Litecoin: Conviene comprare? Opinioni sul vero Valore di Litecoin [LTC]

Tra le AltCoin promettenti dei prossimi mesi figura Litecoin. Definito l'argento delle criptovalute, scopriamo se vale la pena investire in LTC, il valore reale e le previsioni

Già da qualche anno le criptovalute sono diventate un argomento di grande interesse. L’esplosione della quotazione di bitcoin a 20.000$ di qualche mese fa e i picchi al rialzo registrati da alcune criptovalute (anche il 1000% in un solo giorno!), hanno portato molti investitori a cercare delle alternative ai bitcoin che avessero un prezzo di accesso sotto i 100 € per singola moneta e con un ottimo potenziale tanto quanto bitcoin.

In un nostro articolo sulle migliori criptovalute alternative a bitcoin, abbiamo voluto fare il punto della situazione mettendo in evidenza quelle che risultano essere al momento le criptovalute da tenere maggiormente d’occhio e che potrebbero trasformarsi nel tempo in valide alternative al bitcoin.

Tra queste sembra aver avuto un buon riscontro il Litecoin.

Ma che cos’è esattamente il Litecoin e che cosa lo differenzia dal Bitcoin?

Se ti stai chiedendo come funziona e se conviene investire in Litecoin e in ogni caso vorresti saperne di più, in questa guida su Ltc (la sigla di Litecoin, ndR) abbiamo messo assieme tutte le risposte necessarie per rispondere ai vostri quesiti.

Litecoin: cos’è

litecoin logo

Tra le molte criptovalute alternative che esistono ad oggi (se ne contano più di mille) pochissime hanno avuto l’attenzione e il successo di Litecoin. Questa criptovaluta fu creata nel 2011 da un ex dipendente di Google e Direttore di Ingegneria in Coinbase Charlie Lee (su Twitter è @SatoshiLite) e da allora l’interesse del mondo cripto comincia a farsi sempre più insistente.

Leggi pure
Bitcoin: Opinioni, Strategie e App per Investire su BTC [Guide]

Il progetto inizialmente vedeva il litecoin come un semplice complemento del Bitcoin o comunque una sorta di miglioria di quest’ultimo e sin dagli inizi sembrava destinato a non raggiungere una sua specificità. Tuttavia, la criptovaluta di Charlie Lee ha mostrato durante gli anni peculiarità che la rendono ben più di un semplice comprimario.

Negli ultimi anni infatti, l’attenzione di alcuni media tradizionali come il Wall Street Journal, CNBC e il New York Times hanno acceso i riflettori sul Litecoin ma è soprattutto con un articolo del The Economist che il Litecoin è stato definitivamente “sdoganato” come alternativa o persino successore del Bitcoin.

Litecoin: caratteristiche principali

Logo Simbolo Data Rilascio Max. Supply
LTC, Ł 7 Ottobre 2011 4 Milioni di LTC

Il Litecoin è una criptovaluta per molti aspetti simile al Bitcoin, ma si basa su un protocollo sostanzialmente diverso. È stato concepito per agire come puro denaro digitale. Questa criptovaluta è anche: open source (come buona parte delle criptomonete), decentralizzata e supportata dalla crittografia per proteggere le transazioni.

Tra le informazioni principali utili, è importante sapere che il Litecoin è una criptovaluta anonima basata su una rete P2p, proprio come Bitcoin. Il principio della rete P2P è che non vi è nessun tipo di autorità che regoli la moneta ma sono i nodi della rete che guidano le transazioni, il valore, e tutto quello che compete questa criptovaluta.

L’anonimato della rete si basa sul fatto che in nessun momento si può conoscere l’identità dei soggetti coinvolti. Ogni utente infatti, disporrà di un wallet che contiene tutte le sue unità monetarie.

E fin qui, non vi è nulla che differenzia Litecoin da Bitcoin, ma andiamo per gradi e cerchiamo di capire perché Litecoin avrebbe una marcia in più rispetto a Bitcoin.

Leggi pure
Bitcoin Le Iene: Cosa sono le criptovalute, Come funzionano e i Rischi - Video

Litecoin Wallet

litecoin wallet

Se desideri comprare Litecoin devi sapere che non ci sono differenze sostanziali sul processo d’acquisto rispetto alle altre criptovalute: infatti la cosa più importante da fare è procedere con la creazione del tuo wallet, a meno che non vogliate tenere le vostre criptovalute in un exchange online (assolutamente sconsigliato).

