attività ecologiche, come la piantagione di alberi o il sostegno allo sviluppo di progetti di energia pulita.

In definitiva, con Ecoterra, tutte le attività “green” intraprese o avviate da un individuo o un’azienda vengono monitorate e misurate verso obiettivi che possono essere rappresentati da NFT (Non Fungible Token).

Inoltre, se la tua casa o la tua azienda genera energia rinnovabile, questa può essere utilizzata per creare un flusso di reddito in token $ECOTERRA.

L’infrastruttura sostenibile di Ecoterra e il sistema innovativo di incentivazione per il riciclaggio e la compensazione delle emissioni di carbonio, rendono ecoterra il progetto ESG da tenere d’occhio in questo momento.

Ma affrettatevi, perché questa che sembra una delle cirptovalute che esploderanno si sta vendendo rapidamente.

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nica San Juan

Nica San Juan

Nica San Juan è una giornalista economica dal respiro internazionale, con un occhio sempre rivolto ai mercati più rilevanti del globo. La sua sete di conoscenza e la curiosità innata la portano a viaggiare frequentemente, arricchendo il suo bagaglio culturale e professionale.

Oltre a ciò, la sua abilità poliglotta le permette di leggere giornali in 5 lingue diverse, incluso il coreano, garantendo così una comprensione profonda e multiculturale delle dinamiche economiche attuali. Attraverso i suoi articoli su Finaria, Nica si dedica a fornire analisi tempestive e aggiornamenti cruciali sulle notizie di attualità, aiutando i lettori a rimanere sempre un passo avanti nel dinamico mondo della finanza e della criptoeconomia.