Il prestito Inps (ex Inpdap) per matrimonio è il finanziamento creato per tutte le coppie che desiderano sposarsi e necessitano di una liquidità per affrontare le spese dei preparativi per il giorno più bello della loro vita.

Requisiti per la richiesta

Può essere richiesto se almeno uno dei due futuri coniugi è un pensionato dell’Ente Inps o un lavoratore nell’amministrazione pubblica, per il loro matrimonio o per quello del figlio o della figlia. Requisito fondamentale per la finanziabilità è che il richiedente abbia versato almeno 4 anni di contributi al fondo ed il matrimonio sia avvenuto da non più di 12 mesi.

Tutti coloro che decidono di richiedere un prestito Inps per finanziare un matrimonio, devono compilare gli appositi modelli ed allegare un’autocertificazione del matrimonio (se già avvenuto, non deve essere emessa da oltre un anno) ed un’autocertificazione dello stato di famiglia.

Somma Erogabile

La somma massima erogabile del prestito Inps per l’organizzazione del ricevimento, pranzo di nozze e viaggio di nozze è di 15.000 Euro, anche nel caso in cui entrambi i futuri sposi o i genitori dei novelli sposi presentino la domanda per questa forma di finanziamento, l’importo erogato ai due sarà di somma totale pari a 15.000.

Trattandosi di un prestito quinquennale, la somma erogata agli sposi dovrà essere restituita con l’applicazione di una trattenuta mensile sulla busta paga o cedolino della pensione di importo pari al massimo ad un quinto di una mensilità netta.

Inoltre, essendo ad ammortamento a rata fissa e tasso fisso, le rate verranno mensilmente detratte per 60 mesi consecutivi a partire dal secondo mese successivo alla liquidazione del prestito.

Leggi pure
Casa e auto guidano la classifica delle richieste di prestito

Gli sposi disporranno della liquidazione del prestito attraverso un bonifico bancario direttamente sul conto corrente del beneficiario del prestito dove gli viene accreditato lo stipendio o la pensione.
C’e da ricordare, che nelle rate mensili, decurtate dal cedolino paga o cedolino pensionistico, sono comprensive di una quota capitale, di una quota di interessi e di un importo relativo all’assicurazione rischio vita e rischio impiego.

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it parliamo spesso di Investimenti azionari e di Forex Trading, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.