Per chi è meno esperto, possiamo considerare il wallet  uno “strumento” simile  ad un conto bancario online. È importante però sottolineare che questa tecnologia dispone di una criptografia incorporata che permette di proteggere il proprio wallet da ogni evenienza (o quasi).

In buona sostanza, il wallet del Litecoin funge da interfaccia e permette di inviare e ricevere in modo sicuro i tuoi Litecoin.

Sul mercato sono presenti diversi tipi di Wallet: alcuni si focalizzano maggiormente sulla sicurezza, mentre altri offrono una maggiore semplicità di utilizzo a discapito però (non di molto ovviamente) della sicurezza.

Alcuni wallet ti permettono di verificare la cronologia delle transazioni all’istante, mentre altri hanno bisogno di connettersi ai rispettivi portali o siti web per verificare la propria cronologia o per poter verificare i propri fondi.

Litecoin Wallet: cosa lo rende sicuro?

Se ti stai facendo qualche domanda sui wallet per litecoin, e cosa lo rende sicuro, non c’è molto di cui preoccuparsi.

In linea generale, il wallet (come per tutte le criptovalute) ti serve per acquistare e detenere i tuoi Litecon, i wallet più sicuri sono quelli che offrono le “chiavi private” o private keys.

Qual è il problema?

Devi pensare che se immagazzini i tuoi Litecoin in un wallet senza avere le tue chiavi private, puoi correre il rischio che il sito in cui hai lasciato le tue criptovalute possa essere attaccato da un hacker, con la seria probabilità di perdere i tuoi Litecoin.

Leggi pure
Bitcoin Alternative: 7 Criptovalute Low Cost sulle quali investire nel 2018

In concreto, un wallet sicuro deve adempiere a queste condizioni:

  • offrire chiavi private,
  • essere compatibile con differenti dispositivi e sistemi operativi,
  • offrire un’interfaccia utente accessibile semplice da usare,
  • offrire sistema di backup e recupero delle criptovalute.

Inoltre, non dimenticare di verificare la serietà dell’impresa che fornisce il wallet.

Ad ogni modo, rispetto al Bitcoin, le opzioni per creare il tuo wallet risultano più limitate. Per questo motivo puoi valutare l’utilizzo dei software direttamente disponibili dal sito ufficiale.

Sito ufficiale litecoin

Litecoin Wallet per Windows

Prendendo in analisi il wallet per windows, occorre fare qualche precisazione: in concreto il wallet per s.o. Windows mostra una maggiore completezza rispetto alle versioni per android e iOS, questa completezza però va a discapito della semplicità d’uso.

La macchinosità è riscontrabile specialmente in fase di sincronizzazione, in effetti per ricevere e inviare i pagamenti in Litecoin è necessario attendere la sincronizzazione all’ultimo blocco, in aggiunta in caso il nostro wallet rimanga sconnesso per 30 ore circa, sarà di nuovo d’obbligo procedere con la sincronizzazione per risultare operativo.

Uno degli aspetti positivi è la maggiore affidabilità del backup, effettuato il backup inoltre si avrà la possibilità di copiarlo su dispositivi esterni, ad esempio:

  • chiave USB;
  • smartphone;
  • HDD.

Litecoin Valore

Il valore di Litecoin oggi lo trovate nel grafico sotto:

Comprare Litecoin: consigli e suggerimenti

Come in qualsiasi altro servizio online, possiamo creare un account utente in Coinbase e verificare la nostra identità, ad esempio caricando una fotografia della carta d’identità davanti e sul retro. Una volta confermata l’identificazione (ci vogliono solo pochi minuti) potremo introdurre un metodo di pagamento per l’acquisto di Litecoin (ma anche di Bitcoin o Ethereum).

Se lo facciamo con un conto bancario, verrà aperta una domiciliazione SEPA per il pagamento automatico. In tal caso però, dovremo aspettare da 2 a 4 giorni.  Abbiamo la possibilità di comprare Litecoin inserendo i dati di una carta di credito o di debito, che ci permetterà di effettuare il pagamento istantaneamente, ma in questo caso avremo un limite di 750 euro a settimana.

