Come riconoscere ed evitare truffe e raggiri

Come evitare le truffe sugli investimenti. Alcune linee guida da seguire per scongiurare truffe e raggiri online e offline

“Raddoppierai i tuoi soldi in sei mesi senza alcun rischio”. “Devi decidere adesso perché questa incredibile opportunità non durerà a lungo”. “Ti garantiamo che vedrai dei grossi profitti”.

Le proposte di investimento arrivano a noi da svariate fonti. Alcune arrivano per telefono, altre con le e-mail, altre ancora sono pubblicizzate sul vostro giornale o sul vostro settimanale preferito. Altre ancora possono arrivare in forma di informazione commerciali, a tarda sera, attraverso la televisione, ed altre ancora possono arrivare da colleghi di lavoro, amici, o parenti.

Ma a prescindere da chi sentite o dove leggete di queste opportunità di investimento favolose, dovete stare molto attenti. Sebbene alcune possano essere offerte legittime, molte di queste opportunità d’investimento sono delle vere e proprie truffe architettate con il solo scopo di separarvi dai vostri soldi.

Truffe online più diffuse

Anche se spesso pensiamo che solo bambini, anziani e persone sprovvedute siano gli obiettivi delle frodi, è giusto informarvi che i truffatori non fanno discriminazioni.

Atleti professionisti, imprenditori di successo, leader politici, dottori, avvocati ed anche economisti sono caduti vittime di impostori in varie circostanze. Bernard Madoff, per esempio, mise in atto una serie di azioni finanziarie criminali attraverso lo schema di Ponzi colpendo proprio attori, imprenditori e personaggi noti del cinema.

Altrettanto famosa è la truffa di diamanti messa in scena da alcuni intermediari fraudolenti, che ha colpito personaggi dello spettacolo di spicco come Vasco Rossi.

Truffa online dalla Costa D’Avorio

Poi ci sono i raggiri che colpiscono famiglie e privati che vendono online. Molto diffusa è la truffa online della Costa d’Avorio o del Mali: la vittima, che ha pubblicato un annuncio di vendita (su Subito.it per esempio) viene contattata da interessati francesi, che attualmente si trovano per lavoro in Costa d’Avorio.

Dopo aver finto di aver effettuato un bonifico, la venditrice riceve una telefonata da una presunta banca ivoriana, che richiede un versamento di 200 euro per sbloccare il versamento di denaro.

Truffe sul trading online

Alcuni truffatori hanno come obiettivo specifico le persone che vogliono investire sui mercati finanziari, ritenendole particolarmente ricettive alle proposte che offrono veloci e grossi profitti. In questi ultimi mesi si è registrato un vero e proprio boom di truffe di trading online, dove falsi broker contattano telefonicamente i malcapitati proponendo degli investimenti su piattaforme fraudolente e non autorizzate.

La vittima viene invogliata con rassicurazioni e la promessa di grossi profitti, ricevendo falsi bonus per essere incentivata a versare altro denaro. Al momento del prelievo, però, le vengono sottoposti altri pagamenti (clausole, tasse, commissioni), senza poter più riavere i soldi indietro.

Truffe Bitcoin

Dal 2017 il Bitcoin sta facendo girare la testa agli investitori di tutto il mondo. Il suo valore, come quello di molte altre criptovalute, è cresciuto incredibilmente e molti sognano di poter approfittare del suo rally giornaliero per arricchirsi. Il terreno perfetto per tendere innumerevoli trappole.

Di truffe sul Bitcoin, infatti, se ne contano tantissime e continuano a risultare efficaci. I falsi siti più diffusi, l’uno il clone dell’altro, sono:

  • Bitcoin Revolution;
  • Bitcoin Evolution;
  • Bitcoin Code;
  • Bicoin Profit.

Offrono un’opportunità di sicuro guadagno, quando invece il prezzo del BTC fluttua in positivo e in negativo. Mostrano finte recensioni e schermate di nomi inventati, con accanto il guadagno “live” generato da questi investitori. Sono quasi tutti ricollegabili a Stefano Savarese, il presunto inventore di questi robot che lavorano sul trading automatico di Bitcoin.

Consigliamo di acquistare Bitcoin su piattaforme autorizzate, oppure negoziare derivati con broker autorizzati di criptovalute. Attenzione anche a non confondere queste truffe online con il funzionamento dei roboadvisor.

