vendita villa Miami al caponeE’ uno dei gangster criminali più conosciuti di sempre, eppure a 60 anni dalla sua morte (m. 1947) continua a far parlare di se. L’agenzia immobiliare LuxuryEstate ha messo in vendita la villa super-lusso appartenuta un tempo ad Al Capone. Il boss la comprò nel 1928 dopo che fu costretto a trasferirsi a Miami dopo che fu bandito prima dalla città di Chicago e poi da Los Angeles. Dopo la sua morte avvenuta ad Alcatraz nel 1947, la villa rimase in mano agli eredi che ne mantennero il possesso fino agli ’70 quando, in condizioni pressocché fatiscenti, decisero di venderla ad un pilota di aerei.

La villa, costruita nel 1922, è stata valutata circa 10 milioni di dollari nel 2010 è scesa oggi ad una valutazione di 8,45 milioni di dollari (6,5 milioni di euro ca).

Si parla di una struttura di 566 metri quadrati, un’enorme piscina, 7 bagni, 7 camere da letto, disposta su un lotto di 30.000 metri quadrati.

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it parliamo spesso di Investimenti azionari e di Forex Trading, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.