In ogni caso, con l’addebito diretto SEPA, inserendo i dati di un conto bancario, avremo un limite di $ 15.000. Un aspetto che dobbiamo tenere in considerazione quando effettuiamo le nostre operazioni e calcoliamo i profitti e le perdite è che in ogni operazione, di acquisto o vendita, Coinbase prende una commissione del 2,99%. Oltre a questo, è importante sapere anche il valore di acquisto (che apparirà in dollari) e il valore di vendita, che sarà eseguito in euro.

homepage come utilizzare litecoin

Acquistare Litecoin con carta di credito o di debito

  • Coinbase;
  • BitPanda.

Coinbase è il modo più semplice per comprare litecoin con una carta di credito.

BitPanda ha sede in Austria ed è un servizio di intermediazione di criptovalute. È possibile acquistare utilizzando una carta di credito dalla maggior parte dei paesi europei.

Comprare Litecoin con conto o bonifico bancario

  • Coinbase
  • BitPanda

Comprare Litecoin in contanti

In questo caso, non c’è un modo per comprare litecoin in contanti. LocalBitcoins è il modo più popolare per acquistare bitcoin in contanti e non supporta Litecoin. Anche altri exchangers di contanti come BitQuick e Wall of Coins non supportano LTC. Quindi prima dovrai comprare bitcoin con contanti e poi scambiarli per LTC usando il metodo descritto di seguito.

Lo stesso vale per i bancomat Bitcoin. La maggior parte non supportano Litecoin. Quindi, se vuoi comprare litecoin a un bancomat Bitcoin devi prima acquistare bitcoin e poi scambiare il BTC con litecoins.

Comprare Litecoin con PayPal

Non esiste una maniera diretta e i litecoin con PayPal non si possono comprare. Per prima cosa bisogna acquistare bitcoin con PayPal, ed è un processo abbastanza lungo, bisogna cercare la piattaforma giusta che lo permetta oppure prenderli su Localbitcoin (vedi sotto). Solo una volta acquistati i bitcoin, si potrà convertirli in litecoin.

Ricorda che: PayPal vieta ai suoi utenti di utilizzare la piattaforma per gli scambi di criptovaluta.

Comprare Litecoin con Bitcoin

Se siete già in possesso di Bitcoin, convertirli in Litecoin è un processo molto semplice.

Hai solo bisogno di trovare un exchanger  LTC / BTC, tra i più diffusi e sicuri (leggi: dove scambiare bitcoin), dopodiché potrai eseguire l’operazione.

Changelly

Changelly è probabilmente il modo più veloce per convertire BTC in Litecoin. È necessario inserire solo la quantità di LTC che si desidera acquistare e fornire loro un indirizzo LTC. Quindi, una volta saputa la cifra di BTC da inviare, i Litecoin saranno trasferiti nel wallet pochi istanti dopo.

Sito Ufficiale: www.changelly.com

Comprare Litecoin con Skrill

BitPanda, di cui si è parlato prima, accetta anche pagamenti Skrill per comprare Litecoin. Le tariffe possono variare e le trovate incluse nel prezzo di acquisto. Quindi verificate attentamente le commissioni applicate.

Sito Ufficiale: www.bitpanda.com

Comprare Litecoin con Ethereum

Un ulteriore metodo è quello di comprare Litecoin scambiandoli con Ethereum.

In tal caso segnaliamo Changelly e Cex.io come le due opzioni più semplici e veloci.

Sito Ufficiale: www.cex.io

Comprare Litecoin online

Abbiamo appena visto che è possibile acquistare litecoin in svariati modi. La maggior parte di queste opzioni permette in realtà la possibilità di “cambiare litecoin” in bitcoin ed è la cosa che vi consigliamo di fare. Si perché acquistare Litecoin direttamente da moneta fiat (Euro o dollaro), nella maggior parte dei casi vi verrebbe a costare tanto in termini di commissioni.

Quindi il consiglio che vi diamo è quello di comprare bitcoin e subito dopo, convertirli in Litecoin.

Litecoin è sicuro?

Nell’acquisto di Litecoin bisogna sempre considerare i rischi che in genere contraddistinguono tutti gli investimenti in criptovalute.

Il primo rischio nell’acquisto di Litecoin riguarda la volatilità della quotazione. Come ben sappiamo, tutte le criptovalute sono al momento molto instabili e suscettibili di variazioni in alcuni casi davvero importanti, ragion per cui, è necessario prestare la massima attenzione riguardo la cifra che si ha intenzione di investire.

