Home Continua a crescere il cambio EUR/USD ma il trend potrebbe interrompersi presto
Notizie

Continua a crescere il cambio EUR/USD ma il trend potrebbe interrompersi presto

È iniziata all’insegna del segno positivo la settimana per la coppia EUR/USD che ha registrato una netta accelerazione nel pomeriggio di martedì e durante la giornata di oggi mercoledì 15 novembre.

A determinare la variazione ha contribuito il rilascio dei dati relativi all’indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti. Attualmente il dollaro è scambiato a 1,086905€ con una variazione negativa dello 0,05% rispetto alla chiusura precedente.

Cresce il cambio EUR/USD dopo la delusione delle aspettative sull’indice dei prezzi al consumo USA

I dati relativi all’IPC statunitense per il mese di ottobre non hanno soddisfatto le aspettative e si sono rivelati più bassi rispetto alle stime di crescita formulate a settembre. Il dato attuale dei prezzi descrive una variazione dello 0%, nulla, quindi in contrasto con la previsione dello 0,1% e col risultato del mese precedente a 0,4%.

Anche su base annuale il dato si discosta dalle previsioni e si attesta intorno al 3,2% contro la previsione del 3,3% e il risultato del 3,7% dell’anno precedente.

Sotto le aspettative anche l’indice “core” dei prezzi al consumo su base annuale. Il dato “core” esclude la variazione dei prezzi legati al comparto alimentare ed energetico. In questo caso, il valore registrato è stato del 4%, al di sotto delle aspettative al 4,1%.

I dati sono l’elemento che gli analisti aspettavano per formulare ipotesi rispetto al comportamento della Fed e alla politica monetaria prevista per il prossimo mese.

Le probabilità che la Fed alzi i tassi di interesse sul dollaro si sono azzerate una volta comunicati i risultati del IPC. Lo ha confermato il FedWatch, lo strumento di previsione del CME, la Borsa di Chicago, che stima allo 0% le possibilità che il tasso di interesse sul dollaro possa essere alzato alla prossima riunione del FOMC fissata per il 13 dicembre.

76% degli utenti perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. XTB è una piattaforma di investimento multi-asset. Il valore dei tuoi investimenti può aumentare o diminuire. Il tuo capitale è a rischio.

La penalizzazione del dollaro potrebbe proseguire

Il cambio EUR/USD si è sbilanciato a favore della valuta comunitaria una volta diffusi i dati del IPC e le relative previsioni di politica monetaria USA.

Ci sono però altri elementi da prendere in considerazione e che nel corso di questa settimana potrebbero influenzare il cambio EUR/USD. Nel corso della giornata di oggi, mercoledì 15 novembre, saranno diffusi i dati sulle vendite al dettaglio e l’indice dei prezzi alla produzione statunitense.

Per le vendite al dettaglio, dopo l’incremento dello 0,6% dello scorso mese, si prevede un calo dello 0,2%. Mentre, per quanto riguarda l’IPP, si prevede un calo dello 0,1%, dopo l’aumento dello 0,7% del mese precedente.

Ancora, giovedì è previsto il discorso della presidente della BCE Christine Lagarde. Infine, durante la giornata di venerdì l’attenzione dei mercati sarà rivolta principalmente alla diffusione dei dati sull’indice dei prezzi al consumo europei per il mese di ottobre.

La coppia EUR/USD affronta una resistenza forte

Spostando l’attenzione sul piano dell’analisi tecnica, la coppia EUR/USD al momento cerca una via d’uscita dal canale ascendente che ne caratterizza l’andamento dall’inizio di ottobre.

La resistenza però è molto forte ed è rappresentata dalla media mobile a 200 giorni che attualmente si trova sulla soglia psicologica di 1,08 raggiunta oggi. L’ipotesi di una correzione a breve termine nel breve termine è molto probabile.

Insomma, la crescita della coppia euro-dollaro potrebbe subire presto una battuta d’arresto e le incognite sul piano macroeconomico che verranno svelate nel corso della settimana rappresentano una forte incognita.

In questo contesto i trader forex potrebbero valutare un’alternativa per diversificare gli investimenti e tutelare il capitale. Anche il settore delle criptovalute che esploderanno ben si presta a differenziare il portafoglio, specie se si fa puntando a progetti in fase seed con buone prospettive di crescita.

L’evento da non sottovalutare è l’imminente lancio degli ETF spot su Bitcoin negli USA che stanno attirando l’attenzione dei big player sugli asset digitali.

I trader Forex stanno puntando sulle crypto grazie a questo nuovo token che capitalizza il lancio del primo ETF spot di Bitcoin

Gli esperti stanno monitorando con cura il sempre più probabile lancio del primo ETF associato direttamente al prezzo di Bitcoin sul mercato statunitense.

Già entro la fine dell’anno o entro la prima quindicina di gennaio, il primo fondo quotato in borsa associato a Bitcoin potrebbe vedere la luce. Se così fosse, molti analisti si aspettano un massiccio rally di Bitcoin e del mercato crypto in generale.

Non c’è solo Bitcoin che guadagnerebbe dall’eventuale approvazione del primo ETF spot, anche i token che direttamente si rifanno al progetto principale di solito vengono premiati. Tra i cosiddetti “cloni di BTC” c’è un nuovo progetto attualmente in fase di prevendita crypto che sta attirando l’interesse di molti trader.

Stiamo parlando di Bitcoin ETF (BTP ETF); pensato per consentire di massimizzare la resa degli investimenti in vista di questo evento epocale.

L’andamento del token e, nelle intenzioni, del suo prezzo, è legato a determinati avvenimenti che riguardano Bitcoin e l’approvazione del suo ETF.

Per raggiungere una buona quotazione ETF Bitcoin ha un andamento deflazionistico e il progetto ha previsto di distruggere una quota progressiva di token man mano che si raggiungono determinati obiettivi. Il processo, che tecnicamente si definisce burning, prevede l’invio di una quota di token a un indirizzo su blockchain inaccessibile. 

Si prevede il burning del 5% dei token ogni volta che determinati eventi si verificano, per esempio alla notizia dell’effettiva approvazione, quando verrà fissata una data per il lancio dell’ETF o quando Bitcoin toccherà la fatidica soglia dei 100.000$.

Abbiamo redatto una guida pratica su come fare se si vuole comprare Bitcoin ETF Token (BTCETF).

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Lascia un commento

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Giuliana Morelli

Giuliana Morelli

Dr.ssa Giuliana Morelli, con una Laurea Magistrale in Economia e Management, ha maturato una solida esperienza nel settore finanziario ed economico durante gli anni di lavoro come consulente aziendale. Nel 2010, ha intrapreso una nuova avventura fondando la sua società di consulenza, attraverso la quale offre supporto a imprese e individui nel navigare il complesso mondo degli investimenti e del trading.

La sua expertise si estende anche al vivace settore delle criptovalute, dove esplora l'intersezione tra trading tradizionale e tecnologie emergenti come la Blockchain. Giuliana collabora attivamente con diversi studi professionali ed è una figura di spicco in numerose iniziative legate a Fintech, Blockchain, nonché in vari incubatori e acceleratori di impresa.

Giuliana ha una passione per l'attualità, cosa che le permette di fornire ai lettori analisi puntuali e aggiornate sulle ultime novità del settore. Con una comunicazione chiara e precisa, mira a rendere il mondo del trading e degli investimenti comprensibile e accessibile a tutti, sia che si tratti di principianti o di investitori esperti.

All'interno del team gestisce con passione e dedizione il ramo relativo alle news, sia crypto che di finanza classica.