Il 2013 è stato uno degli anni più difficili per la banca britannica Barclays. Ad annunciarlo è proprio l’amministratore delegato che conferma il brutto periodo che sta attraversando la Banca.

Dopo l’inchiesta dell’Information Commissioner’s Office riguardante un maxi furto di dati appartenenti ai clienti Barclays, arriva oggi un’ulteriore conferma del momento disastroso che sta attraversando la Banca Londinese.

“Taglieremo circa 12000 posti per cercare di superare la contingenza negativa che stiamo attraversando” spiega l’amministratore delegato Antony Jenkins aggiungendo: “quest’anno mireremo ad un’ottimizzazione dell’attività di Investment Banking e daremo maggiore attenzione alla spesa”.

Ma ciò che stride parecchio con la decisione dei tagli di asset è il contemporaneo aumento dei bonus (+10%) ai banchieri di Barclays. Il titolo intanto perde terreno in borsa, -1,6% sulla borsa di Londra.

Condividi questo articolo

Esperta di Economia e Investimenti. Il mio lavoro è scrivere scrivere e ancora scrivere. Cercami su Google + e leggi tutti i miei post!