Arrivano gli Agri Token: 225 milioni da Santander

Jastra Kranjec

Giornalista e sostenitrice della Modern Money Theory.


Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.

Finalmente si torna a parlare di materie prime tokenizzate! È il momento della banca spagnola Santander che sembrerebbe essere pronta a lanciare nuovi token sotto forma di soft commodities. 

Il veicolo di questa iniziativa è Agritoken, un progetto interessante che si sta facendo spazio nel mondo della finanza decentralizzata. Si tratta di un piattaforma che consente di tokenizzare le materie prime agricole e permette alle società di ottenere prestiti collateralizzando i token di cui stiamo parlando. Attualmente, sono attivi token sul grano, soia e mais. 


Secondo le ultime indiscrezioni, Santander avrebbe firmato un accordo di 225 milioni di dollari, proprio con Agritoken, in un progetto pilota che verrà gestito da Agribusiness. Vediamo di cosa tratta questa nuova iniziativa e come potrebbe rivoluzionare per sempre il mondo degli investimenti sulle materie prime. 

Le materie prime tokenizzate sono il futuro? 

Eduardo Novillo Astrada

Santander è uno degli istituti finanziari più importanti del mondo e il CEO di Agritoken questo lo sa. Infatti, Eduardo Novillo Astrada si è rivelato particolarmente felice di aver stretto un accordo milionario che probabilmente rivoluzionerà per sempre il settore delle commodities.

Infatti, il CEO di Agritoken afferma che si tratta della prima esperienza a livello mondiale in grado di supportare prestiti collaterali su token che si basano su commodities da trading come soia, mais e grano. Si parla di rivoluzione perché il token potrà essere scambiato in maniera separata creando, così, un vero e proprio mercato parallelo rispetto ai derivati sui prodotti agricoli.

Come detto, l’accordo prevede un progetto pilota su cui sono stati investiti ben 225 milioni di dollari e che mira a tokenizzare le materie prime più importanti del Sud America quali grano, soia e mais.

Leggi pure
La Fed affossa le Crypto. Come l'Economia Mondiale influisce su BTC?

Cosa cambia nel mondo delle materie prime 

Dopo questa notizia, il mondo delle commodities non sarà più lo stesso. Si tratta di un passo verso la giusta direzione che necessità, però, di essere ancora organizzato in maniera efficiente ed efficace e applicato anche a settori contigui. Tuttavia, siamo di fronte alle battute iniziali di una rivoluzione che ha tutti gli elementi giusti per cambiare per sempre il mondo dei derivati e degli investimenti sulle materie prime, in particolare su quelle agricole. 

Infatti, gli investimenti in materie prime non sono più di pertinenza solamente di grandi investitori. Negli ultimi anni, un numero sempre maggiore di piccoli e medi retail si sono avvicinati a questo mondo anche grazie al fenomeno della finanza decentralizzata. Un settore, quest’ultimo, che è sempre più in grado di offrire servizi finanziari classici per rendere le operazioni di investimento più semplici e alla portata di tutti. 

Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.


Jastra Kranjec

Giornalista e sostenitrice della Modern Money Theory.

Giornalista e sostenitrice della Modern Money Theory. Ha organizzato diverse conferenze in tutta Europa per divulgare questa moderna teoria economica. Appassionata di micro e macro economia, si dichiara una fan degli economisti post-keynesiani a partire da Joan Robinson.

Giornalista e sostenitrice della Modern Money Theory. Ha organizzato diverse conferenze in tutta Europa per divulgare questa moderna teoria economica. Appassionata di micro e macro economia, si dichiara una fan degli economisti post-keynesiani a partire da Joan Robinson.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *