Home Huobi e Poloniex potrebbero unirsi? Sun non esclude la fusione
Notizie

Huobi e Poloniex potrebbero unirsi? Sun non esclude la fusione

Il fondatore e CEO del progetto crypto Tron, Justin Sun, ha dichiarato che le piattaforme exchange Huobi e Poloniex potrebbero fondersi in futuro.

Oltre a essere proprietario di Poloniex, Sun è anche membro del comitato consultivo di Huobi, ma delle conferme sono arrivate dal giornalista esperto in criptovalute Colin Wu. Il reporter cinese stamattina ha twittato che Justin Sun potrebbe decidere di far unire le due piattaforme.

Questo genere di “rumors” sono quelli che interessano gli investitori a caccia di criptovalute che saliranno nel 2023.

I piani di Justin Sun

Justin Sun ha rapporti sia con Poloniex che con Huobi. Nel 2019 ha confermato un investimento in Poloniex dopo aver inizialmente negato il suo coinvolgimento. Una situazione simile si è verificata il mese scorso quando Huobi ha annunciato la vendita di una quota di maggioranza alla società di investimento About Capital Management con sede a Hong Kong.

All’epoca, Wu riferì che Sun era il “vero acquirente” della vendita di quote di Huobi.

Ma Sun ha negato l’affermazione e ha detto di essere solo un consigliere di Huobi. Sun, tuttavia, è stata in prima linea nei recenti cambiamenti di Huobi. Infatti, all’inizio di questa settimana, Justin Sun ha presentato delle strategie per far recuperare a Huobi una posizione tra i primi tre exchange di criptovalute.

Huobi Global ha scelto di avviare un “rebranding” e adesso si chiama semplicemente Huobi. Inoltre e ha sostituito il carattere cinese “moneta” nel suo nome con un carattere che significa “must”. Il carattere “must” rappresenta l’ambizione di Huobi a diventare uno dei primi tre exchange al mondo, ha affermato la società.

Anche se Poloniex non ha un grosso volume di transazioni, la fusione tra queste due entità potrebbe aiutare Huobi a raggiungere il suo scopo.

Inoltre questa notizia potrebbe dar forza a TRX e portare molti investitori a comprare Tron, dato che è la crypto di riferimento di Justin Sun. Ma lo stesso vale anche per le crypto JUST, SUN e BTT, che ruotano tutte attorno agli interessi del giovane imprenditore cinese.

Sun conto CZ?

Sun e CZ

Notizia di oggi è che la piattaforma Poloniex ha interrotto i depositi e i prelievi di stablecoin che funzionano sulla blockchain BSC (BEP20). Non è stata fornita alcuna spiegazione per questa scelta.

Le stablecoin in questione sono USDT, USDC, TUSD e BUSD. Sun ha detto che è ancora possibile trasferire questi token ma ha suggerito di usare le reti ERC20 e TRC20.

Ai tempi di quando Sun gestiva solo la Tron Foundation, il suo rapporto con CZ di Binance era molto amichevole e i due hanno realizzato diversi progetti in collaborazione. Inoltre, in più occasioni Sun ha elogiato il token di Binance (BNB) indicandolo come “il nuovo bitcoin”.

Dal 2019 Sun ha acquistato Poloniex e nel 2022 una grossa quota di partecipazione in Huobi.

Ultimamente, soprattutto dopo la crisi legata alla bancarotta di FTX, Binance e il suo CEO CZ hanno lavorato per espandere il loro dominio sul mercato crypto. Forse Justin Sun vorrebbe provare a rivaleggiare il colosso delle criptovalute?

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Leave a Comment

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Baldassare Poma

Baldassare Poma

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute, settori in cui mi sono formato da autodidatta iniziando con i libri di Graham e Kiyosaki. Mi interesso di geopolitica per capire come sta cambiando il mondo e come potrebbero indirizzarsi i mercati nel lungo periodo e considero l'analisi tecnica uno strumento ormai totalmente superato. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento, anche per questo Blockchain, DeFi, crypto exchange e le piattaforme dei broker online sono il mio pane quotidiano. Anche se credo che il mercato delle criptovalute debba ancora esprimere il suo potenziale, sono convinto che ci sia troppa spazzatura che come una zavorra deve essere mollata per fargli prendere il volo. Nel tempo libero frequento i casinò, sia fisici che online, soprattutto per dar sfogo alla mia passione per il blackjack e il poker. Questo mi ha dato una discreta esperienza nella selezione delle piattaforme migliori e dei giochi più remunerativi. Su Finaria cerco di trasferire la mia esperienza in questi ambiti, provando a comunicare in modo semplice e chiaro, con l'intento di trasferire le mie conoscenze a chi ambisce all'indipendenza finanziaria o vuole semplicemente farsi un reddito passivo. Nella vita privata cerco di ritagliarmi del tempo per stare all'aria aperta, studiare il sax, leggere almeno un libro al mese e viaggiare almeno una volta all'anno.