Come difendersi dalle truffe online

difendersi dalle truffe online

Anche se già conoscete gli schemi più comuni utilizzati, i truffatori li rinnovano costantemente inventandone di nuovi, quindi state bene attenti.

Come si riconosce una truffa online?

Questi impostori sono molto bravi a far credere che la loro è un’attività legittima. Non assumete mai di saperli riconoscere quando ne incontrate o ne sentite uno. I truffatori sono convincenti nell’offrire buoni investimenti, prodotti e servizi, “vendono” sottoscrizioni, promuovono viaggi e pianificano vacanze, e raccolgono donazioni … la lista potrebbe non finire mai. Anche se già conoscete le loro strategie più comuni, loro le rinnovano costantemente inventandone di nuove. Non ha importanza che domande fate o quante ne fate, un abile truffatore ha sempre una risposta credibile.

Questa è la ragione per cui proposte d’investimento da persone od organizzazioni a voi sconosciute devono essere attentamente vagliate e controllate prima di comprare o investire.

Il truffatore vuole diventare tuo amico

Molte vittime di truffe svelano poi che il truffatore “sembrava una così brava persona”. È Vero. I truffatori sono molto amabili inizialmente. Loro ascoltano i tuoi problemi personali. Ti richiamano quando han detto che avrebbero richiamato. Sembra proprio che la tua situazione gli stia a cuore. Sfortunatamente, l’amicizia subisce una brusca interruzione subito dopo che ti hanno sottratto i soldi. Vediamo quali sono le tattiche e le strategie messe in atto.

Cambia spesso tattica di vendita

Il truffatore può iniziare l’approccio amichevolmente, ma se si accorge che non sei una “facile vendita” può passare alla tattica della “vendita dura”. Alcuni possono arrivare ad insultare o argomentare o insinuare sulla tua intelligenza o avvisandoti che “non diventerai mai ricco senza provarci mai”.

Richiesta di una decisione immediata

I truffatori sembrano avere una risposta per qualsiasi domanda tu possa fare sull’investimento, e se tu ti mostri indeciso, spesso insistono sul fatto che devi prendere la tua decisione “adesso”.

Un’offerta che sembra troppo buona per essere vera

Se quello che ti propongono è troppo bello per essere vero, allora probabilmente è così. Dovete fare attenzione perché molti di questi truffatori sono molto sofisticati. Dicono cose che sembrano abbastanza ragionevoli e destano il vostro interesse.

La richiesta della carta di credito che non sia finalizzata all’acquisto

Un truffatore vi può chiedere la carta di credito per identificarvi o per qualche altro plausibile motivo. Qualunque sia la ragione, è molto facile nel nell’estratto conto della vostra carta vedrete degli addebiti non autorizzati.

Un offerta di mandare qualcuno a “prendere i soldi” o qualsiasi altro pretesto per chiudere in fretta la vendita.

Questo può far parte di una urgenza per il truffatore o anche soltanto un modo per evitare che si cambi idea.

La promessa che qualcosa è gratis e che a voi non costa nulla

Questa promessa è spesso seguita da una “richiesta” di un pagamento simbolico da parte vostra. Mentre delle ditte oneste possono promuovere offerte gratuite per attrarre clienti, un truffatore vi chiede di pagare qualcosa che generalmente potete avere gratis, e se vi da qualcosa probabilmente il suo valore è molto inferiore a quello che avete pagato.

Vi propone un investimento senza rischi

Eccetto forse i buoni del tesoro (e anche su questi avrei qualche dubbio), tutti i tipi di investimento presentano un certo rischio. Pensate a questo. Se esistesse un tipo di investimento senza alcun rischio e con grossi profitti certi, credete che il truffatore verrebbe a dirlo a voi?

Rifiuto di fornire informazioni scritte o referenti da poter contattare

I truffatori trovano molte scuse sul perché non possono soddisfare questa vostra richiesta: “Non c’è tempo per questo”, o “è una nuova offerta e la stampa del materiale non è ancora pronta”. Ricordatevi, anche se mostrano delle referenze, stati attenti.

Vi chiederà di fidarvi di lui

“Mi creda” dice il truffatore. Sebbene la fiducia sia una caratteristica lodevole, essa non deve essere data indiscriminatamente, specialmente agli sconosciuti che vi chiedono soldi.

