Investire in Bitcoin oggi conviene? Investimento sicuro o truffa?

Come investire in bitcoin oggi. Vale ancora la pena comprarli? E' una truffa, una bolla speculativa o si guadagna davvero?

Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad una crescita esponenziale di Bitcoin, la prima criptovaluta decentralizzata che da pochi giorni ha compiuto 9 anni – il primo blocco fu infatti minato il 3 gennaio 2009. La domanda sorge spontanea, per chi vuole investire in Bitcoin oggi: vale la pena?

In questo articolo andiamo a vedere i pro e i contro di investire in Bitcoin allo stato attuale del mercato. Iniziamo dai numeri:

  • Dal primo gennaio 2017 al primo gennaio 2018, Bitcoin ha avuto un guadagno percentuale del 1418%.
  • Il massimo storico di Bitcoin è stato di 20089 dollari, raggiunto in prossimità dell’arrivo dei futures su CBOE (Chicago Board Option Exchange) e su CME (Chicago Mercantile Exchange; la più grande piattaforma di scambio di futures al mondo). All’all time high è seguito un crollo a livelli sotto i 12000 dollari.
  • Nell’ultima settimana il prezzo ha oscillato tra i 12000 e i 17000 dollari, mettendo ancora una volta in risalto l’estrema volatilità di questa crittovaluta.

Investire in Bitcoin ne vale la pena?

Molti sono gli investitori che si chiedono se valga ancora la pena investire in Bitcoin. C’è chi ha paura, dopo un rally del genere, possa crollare ai livelli di giugno-luglio 2017; altri pensano che possa arrivare a 50000 dollari nel giro di pochi mesi. Le previsioni sono tantissime ma una cosa è certa: nessuno al mondo può predire il prezzo di Bitcoin, o di qualsiasi altra crittovaluta. Ci sono però molti fattori che devono essere tenuti in considerazione prima di investire.

Limited Supply

Il numero totale di Bitcoin che verranno ‘prodotte’ è di 21 milioni. Non una più, non una meno. Il numero è stabilito tramite un algoritmo matematico (il processo viene generalmente indicato come mining) il quale prevede che nel 2140 l’ultima frazione di Bitcoin verrà prodotta. L’inventore di Bitcoin, Satoshi Nakamoto (ad oggi ancora anonimo), ha introdotto questo limite per mimare ed estremizzare l’andamento dei metalli preziosi, i quali sono presenti in quantità limitata.

Come influisce la disponibilità sul prezzo? Diciamolo con i numeri. Se ogni milionario nel mondo volesse oggi possedere un Bitcoin, non potrebbe. Se dal numero di Bitcoin in circolazione (circa 16,8 milioni) sottraiamo la quantità di Bitcoin persi (circa 4 milioni, secondo Fortune) e i Bitcoin detenuti da Satoshi Nakamoto (i quali non sono mai stati mossi, circa 1 milione) rimangano circa 11,8 milioni di Bitcoin. Secondo il New York Post, i milionari nel mondo sono circa 17 milioni.

Nel caso la crittovaluta numero 1 si confermi una riserva di valore (corrispondente all’oro, per intenderci) la domanda supererà di molto l’offerta e questo porterà un aumento cospicuo del prezzo.

Valore Bitcoin oggi

Nella tabella sotto potrete vedere il valore attuale di bitcoin:

Bitcoin è una bolla?

