Home Floki è in picchiata libera dopo un mese stellare. Che sta succedendo?
Notizie

Floki è in picchiata libera dopo un mese stellare. Che sta succedendo?

Dopo un mese caratterizzato da performance importanti con un aumento che supera il 400%, FLOKI segna una forte battuta d’arresto con un crollo del 32% in una settimana. Cosa sta succedendo e perché sarebbe il caso di cercare la prossima meme coin pronta a esplodere fuori dal limitato range dei token a tema canino? Lo vediamo in questo articolo.

floki inu

In questo momento FLOKI tenta il recupero con un incremento nelle 24 ore del 2% ed è scambiato a 0,0001818$.

Il market cap resiste strenuamente sopra il livello di 1,7 miliardi di dollari, che le permette di occupare la sesta posizione nella classifica delle maggiori meme coin del mercato. La sua peculiarità è di essere l’ennesima meme a tema canino che sfrutta l’onda lunga dell’entusiasmo iniziato anni fa in riferimento ai cani di razza Shiba Inu.

In questo elenco si trovano nomi illustri come Dogecoin (DOGE) e Shiba Inu (SHIB), mentre più di recente hanno fatto il loro ingresso, passando da Solana, DogWifHat (WIF) e Bonk (BONK).

Dogecoin, a differenza delle altre meme coin, ha una propria blockchain, ma ha un problema legato alla mancanza di utilità e dall’inefficienza complessiva. Infatti sfrutta il meccanismo di convalida proof-of-work (PoW) altamente energivoro e non ha implementato smart contract che gli permettano una qualche utilità. Ecco spiegato perché i concorrenti nati su Solana hanno avuto un tale successo di recente.

La carica delle meme coin a tema Shiba Inu

FLOKI, dal canto suo, è nato cavalcando un’altra ossessione del mercato negli anni scorsi, e cioè la passione di Elon Musk per Dogecoin. Il cane di Musk, appunto uno Shiba Inu, si chiama Floki, e tanto è bastato per creare un fenomeno multimiliardario.

Ai tempi del rally di Bitcoin del 2021 bastava un solo tweet di Musk per mandare i prezzi di Dogecoin alle stelle. Dopo i rischi di accuse di aggiotaggio e manipolazione del mercato, però l’entusiasmo di Musk si è ridimensionato così come la sua capacità di influenzare i prezzi delle criptovalute che esploderanno.

Di recente ha pubblicato una foto del suo cane Floki vestito a festa per celebrare il giorno di San Patrizio, ma non sembra aver influenzato i prezzi di Dogecoin o di FLOKI.

Sul grafico del trading di FLOKI possiamo vedere un improvviso e volatile rally all’inizio del mese, indicato da frequenti pattern cup and handle e da alcune impennate quasi verticali.

Il Relative Strength Index (RSI) si trova a 44, il che indica stabilità a breve termine. Ma FLOKI ha spesso registrato RSI di 70 nell’ultimo mese. Significa che l’attività di acquisto è stata più pesante e spinta dallo slancio recente e non dall’attività di vendita.

FLOKI manca dei fondamentali, al contrario di SPONGE

Nonostante (o forse proprio a causa) del loro inebriante fascino FOMO, gli investitori dovrebbero avvicinarsi alle meme coin con estrema cautela. Si tratta di un settore fin troppo volatile all’interno di un mercato altamente incerto e speculativo.

FLOKI è una moneta meme complicata perché non è più una novità né possiede un’utilità. Non ha forti supporter come nel caso di Dogecoin e ha ormai perso il vantaggio del first mover. Anche rispetto a Shiba Inu (SHIB) perde l’appeal dell’utilità.

Dato il loro fascino virale, le meme coin fanno incetta di guadagni quando il mercato è favorevole. Al contrario, in fase di mercato calante sono quelle che perdono in maniera più violenta fino ad azzerare i risultati ottenuti.

I possessori di FLOKI con la passione per le meme coin farebbero bene a diversificare il proprio portafoglio. Una buona alternativa è SPONGE, una nuova meme coin che combina divertimento e utilità.

SPONGE è un token con standard ERC-2o sviluppato su Ethereum. Di recente è stato aggiornato (e migrato) con una V2 su Polygon, una soluzione Layer 2 per lo scaling di Ethereum. Al momento è proposto a $ 0,002918 in prevendita.

Il team ha anche introdotto alcuni miglioramenti chiave con l’aggiornamento, incluso un nuovo modello di staking che offre un rendimento minimo del 40%.

Questo rendimento attualmente si aggira intorno al 416%, ma cambia in base al numero di staker e token bloccati.

SPONGE è il token che alimenterà un gioco di corse in cui i giocatori competono l’uno contro l’altro per guadagnare premi SPONGE. È pronto a dare una sferzata al settore delle meme coin con il suo modello di staking e gioco che permette di generare doppi guadagni.

Approfitta del prezzo bloccato per mettere in staking $SPONGE prima che le quotazioni su exchange facciano crescere il prezzo.

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Laura Di Maria

Laura Di Maria

Laura scrive per il web dal 2006 e dal 2015 lo fa come professionista. Nel 2019 ha scoperto il mondo delle criptovalute e la blockchain ed è stato amore a prima vista. Da allora non ha più smesso di occuparsi di questo settore. Ha scritto oltre 600 articoli su finanza, crypto e Web3 per alcune testate online, per esempio cryptorobin.it e il suo canale YouTube, o per Financer.com, collaborando con vari progetti italiani e internazionali prima di approdare a Cryptonews Italia. Si interessa di digital marketing e intelligenza artificiale, ha due figli e cerca, senza successo, di estendere la durata delle giornata oltre le canoniche 24 ore. La trovi su Linkedin e Telegram.