Home Il Texas punta al Bitcoin mining, e l’hashrate fa un nuovo record
Notizie

Il Texas punta al Bitcoin mining, e l’hashrate fa un nuovo record

Se sei un addetto ai lavori oppure semplicemente un appassionato di criptovalute, sai quanto è importante il processo di mining quando si parla di Bitcoin e di proof of work. Il mining è quel processo attraverso il quale i miner “estraggono” nuovi blocchi e ottengono delle ricompense dalla risoluzione di complessi problemi matematici. 

Tuttavia, tagliando ulteriormente i margini di profitto dei miner, l’attività di mining diventa sempre più complicata ed è salita del 4,78%, raggiungendo il record di 279,7 E.

L’hashrate di Bitcoin

Si tratta di un nuovo ATH dopo quello che era stato raggiunto nel maggio del 2021 con 25,05 T. Anche l’hashrate ha continuato a crescere raggiungendo anch’essa un nuovo massimo storico.

La media mobile dell’hashrate di Bitcoin 

Per capire al meglio questa situazione, un dato da considerare attentamente è la media mobile a 7 giorni dell’hashrate che è aumentata dell’8%. Devi sapere che un hashrate più alto coincide con un numero maggiore di miner che si occupano di proteggere la rete verificando le transazioni che avvengono sulla blockchain. 

L’hashrate ha subìto un incremento significativo negli ultimi tempi, in seguito allo spostamento dei miner dalla Cina in altri paesi del mondo come gli Stati Uniti. La Cina, infatti, ha recentemente deciso di vietare il mining di Bitcoin su tutto il territorio. 

Infine, è importante sottolineare come la difficoltà nel minare bitcoin è sempre maggiore e ciò fa sì che i miner debbano inventarsi nuovi metodi creativi per diventare più efficienti riducendo il consumo enorme di energia che questo tipo di attività prevede.

nft barcellona notizie
Notizie

NFT e metaverso: il Barcellona è già in campo

Il Texas è pronto a prendersi la scena mondiale del mining?

Dopo il divieto imposto dalla Cina in merito al mining di Bitcoin, un numero impressionante di aziende ha trovato un’altra sistemazione in Texas, lo stato governato da Greg Abbot, diventando in breve tempo La Mecca per tutti coloro i quali sono coinvolti in questo settore. 

Secondo quanto riferito da Lee Bratcher, presidente del Texas Blockchain Council: “Lo Stato del Texas riesce ad avere dei costi energetici tra i più bassi al mondo. Arizona e Wyoming hanno creato delle regolamentazioni e iniziative di politica pubblica favorevoli alla tecnologia blockchain. Il Texas sta diventando rapidamente noto per l’innovazione tecnologica con un’economia grande abbastanza per diventare un leader sulla scena statunitense. Abbiamo creato il Texas Blockchain Council per aiutare le aziende e gli individui, che vorrebbero vedere il Texas leader nel settore delle criptovalute, ad avere un posto per organizzarsi e fare innovazione”.

Una serra riscaldata dai Bitcoin miner

Secondo uno degli ultimi rapporti, ci sarebbero già 27 società che si occupano di mining di Bitcoin nel Texas e sembra che il trend sia destinato ad aumentare. Tuttavia, lo stesso governatore del Texas ha chiesto a queste società di sperimentare l’utilizzo di energie rinnovabili per poter raddoppiare la loro capacità estrattiva senza incidere in maniera negativa sulla collettività.

Infatti, la presenza di queste aziende ha causato non pochi problemi alla popolazione con lunghi blackout e disagi generalizzati.

Altre società di mining nel mondo stanno adottando degli stratagemmi per rendere il mining di Bitcoin sostenibile. Per esempio in Norvegia viene utilizzato il calore dei computer coinvolti nel mining per essiccare i tronchi di una segheria locale. Mentre nei Paese Bassi usa questo calore per riscaldare le serre dove vengono coltivati fiori.

In questo modo Bitcoin va a sostituire il gas naturale normalmente bruciato, aiutando a ridurre le emissioni inquinanti. Insomma sembra che sia ora che aziende e autorità locali inizino a collaborare per far sì che la tecnologia blockchain e le criptovalute vengano adottate per migliorare diversi aspetti della società.

Domande e Risposte (0)

Hai una domanda? Il nostro team di esperti ti risponderà. Invia il mio commento

Leave a Comment

Scrivi la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Baldassare Poma

Baldassare Poma

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute, settori in cui mi sono formato da autodidatta iniziando con i libri di Graham e Kiyosaki. Mi interesso di geopolitica per capire come sta cambiando il mondo e come potrebbero indirizzarsi i mercati nel lungo periodo e considero l'analisi tecnica uno strumento ormai totalmente superato. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento, anche per questo Blockchain, DeFi, crypto exchange e le piattaforme dei broker online sono il mio pane quotidiano. Anche se credo che il mercato delle criptovalute debba ancora esprimere il suo potenziale, sono convinto che ci sia troppa spazzatura che come una zavorra deve essere mollata per fargli prendere il volo. Nel tempo libero frequento i casinò, sia fisici che online, soprattutto per dar sfogo alla mia passione per il blackjack e il poker. Questo mi ha dato una discreta esperienza nella selezione delle piattaforme migliori e dei giochi più remunerativi. Su Finaria cerco di trasferire la mia esperienza in questi ambiti, provando a comunicare in modo semplice e chiaro, con l'intento di trasferire le mie conoscenze a chi ambisce all'indipendenza finanziaria o vuole semplicemente farsi un reddito passivo. Nella vita privata cerco di ritagliarmi del tempo per stare all'aria aperta, studiare il sax, leggere almeno un libro al mese e viaggiare almeno una volta all'anno.