Già nel 2013 si parlava di bolla, quando Bitcoin superò per la prima volta la soglia psicologica dei 1000 dollari: nonostante abbia successivamente perso l’87% del proprio valore, il prezzo è aumentato fino a raggiungere i livelli odierni. La capitalizzazione di Bitcoin di aggira intorno ai 300 miliardi di dollari, che corrispondono al 34% della capitalizzazione totale del mercato delle crittovalute. Prima di scoppiare, la bolla delle dot com toccò i 7.5 trilioni (7500 miliardi di dollari). Se presa come metro di comparazione, il mercato delle crittovalute potrebbe crescere ancora del 1000%.

bitcoin bolla

Anche in questo caso troviamo due fazioni. C’è chi pensa Bitcoin sia una tecnologia ormai obsoleta rispetto alle crittovalute di seconda e terza generazione. Altri sono convinti che i miglioramenti in arrivo (primo fra tutti il Lightning Network, una modifica che permetterà le transazioni off-chain) porteranno Bitcoin ad essere una valuta come l’euro e il dollaro, che si utilizzerà nella vità di tutti i giorni. Seppur questo scenario sia ancora molto lontano (principalmente dovuto alle ampie oscillazioni quotidiane ed al prezzo delle commissioni per trasferire Bitcoin), è sicuramente possibile.

Il successo di Bitcoin e delle crittovalute dipenderà soprattutto dagli utilizzi che il mondo potrà farne nella vita di tutti i giorni.

Come investire in Bitcoin?

Al telegiornale sembra tutto semplice: si va su un sito e si può comprare questa famosa criptovaluta. La realtà è che il processo può comportare molte attese ed ogni step è una possibile causa di errori. Nell’ultimo periodo molte piattaforme di scambio come Binance e Bittrex hanno chiuso le iscrizioni a causa della nuova ondata di utenti. La maggior parte degli exchange richiedono qualche forma di verifica (indirizzo, carta d’identità) e prima che il bonifico in valuta fiat arrivi potrebbero essere passate settimane. Queste complicazioni sono un deterrente per molti possibili investitori, i quali potrebbero vedere il prezzo dimezzarsi o raddoppiarsi nel giro di pochi giorni, perdendo quindi la voglia di investire.

Gli exchange che attualmente accettano nuove registrazioni e richiedono pochi step per la verifica del conto sono i seguenti:

Servizio Fee (costi) Modalità Trading Cripto
bitcoin exchange 3,99%
  • Carte di Credito e Bonifico
bitpanda exchange 2,75%
  • Carte, Neteller, Skrill, Sepa
compra bitcoin
coinmama exchange 8,45%
  • Carte di Credito o Contanti
compra bitcoin

Clicca qui per vedere la lista completa degli exchange

In questi casi (Coinbase o Changelly ad esempio) vi troverete con la possibilità di poter acquistare e vendere bitcoin e alcune tra le principali criptovalute, ma non avrete a disposizione delle vere e proprie piattaforme di trading di scambio criptovalute come Binance, Bittrex o Poloniex.

Alcuni ripiegano sui derivati, dei contratti con cui non si acquistano realmente crittovalute e, di conseguenza, non si è in possesso delle chiavi private. Altri invece si rivolgono a privati, dove il rischio di essere truffati (soprattutto per un neofita) è sempre molto alto; ed ancora, altre persone decidono di affidarsi ai cosiddetti schemi Ponzi, o a schemi piramidali (conosciuti anche come catene di Sant’Antonio) – si promettono guadagni stratosferici in periodi di tempo molto ristretti: insomma, bisogna starne alla larga.

L’unico modo per investire saggiamente è quello di comprare attraverso un privato (di cui bisogna verificare la credibilità, possibilmente chiedendo a qualcuno che ha già effettuato transazioni) o una piattaforma di scambio e trasferire la quantità comprata su un wallet personale (Ledger o KeepKey), meglio se offline, di cui si è in possesso delle chiavi private. In questo caso, si può stare sicuri che un Bitcoin rimarrà sempre un Bitcoin e il rischio di incorrere in truffe o attacchi informatici sarà molto basso.

Leggi pure
Dove Comprare Bitcoin: Lista dei Migliori Siti

Trading di Bitcoin senza comprarli

Un altro modo per investire in bitcoin senza comprarli è il classico trading di cfd. In questo caso si specula solo ed esclusivamente sull’andamento della quotazione dei bitcoin senza acquistarli e detenerli in un wallet. Le transazioni avvengono all’interno delle varie piattaforme di trading sicure e autorizzate da Consob. In questo il prelievo dei guadagni avverrà sempre in moneta fiat, tranne nel caso di iQOption che permette il prelievo in bitcoin o in euro.

E’ bene ricordare che se non si hanno conoscenze di economia e di trading, è bene evitare le operazioni di trading. I guadagni sul breve periodo possono essere cospicui se si hanno le capacità. Quando non si hanno si rischia di perdere tutto in poche operazioni. Se siete degli esperti nel trading cfd e avete una preparazione adeguata per affrontare le oscillazioni vertiginose delle quotazioni di bitcoin e criptovalute varie potete allora provare con uno dei seguenti siti:

Broker Caratteristiche Trading Bitcoin
broker trading bitcoin
  • Trading Bitcoin, Dash, Ethereum, Litecoin
  • Conto Demo Gratis
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Trading di BitCoin e Criptovalute
  • 25€ Gratis Senza Deposito
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading
  • Conto Demo Gratuito
  • Trading Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Nem
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
iqoption trading
  • Trading e Acquisto BitCoin e Criptovalute
  • Trading da 10 €!
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione
broker trading etoro
  • Trading Bitcoin, Dash, Ethereum, Litecoin etc..
  • Copia i Traders con un clic
  • Licenza CySec
conto demo
Leggi la Recensione

Bitcoin opinioni e consigli

bitcoin consigli

Bitcoin è un investimento sicuro?

Investire in Bitcoin oggi potrebbe rappresentare un rischio, presente d’altronde in tutti gli investimenti. Nessuno è in grado di prevedere in che direzione andrà domani, tra un mese o tra un anno: diffidate da chi vi propone investimenti ad alto ROI (Return on Investment) o da chi vuole prevedere con certezza l’andamento di Bitcoin o di qualsiasi altro asset.  Il trend è positivo e potrebbe continuare per diversi mesi o addirittura anni, a seconda delle scelte governative, delle regolamentazioni che verranno attuate, ma soprattutto dall’utilizzo che la popolazione ne farà. Nel caso decideste di investire, tenetevi pronti: le oscillazioni giornaliere di prezzo ne fanno un gioco per chi ha nervi saldi e per chi possiede un innato autocontrollo.

In conclusione, la scelta finale deve essere presa coscienziosamente dal singolo investitore. La raccomandazione generale è sempre quella di informarsi a fondo prima di qualsiasi operazione oppure, se non si ha tempo, rivolgersi ad un professionista.

Commenta per primo questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti

LIMITAZIONI DI RESPONSABILITA'

Su Finaria.it parliamo spesso di Investimenti azionari e di Forex Trading, è bene ricordare ai nostri visitatori che il Forex Trading comporta un elevato livello di rischio e può non essere adatto a tutti gli investitori. Prima di effettuare una registrazione o di cominciare a fare trading online con il forex o attraverso i broker di CFD, si prega di approfondire tutti i rischi associati a questa attività. Tutte le informazioni che troverete su Finaria.it sono pubblicate solo per scopi informativi. Noi non diamo assolutamente alcuna garanzia riguardo la precisione e l'affidabilità di queste informazioni. Qualsiasi azione prenderete sulla base delle informazioni fornite dal nostro sito è rigorosamente a vostro rischio e pericolo e lo staff di Finaria non sarà responsabile di eventuali perdite e / o danni in relazione all'uso delle informazioni o notizie fornite dal nostro sito web.


DIRITTO D'AUTORE

Tutti i contenuti testuali su Finaria sono protetti da copyright e dalle leggi sulla proprietà intellettuale. L'utente non può riprodurre, distribuire, pubblicare o trasmettere qualsiasi contenuto, frase, immagine senza indicare il sito web www.finaria.it come fonte. Finaria non rivendica il copyright sulle immagini usate sul sito web, tra cui loghi, immagini e illustrazioni varie.