Il 2013 è stato uno degli anni più difficili per la banca britannica Barclays. Ad annunciarlo è proprio l’amministratore delegato che conferma il brutto periodo che sta attraversando la Banca.

Dopo l’inchiesta dell’Information Commissioner’s Office riguardante un maxi furto di dati appartenenti ai clienti Barclays, arriva oggi un’ulteriore conferma del momento disastroso che sta attraversando la Banca Londinese.

“Taglieremo circa 12000 posti per cercare di superare la contingenza negativa che stiamo attraversando” spiega l’amministratore delegato Antony Jenkins aggiungendo: “quest’anno mireremo ad un’ottimizzazione dell’attività di Investment Banking e daremo maggiore attenzione alla spesa”.

Ma ciò che stride parecchio con la decisione dei tagli di asset è il contemporaneo aumento dei bonus (+10%) ai banchieri di Barclays. Il titolo intanto perde terreno in borsa, -1,6% sulla borsa di Londra.

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it parliamo spesso di Investimenti azionari e di Forex Trading, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.