Si possono trovare tante opinioni o consigli sul Litcoin in forum o siti web specializzati, che sostanzialmente evidenziano quanto detto finora ovvero:

  • dopo l’acquisto è necessario spostare immediatamente il litecoin in un portafoglio sicuro (wallet hardware);
  • investire solo quanto si è disposti a perdere.

Litecoin blockchain

litecoin explorer

La blockchain è una catena di blocchi criptati (ognuno con un suo codice identificativo unico), in cui ogni nuovo blocco contiene il codice del precedente. I blocchi in realtà nascono senza codice identificativo, che deve essere “scovato” dai cosiddetti miners: solo quando viene trovato il blocco può essere aggiunto alla catena.

Al miner che “scova” il codice vengono regalati dei token (in questo momento 12,5 BTC per la blockchain di Bitcoin, e 25 LTC per Litecoin), che vengono generati dal nulla.

Questo significa che, onde evitare rischi di inflazione, è necessario controllare che il numero di blocchi che viene convalidato sia contenuto. Per Bitcoin si è deciso di mantenere il ritmo di un nuovo blocco ogni 10 minuti, mentre per Litecoin si è invece deciso di accorciare a 2 minuti. Ciò rende Litecoin una moneta più veloce e facilmente gestibile del Bitcoin.

Per Litecoin viene emesso 1 nuovo blocco ogni 2 minuti. (1 ogni 10 minuti, per quanto riguarda bitcoin)

Infatti ogni blocco contiene le nuove transazioni (gli invii di token da un wallet all’altro), che non possono considerarsi confermate fino a che il blocco non viene convalidato con il codice identificativo unico ed aggiunto pertanto alla blockchain. Quindi in genere occorrono almeno 10 minuti perché una transazione in Bitcoin venga confermata, mentre ne occorrono solo 2 per Litecoin (anche se, per sicurezza, si consiglia di attendere 4 conferme, ovvero oltre alla convalida del blocco in cui la transazione è inserita, anche la convalida dei 3 blocchi successivi).

L’aumento di generazione di blocchi di ben quattro volte ha dato come risultato transazioni più rapide e ha permesso alla rete di gestire picchi più alti durante la scalabilità.

Litecoin vs Bitcoin: differenze principali

differenze bitcoin litecoin

Non possiamo parlare di due mondi agli antipodi: il Litecoin, ad esempio, si basa sul codice open source del Bitcoin e condivide con quest’ultimo molte funzioni, anche per questa ragione, almeno all’inizio, molti pensarono si trattasse di un mero clone senza un valore specifico da offrire, però, come abbiamo visto anticipatamente, le cose non sono andate così. Infatti, il lancio del bitcoin come software open source, diede l’opportunità agli sviluppatori di scindere la base del codice originale e aggiungere altri elementi, creando così una nuova criptovaluta.

In buona sostanza, il Litcoin è una criptovaluta simile al Bitcoin. Ma con due fondamentali differenze che adesso vedremo.

Differenza #1: I Tempi delle transazioni

Gli sviluppatori del Litecoin come prima cosa hanno preso in considerazione alcune problematiche del Bitcoin: Charlie Lee e i suoi colleghi individuarono subito la possibilità di poter migliorare i lunghi tempi delle transazioni.

Ma per lo stesso motivo c’è anche una seconda differenza: infatti Litecoin è anche più economico.

Differenza #2: Litecoin è più economico

I blocchi di cui sopra hanno una dimensione massima limitata (1 MB), quindi possono contenere solo un numero massimo limitato di transazioni (poco più di duemila). Pertanto al massimo la blockchain di Bitcoin ad esempio può convalidare circa duemila transazioni ogni dieci minuti.

Visto che di transazioni in BTC spesso ne vengono prodotte in giro per il mondo molte di più di duemila ogni dieci minuti, chi effettua un invio di BTC se vuole velocizzare la transazione dovrà aggiungere delle fee, ovvero delle commissioni. Queste fee sono un “regalo” fatto ai miners per convincerli ad inserire la propria transazione nel prossimo blocco da convalidare (infatti le transazioni non vengono aggiunte in ordine cronologico, ma i miners possono scegliere quali inserire, ed ovviamente danno la precedenza a quelle con maggiori fee).

