Comprare e inviare crypto con Telegram? Ora è possibile!

Baldassare Poma

Appassionato di Finanza, criptovalute e investimenti DeFi


Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.

Una delle ultime novità che riguarda l’ecosistema di Telegram è che The Open Network (TON), una blockchain decentralizzata originariamente creata dalla stessa Telegram, ha deciso di aggiungere un bot che consentirà agli oltre 550 milioni di utenti di comprare e inviare criptovalute tramite una semplice chat.

Il bot sarà utile, anche per effettuare l’invio e la ricezione di Toncoin e secondo gli sviluppatori del progetto non saranno addebitate alcun tipo di commissioni di transazione. Da quanto riportato, ad oggi, sarebbero già 800.000 gli utenti che hanno utilizzato questo servizio con successo.

Vediamo nelle prossime righe come funziona questa nuova iniziativa di Telegram e come potrebbe cambiare le previsioni sulle criptovalute del 2022.

Trasferire Toncoin con una semplice chat

Secondo quanto riferito dagli sviluppatori di Toncoin, chi vuole inviare i token tramite il nuovo bot, non dovrà far altro che scaricare l’ultima versione dell’app di Telegram. Per il momento, oltre a TON, è possibile pure comprare Bitcoin su Telegram, con la possibilità di scambiare tra diversi account solamente il token TON.

Secondo quanto riferito dallo staff di Telegram, l’obiettivo di questa iniziativa è quello di semplificare al massimo lo scambio di criptovalute, al pari di inviare tra utenti dei messaggi. Anche l’aspetto di acquisto di BTC e TON è molto semplificato, sono accettati euro, dollari USA e rubli, con la possibilità di pagare con carta.

La procedura per provare questo servizio è semplice, basta raggiungere @wallet su Telegram e aggiungerlo tra gli allegati, così come spiegato nel video qui sotto:

Telegram e crypto: una vecchia storia d’amore

Telegram è ormai uno dei protagonisti della scena crypto. Infatti, nell’ottobre del 2019 è stata denunciata da parte della SEC per aver raccolto 1,7 miliardi di dollari tramite la vendita di token privati. Secondo quanto affermato dalla SEC, i titoli non erano registrati e Telegram ha dovuto restituire 1,2 miliardi di dollari agli investitori. 

Durante il processo, Telegram ha dovuto cedere il controllo di Open Network e Toncoin che è attualmente al 250esimo posto come capitalizzazione di mercato con un valore di 2,83 miliardi di dollari. Attualmente, il token è in possesso della comunità The Open Network che è dedicata allo sviluppo di Toncoin e della sua blockchain.

Per utilizzare il servizio di acquisto è necessario identificarsi tramite un documento che non sarà inoltrato a Telegram ma alla società verso la quale sarai rediretto, dopo aver confermato la tua volontà di acquistare. Si tratta di una mossa contro senso per Telegram, visto che si parla spesso del suo rispetto della privacy. Ma i problemi passati, l’hanno fatta stare sempre stata sotto la lente di ingrandimento di grandi istituzioni come la SEC.

Leggi pure
5 Ragioni per Essere Pessimisti sul Valore di Cardano e Ottimisti su Tamadoge

Adozione di massa in arrivo?

Telegram vuole seguire la stessa traiettoria e secondo quanto affermato da un portavoce della Ton Foundation: “Si spera che questa semplificazione del processo di transazione di criptovaluta consentirà una maggiore adozione in tutto il mondo, e aiuterà a incorporare soluzioni di pagamento blockchain nella vita quotidiana delle persone”.

Dai nostri test possiamo dire che il servizio è sicuramente migliorabile, ma comunque già perfettamente sicuro e funzionale. Di certo, avere un servizio di pagamento integrato in una chat farà sicuramente aumentare la curiosità verso questo mondo, e su Toncoin.

Iscriviti al nostro Canale Telegram per restare aggiornato sulle ultime notizie.


Baldassare Poma

Appassionato di Finanza, criptovalute e investimenti DeFi

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento. Blockchain, DeFi, exchange e broker sono il mio pane quotidiano.

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento. Blockchain, DeFi, exchange e broker sono il mio pane quotidiano.


condividi l'articolo sui social

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *