Home eBay rinuncia al comparto NFT e taglia il personale del 30%
Notizie

eBay rinuncia al comparto NFT e taglia il personale del 30%

A meno di due anni dall’ingresso del gigante dell’e-commerce nel settore dei token non fungibili, fonti interne hanno fatto trapelare la notizia di licenziamenti nel comparto web3. Pare che eBay abbia rinunciato a sviluppare il suo settore dedicato agli NFT.

L’avventura verso la frontiera che sembrava la più lucrativa del web3 era iniziata per eBay a giugno 2022 con l’acquisizione di una tra le più promettenti piattaforme europee per investire in NFT, KnownOrigin. Ieri, però, è circolata la voce che anche le figure chiave del marketplace, compreso il cofondatore David Moore, hanno lasciato l’incarico.

eBay abbandona il mercato NFT e si prepara a uscire di scena licenziando il 30% dei dipendenti della divisione

Circa il 30% del team della divisione web3 di eBay è stato licenziato. Lo rivelano fonti interne all’azienda e la notizia sta circolando nelle ultime ore su varie testate online. Secondo quanto riferito da fonti interne a NFTgators, eBay si prepara a lasciare il mercato NFT e a ristrutturare la divisione dedicata al web3.

Lasciano l’incarico figure chiave come Stef Jay, responsabile commerciale e strategico della divisione, e David Moore, uno dei fondatori di KnownOrigin. Le fonti hanno riferito di un crescente attrito tra eBay e KnownOrigin. 

Sono così aumentate le speculazioni sulla possibilità che eBay possa dismettere la divisione NFT acquisita, in pompa magna, appena 18 mesi fa. La fonte ha dichiarato:

“Molti all’interno dell’azienda sono scontenti e attribuiscono la colpa dei licenziamenti alla mancanza di leadership e strategia. Ci sono critiche interne, anche a livelli senior, che mettono in dubbio le qualifiche dell’attuale capo del web3 e del team strategico di eBay.”

Le acquisizioni di eBay in ambito web3

L’avventura di eBay nel mondo crypto era iniziata appena 18 mesi fa. A giugno 2022 era stata finalizzata l’acquisizione del marketplace NFT KnownOrigin con sede a Manchester. eBay aveva già avviato una collaborazione con OneOf, una società Web3 che lavora con NFT musicali, e aveva acquisito TCGplayer per 295 milioni di dollari per allargare la propria influenza nel comparto degli oggetti digitali collezionabili.

Il titolo di eBay è quotato sul Nasdaq e figura tra i principali del comparto tech. 

Ha conosciuto momenti migliori, ma adesso il suo andamento risulta vincolato all’andamento del resto del comparto, subendo apprezzamenti e cali allineati col mercato. Un portafoglio di investimento ben differenziato è la chiave per puntare a rendimenti costanti, come può offrire un broker del calibro di XTB con un ampio ventaglio di offerte tra cui scegliere.

KnownOrigin è stato uno tra i pionieri nel settore NFT collocandosi tra i primi 12 marketplace per volume di trading. Ben lontano, però, dalle posizioni riservate ai migliori marketplace NFT come Rarible e OpenSea

Dopo il boom del comparto NFT nel 2021, buona parte del valore generato dalle piattaforme di trading di questi asset ha subito un calo consistente. La struttura delle imprese è mutata e nel frattempo il valore delle principali collezioni ha subito cali vertiginosi.

Il mercato NFT è stato soggetto a violenta svalutazione

Dopo il massiccio rally durante la bull run del 2021, il mercato NFT ha dovuto affrontare forti penalizzazioni nel corso del mercato ribassista del 2022. 

Dalla fine del 2023 e con l’attuale ripresa del mercato crypto in generale, anche il comparto NFT sembra conoscere una nuova fase di ripresa. Si stanno affermando nuovi attori in un panorama finora di esclusivo predominio di OpenSea. Oggi BLUR figura tra i nuovi attori in grado di innovare e riportare in auge il settore che ancora non ha espresso il suo massimo potenziale.

Se, come sembra, il rally di Bitcoin riuscirà ad affermarsi nel corso del 2024, è probabile che anche il mercato NFT si riprenda. 

Al momento nuove collezioni NFT stanno ottenendo particolare attenzione da parte degli investitori. Nuovi nomi, come Pudgy Penguins, Mutant Ape Yacht Club, Moonbirds, Mad Lads e Quantum Cats, tra gli altri, hanno registrato un rinnovato interesse. Si sono affermati anche nuovi strumenti, come gli Ordinals di Bitcoin che hanno suscitato grande interesse dal momento del lancio lo scorso anno.

Secondo i dati di Forbes, la capitalizzazione di mercato globale degli NFT ha raggiunto circa 50 miliardi di dollari, con un volume di scambi di 46 milioni di dollari in ultime 24 ore.

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Giuliana Morelli

Giuliana Morelli

Dr.ssa Giuliana Morelli, con una Laurea Magistrale in Economia e Management, ha maturato una solida esperienza nel settore finanziario ed economico durante gli anni di lavoro come consulente aziendale. Nel 2010, ha intrapreso una nuova avventura fondando la sua società di consulenza, attraverso la quale offre supporto a imprese e individui nel navigare il complesso mondo degli investimenti e del trading.

La sua expertise si estende anche al vivace settore delle criptovalute, dove esplora l'intersezione tra trading tradizionale e tecnologie emergenti come la Blockchain. Giuliana collabora attivamente con diversi studi professionali ed è una figura di spicco in numerose iniziative legate a Fintech, Blockchain, nonché in vari incubatori e acceleratori di impresa.

Giuliana ha una passione per l'attualità, cosa che le permette di fornire ai lettori analisi puntuali e aggiornate sulle ultime novità del settore. Con una comunicazione chiara e precisa, mira a rendere il mondo del trading e degli investimenti comprensibile e accessibile a tutti, sia che si tratti di principianti o di investitori esperti.

All'interno del team gestisce con passione e dedizione il ramo relativo alle news, sia crypto che di finanza classica.