A causa di questo limite attualmente le fee sulle transazioni di Bitcoin sono relativamente alte (nei mesi scorsi erano addirittura altissime). Litecoin invece può convalidare duemila transazioni circa ogni 2 minuti, ovvero un numero 4 volte maggiore rispetto a Bitcoin. Pertanto le transazioni che rischiano di venire escluse sono molte di meno, e le fee molto più basse.

Le fee pagate per una transazione Litecoin sono più basse (rispetto a Btc)

Sostanzialmente, non possiamo parlare di antagonismo tra le due criptovalute, contrapporre litecoin vs bitcoin è un esercizio fine a se stesso che non può portare a nulla di veramente utile. In buona sostanza, le differenze pricipali tra Litecoin e Bitcoin che abbiamo appena analizzato, chiariscono alcune differenze strutturali e determinano la difformità di utilizzo tra LTC e BTC.

homepage litcoin scaricare

Dato che le transazioni consentite attualmente dalla rete Bitcoin sono molto poche (ma in futuro potrebbero aumentare parecchio grazie ad una nuova tecnologia che sta per essere introdotta, Lightning Network), Bitcoin allo stato attuale non è un buon mezzo di pagamento. Anzi, il suo utilizzo attuale è tutt’altro: come riserva di valore, o come asset speculativo.

Litecoin: Argento Digitale

Litecoin invece, proprio perché più veloce ed economico, è un buon mezzo di pagamento. Tanto che mentre Bitcoin è stato definito “oro digitale” (per le sue caratteristiche deflattive che lo rendono, in teoria, un’ottima riserva di valore), Litecoin è stato definito “argento digitale”. Storicamente infatti l’oro è da sempre stata la riserva di valore per eccellenza, mentre è sempre stato l’argento la moneta preferita a livello globale per i pagamenti degli scambi commerciali.

Lightning Network e Litecoin

Inoltre la nuova tecnologia di cui sopra, Lightning Network (che è già operativa, ma ancora in fase di test), consentirà di utilizzare la blockchain di Litecoin anche per trasferire Bitcoin, quindi con la velocità e l’economicità di Litecoin. C’è pertanto un legame a doppio filo tra Bitcoin e Litecoin, ed è sempre stato così fin dal 2011, ovvero da quanto è stata creata la criptovaluta Litecoin proprio per essere “l’alternativa transazionale” a Bitcoin.

A dire il vero per anni qualcuno ha sostenuto che Litecoin avrebbe addirittura potuto sostituire Bitcoin. Un affermazione piuttosto Litecoin sembra invece avere un ruolo “limitato”, come riserva di valore, ma non come valuta transazionale, tanto che sono diverse le altre criptovalute che si candidano ad essere le “alternative transazionali” di Bitcoin.

Ad oggi pare che Litecoin, assieme ad Ethereum e Bitcoin Cash siano le tre principali candidate a ricoprire questo ruolo, ma ci sono anche Dash, Monero e Zcash (oltre alle monete come IOTA che non utilizzano nemmeno più la bockchain, ma una nuova tecnologia chiamata Dag, che sembra permettere un numero illimitato di transazioni, immediate, ed assolutamente senza alcun costo).

homepage litcoin download

 

Pertanto la criptovaluta Litecoin, sebbene sia essa stessa anche un asset speculativo, è soprattutto una vera e propria moneta transazionale. Questo di fatto la rende una moneta già con uno specifico utilizzo, tanto che qualche giorno fa il suo valore è cresciuto di molto quando è stato annunciato il prossimo lancio di una carta di debito che utilizza il circuito Visa per effettuare pagamenti in monete tradizionali fiat, ma che si alimenta in Litecoin.

Ok, siamo giunti alla conclusione di questa guida sul Litecoin. Ora sai come funziona il Litecoin, come comprare Litecoin e soprattutto conosci le peculiarità di questa criptovaluta e in cosa diverge dal Bitcoin.  In caso però avessi ancora qualche domanda, non esitare a scrivere nella sezione commenti.

 

Un solo commento per questo articolo
  1. Enrico Sappia 2 maggio 2018 18:48

    Anche se meno rispetto al Bitcoin, aver comprato Litecoin un po’ di tempo fa ha portato a dei bei vantaggi, un peccato non saper le cose prima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it parliamo spesso di Investimenti azionari e di Forex Trading, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.