Come evitare una truffa online

Non fatevi spingere in decisioni veloci

truffe evitare

Ci sono delle volte in cui è necessario prendere delle decisioni alla svelta.. Ma queste occasioni non dovrebbero essere quelle relative a decisioni su investimenti finanziari specialmente se non conoscete esattamente di cosa si tratta e se la proposta viene da un individuo che non conoscete. Nessun acquisto deve esser fatto sotto pressione.

Richiedete sempre informazioni scritte

Chiedete informazioni per i prodotti, i servizi, gli investimenti che vi propongono o per le donazioni che vi chiedono e anche delle organizzazioni che le offrono. Questo non dovrebbe essere un problema per le imprese legittime. I truffatori, potrebbero non essere disposti a fornirvi questo materiale e non vogliono correre il rischio di esporsi alle autorità di controllo o garanzia. Inoltre insistete sul fatto di avere sufficiente tempo per studiare le informazioni ricevute prima di essere contattati ancora.

Non fate mai un investimento o un acquisto che non capite

La globalizzazione del mercato ed il largo uso di internet hanno portato come risultato ad una abbondanza senza limiti di prodotti in vendita. Ma, questa grande offerta di prodotti include cose buone e cose cattive. I truffatori cercano le persone che non sanno quello che realmente stanno facendo, e spesso cercano di lusingare queste persone facendo credere loro che stanno prendendo una decisione informata. Se non conoscete fino in fondo il prodotto che state comprando o l’investimento che state per fare, potrete subire un serio danno finanziario.

Controllare le regolamentazioni

Per ottenere queste informazioni chiedete sempre il numero di telefono e l’indirizzo in modo da poter contattare le agenzie preposte al controllo e verificare i fatti. Se vi dicono che la loro attività non è soggetta a registrazione o a controlli, state in guardia. Aumentate il livello di attenzione di conseguenza.

I truffatori quasi mai forniscono informazioni sulla loro società. Sanno che la maggior parte delle persone non controlla a fondo o contatta l’ente di controllo quando è troppo tardi, finché loro non hanno preso ciò che dovevano. Non dategliela vinta. Fate la ricerca.

Chiedete garanzie sul recesso

Se vi è una garanzia o un diritto ad essere risarciti, è essenziale avere queste clausole messe per iscritto, in modo da potersi rivalere se diventa necessario.

Diffidate dai testimonial se non c’è modo di controllare

Vi potrebbero dare nulla di più che un “attore” pagato per parlare bene del prodotto, servizio, o organizzazione. Vi sono diversi modi per controllare la legittimità dell’impresa, ed è vostra responsabilità di utilizzare le molte risorse disponibili per diventare un consumatore informato e responsabile.

State attenti ai falsi siti

I mezzi per truffare diventano sempre più sofisticati. Alcuni hanno sviluppato dei falsi siti web per le loro società e prodotti. Alcuni hanno anche sviluppato falsi siti spacciando di essere l’agenzia che controlla la loro società. Fate sempre le vostre ricerche e cercate di capire quali sono le autorità di controllo delle società con le quali state considerando di investire.

Non fornite informazioni personali finanziarie

Questo si riferisce in modo particolare alle carte di credito o alle informazioni del vostro conto bancario. A volte anche comunicare l’Iban può essere rischioso, se non si ha la certezza di avere a che fare con una piattaforma affidabile e regolamentata. Fate sempre attenzione ed assicuratevi di avere a che fare con persone o società rispettabili.

Come recuperare i soldi da una truffa online

Ok, ammettiamo che siate caduti nella trappola e ora stiate cercando una soluzione per uscirne e riprendere i soldi che vi hanno rubato. Come fare? Purtroppo recuperare i soldi da una truffa online non è semplicissimo. Chi froda per mestiere sa molto bene come farli sparire e sa come rendersi anonimo in rete, per far perdere le proprie tracce.

In alcuni casi, però, è possibile riavvolgere il nastro e riuscire a riappropriarsi di tutto o parte del denaro. Se per esempio avete usato una carta di credito per le transazioni potete chiedere un chargeback al vostro istituto entro 13 mesi dall’addebito.

Un altro metodo può essere quello di agire per vie legali rivolgendosi a un avvocato. Nel caso delle frequenti truffe finanziarie legate al trading e alle criptovalute parlare con uno studio legale è l’unico modo per recuperare i soldi persi a causa del broker truffa.

Leggi pure
Come recuperare i soldi persi con il trading

condividi l'articolo sui social

Lascia un Commento

avatar

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it riportiamo informazioni e analisi su Investimenti e Trading azionario, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.